Genesis,gli anni del prog

L'area principale del Forum, dedicata alla storia e alla musica del famoso complesso di rock progressivo.

Genesis,gli anni del prog

Postby musicante61 » 21 Sep 2013, 16:49

Ciao a tutti, perdonatemi la latitanza ma e' proprio mancanza di tempo che non mi permette una partecipazione piu' assidua, ma comunque da qualche giorno ho visto in libreria un libro di Mario Giammetti con il titolo che ho dato al topic e vorrei sapere se qualcuno l'ha già preso, se ne vale la pena nel senso che si trovano altre notizie sui Genesis oppure non dice nulla di nuovo (siamo all'11 libro). Non avendo trovato notizie sul forum l'ho postato qui eventualmente spostate lo pure. Grazie.
User avatar
musicante61
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 478
Joined: 02 Oct 2008, 12:54
Location:

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby 11mo Conte di Mar » 23 Sep 2013, 10:48

Preso da una decina di giorni e ovviamente lo sto leggendo.
Premesso che sono di parte, conosco ma soprattutto seguo Mario in questa sua donchisciottesca battaglia ultraventennale (Dusk) contro l'inevitabile oblio di un gruppo, datato ma che fa ben poco per non essere dimenticato, per questo la mia riconoscenza per quest' uomo è immutabile e credo dovrebbe avere il riconoscimento di biografo ufficiale della band, con buona pace dei pur importantissimi C.Welch e A.Gallo, con le complicazioni logistiche che comporta partire da Benevento e non dal Surrey...
Dopo, appunto, 22 anni di Dusk e almeno una dozzina di libri del nostro sullo stesso argomento la domanda sorge spontanea: ma cosa c@çç#10 c'è ancora da scrivere e soprattutto da sapere sui Genesis?
In realtà niente, ma al tempo stesso ancora parecchio.
Questo libro non svelerà clamorosi segreti, presumo, tanto meno tratta di un' elencazione dei grandi risultati della band, della loro carriera, la storia trita e ritrita ecc...
Chiaramente c' è una cronologia che riporta ai fatti, aggiornati il più possibile, salienti del periodo 1966/1975, ma funge da base, da filo conduttore.
L'aspetto nuovo è che il libro ripercorre la genesi dei primi album dei Genesis (gioco di parole geniale e originale al tempo stesso, lo so... [':-|] ) non con fatti o notizie ma dalle stesse impressioni e ricordi dei membri (o ex) del gruppo che quei capolavori contribuirono a far nascere.
Insomma quei dischi riascoltati da Mario insieme ad un Genesis, start sul registratore e via parole in libertà.
Certo, un libro di un appassionato italiano per il pubblico italiano, quello che decretò il successo della band all'epoca è che più è rimasto legato a quel periodo aureo.
Se fossi un editore americano probabilmente non lo pubblicherei, ma chissà...
Aggiungo anche che l' edizione è molto curata ed elegante, andrebbe acquistato anche solo per quello.

Una domanda faccio a Mario, se mi leggerà: perché intitolarlo gli anni prog senza includere A trick e soprattutto W&W magari a discapito di FGTR che di prog non ha nulla?
Perchè non intitolarlo The Gabriel era o qualcosa di maggiormente identificativo dell'epoca.
Va detto che sono ad un terzo della lettura, probabilmente la risposta mi arriverà cammin facendo.

PS in privato invio l ' IBAN e fattura a 30 gg per lo spottone... [:-D]
Last edited by 11mo Conte di Mar on 07 Jan 2014, 11:53, edited 1 time in total.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby chvfrc » 23 Sep 2013, 11:11

diciamo che di cosa da dire non ce n'è e ce n'è allo stesso tempo. se uno è interessato lo compra. sennò mica gliel'ha detto il dottore [;)]
ottima descrizione comunque...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1939
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby highinfidelity » 23 Sep 2013, 12:07

Ho appena letto su Dusk la notizia della nuova pubblicazione di Mario.

Mi associo a quanto scritto dal Conte: notizie "bomba" sui nostri ormai e' difficile che ne escano; di quando in quando capita ancora ma ormai e' un fatto raro. La vera abilita' di Mario e' quella di saper proporre saggi che riguardano (necessariamente) sempre lo stesso CORPUS letterario cambiando pero' con molta abilita' il punto di vista e la struttura data alla materia trattata, rendendola sempre varia e fruibile a livelli diversi: in ordine cronologico, in ordine alfabetico, prendendo spunto dai testi, prendendo spunto dalle interviste, e cosi' via. Cio' che sfugge in un contesto viene facilmente percepito ed assimilato in un altro; cio' che e' difficile ritrovare su un testo lo si ritrova con una ricerca di pochi secondi in un altro; e cosi' via... Finora non mi sono mai pentito d'averli acquistati. [/:-|]

Piuttosto, sempre su Dusk, il buon Claudio Fracasso letteralmente disintegrava il nuovo saggio "When in Me..." a firma di tal Carlo Alberto Cecchini. Raramente m'e' capitato di leggere recensioni cosi' drastiche, dev'essere un lavoro abbastanza insulso. [':-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7031
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby spillo60 » 26 Sep 2013, 22:19

Inizialmente avrei dovuto essere coautore del libro ma poi, per vari motivi, sono stato costretto a farmi da parte. Non sono quindi (direttamente......) coinvolto nella genesi di questo volume anche se potrei dire molte cose a riguardo ma sottolineo comunque due particolari: la foto in bianco e nero alle pagine 168/169 è stata scattata durante il soundcheck di Reggio Emilia 74 (notare l'abbigliamento "borghese") mentre i due scatti alle pagine 142 e 143 non provengono dal concerto di Roma 73 ma da quello di Reggio Emilia (si riconoscono le scalinate del Palasport reggiano, molto diverse da quelle del Palaeur).
spillo60
England Seller
England Seller
 
Posts: 582
Joined: 21 Feb 2008, 17:56
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby highinfidelity » 27 Sep 2013, 08:28

Ahia... [':-|]

Se non ho capito male, le foto di cui parli devono essere quelle che con l'intercessione di Stefano Tucciarelli eri riuscito a recuperare a carissimo prezzo da quel fotografo emiliano (non ricordo piu' il nome...) che aveva effettuato un servizio per l'appunto al concerto di Reggio Emilia e poi se l'era dimenticate nel suo archivio.

Mi supisce un po' che, non essendo tu accreditato come autore del libro, quelle foto vi siano comunque finite in mezzo. Suppongo sia tutto materiale inedito, e se non fosse per te e Tucciarelli credo proprio che non l'avremmo mai piu' rivisto! Non ho ancora il libro in mano per verificare DE VISU ma suppongo a questo punto che, non tornandoti in tasca una lira di diritti come autore per rientrare da quella grossa spesa, Mario ti abbia almeno messo tra i ringraziamenti incorniciato e grassettato! [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7031
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby ciciuisss » 27 Sep 2013, 10:25

Caro Marco mi sa che hai centrato il punto, oserei dire il problema.
Il nostro amico Mario scrive ottimi libri, ma credo di non sbagliare quando dico che è anche un ottimo "assemblatore" di competenze, scoperte, idee, ricordi, materiale e (a volte) meriti altrui, purtroppo non sempre adeguatamente riconosciuti ed evidenziati come si dovrebbe.
Rimane comunque il fatto, come ho giò detto, che scrive ottimi libri: io li ho tutti e li consiglio a tutti e quest'ultimo è uno dei migliori.
Last edited by ciciuisss on 27 Sep 2013, 12:28, edited 5 times in total.
User avatar
ciciuisss
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 415
Joined: 04 Sep 2008, 12:54
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby spillo60 » 27 Sep 2013, 10:31

highinfidelity wrote:Ahia... [':-|]

Se non ho capito male, le foto di cui parli devono essere quelle che con l'intercessione di Stefano Tucciarelli eri riuscito a recuperare a carissimo prezzo da quel fotografo emiliano (non ricordo piu' il nome...) che aveva effettuato un servizio per l'appunto al concerto di Reggio Emilia e poi se l'era dimenticate nel suo archivio.

Mi supisce un po' che, non essendo tu accreditato come autore del libro, quelle foto vi siano comunque finite in mezzo. Suppongo sia tutto materiale inedito, e se non fosse per te e Tucciarelli credo proprio che non l'avremmo mai piu' rivisto! Non ho ancora il libro in mano per verificare DE VISU ma suppongo a questo punto che, non tornandoti in tasca una lira di diritti come autore per rientrare da quella grossa spesa, Mario ti abbia almeno messo tra i ringraziamenti incorniciato e grassettato! [:-I]


L'intera vicenda contiene risvolti assai sgradevoli che preferisco non rivelare, tengo però a precisare che di quelle foto (oltre cento) io avevo acquistato solo le stampe e non anche il copyright che è rimasto in capo al fotografo il quale, legittimamente, ha poi raggiunto un accordo con la Giunti per la pubblicazione di alcuni scatti (i migliori......). Diverso è ovviamente l'aspetto morale e la valutazione sui comportamenti in riferimento al mio ruolo nella scoperta (e nel pagamento...) delle foto ma anche qui è meglio sorvolare. Per quanto riguarda i ringraziamenti io sono citato all'interno del volume, insieme ad altre persone, per "aver chiarito alcune date", nè incorniciato nè grassettato. Non ho ancora letto il libro e non so se e quando lo farò ma posso sicuramente affermare che Mario ha fatto un ottimo lavoro, ogni amante dei Genesis lo deve acquistare a scatola chiusa.
spillo60
England Seller
England Seller
 
Posts: 582
Joined: 21 Feb 2008, 17:56
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby musicante61 » 30 Sep 2013, 12:18

chvfrc wrote:diciamo che di cosa da dire non ce n'è e ce n'è allo stesso tempo. se uno è interessato lo compra. sennò mica gliel'ha detto il dottore [;)]
ottima descrizione comunque...

Veramente,più che il dottore,si trattava della cosiddetta spending rewiev che mi aveva frenato (perché al cuor non si comanda,per la gioia di mia moglie [:D] [:D] )
Il dubbio era che nel libro si riproponesse l'ennesima cronistoria,cosa che non è così.Anzi ringrazio il Conte che ha brillantemente esposto il contenuto. [^] [^].
P.S. :nel caso non si fosse capito l'ho preso e spero che il conto del Conte si stia rimpinguando visto lo spottone [:D]
User avatar
musicante61
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 478
Joined: 02 Oct 2008, 12:54
Location:

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby 11mo Conte di Mar » 02 Oct 2013, 15:46

musicante61 wrote:
chvfrc wrote:diciamo che di cosa da dire non ce n'è e ce n'è allo stesso tempo. se uno è interessato lo compra. sennò mica gliel'ha detto il dottore [;)]
ottima descrizione comunque...

Veramente,più che il dottore,si trattava della cosiddetta spending rewiev che mi aveva frenato (perché al cuor non si comanda,per la gioia di mia moglie [:D] [:D] )
Il dubbio era che nel libro si riproponesse l'ennesima cronistoria,cosa che non è così.Anzi ringrazio il Conte che ha brillantemente esposto il contenuto. [^] [^].
P.S. :nel caso non si fosse capito l'ho preso e spero che il conto del Conte si stia rimpinguando visto lo spottone [:D]


Assolutamente no, ma non ambivo a tanto....
[8D]
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby kobaia » 13 Oct 2013, 21:13

mi è capitato in mano oggi in libreria..
ok non avevo 26 euro da spendere, però l'ho sfogliato un po' e devo dire che mi è piaciuto per come fatto [:)]
kobaia
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 91
Joined: 20 Mar 2013, 21:20

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby aorlansky60 » 14 Oct 2013, 08:46

Visto in libreria e acquistato sabato scorso.
(appena ho intravisto nello scaffale, tra gli altri, questo librettino raffigurante una copertina con volti per me COSI FAMILIARI e soprattutto con il retroscena COSI FAMILIARE -il volto di Cinthya che fa capolino dietro Mike Rutherford- [:D] non ho saputo resistere).

Prima di tutto, un impressione sul formato editoriale scelto : decisamente BELLO.
Penso che Giunti EDITORI abbia attribuito (giustamente) maggiore rispetto al lavoro di Mario Giammetti rispetto ad Arcana (il precedente saggio di Mario sui Genesis "Musical Box" pubblicato da quest'ultima meritava sicuramente un attenzione ed un taglio editoriale migliore rispetto alla striminzita conf.ne finale...)


L'ultimo libro in ordine di tempo di Mario Giammetti prende in considerazione "gli anni del prog" della band; peccato che egli si sia fermato a THE LAMB, visto che anche i successivi TRICK e WIND sono ancora indiscutibilmente prog, ma la scelta dell'autore mi sembra chiara : quella di delimitare precisamente uno storico periodo artistico individuando con la figura di PETER GABRIEL nella band quel delimitatore inimitabile. Sotto questo contesto, la scelta dell'autore va compresa ed accettata.

Poco più su, 11Conte si chiede "cosa c'è ancora da scrivere e soprattutto da sapere ancora sui Genesis??... "

La risposta a questa domanda la trovo nella prefazione di Mario Giammetti, nella quale verso la fine afferma che "ogni fans navigato troverà qui notizie e particolari assolutamente nuovi".
Questo libro è da conoscere per ogni estimatore della band perchè l'autore porta alla luce delle dichiarazioni da parte dei protagonisti a detta sua non pubblicate in passato, i cui riferimenti delle fonti sono dettagliatamente segnate.

riporto una chicca di Ant Phillips, che afferma "già dai tempi della CharterHouse, benchè legati ormai da solida amicizia, Peter e Tony litigavano [:D] per contendersi l'uso del pianoforte della scuola... alla fine arrivarono ad un compromesso : il pianoforte per Tony, la voce guida per Peter..." [:D] Se c'era qualche dubbio sul fatto che LORO DUE fossero le più forti personalità in quell'ensemble, il concetto viene confermato poco più avanti dallo stesso Peter Gabriel : "Tony ed io eravamo quelli che discutevano reciprocamente più di ogni altro nella band per quanto riguarda le scelte musicali da intraprendere..."

Ho dato solo una letta veloce in generale al testo, ma posso già dire che è fatto MOLTO BENE e per questo mi sento di raccomandarlo senza riserve a chiunque sia interessato ai GENESIS; oltre a quelle dei protagonisti(i 6 GENESIS principali, e sono davvero tante, concentrate in tutto il libro, per ogni disco di quel periodo), sono riportate dichiarazioni e ricordi di ogni personaggio che abbia gravitato in qualche modo intorno alla band, da R.McPhail ai primi batteristi della band, manager, produttori etc etc
Oltre ai suoi irrinunciabili commenti soggettivi su ogni Lp preso in considerazione e relativi brani contenuti (permettetemelo: sono assai contento che entrambi [:D] abbiamo la stessa idea su una certa "More Foll me"...), l'autore delinea storicamente quanto veniva pubblicato dalle altre rock bands del tempo e quanto accadeva nel mondo musicale circostante ai Genesis, cosa assai positiva per comprendere l'ambiente culturale in cui è nata ed è stata scritta l'opera GENESIS da parte dei suoi protagonisti.

unico appunto personale, comunque un inezia, rivolta non all'autore ma a chi ha curato la parte grafica (peraltro molto bella e riuscita in generale): nel capitolo dedicato a NURSERY CRYME mi è (ovviamente) [:D] comparso una specie di tuffo al cuore quando ho visto riproposte per le sole ABSENT FRIENDS e GIANT HOGWEED le splendide didascalie che ornavano la grafica originale dell'Lp con i testi; peccato che non siano state riproposte anche quelle degli altri brani, a cominciare da THE MUSICAL BOX.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby maxim6612 » 29 Oct 2013, 17:10

Credo che forse sia il miglior libro del grandissimo Mario, biografo e conoscitore dei Genesis tra i più esperti al mondo. Il libro comprende numerose interviste inedite ai componenti della storica band, escluso gabriel, e anche qualche foto inedita. Lo consiglio vivamente anche se non l'ho ancora finito di leggere.
maxim6612
Revelator
Revelator
 
Posts: 11
Joined: 18 Apr 2012, 11:13

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby highinfidelity » 06 Nov 2013, 09:01

Ricevuto ieri sera. Dimenticandoci per un attimo il problema delle fonti e dei ringraziamenti, e' sicuramente un bel risultato editoriale per Mario: finalmente un bell'illustrato, su carta degna di questo nome (Genesis A-Z sembrava stampato su carta igienica...) ricco di illustrazioni a corredo del testo e non con le solite scomode tavole centrali.

Questo mi fa anche ben sperare riguardo la prosecuzione della collana presso la Segno, che vedendo questi risultati della concorrenza spero si convincera' che le conviene portare a termine il progetto editoriale dei sei volumi monografici.

L'unica cosa che non capisco sono quelle barrette colorate a bordo pagina, non mi pare abbiano alcun senso e non sono certo belle a vedersi. O almeno: io non le ho capite.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7031
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby chvfrc » 06 Nov 2013, 11:06

highinfidelity wrote:L'unica cosa che non capisco sono quelle barrette colorate a bordo pagina, non mi pare abbiano alcun senso e non sono certo belle a vedersi. O almeno: io non le ho capite.

sopra, sotto o di fianco?
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1939
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby highinfidelity » 06 Nov 2013, 11:08

Di fianco. [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7031
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby chvfrc » 06 Nov 2013, 11:17

ah. sopra o sotto l'avrei capito per difetto di produzione.
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1939
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby paolo.cordella » 07 Nov 2013, 16:51

sul Corriere della Sera pochi giorni fa ne è uscita una recensione lusinghiera
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby Salmacis » 20 Nov 2013, 13:53

- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby chvfrc » 20 Nov 2013, 16:36

bellO!! grazie!!!
sentire Fountain in radio poi, fa un certo (bell) effetto ;-)
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1939
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby Salmacis » 20 Nov 2013, 16:37

Oh, guarda, a fine ascolto ero praticamente una Fountain [:.-(] [8:-x] [:D] Giustamente, sono io [:D]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby kobaia » 24 Nov 2013, 16:41

che spettacolo [:0]
kobaia
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 91
Joined: 20 Mar 2013, 21:20

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby maomac » 05 Jan 2014, 18:03

Con tutto il rispetto ma a me questo libro sembra incompleto, in quanto se si vuole parlare degli anni tipicamente prog dei Genesis bisogna includere anche dischi come Trick of the Tail e Wind & Wuthering. Che a mio parere sono dei signori dischi che fanno parte della storia del prog, certo se si è innamorati di Gabriel si santificano quegli anni ma con tutto rispetto si fa un torto agli altri membri del gruppo che sono sempre stati orgogliosi della loro permanenza nei Genesis senza mai rinnegarli come vorrebbe farlo il vs Gabriel.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby 11mo Conte di Mar » 06 Jan 2014, 19:04

Per dare un contributo.
Ho posto direttamente all' autore la domanda via mail ed ho ottenuto puntuale risposta:

D: Trattando gli anni prog perchè non includere anche Trick o W&W? Se la tua intenzione fosse stata solo quella di intercettare i fan gabrieliani il libro lo avresti intitolato "La Gabriel era" o qualcosa di simile, forse temevi di sviare il pubblico o che l'apertura ai 2 album con solo Steve potesse apparire in qualche modo come un' apertura alla famigerata era pop? (timori per'altro giustificabili, sia chiaro).

R: Bertoncelli (l' editore ndr) è intervenuto pesantemente a livello di concetto iniziale del libro, per poi lasciarmi carta bianca su tutta la parte scritta e tornando invece in campo, di nuovo pesantemente, a livello iconografico e fotografico. Ebbene, è stato lui a imporre, fin dall’inizio, che il libro fosse consacrato all’era Gabriel. “Gli anni prog” è stato solo un working title buttato giù da lui, ma a me è piaciuto subito anche perché se l’alternativa doveva essere “gli anni Gabriel” mi sarei opposto con tutte le mie forze. Quanto alla demarcazione prog/pop, mentre è vero che Trick e Wind sono due splendidi album prog (molto più prog certamente di FGTR, ma anche di the Lamb), è vero anche che furono due dischi un pizzico retrò, per quanto comprensibilmente visto lo shock del post Gabriel; da FGTR a Lamb c’è stata un’evoluzione continua, progressive nel senso più autentico del termine. The Lamb guardava avanti, gli altri due (ripeto, splendidi, e che personalmente preferisco a The Lamb) non hanno saputo fare a meno di riguardare indietro.

Tengo a precisare che la stessa risposta( a simile domanda) è stata data da Giammetti in uno speciale radiofonico, ecco perché mi permetto di renderla nota.
Last edited by 11mo Conte di Mar on 07 Jan 2014, 11:50, edited 1 time in total.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby aorlansky60 » 07 Jan 2014, 09:20

Davvero interessanti le considerazioni personali dell'autore, in particolare :


"Quanto alla demarcazione prog/pop, mentre è vero che Trick e Wind sono due splendidi album prog (molto più prog certamente di FGTR, ma anche di the Lamb)..."



prego riflettere su questo punto di vista di M.Giammetti in merito alle valutazioni degli album citati, in particolare circa The Lamb che ritiene assai meno "prog" di Trick e Wind, osservazione che mi trova in accordo con il suo personale giudizio...



"The Lamb guardava avanti, gli altri due (ripeto, splendidi, e che personalmente preferisco a The Lamb) non hanno saputo fare a meno di riguardare indietro."


Anche qui completamente d'accordo : osservazione difficilmente contrastabile -imho-
The Lamb rimarrà di certo il disco maggiormente "futurista" di tutta la loro produzione. (oltre a tutta un altra serie di termini apprezzativi coi quali riuscire a descriverlo)

Il fatto di preferire "gli altri due" a The Lamb (o viceversa) rimane un fattore puramente soggettivo.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby 11mo Conte di Mar » 07 Jan 2014, 11:47

Talmente d'accordo che ho sempre ritenuto TLLDOB l' album più attuale del gruppo.
Al confronto Invisible Touch sembra il giurassico.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby paolo.cordella » 07 Jan 2014, 14:10

perfettamente d'accordo, d'altra parte se contestualizziamo IT questo è uscito in pieni anni 80, dove il suono era quello e questo album più di altri ne soffre, al di là delle valutazioni artistiche: oggi infatti tantissima di quella musica (non solo quella dei G) ne esce irrimediabilmente datata, mentre i dischi dei 70 (the lamb è il mio album preferito, non solo in ambito Genesis) proprio perchè suonati con strumenti veri al di là della qualità di registrazione al confronto risultano attualissimi
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby Betelgeuse » 12 Jun 2014, 18:22

Ho acquistato il libro.
Ancora non ho avuto il tempo di leggerlo. Appena l'avrò finito posterò le mie impressioni.
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby Salmacis » 13 Jun 2014, 10:59

Il libro è molto bello, nulla da dire... Mi spiace solo che ne emerga, in modo lampante, quanto e come i Genesis stessi si spalassero/spalino me*da addosso a vicenda. Una cosa che mi rende davvero triste [:(] [:(]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby paolo.cordella » 13 Jun 2014, 16:17

Salmacis wrote:Il libro è molto bello, nulla da dire... Mi spiace solo che ne emerga, in modo lampante, quanto e come i Genesis stessi si spalassero/spalino me*da addosso a vicenda. Una cosa che mi rende davvero triste [:(] [:(]

però sono inglesi e lo fanno tra le righe, con stile e understatement!!! [:-D] [:-D] [:-D]
p.s.: non è il posto giusto, però voglio ringraziarti anche se non ti conosco personalmente per il bellissimo lavoro che fai sulle traduzioni dei testi, sei un mito!
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby Salmacis » 13 Jun 2014, 16:52

Grazie, ma va incluso anche Thomas Eiselberg, nonché tutti quelli che collaborano ogni volta che ne pubblichiamo uno [:)] Puoi intervenire anche tu se vuoi [;)]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Genesis,gli anni del prog

Postby paolo.cordella » 14 Jun 2014, 18:56

Salmacis wrote:Grazie, ma va incluso anche Thomas Eiselberg, nonché tutti quelli che collaborano ogni volta che ne pubblichiamo uno [:)] Puoi intervenire anche tu se vuoi [;)]

meglio che il mio inglese visto il livello resti al calduccio a riposare...
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy


Return to Genesis

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 3 guests