Genesis 71/74: i compositori

L'area principale del Forum, dedicata alla storia e alla musica del famoso complesso di rock progressivo.

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 04 Jul 2009, 11:34

Si continua a discutere sul forum riguardo al ruolo compositivo dei vari componenti della band nella fase a 5. Di The lamb ho già scritto in un altro topic. In questo cercherò di ricostruire, aiutato da interviste e varie letture, l'origine delle canzoni da trespass a selling. In alcuni casi le attribuzioni sono incerte o confuse. Naturalmente sono benvenute correzioni e aggiunte...

TRESPASS
- Looking for someone
musica: perlopiù peter
testo: ?
- White mountain
musica: ant e mike
testo: tony
- Visions of angels
musica: ant
testo: ant
- Stagnation
musica: tony, ant, peter, mike
testo: ?
- Dusk
musica: ant e mike
testo: ?
- The knife
musica: tony e pete
testo: pete

NURSERY CRYME
- Musical box
musica: ant, mike, tony?
testo: peter
- For absent friends
musica. steve e phil
testo: steve e phil
- The return...
musica: ?
testo: ?
- Seven stones
musica: tony
testo: tony
- Harold
musica:: ?
testo: peter
- Harlequin
musica: ant e mike
testo: tony
_ Fountain
musica: ant, tony?
testo: tony

- Happy the man
musica: mike e tony
testo: ?

FOXTROT
- Watcher
musica: tony e mike
testo: tony e mike
- Time table
musica: tony
testo: mike
- Get'em
musica: tony e phil
testo: pete
- Can utility
musica: perlopiù steve
testo: steve
- Horizons
musica: steve
- Lovers leap
musica: tony
- Guaranteed
musica: tony
- Willow farm
musica: pete
- Apocalypse
musica: tony, mike e phil
Il testo di suppers dovrebbe essere perlopiù di pete.

Twilight alehouse
musica: ant, tony, pete e mike
testo: ?

SELLING ENGLAND
- Dancing
musica: perlopiù pete
testo: pete
- I know
musica: steve e tony
testo: pete
- Firth
musica: tony
testo: mike e tony
- More fool
musica: mike
testo: mike
- Battle
musica: tony
testo: pete
- Aisle
musica: steve
- Cinema
musica: tony, mike e phil
testo: tony e mike
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby The Serpent » 04 Jul 2009, 13:09

Sapere chi è accreditato di musica e testi dei singoli brani è un plus, un approfondimento della conoscenza generale.

Io, però, faccio una considerazione legata ai tempi in cui nacquero quelle canzoni. Prima dell'onda rock, per la musica popolare si parlava di cantanti e/o autori, cioè singoli artisti. I giovani degli anni 70, sulla spinta dei movimenti embrionali del decennio precedente, desideravano avere una vita partecipativa, di gruppo, comune e condivisa ed aborrivano gli individualismi. I gruppi rock nacquero anche con queste intenzioni, i singoli che si fondevano nel gruppo e producevano arte insieme. Arte e politica, arte e sociologia, arte e modo di vivere. Insieme.

Quindi, io preferisco sempre riferirmi per la musica degli anni 70 ad un lavoro del gruppo, dove i singoli portavano la loro briciola, ma il panino veniva sfornato in comunione. Ed il panino era tanto più saporito quanto più lo sforzo era stato condiviso, magari sfruttando abilità diverse o di peso differente, ma indispensabili al prodotto finale.

Quando gli individualismi hanno prevalso - peraltro come umana tendenza di tutti - i gruppi si sono sfasciati, o ricomposti in differente formazione, o impoveriti lentamente scivolando in un declino artistico più o meno rapido.

In conclusione, trovo il voler analizzare questo aspetto da un punto di vista conoscitivo, o tecnicistico, apprezzabile, ma se con questa analisi si vuole determinare pesi o influenze artistiche dei singoli componenti all'interno di una band, imho, siamo fuori strada e non diamo il giusto valore al gruppo nella sua singolarità e nella sua unicità, temporale ed artistica.

Viva i Genesis! Non viva PG, TB, MR, ecc. in base alla somma delle loro firme sui singoli brani....

[:D][:D][:D][:D]
Watch the serpent tempting me to evil
The guiding hand will help me on
The Serpent
England Seller
England Seller
 
Posts: 564
Joined: 05 Feb 2007, 18:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby Phoberomys » 04 Jul 2009, 13:11

TRESPASS
- Looking for someone
musica: perlopiù peter
testo: Peter con, si dice, interventi di Mayhew
- White mountain
musica: ant e mike
testo: tony
- Visions of angels
musica: ant
testo: ant
- Stagnation
musica: tony, ant, peter, mike
testo: Peter (credo)
- Dusk
musica: ant e mike
testo: credo sempre Ant e Mike
- The knife
musica: tony e pete
testo: pete

NURSERY CRYME
- Musical box
musica: ant, mike, tony e Peter [;)]
testo: peter
- For absent friends
musica. steve e phil
testo: steve e phil
- The return...
musica: tutti quanti, ma visto che somiglia a The Knife direi principalmente Tony e Peter - e Steve alla fine
testo: Peter
- Seven stones
musica: tony
testo: tony
- Harold
musica:: Peter
testo: peter
- Harlequin
musica: ant e mike
testo: tony
_ Fountain
musica: ant, tony? e Mike
testo: tony e Mike e credo Peter

- Happy the man
musica: mike e tony
testo: secondo te un testo che dice "like a nun with a gun, how wonderful fun"? [;)] - Peter

FOXTROT
- Watcher
musica: tony e mike
testo: tony e mike
- Time table
musica: tony
testo: mike mi sa proprio più Tony
- Get'em
musica: tony e phil e Mike per il riff e Peter per le parti col flauto
testo: pete
- Can utility
musica: perlopiù steve
testo: steve
- Horizons
musica: steve
- Lovers leap
musica: tony mi sa tanto anche Peter, pure per la sezione 'New Jerusalem
- Guaranteed
musica: tony
- Willow farm
musica: pete
- Apocalypse
musica: tony, mike e phil
Il testo di suppers dovrebbe essere perlopiù di pete.
suo al 100% [^]

Twilight alehouse
musica: ant, tony, pete e mike
testo: mi sa Peter

SELLING ENGLAND
- Dancing
musica: perlopiù pete
testo: pete
- I know
musica: steve e tony
testo: pete
- Firth
musica: tony
testo: mike e tony
- More fool
musica: mike
testo: mike qualcosina di Phil mi sa che c'è
- Battle
musica: tony si sente dai demo: tutti quanti
testo: pete
- After the Ordeal
musica: steve
- Cinema
musica: tony, mike e phil
testo: tony e mike e Peter per i nomi dei protagonisti
- Aisle of Plenty
Pace-Panzeri-Pilat [:-D]
testo e musica: Peter


PS: il thread dovrebbe essere 71/73 [;)]
Last edited by Phoberomys on 04 Jul 2009, 15:10, edited 1 time in total.
"Che cosa accomuna i Genesis ai Black Sabbath? Il fatto che per un certo periodo entrambi i gruppi, come cantante, hanno avuto Dio" - Langres Livarot.
Phoberomys
Lamb
Lamb
 
Posts: 3890
Joined: 22 Feb 2008, 12:26
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 04 Jul 2009, 13:20

Phobe, mi rifiuto categoricamente di credere che la successione di accordi di Harold the Barrell sia di Peter.[:D] Troppo complessa per un pianista come lui...
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 04 Jul 2009, 13:31

Per composizione si intende l'idea melodica generale, che poi in fase di esecuzione è stata arricchita da tutti. Ma da qualcosa bisognava pur partire.
I testi di time table e fountain risultano proprio di tony, che a quanto pare aveva una predilezione per l'epica e la mitologia.
Lovers leap era una vacchia composizione di tony, risalente ad alcuni anni prima...
Sulla musica di harold non ho trovato nulla, ma l'impronta pianistica mi fa pensare che tony non ne sia estraneo...
Interessante che mayhew contribuì ai testi, non ne sapevo nulla...
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 04 Jul 2009, 14:17

Sempre per la serie diamo a Cesaretto: come le consideriamo le idee chitarristiche di Mick "Fleetwood" Barnard su TMB, riconosciute anche dal gruppo: arrangiamenti o contributo compositivo? [:-I]
Last edited by marbian on 04 Jul 2009, 14:17, edited 1 time in total.
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby smiroldo » 04 Jul 2009, 14:41

quote:
Originally posted by Phoberomys

- Harold
musica:: Peter

ma mi FACCI il piacereeeeeeeeeeeeeee [:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D][:D]

oh, i gabrielliani sono peggio dei negazionisti...[:D][:D][;)][;)]

dico la mia solo sulle musiche, fermo restando che ha ragione serpent sulle linee generali: i brani 70-74 nascono da una idea-composizione prevalente di un singolo, arricchite da idee di un pò tutti (chi più chi meno, i meno li lascio alla vostra immaginazione [:D][:D][:D]

TRESPASS
- Looking for someone: peter parti cantate, tony-ant-mike parti strumentali
- White mountain: ant e mike
- Visions of angels: ant e tony
- Stagnation: ant e mike con qualche little help from tony e peter
- Dusk: ant e mike
- The knife: tony e pete

NURSERY CRYME
- Musical box: ant e mike, tony qualcosina
- For absent friends: steve (phil? che cacchio volete scrivesse phil all'epoca?!?)
- The return: tony con contributi vari di tutti
- Seven stones: tony
- Harold: tony
- Harlequin: ant e mike
- Fountain: tony con contributi vari di tutti

- Happy the man: mike prevalentemente

FOXTROT
- Watcher: tony; mike e phil per la ritmica
- Time table: tony
- Get'em: tony; mike e phil per la ritmica
- Can utility: steve la prima parte, tony la seconda
- Horizons: steve
- Lovers leap: tony
- Guaranteed: tony
- Iknathon: mike
- narcisus: tony
- Willow farm: peter
- Apocalypse: tony; mike e phil per la ritmica
- As sure: tony

Twilight alehouse: boh, penso ant e mike

SELLING ENGLAND
- Dancing: prima parte peter, dal riff cattivo in poi un pò tutti
- I know: prevalentemente steve; tony
- Firth: tony
- More fool: mike
- Battle: tony con (pochi) contributi altrui
- After: steve
- Cinema: tony, mike e peter prima parte; tony mike e phil seconda parte
- Aisle: peter

e già che ci siamo [:D]

- lamb: tony
- fly: mike
- melody: tony e peter
- cuckoo: steve
- cage: tony
- parade: tony
- NYC: mike e tony
- hairless: steve
- counting: peter
- carpet: tony e mike
- chamber: peter con contributi altrui (prev. mike e tony)
- lilywhite: tony e phil
- waiting: tutti
- anyway: tony
- anaesthethist: mike e steve
- lamia: tony
- silent sorrow: mike e tony
- slippermen: tony e contributi vari
- ravine: mike e tony
- light: tony e mike
- riding: tony mike e phil
- rapids: mike
- it: mike

augh [:D]
smiroldo
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 5566
Joined: 25 Oct 2005, 21:37
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby fr.arcuri » 04 Jul 2009, 15:01

secondo me in tutte le vostre liste c'è troppo tony.
sarò io l'idiota ma da quello che ha fatto da solo mi sembra impossibile che sia alla base di tutto questo ben di dio.

le deduzioni a volte sono sbagliate anche se sembrano ovvie.

se "hammer in the sand" fosse stata contenuta in un album dei genesis ed accreditata come composizione a tutto il gruppo chi avreste dedotto esserne il compositore?

se NON rispondete tony allora mentite

[;)]
Last edited by fr.arcuri on 04 Jul 2009, 15:01, edited 1 time in total.
... And the nurse will tell you lies
Of a kingdom beyond the skies ...
fr.arcuri
Lamb
Lamb
 
Posts: 2155
Joined: 26 Jul 2008, 18:32
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby Phoberomys » 04 Jul 2009, 15:12

quote:
Originally posted by smiroldo
[quote]oh, i gabrielliani sono peggio dei negazionisti...[:D][:D][;)][;)]

I Banksiani invece pensano che Tony sia come Silvio: ha fatto tutto lui - l'operaio, il commerciante, il capostazione...! [:p]
"Che cosa accomuna i Genesis ai Black Sabbath? Il fatto che per un certo periodo entrambi i gruppi, come cantante, hanno avuto Dio" - Langres Livarot.
Phoberomys
Lamb
Lamb
 
Posts: 3890
Joined: 22 Feb 2008, 12:26
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 04 Jul 2009, 15:20

quote:
Originally posted by fr.arcuri

secondo me in tutte le vostre liste c'è troppo tony.
sarò io l'idiota ma da quello che ha fatto da solo mi sembra impossibile che sia alla base di tutto questo ben di dio.

le deduzioni a volte sono sbagliate anche se sembrano ovvie.

se "hammer in the sand" fosse stata contenuta in un album dei genesis ed accreditata come composizione a tutto il gruppo chi avreste dedotto esserne il compositore?

se NON rispondete tony allora mentite

[;)]



Francesco, comprendo il tuo ragionamento, però è un fatto che l'arrangiamento pianistico di Hammer in the sand è tutta opera di Nick Magnus, semplicemente Steve non sarebbe stato capace di suonarla in quel modo, non avrebbe saputo come e dove mettere le mani: lui stesso lo riconosce dandone il merito al tastierista. Il brano è accreditato al solo Hackett perchè la progressione melodica e quella armonica sono sue, però come ammette lo stesso Steve in Defector di Giammetti,il brano era stato provato addirittura come un pezzo rock prima di avere quella definitiva ( e bellissima ) veste. Il lavoro di Nick Magnus è stato decisivo. In questo senso, con tutta l'ammirazione che provo per Pietrone, certe tessiture armoniche semplicemente non erano alla sua portata
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby fr.arcuri » 04 Jul 2009, 15:32

quindi tu marbi non puoi escludere che steve abbia avuto da magnus quello che una volta aveva da banks.

e poi la cosa che non capisco è perchè certe tessiture armoniche erano alla portata di tony per una decina d'anni e poi non lo sono state più per gli ultimi 30.
... And the nurse will tell you lies
Of a kingdom beyond the skies ...
fr.arcuri
Lamb
Lamb
 
Posts: 2155
Joined: 26 Jul 2008, 18:32
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 04 Jul 2009, 15:43

Diciamo che però purtroppo Steve in seno ai Genesis non ha mai avuto l'autorità di imporre le proprie (sempre più belle) idee... poi come hai detto giustamente tu, nelle ultime tre decadi Tony più che all'ispirazione musicale ha pensato al suo... Bankstatement[:)][;)]
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 04 Jul 2009, 16:27

Comunque volevo precisare che le attribuzioni da me riportate si basano soprattutto su dichiarazioni fatte dai genesis stessi.
D'altronde che tony e mike siano stati i principali compositori in quegli anni non è una sorpresa.
Un altro dato che emerge è che i testi scritti da peter sono senza dubbio i più interessanti, mentre negli altri c'è una certa tendenza alla retorica.
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby fr.arcuri » 04 Jul 2009, 16:34

quote:
Originally posted by genesisforever

...
D'altronde che tony e mike siano stati i principali compositori in quegli anni non è una sorpresa.
...



invece, ascoltando quello che hanno fatto negli ultimi 3/4 di carriera, è proprio sorprendente che ci siano loro alla base di tutto.

quote:
Originally posted by genesisforever

...

Un altro dato che emerge è che i testi scritti da peter sono senza dubbio i più interessanti ...



novello catalano di arboriana memoria [;)]
... And the nurse will tell you lies
Of a kingdom beyond the skies ...
fr.arcuri
Lamb
Lamb
 
Posts: 2155
Joined: 26 Jul 2008, 18:32
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 04 Jul 2009, 16:42

ma non vi viene il dubbio che tony e mike abbiano "alleggerito" le loro composizioni dopo il 1980 proprio perché si sono spesi così tanto nei seventies?
ricordiamo anche che tony ha lavorato tantissimo anche su trick e wind...non è che tutti i musicisti siano dotati di una creatività infinita... [:-I]
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby smiroldo » 04 Jul 2009, 16:59

quote:
Originally posted by Phoberomys

I Banksiani invece pensano che Tony sia come Silvio: ha fatto tutto lui - l'operaio, il commerciante, il capostazione...! [:p]

e qui casca l'asino...se ti riferisci a me, io non mi reputo AFFATTO banksiano. al limite, hackettiano [^]
quote:
Originally posted by fr.arcuri

e poi la cosa che non capisco è perchè certe tessiture armoniche erano alla portata di tony per una decina d'anni e poi non lo sono state più per gli ultimi 30.

io capisco il fatto che tu non riesca a capacitarti di come uno che ha scritto certe perle si sia poi rincoglionito a comporre certi abomini. ma è così. si chiama:

1. perdita dell'ispirazione (è del tutto fisiologica)
2. voglia di cambiare (in meglio o, nel caso di banks, in peggio)
3. voglia di stupire (e banks ne ha tanta. o credi che faccia sul serio quando dice che that's all è il suo pezzo preferito? [;)])
4. frustrazione nel non saper fare canzoni pop, unite ad una ENORME capatosta.

e poi, se fosse vero quel che dici tu, banks non avrebbe composto NULLA. e chi l'avrebbe scritta l'intro di firth (tanto per dirne UNA)? john silver? [:D]

lo so che è dura, ma devi accettarlo: chi ha composto un buon 40% della musica 1970-1980 dei nostri, è LO STESSO che ha inventato il riff di that's all [:-|][:-|][:-|]
smiroldo
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 5566
Joined: 25 Oct 2005, 21:37
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 04 Jul 2009, 17:26

Come dice smiro le dichiarazioni di tony vanno prese con lepinze, visto la facilità con cui si contraddice.
Un esempio? Sull'album GENESIS, prima ha dichiarato "La seconda facciata è la cosa peggiore che abbiamo fatto in assoluto", dopo qualche tempo "A mio avviso è un album senza punti deboli".
Oppure su WIND, "E' il mio album preferito, quello musicalmente più complesso.", poi "Sull'album non siamo riusciti ad ottenere la varietà che avremmo voluto. Senza i tre brani di Spot the pigeon è troppo pesante."
O ancora su ABACAB "Cambiammo gli arrangiamenti, evitando di fare ciò che veniva naturale. Keep it dark ha un nuovo approcio ed è la più efficace del disco", poi "Abacab non è certo il mio album preferito, anche se era necessario"
Last edited by genesisforever on 04 Jul 2009, 17:28, edited 1 time in total.
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby harlequin » 04 Jul 2009, 19:12

Ma a parte il fatto che Tony è un perverso; ma poi perchè un musicista dovrebbe raccontare la verità ad un giornalista? Cioè non è detto che sia veramente quello che pensa.[:D]
Io non vedo molti cali d'ispirazione nei dischi di Tony, poi, a meno che non vogliate un'eterna Firth of fifth.
E con Pete siete troppo cattivi; harold the barrel è proprio gabrielese invece. Mica era proprio un cretino. Armonie non alla sua portata, esagerati. E le splendide armonie di Family snaphot o Dressing the wound?
Last edited by harlequin on 04 Jul 2009, 19:51, edited 1 time in total.
harlequin
Lamb
Lamb
 
Posts: 2187
Joined: 25 May 2007, 05:55
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 04 Jul 2009, 21:59

Non so Harl, la struttura degli accordi secondo me è tipicamente banksiana, ci sento pure delle parentele con la quasi coeva
( compositivamente) trick...pure il grande numero di cambi di accordi mi porta inevitabilmente sulle tracce di Tonino...che sappiamo quanto amasse esagerare in tal senso...[:D][;)]
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby harlequin » 05 Jul 2009, 04:18

Va bè, tanto non lo sapremo mai. Ma a parte le armonie, pure la melodia e il testo ti sembrano Banksiane? dai mè...[:)]
E da qualche parte devo averlo anche letto; Tony stesso dice che quelle erano le creazioni di Peter che più gli piacevano, quelle così surreali. Comunque quello che avete scritto per me è tutto sbagliato.[:D][:D]
Esempio? Looking for someone. La "canzone" è di Peter (cioè le parti cantate, melodia, armonia e testo)e si sa. Smairo ha scritto: gli inserimenti strumentali sono degli altri 3. Io credo che le parti strumentali siano di tutti e 4, perchè le parti al flauto non sono improvvisazioni su accordi dati, ma sono veri e propri frammenti melodici; per completezza.[:D]
harlequin
Lamb
Lamb
 
Posts: 2187
Joined: 25 May 2007, 05:55
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby fr.arcuri » 05 Jul 2009, 05:02

quote:
Originally posted by smiroldo

[
.....
e poi, se fosse vero quel che dici tu, banks non avrebbe composto NULLA. e chi l'avrebbe scritta l'intro di firth (tanto per dirne UNA)? john silver? [:D]

lo so che è dura, ma devi accettarlo: chi ha composto un buon 40% della musica 1970-1980 dei nostri, è LO STESSO che ha inventato il riff di that's all [:-|][:-|][:-|]



non è che non abbia composto nulla per me, ma sono più che sicuro che senza il pungolo e l'opposizione di alcuni non avrebbe raggiunto certe vette.

usciamo dall'equivoco: io non credo che lui non sappia comporre.
io credo che non sappia comporre da solo.
o meglio che da solo non riesca a fare uscire fuori le perle di cui tutti gli siamo riconoscenti.
non è che gli servono idee: gli serve uno sprone.

e neanche il calo di ispirazione mi convince: island in the darkness, le due con fish di still piuttosto che uncertain weather non mi sembrano parti di una creatività asfittica ma di uno a cui nessuno più gli diceva:
smetti di fare il mongospastico e suona!
... And the nurse will tell you lies
Of a kingdom beyond the skies ...
fr.arcuri
Lamb
Lamb
 
Posts: 2155
Joined: 26 Jul 2008, 18:32
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby harlequin » 05 Jul 2009, 05:22

Ma di chi diavolo parli?[:0] Non saprebbe comporre da solo? MA di chi parli di Tony montana? o di Ringo Starr? Questa è forse la cosa più assurda che abbia mai letto da quando sono nel Forum.
harlequin
Lamb
Lamb
 
Posts: 2187
Joined: 25 May 2007, 05:55
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 05 Jul 2009, 05:30

quote:
Originally posted by harlequin

Va bè, tanto non lo sapremo mai. Ma a parte le armonie, pure la melodia e il testo ti sembrano Banksiane? dai mè...[:)]
E da qualche parte devo averlo anche letto; Tony stesso dice che quelle erano le creazioni di Peter che più gli piacevano, quelle così surreali.



Plot narrativo, galleria dei personaggi e andamento melodico sono Pietreschi fino al midollo ( e questa te la concedo,[:-D][;)]) però, fosse stata da lui armonizzata, per me a Gabriel al terzo cambio d'accordo je s'intrecciavano i diti e nujaaaa faceva a annà avanti...[:D][:D][:D][;)]
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby fr.arcuri » 05 Jul 2009, 05:46

quote:
Originally posted by harlequin

Ma di chi diavolo parli?[:0] Non saprebbe comporre da solo? MA di chi parli di Tony montana? o di Ringo Starr? Questa è forse la cosa più assurda che abbia mai letto da quando sono nel Forum.




caspita, sono trent'anni che ci propina cose assurde e loo difendete pure, ed io sono assurdo perchè lo scrivo!

se lui fosse stato così fondamentale nei genesis avrebbe fatto grandi cose pure da solo.

invece i suoi risultati, non parlo di vendite ma artistici, nelle prove soliste sono stati i più scarsi.

dobbiamo credere che sia un fenomeno?

ok crediamolo, però a giudicare da that's all e who dunnit la cosa assurda è che da quella penna siano uscite altre cose.

vorrei proprio vedere chi si ricorderebbe di lui se avesse cominciato la sua carriera nel 1983 o se se ne fosse andato lui dai genesis invece di peter e steve.
... And the nurse will tell you lies
Of a kingdom beyond the skies ...
fr.arcuri
Lamb
Lamb
 
Posts: 2155
Joined: 26 Jul 2008, 18:32
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby Phoberomys » 05 Jul 2009, 06:04

Allora: Banks è un fenomeno & un genio - se non lo è lui allora chi lo è? [:-I]

E' anche il componente fondamentale dei Genesis, nel senso che c'è sempre, ha "composto" più di tutti e ha "scritto" almeno qualcosa in quasi tutti i brani.

Porrei l'accento sul concetto di 'fondamenta', però: mi sento di concordare con Fr. sul fatto che avesse bisogno di un pungolo, uno sprone, soprattutto nel comporre canzoni pop.
Nei suoi album solisti ci prova, ma raramente funziona: la melodia non 'gira', c'è sempre la nota di troppo o non al posto giusto.
Giusto per i suoi stessi scopi, per le finalità di un brano pop, quelli che tutti gli altri hanno dimostrato di saper scrivere benissimo (persino Steve [;)]: How Can I è spettacolare).
I testi, poi, e le parti vocali lasciano parecchio a desiderare - sempre ai fini della (desiderata, voluta) cantabilità 'popolare'.

PS: That's All è deliziosa. [:)]
Ma io che ne so, a me piace Kiss of Life. [:D]
"Che cosa accomuna i Genesis ai Black Sabbath? Il fatto che per un certo periodo entrambi i gruppi, come cantante, hanno avuto Dio" - Langres Livarot.
Phoberomys
Lamb
Lamb
 
Posts: 3890
Joined: 22 Feb 2008, 12:26
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby harlequin » 05 Jul 2009, 07:26

Non so se questa è una forzatura, quella delle pop songs, lo sai Phoebe? Many too many che cos'è? E' proprio radiofonica. For a while cos'è? Per me sa scrivere anche brani pop, guarda un po'. Sai l'unica cosa che mi viene da pensare? Che Peter all'epoca spingesse per non avere solo scariche di mellotron o assoli che riconducessero ad altri gruppi progr, per essere poiù originali possibile; che lo contenesse un pochettino, opponendosi. Questo si. Ma tanto sarebbero stati originali lo stesso, pure senza contenere.
harlequin
Lamb
Lamb
 
Posts: 2187
Joined: 25 May 2007, 05:55
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby The Serpent » 05 Jul 2009, 07:47

quote:
Originally posted by harlequin

.......
Sai l'unica cosa che mi viene da pensare? Che Peter all'epoca spingesse per non avere solo scariche di mellotron o assoli che riconducessero ad altri gruppi progr, per essere poiù originali possibile; che lo contenesse un pochettino, opponendosi. Questo si. Ma tanto sarebbero stati originali lo stesso, pure senza contenere.



Cioè: senza PG i G sarebbero stati un gruppo molto più prog, non so i nuovi KC o VDGG. Ed infatti, non appena uscito lui dal gruppo, è iniziato il periodo più ricco musicalmente ed artisticamente. Restava ancora l'ostacolo di quel paracarro di SH, che ha frenato ancora per un paio di album l'estro musicale di Tony e dei fedelissimi Mike e Phil. Con il trio rimasto solo, finalmente il gruppo ha potuto far vedere come si compone musica, come si possono raggiungere le vette artistiche.[O:-)][8:-x]
Oppure le vette delle classifiche?[;)][:-D][:-D][:-D][:-D]

[:D][:D][:D][:D]
Watch the serpent tempting me to evil
The guiding hand will help me on
The Serpent
England Seller
England Seller
 
Posts: 564
Joined: 05 Feb 2007, 18:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby harlequin » 05 Jul 2009, 08:07

Infatti pure io penso che Wind sia il puù ricco musicalmente, ma è altro discorso.
harlequin
Lamb
Lamb
 
Posts: 2187
Joined: 25 May 2007, 05:55
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby Thomas Eiselberg » 05 Jul 2009, 08:12

quote:
Originally posted by fr.arcuri


se lui fosse stato così fondamentale nei genesis avrebbe fatto grandi cose pure da solo.

invece i suoi risultati, non parlo di vendite ma artistici, nelle prove soliste sono stati i più scarsi.

dobbiamo credere che sia un fenomeno?

ok crediamolo, però a giudicare da that's all e who dunnit la cosa assurda è che da quella penna siano uscite altre cose.

vorrei proprio vedere chi si ricorderebbe di lui se avesse cominciato la sua carriera nel 1983 o se se ne fosse andato lui dai genesis invece di peter e steve.



1)Se uno è un fenomeno in un gruppo può avere pure una carriera solista disastrosa o irrilevante, e la musica è piena di questi casi.

2)Se se ne fosse andato lui dai Genesis anzichè Peter o Steve, i Genesis avrebbero chiuso bottega,.
Non avrebbe mai cominciato la sua carriera nel 1983, altrimenti i Genesis non sarebbero esistiti

3)In Island in the darkness chi l'avrebbe spronato? Lui stesso? Il pezzo è suo. Tony è capacissimo di scrivere capolavori anche da solo, semplicemente ad un certo punto non ha più voluto. E' difficile accettarlo, ma è così.
Semplicemente si è incaponito nel voler scrivere pezzi pop, e a detta anche di Phil cantare sulla sua musica è difficilissimo, figuriamoci cercare allo stesso tempo di far battere il piedino.

E questo lo dico da hackettiano, va bene non concordare e non approvare un cambiamento, ma non si può neanche negare l'evidenza dei fatti: senza Tony i Genesis non sarebbero mai esistiti (non lasciamoci accecare dall'antipatia, anch'io di sassolini ne avrei...).

In merito alle sue contraddizioni nelle interviste, non è una novità: da padre padrone del gruppo gli piace scombinare le carte, spiazzare, dire stupidate.

Altrimenti l'unica altra spiegazione è che non abbia mai ascoltato un disco dei Genesis[:D]
Last edited by Thomas Eiselberg on 05 Jul 2009, 08:14, edited 1 time in total.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby Rael Matrix » 05 Jul 2009, 08:20

Ho letto che The Light viene attribuita a Tony&Mike.
E' di Phil, probabilmente un'avanzo dei Flaming Youth.
Rael Matrix
Lamb
Lamb
 
Posts: 3197
Joined: 22 Mar 2007, 05:36

Genesis 71/74: i compositori

Postby Rael1978 » 05 Jul 2009, 10:05

The Light e' principalmente di Phil,con alcune parti aggiunte da Ronnie Caryl,e alcuni passaggi aggiunti poi da Steve.

(cfr.intervista Steve Hackett Dusk 61).

Che sia il testo di Tony e Mike ? [:-I]
Rael1978
Lamb
Lamb
 
Posts: 1285
Joined: 07 Mar 2008, 14:12
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 06 Jul 2009, 07:11

appoggio sicuramente le tesi di fr. e phobe in merito a Banks (se no che talebano sarei???) [;)][:D]

aggiungo solo da parte mia che il genio (presunto o meno) di Anthony Banks necessitasse proprio di uno sprone
e di una limatura(come detto da Phobe), che è anche la mia tesi principale dell'analisi sui Genesis come collettivo: fortuna ha
voluto che Banks incontrasse sulla sua strada non gente come Ian Gillan o Ritchie Blackmore(pur con tutto il
rispetto) o altri, ma invece gente dalla caratura musicale ed immaginativa quali Peter GABRIEL o Steve-"chitarrista
cerca collettivo disposto ad allargarsi oltre lo stagnante panorama musicale"-HACKETT... il risultato di
quelle canzoni e di quegli albums storici, il periodo dell'ORO 70/74, era un lavoro di squadra fatto di
"tempeste di cervelli", DI QUEI CERVELLI...

i primi LP solo di Banks (che conosco) fanno intravedere una discreta propensione compositiva, sono ricchi di gusto per la melodia ricercata, musicalmente raffinati, però sono lontani, secondo me, dai risultati finali ottenuti da Peter e Steve se osservati nei rispettivi primi lavori solisti.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby ciciuisss » 06 Jul 2009, 07:21

Mi pare che le attribuzioni di Smiro sui compositori siano le più centrate.
"We've got to get in to get out"
User avatar
ciciuisss
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 415
Joined: 04 Sep 2008, 12:54
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 06 Jul 2009, 07:58

Veramente nessuno dei cinque da solista (con le dovute differenze) ha più raggiunto i livelli dei genesis anni 70.

Comunque vedo che nessuno ha risposto alla mia domanda:
ma non vi viene il dubbio che tony e mike abbiano "alleggerito" le loro composizioni dopo il 1980 proprio perché si sono spesi così tanto nei seventies?

E aggiungo: Le composizioni di banks su trick e wind sono magnifiche...strano, visto che mancava lo sprone di Pietro il grande...[:D][:D][:D]
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby smiroldo » 06 Jul 2009, 08:01

quote:
Originally posted by genesisforever

Comunque vedo che nessuno ha risposto alla mia domanda:
ma non vi viene il dubbio che tony e mike abbiano "alleggerito" le loro composizioni dopo il 1980 proprio perché si sono spesi così tanto nei seventies?

ma certo che è così! (ihmo) [;)]
quote:
Originally posted by genesisforever

Le composizioni di banks su trick e wind sono magnifiche...strano, visto che mancava lo sprone di Pietro il grande...[:D][:D][:D]

che c'entra, sono state pubblicate nel 76, ma composte quando Lui ancora c'era...e poi l'Aura mica svanisce di colpo...[:D][:D]
smiroldo
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 5566
Joined: 25 Oct 2005, 21:37
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 06 Jul 2009, 08:15

Già, sicuramente l'ombra lunga del suo spirito è arrivata anche fino a burning rope, culdesac e dukes travels... [:D][:D][:D]
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby Thomas Eiselberg » 06 Jul 2009, 08:15

quote:
Originally posted by aorlansky60


i primi LP solo di Banks (che conosco) fanno intravedere una discreta propensione compositiva, sono ricchi di gusto per la melodia ricercata, musicalmente raffinati, però sono lontani, secondo me, dai risultati finali ottenuti da Peter e Steve se osservati nei rispettivi primi lavori solisti.



Questo è ovvio, soprattutto rispetto ai dischi di Steve[:D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 06 Jul 2009, 08:22

quote:
Originally posted by genesisforever



Comunque vedo che nessuno ha risposto alla mia domanda:
ma non vi viene il dubbio che tony e mike abbiano "alleggerito" le loro composizioni dopo il 1980 proprio perché si sono spesi così tanto nei seventies?





La mia convinzione resta che "l'alleggerimento" sia dovuto al grande successo di Face Value: l'involontario spartiacque del modo di pensare
la musica di Tony e Mike: probabilmente senza questo enorme successo i G. avrebbero continuato nel bene e nel male sul proprio cammino e non sarebbero durati così tanto, alimentati anche dall'immagine forte di Phil solista...
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 06 Jul 2009, 08:25

Su Steve non discuto (anche se non siamo certo ai livelli di foxtrot&c.), sui primi 2 lavori di gabriel invece avrei parecchio da obiettare...li trovo piuttosto modesti e inconcludenti, con poche vette e tante ciofeche. I capolavori di peter arriveranno dopo, nel 1980, e musicalmente saranno quanto di più lontano si possa pensare dai genesis anni 70.
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 06 Jul 2009, 08:32

Certamente il successo solista di Phil ha avuto il suo peso, come anche un cambio dei gusti musicali, ma.....
Marbian se non sbaglio sei un musicista (ed ex componente di una ottima prog-band italiana!). ti chiedo:
dopo aver composto e suonato 7 capolavori di livello stratosferico e ricchissimi di inventiva musicale, in tutta onestà, credi fosse possibile continuare a quei livelli ancora per molto? specie senza cadere nella tentazione di ripetersi?

Personalmente piuttosto che ascoltare minestre riscaldate dei tempi d'oro preferisco mille volte che i genesis si siano riproposti con una musica nuova, più immediata ma non per questo disprezzabile.
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 06 Jul 2009, 08:35

quote:
Originally posted by genesisforever


Comunque vedo che nessuno ha risposto alla mia domanda:
ma non vi viene il dubbio che tony e mike abbiano "alleggerito" le loro composizioni dopo il 1980 proprio perché si sono spesi così tanto nei seventies?

E aggiungo: Le composizioni di banks su trick e wind sono magnifiche...strano, visto che mancava lo sprone di Pietro il grande...[:D][:D][:D]




Hanno giocato più fattori:

il grande immediato successo raccolto dal Phil solista di Face Value come ricordato da Marbian, ma anche :

il fatto di essere rimasti in tre... oltre al fatto di dovere fare i conti con i tempi e relativi gusti del pubblico...

se già negli anni 70 il prog era un genere di nicchia, l'arrivo del punk aveva acceso nell'opinione comune
del pubblico il fatto che quella musica estetizzante fosse pretenziosa ed eccessivamente tecnica, arrivando
ad una condanna vera e propria quando non era derisione pura... BANKS RUTHERFORD e COLLINS devono per forza
avere considerato i pericoli a cui si sarebbero esposti se avessero continuato con quella formula, che per
altro già alcuni anni prima con ATTWT aveva palesato cedimenti negli intenti e propensione verso un pop più incline al
"commerciale" (Follow docet)...

per la magnificenza di TRICK non posso che concordare, in fondo tecnica e talento non possono venire spazzati via improvvisamente da un transfuga, però già da Wind si intravede qualche crepa che in passato non c'era mai stata(o quasi)... Your own e quant'altro...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 06 Jul 2009, 08:52

Bhè brani non troppo riusciti sono presenti anche negli album precedenti (for absent, visions of angels, more fool me, I know what i llike, battle [:D], vari frammenti di lamb)...diciamo che in wind, che pure è un album splendido, per la prima volta non erano presenti elementi innovativi, palesando la necessità di un cambiamento. E forse evidenziando il fatto che i genesis ormai nel progressive rock avevano già detto tutto, assicurandosi un posto nella storia del genere e del rock in generale.

Resta il fatto che era il momento di cambiare: i Genesis scelsero di virare in direzione di un pop-rock più semplice ma sempre personale e riconoscibile. E durante questo lungo percorso alle volte hanno deluso le aspetative (IT e CAS) ma ci hanno anche regalato tanta buona musica (Down, Burning, tutto duke, abacab, dodo, mama, home bts, vari brani di WCD) e anche tanti singoli commerciali ma riusciti (ce ne fossero in giro di hitsingles così)....
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby Thomas Eiselberg » 06 Jul 2009, 09:08

Il fattore Steve ha inciso molto.

Sebbeno scartassero i suoi pezzi in quantità industriale lo stesso Tony ha ammesso (lo si legge su Genesis Revelations) che And then... era un album più semplice perchè senza Steve non erano più in grado di sviluppare un certo tipo di pezzi, secondo lui Burning rope ad esempio doveva essere un pezzo come quelli dei vecchi tempi, am Mike si limitava a suonare nota per nota e ciò non aiutava nello sviluppare il brano in chiave prog.

Hanno quindi cominciato a cambiare la loro proposta sia perchè volevano (arrivo del punk, e mutamento del clima musicale dell'epoca, successod i Phil ecc.), sia perchè certi pezzi senza Steve non erano più posssibili.
Di tanto in tanto continuavano a scrivere pezzi prog e di altre belle canzoni ne hanno ancora scritte, ma non componevano più come una volta, hanno dovuto cambiare pelle (con Mike che doveva fare pure il ruolo di chitarrista hanno divuto scegliere di comporre cose più semplici e meno sviluppate).

Dire ancora qualcosa di nuovo in un genere ormai dato per morto (e nel quale avevano forse dato tutto), senza due grandissime figure come Steve e Peter è diventato impossibile (i pezzi prog dal 1977 in poi sono ancora belli, ma risultano piuttosto nostalgici e loro ne erano consapevoli).

Insomma io credo che pur non condividendo la scelta dei pezzi in se, il cambiamento fosse necessario.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 06 Jul 2009, 09:43

quote:
Originally posted by genesisforever

Certamente il successo solista di Phil ha avuto il suo peso, come anche un cambio dei gusti musicali, ma.....
Marbian se non sbaglio sei un musicista (ed ex componente di una ottima prog-band italiana!). ti chiedo:
dopo aver composto e suonato 7 capolavori di livello stratosferico e ricchissimi di inventiva musicale, in tutta onestà, credi fosse possibile continuare a quei livelli ancora per molto? specie senza cadere nella tentazione di ripetersi?

Personalmente piuttosto che ascoltare minestre riscaldate dei tempi d'oro preferisco mille volte che i genesis si siano riproposti con una musica nuova, più immediata ma non per questo disprezzabile.



Sono d'accordissimo con te...dopo diverso tempo è giusto cercare nuovi stimoli...però vorrei fare una riflessione: Tony iniziò con A curious feeling un tipo di ricerca dalle armonie quasi jazzate...a distanza di tanti anni ha dichiarato: quel disco mi piace ancora molto... se avesse avuto un grande successo avrei senz'altro proseguito su quella strada.

Ecco, tutto sommato non mi sarebbe dispiaciuto un pò più di sperimentazione in quel senso, in fondo le strade per rinnovarsi potevano essere infinite, ma visto il successo ottenuto da Phil ( e a dispetto dei miei gusti) i G. hanno avuto ragione perlomeno in fatto di vendite e in fondo hanno composto pure qualcosa di valido in quasi tutti i lavori post 80.

Sinceramente però un pò di dispiacere mi rimane [:(]
Last edited by marbian on 06 Jul 2009, 09:43, edited 1 time in total.
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby Tommy Banks » 06 Jul 2009, 09:44

quote:
Originally posted by Phoberomys

quote:
Originally posted by smiroldo
[quote]oh, i gabrielliani sono peggio dei negazionisti...[:D][:D][;)][;)]

I Banksiani invece pensano che Tony sia come Silvio: ha fatto tutto lui - l'operaio, il commerciante, il capostazione...! [:p]


Ma è vero! [:D]
Tommy Banks
Lamb
Lamb
 
Posts: 2305
Joined: 16 May 2007, 13:35
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby Tommy Banks » 06 Jul 2009, 09:47

quote:
Originally posted by smiroldo
lo so che è dura, ma devi accettarlo: chi ha composto un buon 40% della musica 1970-1980 dei nostri, è LO STESSO che ha inventato il riff di that's all [:-|][:-|][:-|]



E' così ti devi arrendere all'evidenza.
Banks dopo il 1981 è stato sostituito da un postino.
That's all è pura perversione.
Mi ricordo anche che in pieno delirio disse che l'Hammond B3 che c'era nel video era solo per bellezza,in quanto il Sinclavier suonava molto meglio...[:D]
Tommy Banks
Lamb
Lamb
 
Posts: 2305
Joined: 16 May 2007, 13:35
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby harlequin » 06 Jul 2009, 09:48

Marbie, la so pure io sta cosa. Ma dove le senti ste armonie jazzate? per capire te lo chiedo.[:D]
harlequin
Lamb
Lamb
 
Posts: 2187
Joined: 25 May 2007, 05:55
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 06 Jul 2009, 09:54

Nell'uso discreto di dissonanze in From the Undertow d esempio, che fanno bella mostra di sè anche nell'incipit di Evidence of Autumn, negli armonie delle strofe di Lucky me, After the Lie o in quelle di You: certo non di estrazione genesisiana ma che ben si amalgamavano con la voce BLUESY del buon Kim Beacon...un tipo di malinconia meno europea e un filino più americana...
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby Tommy Banks » 06 Jul 2009, 09:58

quote:
Originally posted by marbian
Sono d'accordissimo con te...dopo diverso tempo è giusto cercare nuovi stimoli...però vorrei fare una riflessione: Tony iniziò con A curious feeling un tipo di ricerca dalle armonie quasi jazzate...a distanza di tanti anni ha dichiarato: quel disco mi piace ancora molto... se avesse avuto un grande successo avrei senz'altro proseguito su quella strada.

Sinceramente però un pò di dispiacere mi rimane [:(]



Infatti lui ha VOLUTO CAMBIARE PER IL SUCCESSO!
Se il suo bellissimo primo disco avesse sfondato ora avremmo altrettanti dischi belli.
Lui voleva essere come Phil Collins il re Mida del Pop.
Solo conoscendo la sua caparbietà si può capire perchè ha scritto tanti insuccessi pop,sprecando più di 20 anni della sua vita.
Tommy Banks
Lamb
Lamb
 
Posts: 2305
Joined: 16 May 2007, 13:35
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 06 Jul 2009, 10:43

Marbian ha scritto :

"Tony iniziò con A curious feeling un tipo di ricerca dalle armonie quasi jazzate...a distanza di tanti anni ha
dichiarato: quel disco mi piace ancora molto... se avesse avuto un grande successo avrei senz'altro proseguito
su quella strada. "



A CURIOUS FEELING per me è incredibilmente BANKS per raffinatezza ed eleganza, un disco che ascolto con piacere
ancora oggi; però c'è un discorso di fondo che vorrei sottolineare circa quanto ha postato Marbian:

quel "se avesse avuto successo","avrei proseguito per quella strada"... che denota una certa mancanza di
coraggio, come se questo si fosse ormai tramutato in "mestiere", quel coraggio che indubbiamente, consci o
meno, avevano lui ed i suoi compagni di cordata 10 anni prima, quando realizzavano prima Trespass poi in
sequenza gli albums fino a LAMB e TRICK... tutti dischi caratterizzati da scarso o nullo successo commerciale
ma in fatto di idee musicali uno più potente e caratteristico e memorabile dell'altro... al tempo erano -credo-
più che consapevoli che con quelle idee non si sarebbero arricchiti(ed i dati di vendite del tempo hanno
parlato chiaro), e ciò nonostante evidentemente davano retta nel comporre a ciò che gli sembrava più in linea
con il loro orgoglio di compositori rispetto a quello che si sarebbe potuto realizzare concedendo maggiore
compromesso verso un lato di più facile lettura da parte del pubblico... ed in effetti, fino a Wind ebbero una
platea tutto sommato limitata, che si estese e si dilatò tantissimo con l'arrivo e la pubblicazione di ATTWT...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 06 Jul 2009, 10:54

Aor, è proprio quello che volevo intendere...Behind the lines [;)]
Però diciamo pure che dopo l'ottimo compromesso artistico commerciale di Duke (ricordiamolo, arrivò primo in Inghilterra e se non sbaglio undicesimo nel grandissimo mercato degli States) i Genesis il loro soldo lo avevano messo da parte...il successo di Phil aprì loro la ghiotta occasione di conquistare nuove fette di pubblico.

Intendiamoci, non faccio il moralista e di fronte ai guadagni stratosferici degli anni 80-90, li comprendo. Il mio errore, da piccolo-borghese quale sono, è di anteporre sempre l'arte a tutto il resto [:D]
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby genesisforever » 06 Jul 2009, 11:14

Però consideriamo anche che avevano fatto tanti anni di gavetta e tournees sfibranti, forse un pò di successo e tornaconto economico lo meritavano pure.
Poi parliamoci chiaro: a TUTTI, anche ai musicisti più coraggiosi, farebbe piacere vendere milioni di dischi e godere di folle oceaniche ai propri concerti.
E tutti ci hanno provato: pete con sledgehammer, big time e shock the monkey, mike con i meccanici, phil con i suoi innumerevoli hits, anche steve con i gtr (se non era un gruppo da classifiche quello...). Tony è l'unico che non ci è mai riuscito (probabilmente perché è contro la sua natura, malgrado lui non lo ammetta!) ed è naturale che ne sia un pò frustrato.
In fondo credo che ultimamente se ne sia reso conto, visto che ha pubblicato Seven e si parlava di un secondo album orchestrale...
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby marbian » 06 Jul 2009, 11:25

Yes, ma il successone era già arrivato con ATTWT e Duke.
E anche il già costante successo di vendite del loro back-catalogue li avrebbe fatti vivere di rendita per un altro paio di vite[:D]

Riconosco che i miei sono sofismi ma un bilanciamento più equo tra avidità e dignità artistica mi avrebbe fatto felice.

[:-I] d'accordo, chi sono io per influenzare le scelte artistiche dei nostri? [:-D][;)][:D]
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 06 Jul 2009, 11:34

In un passato nemmeno troppo remoto ero molto più inflessibile nei miei giudizi sui Genesis anni 80, affermando che avevano buttato
letteralmente alle ortiche un immenso talento per vendersi spudoratamente allo show-bizz... oggi sono più
pragmatico e condiscendente, nel senso che per avere regalato ai tempi e alla storia quanto hanno saputo e
voluto fare da Trespass a Wind, ben venga per loro il successo seppure condito dalle cacatine da "Genesis" in poi... successo che non avrebbero mai potuto ottenere con la sontuosità di THE LAMB o altre cose simili.
Soprattutto poi se considero che moltissimi pseudo "artisti" pop di fatto hanno realizzato solo ed esclusivamente cacatine nel corso di intere carriere...

I Genesis almeno hanno realizzato anche Musica.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby Duke of Mar » 06 Jul 2009, 18:09

quote:
Originally posted by smiroldo

oh, i gabrielliani sono peggio dei negazionisti...[:D][:D][;)][;)]


[:-D][:-D][:-D][:-D][:-D][:-D][:-D][:-D][:-D][:-D]
"Ripples never come back"

"Tutti noi duri, in fondo, siamo sentimentali senza speranza" Raymond Chandler
User avatar
Duke of Mar
Lamb
Lamb
 
Posts: 9951
Joined: 31 Oct 2005, 15:20
Location: Italy

Genesis 71/74: i compositori

Postby fr.arcuri » 06 Jul 2009, 19:02

quote:
Originally posted by aorlansky60

In un passato nemmeno troppo remoto ero molto più inflessibile nei miei giudizi sui Genesis anni 80, affermando che avevano buttato
letteralmente alle ortiche un immenso talento per vendersi spudoratamente allo show-bizz...



i genesis HANNO buttato letteralmente alle ortiche un immenso talento per vendersi spudoratamente allo show-biz.
Last edited by fr.arcuri on 06 Jul 2009, 19:03, edited 1 time in total.
... And the nurse will tell you lies
Of a kingdom beyond the skies ...
fr.arcuri
Lamb
Lamb
 
Posts: 2155
Joined: 26 Jul 2008, 18:32
Location:

Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 07 Jul 2009, 06:39

E' un dato di fatto. E allora? Che possiamo farci?
La storia ha parlato e si è espressa con le loro scelte musicali.

Se avessero continuato a sfornare meraviglie paragonabili allo standard di THE LAMB anno dopo anno dal 1978 al
1990, io personalmente sarei stato felicissimo ed avrei continuato a seguirli con entusiasmo, e con me credo
tutti il pubblico fedele dei primi anni, il cui contributo totale, però, non sarebbe riuscito a far realizzare
ai SIGG. BANKS-RUTHERFORD-COLLINS IL SUCCESSO DI VENDITE(e relativi soldi) come poi è successo per quello che hanno pubblicato dal 1978 in poi... Scendendo (spudoratamente in molti casi) a compromessi, hanno allargato
il loro bacino di pubblico ed acquirenti. Per quello che hanno saputo comporre e realizzare negli anni 70, per
me se lo meritano pure. Salvo effettivamente considerare che è proprio vero che la massa famelica di consumatori di musica pop commerciale vuole ed esige roba facile usa-getta da essere pigramente divorata... un
mattone seppur MAGNIFICENTE quale THE LAMB è molto più ostico da digerire, occorre far funzionare la materia
grigia ed avere maturato già un certo grado di predisposizione per quella indubbiamente più complicata proposta
musicale...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby Betelgeuse » 21 Nov 2013, 17:53

E VAI COL RIPESCAGGIO! [:D] Dopo più di 4 anni, a un topic a cui non ho mai risposto [:)]

Ecco quello che penso io sulle composizioni: mi limito soltanto alla musica però


TRESPASS
- Looking for someone: Peter ( prima parte ), Tony ( seconda parte )
- White mountain: Mike e Tony
- Visions of angels: Ant e forse Tony
- Stagnation: Ant e Mike
- Dusk: Ant e Mike
- The knife: Assolutamente Tony ( ma a lui The Knife non è mai piaciuta granchè [:0] ), ma anche Peter ci mette lo zampino ( soprattutto con la parte centrale di flauto )
NURSERY CRYME
- Musical box: Tony, Ant e Mick Barnard
- For absent friends: Steve e Phil
- The return... : secondo me tutti e 5
- Seven stones: Tony e in misura minore Mike
- Harold: Tony e forse Peter
- Harlequin: Mike
_ Fountain: Ant e Tony
FOXTROT
- Watcher: Mike e Tony
- Time table: chiaramente Tony
- Get'em: Tony ( i contributi di Phil, indicati da qualcuno, mi sembrano improbabili, IMHO )
- Can utility: Tony e Steve
- Horizons: Steve
- Supper's Ready: tutti e 5
SELLING ENGLAND
- Dancing: Tony e Peter
- I know: Tony e Phil
- Firth: Tony
- More fool: Mike
- Battle: Tony e forse Peter
- Aifter the Ordeal: Steve
- Cinema: Tony, Mike e Phil
- Aisle of Plenty: dovrebbe essere Peter
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby 11mo Conte di Mar » 24 Nov 2013, 21:24

Alla luce della lettura del nuovo libro di Mario Giammetti forse si può fare maggiormente luce sulla provenienza dei brani.

LOOKING FOR SOMEONE Gabriel con piccolo aiuto da Phillips
WHITE MOUNTAIN Phillips/Rutherford
VISIONS OF ANGELS Phillips con l'apporto di Banks.
STAGNATION Base iniziale di Phillips/ Rutherford ma con successivi inserti di Banks, Gabriel si limita al flauto e al testo.
DUSK Phillips/Rutherford
THE KNIFE La base del brano è di Banks/Gabriel con apporti di Phillips e Rutherford nella parte strumentale.


THE MUSICAL BOX Rutherford e Phillips la base del brano, apporto di Banks. Testo di Gabriel
FOR ABSENT FRIENDS Hackett con apporto di Collins
THE RETURN OF GIANT HOGWEED La base del brano pare sia Banks/Rutherford con apporti successivi di Hackett. Testo di Gabriel.
SEVEN STONES Banks sia musica che testo.
HAROLD THE BARREL Gabriel con apporto di Collins al testo.
HARLEQUIN Rutherford/Phillips
THE FOUNTAIN OF SALMACIS Prima parte di Banks, poi prende forma dalla improvvisazioni del gruppo. Testo Banks/Gabriel.

WATCHER OF THE SKIES Da una base di Banks prende forma con apporti anche degli altri. Testo di Rutherford e Banks.
TIME TABLE Banks.
GET'EM OUT BY FRIDAY Da riff di Banks il brano si sviluppa con il contributo di tutti. Testo di Gabriel.
CAN-UTILITY & THE COASTLINERS Inizio di Hackett, inserti di Rutherford e Banks. Testo di Hackett.
HORIZONS Hackett (Ma va!!)
SUPPER'S READY Ovviamente di tutti con qualche eccezione. Testo di Gabriel.
In particolare: Lover's leap di Banks, Guaranteed eternal sanctuary man secondo Collins é di Gabriel ma secondo Hackett è di Banks, Willow farm di Gabriel, Apocalypse in 9/8 di Banks/Rutherford.

DANCING WITH THE MOONLIT KNIGHT La splendida parte iniziale è scritta al piano da Gabriel, poi apporti di Banks, Rutherford e Hackett. Testo di Gabriel.
I KNOW WHAT I LIKE da un riff di Hackett sviluppata dal gruppo ma sostanzialmente da Banks. Testo credo di Gabriel.
FIRTH OF FIFTH Banks. Hackett crea l'assolo leggendario espandendo le note della linea melodica di Banks. Testo di Banks e Rutherford.
MORE FOOL ME Rutherford e Collins, lo sanno anche i sassi.
THE BATTLE OF EPPING FOREST Brano collage con apporto di gruppo ma a struttura Banksiana. Testo di Gabriel.
AFTER THE ORDEAL Pezzo composto principalmente da Hackett e con l'apporto di Banks, di cui il tastierista praticamente si vergogna.
THE CINEMA SHOW Prima parte di Rutherford, poi cavalcata trionfale di Banks in jam con Rutherford e Collins. Testo di Rutherford e Banks.
AISLE OF PLENTY Gabriel.

Per The lamb si sa che i testi furono tutti di Gabriel tranne uno...

THE LAMB LIES DOWN ON BROADWAY Banks/Gabriel
FLY ON A WINDSHIELD Hackett/Banks
BROADWAY MELODY OF 1974 Banks/Rutherford/Gabriel
CUCKOO COCOON Hackett (con la collaborazione del fratello John)
IN THE CAGE Banks
THE GRAND PARADE OF .... Banks su commissione di Gabriel per questioni di trama del concept...
BACK IN NYC Rutherford/Banks
HAIRLESS HEART Hackett/Banks
COUNTING OUT TIME Gabriel
CARPET CRAWLERS dal testo di Gabriel musica di Banks/Rutherford
THE CHAMBER OF 32 DOORS essenzialmente di Gabriel con il contributo di Hackett e Banks.
LILYWHITE LILITH brano che Collins aveva nel cassetto da prima di entrare nei Genesis.
THE WAITING ROOM Un' idea di Hackett poi sviluppata in jam dal gruppo.
ANYWAY Brano nel cassetto di Banks sin dai tempi dei Garden Wall. Contributo di Hackett con l'assolo.
HERE COMES THE ... Hackett
THE LAMIA Banks
SILEN SORROW IN.... Da un riff di Rutherford improvvisazione del gruppo.
THE COLONY OF SLIPPERMEN Sostanzialmente di Banks, con una sorta di jam session con Rutherford e Collins tipo Cinema show nello strumentale.
RAVINE Improvviasazione di Rutherford.
THE LIGHT DIES DOWN ... prendendo forma da The lamb e The lamia è di Gabriel e Banks. Il testo è l'unico scritto da Banks e Rutherford.
RIDING THE SCREE Una base di Rutherford rielaborata e rimasticata da Banks.
IN THE RAPIDS Rutherford.
IT Banks/Hackett.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby highinfidelity » 25 Nov 2013, 10:10

Beh... [':-|] Certo che quando si guarda agli autori a ragion veduta e con un minimo di senso critico, stupisce quanto poco abbia composto Gabriel dal punto di vista strumentale, no? [:-I]

E dire che c'e' chi ha messo a ferro e a fuoco il forum per sostenere la tesi contraria... [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby chvfrc » 25 Nov 2013, 14:23

io invece resto ogni volta piacevolmente stupito da quanta roba (bella) sia stata scritta da Mike!
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby highinfidelity » 25 Nov 2013, 14:36

Mi associo e rilancio: uno dei miei piu' grandi dispiaceri e' che si siano separate le strade di Ant e di Mike... E' vero che in parte hanno continuato a comporre assieme per i dischi solisti di Ant, ma per troppo breve tempo rispetto a quanto avrebbero potuto darci... [:.-(]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby maomac » 25 Nov 2013, 21:03

Non mi addentro su chi ha composto questo o quello, l'importante è che le abbiano scritte. Ma una cosa ne sono certo Gabriel musicalmente ha composto ben poco tanto è vero che nella sua carriera solista non ha mai eseguito una canzone dei Genesis perchè non se le sentiva sue. Solo nella suo primo tour cantava the Lamb Lies Down.. come bis anche perchè aveva solo un'album all'attivo e non poteva di certo fermarsi a soli 40 minuti di concerto. In questo quello che molti chiamano il Maestro mi ha sempre molto deluso arrivando fino all'ultimo inascoltabile album.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby paolo.cordella » 26 Nov 2013, 14:52

come fatto notare precedentemente, disquisire su chi ha composto cosa lascia ormai il tempo che trova.
gli ultimi due libri di Mario Giammetti, che si basano sulle dichiarazioni dei diretti interessati, stabiliscono piuttosto incontrovertibilmente chi ha fatto cosa e come.
piuttosto diciamo che l'assieme dei vari componenti del gruppo - vero e proprio filtro di sensibilità musicale ed esecutiva - ha fatto la differenza nel trasformare idee meravigliose in capolavori perfettamente compiuti.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 26 Nov 2013, 15:42

highinfidelity wrote:uno dei miei piu' grandi dispiaceri e' che si siano separate le strade di Ant e di Mike... [:.-(]


Non potrei essere più d'accordo [/:-|]

erano/sono due musicisti che si capivano al volo e si compendiavano l'un l'altro in modo magnifico; unica remora personale nei riguardi di Mike il fatto che -l'ho scritto varie volte- se lasciato da solo a comporre aveva una (naturale?) propensione pericolosa verso la melodia (e il mieloso), lo prova il fatto che "more fool me" e "Your own special way" sono frutto musicalmente al 100% solo ed unicamente della sua mente.

Il rammarico prima espresso da High è pari solo al mio cruccio personale che due altrettanto MAGNIFICI musicisti compositori dalla caratura di ANTHONY BANKS e STEVE HACKETT non siano riusciti (ora non stò a dire per colpa di chi...) a stendere un ponte ideale tra le loro due personalità oltre quello che ci è dato ascoltare per quanto pubblicato...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby ciciuisss » 27 Nov 2013, 10:50

highinfidelity wrote:Beh... [':-|] Certo che quando si guarda agli autori a ragion veduta e con un minimo di senso critico, stupisce quanto poco abbia composto Gabriel dal punto di vista strumentale, no? [:-I] [:-j]


Questo in realtà non dovrebbe stupirci tanto… Basti pensare che Gabriel è stato nei Genesis meno tempo di quello che normalmente impiega per realizzare un album dei suoi! Gabriel è sicuramente un personaggio eclettico, uno sperimentatore, un “azzardatore”, ed anche un compositore di buon gusto, però non è certo un musicista… Ovvero non è uno a cui armonie e melodie escano di getto, non è uno che si mette lì davanti ad uno strumento (magari anche solo la sua voce) e comincia ad improvvisare allegramente. E’ anzi uno che costruisce i pezzi molto lentamente, e se guardiamo a quelli dei Genesis cui ha contribuito, vediamo che sono tutti pezzi abbastanza macchinosi ed anche tutti abbastanza simili (Looking for someone, Moonlit knight, The chamber of 32 doors…), con quelle melodie soul sopra una semplice tessitura di pianoforte.
Ciononostante il suo contributo nei Genesis è stato fondamentale, e non solo come front-man. Dopo proverò a spiegare perchè.

Cosa avevano di diverso i dischi dei Genesis rispetto a quelli degli altri gruppi?. La risposta per me è semplicissima: Tony Banks!

Perchè la cosa che crea la magia dei dischi dei Genesis, che ti impedisce di annoiarti dopo 40 anni che li ascolti, che ti porta a spasso nei loro paesaggi sonori, non è altro che l’incredibile capacità di Tony di creare lunghe sequenze di accordi sempre diverse e sempre sorprendenti, che finiscono sempre lontanissime da dove sono cominciate, passando per variazioni, modulazioni, cambi di tonalità e di ritmo. Se girate un po’ su internet, troverete una serie di articoli interessanti che spiegano come Banks, pur senza aver mai studiato composizione, usi tecniche di costruzione armonica varie e ben ancorate nella storia della musica classica, ma introducendo anche delle variazioni riuscitissime che nessun compositore classico mai avrebbe osato tentare. Questa è la vera differenza dei Genesis rispetto a tutti gli altri gruppi rock: al loro interno avevano un vero musicista, un compositore di altissimo livello. Per fare un esempio opposto: nei Pink Floyd, forse l’unico altro gruppo dei ’70 ad avere veramente qualcosa in più degli altri, non c’era nessun compositore. Accordi banali, ritmi semplici, nessuna traccia di armonie o melodie un po’ complesse. Erano “solo” quattro grandi esploratori di suoni, ed hanno avuto la fortuna/bravura di inventare il più grande sound che sia mai stato inventato, con in più, fondamentale ciliegina sulla torta, i sublimi assoli di Gilmour. Però dopo anni che li ascolti, ti vien da saltare la maggior parte dei pezzi e, di quei pochi che rimangono, mandare avanti il CD fino all’inizio dell’assolo.

Però mi direte: com’è che i dischi solisti di Banks a parte il primo, fanno piu’ defecare di quanto facciano le fave di fuca?
Perchè a Tony manca qualcosa, il famoso quid, per il quale a me viene il termine di “incisivita’”.

Tony fa questi affreschi micidiali, ti prende un’ideuzza di Mike o Steve e te la trasforma nel giudizio universale di Michelangelo, però poi si scorda di metterci la figura del Cristo. Come il Barcellona senza Messi o il Portogallo senza Ronaldo, costruisce trame inimmaginabili, e poi non la mette dentro. E qui torna fuori il discorso Peter. Perchè probabilmente è proprio Peter, con la sua personalità debordante, col suo talento teatrale (in tutti i sensi) e la sua anima soul, a mettere nelle grandi composizioni banksiane quell’incisività che manca.

E poi, non solo. Leggendo l'ultimo libro di Giammetti, c’è una cosa su cui tutti concordano (Banks, Gabriel, Philips, Hackett…): la musica dei Genesis è decollata solo con l’arrivo di Phil Collins. Perchè non bastavano le grandi progressioni banksiane e l’incisività di Peter, nè il caratteristico sound 12 corde creato da Philips e Rutherford. Serviva ancora mettere tutto insieme con fluidità, aggiungere dinamicita’ ed imprevedibilita’ alle costruzioni, arricchirle con frenate ed accelerazioni, serviva una forza trascinante senza tregua. E tutto questo è arrivato con l’aggiungersi al gruppo di un altro vero musicista, Filippo appunto, capace col ritmo di cambiare perfino lo stato d’animo delle canzoni (si pensi ai diversi cambi di ritmo di In the Cage), non raramente aggiungendo figure ritmiche scanzonate o perfino umoristiche. Talvolta addirittura ironiche, quando in opposizione al mood complessivo del pezzo.

E questo senza dimenticare che, partito Peter, Phil è riuscito in gran parte a supplirne la mancanza in termini di incisività (qui qualcuno potrebbe storcere il naso, ma non dimentichiamoci del carattere di pezzi come Dance on a volcano, Afterglow, Duchess, Mama o anche Turn it on again, che senza l’intervento di Collins sarebbe stata una lenta ballata blues…)

Quindi, per chiudere, direi che i Genesis sono i Genesis perchè hanno miracolosamente messo insieme una grande macchina compositiva (Banks), personalità creative capaci di farla esprimere al meglio (Gabriel, Collins), o di alimentarla con spunti brillanti (Philips, Rutherford, Hackett).

Detto questo, poi mi rimane in testa un dubbio. L’altro giorno ho rivisto e ascoltato la versione di In the cage del Mama tour e, rapito da dei contrappunti di basso sbalorditivi, mi son chiesto: non è che, se fosse stato anche lui studente alla Charterhouse, J.S. Bach a Michael John Cloete Crawford Rutherford gli avrebbe fatto al massimo 'na pippa???


Scusate per il flusso di coscienza!
User avatar
ciciuisss
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 415
Joined: 04 Sep 2008, 12:54
Location: Italy

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby aorlansky60 » 27 Nov 2013, 12:43

@ ciciuissssss [:D]

-applausi- [:)]

...devo dire di essere molto in accordo con quello che hai appena scritto. [:)]

Magari non per tutto l'arco della sua intera carriera, ma Tony Banks, effettivamente... [:)]


"Perchè probabilmente è proprio Peter, con la sua personalità debordante, col suo talento teatrale (in tutti i sensi) e la sua anima soul, a mettere nelle grandi composizioni banksiane quell’incisività che manca."

Questa frase in particolare "metafora" ciò che può essere avvenuto nello scontro di cervelli e personalità tra Peter e Tony apportando ai Genesis ciò che conosciamo.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Genesis 71/74: i compositori

Postby highinfidelity » 27 Nov 2013, 13:43

Anch'io ho letto con molto interesse la tua disamina. Ci sono spunti notevoli, che mi hanno dato materiale per numerose riflessioni.

Devo dire che le tue sono tesi ben esposte e ben motivate, oltre che ragionevoli. Non saprei pero' veramente dire se cio' che sia mancato a Banks sia stato un "catalizzatore di idee" come poteva essere Gabriel. Certo: e' plausibile. Ma secondo me ancor di piu' gli e' mancata la voglia di far le cose come andavano fatte, la reale percezione di cio che si e'. Come solista ha voluto - fortissimamente voluto - ripescare il sogno adolescenziale di essere uno hitmaker, e questo e' stata pura follia. Pura e puerile follia. SI PARVA LICET sarebbe come se Wagner si fosse messo in testa di passare alla storia scrivendo polke e mazurke per i balli in piazza dei contadini.

Inoltre e' stato per tutta la vita ossessionato dal numero di copie vendute di un suo disco o di un disco dei Genesis. Ancora nelle interviste piu' recenti, ben di rado dice "quel disco era stupendo" eccetera, gli si sente quasi solo dire "quel disco ha venduto tantissimo", "come solista ho venduto poco", "...Calling All Stations ha venduto poco" (oggi con 3 milioni di copie schizzerebbe dritto al primo posto e ci resterebbe per 8-9 mesi consecutivi, n.d.a.), "il pubblico non conosceva il mio nome", fino alla decisione demenziale di uscire come "Bankstatement" o "Strictly Inc.", un'autentica fesseria se mai ce n'e' stata una.

Alcuni dicono: <<si', pero' A Curious Feeling...>>. Ebbene in realta' anche li' il nostro parte da subito col piede sbagliato. Tanto per cominciare il disco si sarebbe dovuto intitolare "The Waters of Lethe", titolo perfetto. Ma Banks reputo' che il pubblico a cui era destinato non avesse una cultura sufficiente per comprenderlo [:-j] (figurarsi: gente che arrivava dal progressive e che aveva apprezzato Salmacis e Tiresia... Proprio lui che aveva esordito con "Take your lyra and sing!"... [;^(] ) e lo cambio' in A Curious Feeling, una scelta che considerata la delicatezza del tema trattato (la perdita totale e progressiva di memoria) e' addirittura stupido. [xx(] Poi non ha curato a sufficienza il concept, che appare in piu' punti rabberciato, e in cui la tanto desiderata (solo da lui... [:-j] ) hit rappresentata da A Curious Feeling c'entra come i cavoli a merenda. E avanti cosi'.

Forse avrebbe avuto bisogno di una guida filosofica, un consigliere fidato. In questo senso, forse, la presenza di Gabriel avrebbe potuto essergli utile per capire se stesso e capire quale fosse la strada giusta da imboccare: progressive, neo-progressive, rock sinfonico, tutto quello che si vuole, ma in quella direzione li'! In questo senso, forse si'. [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino


Return to Genesis

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron