Wind & Wuthering

L'area principale del Forum, dedicata alla storia e alla musica del famoso complesso di rock progressivo.

Wind & Wuthering

Postby Lomba1993thedrummer » 31 Oct 2014, 18:41

Salve e buon venerdì sera a tutti! Volevo aprire una discussione sull'album Wind&Wuthering. Ho letto che viene definito l'album più femminile dei Genesis... io sinceramente non sono totalmente d'accordo perchè è un album che alterna momenti duri,sognanti e fiabeschi. Propongo una mia analisi dei singoli pezzi (siate cattivi mi raccomando se avete da ridire [:-D] )

-Eleventh Earl Of Mar: Ottimo pezzo come apertura di un disco e pieno d'energia

-One For The Vine: Pezzone dall'atmosfera songnante che si apre con energia nelle sezioni strumentali

-Your Own Special Way: Ballata che come tema musicale mi ricorda un sacco Entangled ma non regge il confronto con l'appena citata Entangled

-Wot Gorilla?: Pezzo sperimentale spettacolare

-All In Mouse's Night: Brano energico con un'atmosfera fiabesca

-Blood On The Rooftops: A mio parere il brano migliore di tutto l'album, semplicemente spettacolare e dall'atmosfera commovente

-Unquiet Slumbers For The Sleepers: Perfetto intreccio tra tastiere che mi fa pensare all'epoca medioevale

-...In That Quiet Earth: Classico strumentale di casa Genesis da urlo!

-Afterglow: Chiusura con un brano semplice ma di grande impatto!

A voi ora... spero vi siano "piaciute" le mie analisi (è la prima vera analisi che faccio di un album) [:-D] [:D] [8D]
User avatar
Lomba1993thedrummer
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 139
Joined: 07 Oct 2010, 17:10
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Salmacis » 01 Nov 2014, 12:02

Secondo me l'atmosfera femminile dipende dalla copertina [:D]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby vise60 » 02 Nov 2014, 18:31

L'album che mi ha fatto conoscere i Genesis e come spesso succede, per un non so che, risulta tra i preferiti,
a distanza di quasi quarant'anni sento il bisogno ogni settimana in un modo o nell'altro di riascoltarmi qualche brano o tutt'intero
copertina plumbea che da' l'idea delle composizioni ,forse il disco più 'Banksiano di tutti con pezzi, soprattutto i primi due che potrebbero essere riproposti da un orchestra in piena regola
Forse anche il meno riproponibile dal vivo ,più adatto,secondo me ad un ascolto attento e composto, non a caso Blood On The Rooftops l'ha riproposta il solo Hackett dal vivo,
mentre le altre hanno fatto capolino in un paio di tour per poi essere accantonate
Degno successore di ATOTT e fine delle sonorita' Prog dei nostri cari nonché ultimo album in compagnia di Steve che decise di lasciare ...
Nel mio personalissimo cartellino lo inserisco tra i primi posti tra i lavori dei Genesis
non aggiungo altro ..il vinile mi attende
User avatar
vise60
Lamb
Lamb
 
Posts: 1093
Joined: 23 Oct 2005, 05:47
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 02 Nov 2014, 20:19

Sarò ignorante ma non capisco cosa significhi in questo caso "album femminile" [:D]

Per me è l'album peggiore (assieme a Trespass) degli album migliori, diciamo così [:D]
E' un album molto buono, ci sono tante idee, è superiore a tutto quello che viene dopo ma purtroppo non si avvicina a quello che viene prima (e non mi riferisco necessariamente ai Genesis con Peter ma anche a Trick).
Le cose migliori sono quelle più corali, a tratti invece sembra tutto troppo tastieroso e poco "pulito", il sound rispetto a Trick mi piace molto meno, non a caso ad esempio preferisco a livello di sonoritò la versione di One for the vine contenuta su three sides live rispetto a quella in studio, molto più ariosa e potente.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby highinfidelity » 03 Nov 2014, 09:43

Dove hai letto che viene definito un "album femminile"? Io e' la prima volta che lo sento dire... [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Wind & Wuthering

Postby chvfrc » 03 Nov 2014, 11:15

concordo sull'analisi dei singoli pezzi, tranne su Your own, uno dei peggiori brani dei Genesis, che skippo sempre.
Non concordo con Thomas, ma questo è risaputo [:D] , sul fatto che a trick sia migliore.
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 03 Nov 2014, 14:19

quello che temevo essere definivo pare essere stato il temporale di una giornata (non fateci caso, non comprenderete queste parole, pari solo al mio stupore, ma va bene così, siamo ancora qui).

Di quest'album per me è -ancora e sempre- insopportabile la ballata di Rutherford, un pò meglio della (sempre sua) minimalista "more fool me" ma altrettanto tediosa e ad alto pericoloso contenuto zuccherino (stò parlando per chi non l'avesse capito di "Your own special way"). Tutto il resto è su ottimi livelli con picchi assoluti per "Blood on the rooftops" (anche secondo me il migliore dell'album) e "One for the vine" senza dubbio una delle composizioni più ricercate e raffinate del proprio autore.

Nemmeno io comprendo il carattere "femminile" dato a quest'album; sarà molto più "femminile" se vogliamo il successivo "And then there where three", se non altro perchè riuscirà ad avvicinare alla band il pubblico femminile come mai era accaduto prima...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby paolo.cordella » 04 Nov 2014, 11:26

a me Your own special way piace (e mi piace pure More fool me)! [X-P] [:-D]
per i (pochi?) estimatori del brano consiglio la versione live australiana eseguita dal trio BCR con quartetto d'archi locale (come da leggi in vigore in quel continente) contenuta in un CDs della serie tratta da We can't dance, stupenda!
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby 11mo Conte di Mar » 04 Nov 2014, 11:45

Non so oggi, ho l'età dei datteri.
Ma 25/30 anni fa una cassettina con le canzoni più soft della produzione genesisiana 1976/78 si poteva tranquillamente smerciare a compagne o amiche senza che ti togliessero il saluto.
Femminile forse perché è un album più romantico che aggressivo, nelle sonorità e nelle atmosfere.
Non saprei.

Certamente è un album che comunica malinconia, prima ancora che dolcezza, già a partire dalla copertina che trovo la più azzeccata tra tutte.
Sfumature di fine estate che svaniscono nell' illusione quando nel retro scopriamo l'autunno.
Ecco: un album autunnale e triste a dispetto delle immagini fiabesche che si incontrano nei brani.

Non è l'album dei capolavori, non è l'album delle vendite copiose ma è l'album che illustra la vena malinconica dei miei Genesis,
quella, forse, che mi ha fatto innamorare di loro.
Una malinconia sapientemente mescolata al parziale recupero dei barocchismi degli anni precedenti, ma senza strafare.
In abbozzo, autunnale, di poche ma vivide pennellate.

Un capolavoro, poi, c'è.
Blood on the Rooftops
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 04 Nov 2014, 12:24

paolo.cordella wrote:a me Your own special way piace (e mi piace pure More fool me)! [X-P] [:-D]
!


Eretico, fuori da questo forum [:-!] [:-!] [>:-D] [>:-D]

C'è a chi piace Who dunnit figurati se non può piacerti Your own special way [:D] [;)]


paolo.cordella wrote:per i (pochi?) estimatori del brano consiglio la versione live australiana eseguita dal trio BCR con quartetto d'archi locale (come da leggi in vigore in quel continente) contenuta in un CDs della serie tratta da We can't dance, stupenda!


Io direi più per i non estimatori. Infatti a me piace molto di più quella versione rispetto a quella originale, che non mi entusiasma di certo. [;)]
Le versioni live dei pezzi di Wind le preferisco di gran lunga, sarà che come ho detto la cosa che meno mi piace dell'album più che alcuni pezzi in se è proprio il sound [:-I]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby Salmacis » 04 Nov 2014, 13:21

A me, a me! Sia Your own che More fool me! [:D] [:D] [:D] [^]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby highinfidelity » 04 Nov 2014, 13:27

Io nel cassettone ci piazzavo sempre Follow You Follow Me! [8D] [:D]

Posso dire? Non e' servito assolutamente a niente: solo batoste su batoste... [:(-(]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Wind & Wuthering

Postby paolo.cordella » 04 Nov 2014, 13:35

Thomas Eiselberg wrote:
paolo.cordella wrote:a me Your own special way piace (e mi piace pure More fool me)! [X-P] [:-D]
!


Eretico, fuori da questo forum [:-!] [:-!] [>:-D] [>:-D]

C'è a chi piace Who dunnit figurati se non può piacerti Your own special way [:D] [;)]

paolo.cordella wrote:per i (pochi?) estimatori del brano consiglio la versione live australiana eseguita dal trio BCR con quartetto d'archi locale (come da leggi in vigore in quel continente) contenuta in un CDs della serie tratta da We can't dance, stupenda!


Io direi più per i non estimatori. Infatti a me piace molto di più quella versione rispetto a quella originale, che non mi entusiasma di certo. [;)]
Le versioni live dei pezzi di Wind le preferisco di gran lunga, sarà che come ho detto la cosa che meno mi piace dell'album più che alcuni pezzi in se è proprio il sound [:-I]



...ma a me piace anche Who Dunnit!!!!
che faccio metto il cilicio? [:)]



effettivamente il suono è un po' impastato e sbilanciato sugli alti, con predominanza delle tastiere anche in fase di missaggio e non solo nei remix di Davis, che hanno accentuato il difetto aggiungendo la scarsa inteleggibilità del basso, ma anche nel vinile originale, strano perchè l'engineer è lo stesso di Trick, che ha un mix imho bellissimo, David Hentschel
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 04 Nov 2014, 13:50

paolo.cordella wrote:
...ma a me piace anche Who Dunnit!!!!
che faccio metto il cilicio? [:)]



[:-D]

[;)]


paolo.cordella wrote:effettivamente il suono è un po' impastato e sbilanciato sugli alti, con predominanza delle tastiere anche in fase di missaggio e non solo nei remix di Davis, che hanno accentuato il difetto aggiungendo la scarsa inteleggibilità del basso, ma anche nel vinile originale, strano perchè l'engineer è lo stesso di Trick, che ha un mix imho bellissimo, David Hentschel


Perfettamente d'accordo, i remix sono perfino peggio
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 04 Nov 2014, 15:36

Paolo.cordella scrive -riferito all'album in oggetto- :

"effettivamente il suono è un po' impastato e sbilanciato sugli alti, con predominanza delle tastiere anche in fase di missaggio e non solo nei remix di Davis, che hanno accentuato il difetto aggiungendo la scarsa inteleggibilità del basso, ma anche nel vinile originale, strano perchè l'engineer è lo stesso di Trick, che ha un mix imho bellissimo, David Hentschel"


Quoto e confermo tutto quanto, parola per parola. [:)]

Ne abbiamo discusso spesso qui in passato; siamo arrivati alla conclusione -come qualcuno fece notare tempo fà non ricordo di preciso chi- che queste furono precise scelte di produzione adottate per meglio incontrare i gusti del mercato nord-americano del tempo, quando l'album fu pubblicato, mi riferisco alla predilizione data alle alte freq -la cosa non stupisce poi molto se si considera che il mixaggio ha favorito le tastiere, di cui l'album è più infarcito dei precedenti della band, rispetto ad altri strumenti come per es le chitarre- a discapito della resa su disco delle freq medio/basse(*) ... guarda caso il brano che esula da queste scelte è proprio "Blood on the rooftops" direi quello dalla resa più equilibrata rispetto a tutti gli altri presenti nell'album.


(*) a proposito di queste, c'è una linea di basso avvertibilissima nel primo mix originale di "...in that quiet earth "(parte conclusiva del brano) che nel remix di Davis praticamente scompare...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby maomac » 04 Nov 2014, 20:21

Io definirei questo album autunnale (come già detto sopra), anche perchè la copertina e la musica mette una certa malinconia che ricorda i primi freddi dopo le belle giornate estive. Per quanto riguarda i pezzi lo strumentale Unquiet .........In that quiet.......lo ascolto sempre ad alto volume, l'unico rammarico è che Wot Gorilla è stato preferito a Please Don't Touch (cose da matti).
A proposito Your own Special Way in particola modo dal vivo a me piace come pure More Fool Me e Who Dunnit, dipende di momenti e dallo stato d'animo in cui si ascoltano.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 05 Nov 2014, 11:04

"l'unico rammarico è che Wot Gorilla è stato preferito a Please Don't Touch (cose da matti)."


...ma, sai, a dispetto del concetto che voleva i Genesis "molto democratici"(parole di M.Rutherford) [:-I] per quanto riguarda la scelta dei brani (sperimentati in jam sessions che scaturivano durante il processo creativo) da includere negli albums, poi va a finire che in un collettivo, specie musicale, vanno a prevalere i poteri dettati dalla personalità di ognuno dei componenti;
(il caso più celebre della storia la mancanza di spazio di G.Harrison nei Beatles sopraffatto dallo "strapotere" Lennon&McCartney).


ora, valutando che la scala decisionale dei Genesis nella band "a quattro" era così delineata, a decrescere :


ANTHONY BANKS
MIKE RUTHERFORD

STEVE HACKETT & PHIL COLLINS
ex-equo

...non stupisce (e spiega) come mai WHAT GORILLA (di Banks&Collins) sia stata preferita per inclusione nell'album a PLEASE DON'T TOUCH (di HACKETT) e che YOUR OWN SPECIAL WAY (di Rutherford) sia stata preferita a INSIDE OUT (sempre e solo di HACKETT) e che Steve HACKETT abbia deciso di abbandonare la band prima della pubblicazione dell'album stesso - nessuna polemica in quello che scrivo, semplicemente nei rapporti umani che coinvolgono interessi comuni, alla fine molto spesso prevalgono le prese di posizioni più "forti". Concetto dimostrato anche in questo caso.

ps : già in passato, una certa "more fool me"(di Rutherford) era stata preferita per l'inclusione in SELLING ENGLAND ad una (secondo me) assai più ricca "DEJA-VU" (a firma Hackett & Gabriel)...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby paolo.cordella » 06 Nov 2014, 11:37

per correttezza: Inside and Out è firmata da tutti e 4 i Genesis, in ordine alfabetico, nei credits e la parte solistica eseguita da Tonino non credo gliel'abbia scritta Hackett [:D]
poi il senso del tuo discorso è perfettamente comprensibile e non mi trova d'accordo, almeno nella maggior parte, ma è stato già abbondantemente discusso anche in altri thread per cui teniamoci le opinioni che riteniamo più corrette, la bellezza sta nelle differenze.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 06 Nov 2014, 15:45

@Paolo.cordella :

Il senso del (mio) discorso non è soggettivo ma obiettivamente supportato da fatti che spiegano adeguatamente il "perchè" di determinate scelte operate all'interno dei Genesis in quel preciso periodo storico; la chiave di lettura (per me) è chiara.

Se non sei d'accordo sul fatto -non una teoria(*)- che Banks fosse diventato -specialmente dopo la fuori uscita di Gabriel- il polo accentratore principale all'interno della band, ovviamente non puoi essere in accordo con quanto ho scritto sull'album in oggetto.

(*) il sound generale di Wind & Wuthering trasuda assai più di synths e tastiere che di chitarre (un fattore esaltato ulteriormente dal mixaggio) rispetto a qualunque altro album della band realizzato in precedenza : questo dato non è soggettivo ma obiettivamente palese.

[:)]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby paolo.cordella » 07 Nov 2014, 09:17

aorlansky60 wrote:@Paolo.cordella :

Il senso del (mio) discorso non è soggettivo ma obiettivamente supportato da fatti che spiegano adeguatamente il "perchè" di determinate scelte operate all'interno dei Genesis in quel preciso periodo storico; la chiave di lettura (per me) è chiara.

Se non sei d'accordo sul fatto -non una teoria(*)- che Banks fosse diventato -specialmente dopo la fuori uscita di Gabriel- il polo accentratore principale all'interno della band, ovviamente non puoi essere in accordo con quanto ho scritto sull'album in oggetto.

(*) il sound generale di Wind & Wuthering trasuda assai più di synths e tastiere che di chitarre (un fattore esaltato ulteriormente dal mixaggio) rispetto a qualunque altro album della band realizzato in precedenza : questo dato non è soggettivo ma obiettivamente palese.

[:)]

Banks è sempre stato il polo accentratore dalla dipartita di Phillips (l'unica che lo abbia messo in crisi) anche perchè è sempre stato il maggior compositore del gruppo in termini percentuali: lo scontro di ego tra lui e il suo grande amico d'infanzia Gabriel lo ha visto quasi sempre vincitore; quando i credits dei brani sono stati firmati individualmente e non come collettivo tutto ciò è stato evidente (in Trick); personalmente non credo sia per questo che il mix di Wind è sbilanciato, cioè non per ordine di Banks, ma per scelte di produzione come hai scritto anche tu in post qui sopra; piuttosto io mi trovo in disaccordo quando hai citato come prove inconfutabili i due brani "esclusi" dai LP come prove compositive di Hackett, a questo non hai mai controbattuto; per di più Black light è ovvio - in quanto brano per chitarra classica solista, e come tale eseguito in molti tour - perchè di soli i dischi dei G - Horizons a parte - ne sono sempre stati privi.
poi si discute, non te la prendere se a volte mi trovo in disaccordo con quello che dici, sono più le idee in comune che abbiamo che i pareri divergenti a quanto leggo... [:)]
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Lomba1993thedrummer » 07 Nov 2014, 12:26

Comunque viene definito da Rutherford album femminile,c'è sul libro "Genesis Revelation"

"Io definisco Wind And Wuthering l'album femminile. Rappresenta il lato femminile dei Genesis,ha meno attributi di altri nostri dischi!"

Cit. Mike Rutherford
User avatar
Lomba1993thedrummer
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 139
Joined: 07 Oct 2010, 17:10
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 07 Nov 2014, 14:35

@Paolo.Cordella :

tranquillo Paolo [:)] [;)] non me la prendo (ci mancherebbe...),
anche perchè sono perfettamente cosciente di non essere depositario della "verità assoluta"; partendo da questo presupposto so benissimo che il mio punto di vista su un determinato argomento vale quanto il tuo (e viceversa) e quanto quello di un altro; è logico che il confronto e lo scambio di idee è molto importante non solo per chiarirsi a vicenda ma soprattutto per arrichirci a vicenda. [;)]

Sul concetto che "Banks è stato il principale polo accentratore della band dopo l'abbandono di A.Phillips"(io ponevo Gabriel come "limit-edge" mentre tu vai anche oltre) vedo che siamo comunque d'accordo; personalmente è da questo concetto che io individuo in Hackett una sorta di insoddisfazione personale all'interno della band, a causa di spazio a lui negato - come lui stesso ebbe da dichiarare alla stampa specializzata "a caldo" quando gli vennero chiesti i motivi per i quali aveva deciso di interrompere il suo rapporto con i Genesis.

Peraltro, la forte personalità di A.Banks esce fuori con prepotenza (almeno mi sembra) già a partire da A TRICK OF THE TAIL ma trova il suo punto più forte proprio con questo disco, questa affermazione credo sia assai difficile da controbattere perchè molto evidente e palese.

Circa i "due brani" di Hackett che avevo citato a supporto della mia tesi, francamente non ricordavo che i crediti di INSIDE OUT fossero estesi a tutti i quattro componenti (ero convinto che fosse solo di Hackett, e credo tutt'ora che la maggioparte del brano sia ad opera sua, così almeno ricordo di aver letto in passato da qualche fonte che ora non ricordo; peraltro, musicalmente lo stesso brano suggerisce questo, per il suo ricco accompagnamento di chitarre, meno ovviamente il bridge centrale) mentre è certo che PLEASE DON'T TOUCH sia opera esclusiva del chitarrista.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby paolo.cordella » 07 Nov 2014, 15:34

Please don't touch, non ricordo dove l'ho letto, è stata bocciata in toto dal gruppo probabilmente già durante le session compositive di Wind in cui ognuno portava le proprie idee e si sceglieva quali sviluppare e quali no: Collins diceva che gli sembrava un pastrocchio (magari non usando questo termine) di cui non riusciva a capire nemmeno il tempo (teniamo conto che molte cose sono state aggiustate accelerandole o rallentandole provando a vedere direttamente suonando); poi è diventato un discreto (secondo me) brano dell' album di Steve omonimo.
d'altra parte ci divertiamo tuttora a capire chi abbia composto chi, anche se ormai con tutta la letteratura genesisiana di ottima qualità (da Giammetti e Co. in poi) si conosce quasi ogni virgola del loro repertorio...
tu avevi citato Black light per l'estromissione da Selling, è vero.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 07 Nov 2014, 19:58

Deja Vu è un brano bellisimo, però ci può stare la sua esclusione, perchè Selling è un capolavoro e già dura tantissimo (per i limiti e gli standard dell'epoca): anche togliendo More fool me come tempi non ci siamo perchè dura qualche minuto di meno.
Wind invece dura qualche minuto meno di Selling e contiene pezzi non certo eccezionali, a parte Your own special way non sono mai riuscito a capire il senso di un pezzo come Wot gorilla e non mi capacito di come abbiano potuto inserire quel pastrocchio (lo dico io stavolta [:D] che sembra una parte esclusa da One for the vine al posto di un pezzo invece molto particolare e dall'atmosfera misteriosa. L'unica spiegazione che mi do è che all'epoca di Please don't touch avesse solo il nome ma fosse una specie di Who sunnit ante litteram [:D]

Lomba1993thedrummer wrote:Comunque viene definito da Rutherford album femminile,c'è sul libro "Genesis Revelation"

"Io definisco Wind And Wuthering l'album femminile. Rappresenta il lato femminile dei Genesis,ha meno attributi di altri nostri dischi!"

Cit. Mike Rutherford


Vero, adesso leggendoti mi è tornato in mente, in effetti Mike lo definì proprio così.
Il motivo mi rimane comunque oscuro, non capisco a cosa si riferisca in merito a questa mancanza di "attributi", mi sembra che pezzi come In that quiet earth o 11th earl of mar li abbiano (se è quello che penso che Mike intenda per "attributi"), l'album successivo è molto più dolce e malinconico di Wind ad esempio [:-I]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 10 Nov 2014, 08:13

Thomas ha scritto :

"non sono mai riuscito a capire il senso di un pezzo come Wot gorilla e non mi capacito di come abbiano potuto inserire quel pastrocchio... "


Trattandosi dei Genesis potrebbe sembrare irriverente [:D] il termine che hai usato per descrivere il brano, ma secondo me non lo è affatto e te lo appoggio, [:)] spiegando anche il perchè - la mia teoria in merito, non è detto che sia quella giusta, comunque :

era un periodo che Phil Collins era particolarmente attratto dalla "fusion" -lo prova il fatto che al tempo egli aveva una gamba nei Genesis e l'altra nei Brand X- con una palese predilizione verso la band simbolo del tempo, i WEATHER REPORT (non ne fece mistero attraverso dichiarazioni e interviste alla stampa).

È chiaro pertanto che come quell'esperimento meglio riuscito di LOS ENDOS dell'anno prima, è stato proprio lui a portare come idea "What Gorilla" alla band; non solo, l'influenza della band di Zawinull&Shorter nel brano è palese già dalla partenza, stesso ritmo - stessa metrica di "NUBIAN SUNDANCE" dei Weather Report (da "Mysterious Traveller", un titolo formidabile che conosco altrettanto bene di "Wind&Wuthering").

Il problema a mio avviso inizia quando a mettere le mani sul brano è Tony Banks(*), che ha un appproccio "classico" come musicista, molto lontano dalla eccletticità di Collins che riesce a destreggiarsi a meraviglia sia con il rock che con il jazz. (a dire il vero, bisognerebbe cercare col lanternino un genere musicale nel quale Phil Collins non riesca ad eccellere, probabilmente fallendo nel tentativo di trovarlo...)

Quello che ne è uscito è un tentativo di "fusion" condotto da uno(*) che con il jazz e la fusion - per carattere, metriche e sonorità- ha poco nulla a che fare, e si sente tutto.

L'esperimento era riuscito bene con LOS ENDOS, assai meno con questo, a mio parere. Per la cronaca, dopo "Your own special way" che detesto, per me questo è il secondo brano meno riuscito del disco che lo contiene, anche se comunque riesco a sopportarne l'ascolto.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 10 Nov 2014, 13:05

aorlansky60 wrote:
Trattandosi dei Genesis potrebbe sembrare irriverente [:D] il termine che hai usato per descrivere il brano, ma secondo me non lo è affatto e te lo appoggio, [:)]


La definizione era ironica, In realtà il termine deriva da quanto scritto da paolo.cordella, secondo il quale Phil avrebbe definito Please don't touch un mezzo pastrocchio, beh e allora per me è proprio Wot Gorilla ad eseere un "pastrocchio", Phil tiè [;^(] [:D]

Concordo sostanzialmente con te su quello che dici in merito al brano comunque [;)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby paolo.cordella » 10 Nov 2014, 15:09

ho citato a memoria e ho usato il termine "pastrocchio" per dare il senso della dichiarazione di Phil (o almeno per come la ricordo).
Steve invece dice che il brano fu provato ma abbandonato "perchè Phil non riusciva a starci dietro" (Musical Box di Giammetti); permettetemi un bel "Mah!": Phil Ehart e Chester Thompson sono due ottimi batteristi, ma se fossero più capaci di Phil ditemelo voi, forse Collins ha trovato un modo molto inglese per evitare di suonare un brano che non gli sconfinferava (ma siamo nel campo delle ipotesi).
so di essere un rompiscatole [:D] , ma Wot Gorilla io lo trovo comunque superiore a Please don't touch, è un bel brano immediato e aggressivo e non a caso è stato usato come sigla di Speciale TG1 della Rai.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 10 Nov 2014, 20:15

Diciamo semplicemente che a Phillo Please don't touch non piaceva e basta [:D]

Per me c'è un abisso tra i due brani: uno è un pezzo molto evocativo e misterioso, l'altro è una specie di scarto di registrazione con belle parti di batteria, ma sono gusti, ognuno è libero di apprezzare quello che gli pare, ci mancherebbe [;)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby highinfidelity » 12 Nov 2014, 12:06

paolo.cordella wrote:ma Wot Gorilla (...) è un bel brano immediato e aggressivo

Oh, finalmente!!! [8D] Pensavo di essere l'unico al mondo a cui piacesse, tanto che ormai mi sono pure stancato di ribadirlo e sopporto pazientemente che venga demolito... [J-,] Sono veramente stupito da quante poche persone apprezzino questo brano, che secondo me e' brillante e anche orecchiabile, per cui non puo' essere la sua "complicatezza" a renderlo poco fruibile in quanto pezzo "difficile" e per pochi. Mistero, per me.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Wind & Wuthering

Postby chvfrc » 12 Nov 2014, 12:14

e come si fa a non apprezzare Wot Gorilla?? [&:-S]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 12 Nov 2014, 13:31

@chvfrc :

ti risponderò alla maniera di Paolo(Cordella) :

so di essere un rompiscatole, [:D] ma a me risulta facile (non riuscire ad apprezzare quel brano lì...)
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby chvfrc » 12 Nov 2014, 15:21

vabbè, ma a te piacciono i soft machine... [X-P] [:D]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Wind & Wuthering

Postby Magog » 12 Nov 2014, 16:13

urca a me i tre brani strumentali gorilla compreso mi garbano ! [:0]
User avatar
Magog
Lamb
Lamb
 
Posts: 5251
Joined: 13 Jan 2007, 16:46
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby 11mo Conte di Mar » 12 Nov 2014, 18:15

Se serve uno che demolisca Wot Gorilla basta chiedere. [:)]

Riempitivo estratto da One for the vine, buono per la sigla di un talk.
Per gli strumentali genesisiani tenere buoni Unquiet /in that quiet, Los endos.
La seconda che skippo dopo Your own special way (per tenere basso il glucosio).

Per il resto ho sempre pensato che il meglio i Genesis lo mettessero negli album.
La stessa Inside out di spot the pigeon mi ha sempre lasciato freddino.
Tutte le extra track, b side, scarti poi ripubblicati sono inferiori al quanto pubblicato.
Ad eccezione probabilmente per Do the neurotic? (altra epoca) e escludendo
la quarta facciata di 3 sides live.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 13 Nov 2014, 08:07

...Per gli strumentali genesisiani tenere buoni "Unquiet /in that quiet", "Los endos"(cit. il Conte)... e "AFTER THE ORDEAL" [:p] [:p] [:D]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 13 Nov 2014, 18:40

Invece io ritengo molte b-sides degnisime, anzi superiori a tantissime cose contenute su album ufficiali che invece potevano risparmiarci. [:)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby highinfidelity » 14 Nov 2014, 09:45

IDEM, gia' scritto tante volte! [;)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Wind & Wuthering

Postby Betelgeuse » 20 Nov 2014, 22:50

Ho avuto, generalmente, sempre un approccio abbastanza ondivago per questo disco.
Ci sono stati dei periodi in cui mi piaceva tantissimo, fino ad appaiarlo addirittura a Trick, cosa che, adesso, mi sembra fuori da ogni logica, in quanto la mia considerazione verso Wind and Wuthering è scesa, e anche abbastanza.
Tempistica sbagliata, impianto disomogeneo, produzione così così, e anche un pochettino di presunzione: ecco i difetti che io riscontro nell'album.
Perchè fare uscire, anzitutto, il disco soltanto otto mesi dopo il precedente, con il rischio di inflazionarne il nome? Questa è una cosa che non ho mai capito, e non mi è mai sembrata un'idea geniale.
Poi non si è tenuto nel giusto conto quello che stava succedendo nello show-business: suite, lunghi brani con accordi larghi, erano ormai, da qualche anno in verità, viste nel più edulcorato dei casi, con sospetto. Il prog non tirava più, non era di moda. Il genere stava stancando, dopo gli States, adesso anche in Europa.
E il loro tentativo di convincere il mercato con brani come Afterglow e Your Own Special Way, aveva tutte le caratteristiche di un'aleatoria scommessa.
In mezzo a tutto questo si notano massicce fasi strumentali, che disorientano non poco l'ascoltatore, e un potenziale acquirente, magari inesperto, ha sicuramente una sensazione di poca fruibilità.
La dico tutta: con questo disco i Genesis danno l'impressione di non sapere che strada prendere.
Il fan accanito sarà comunque sicuramente deliziato dalle sontuose atmosfere banksiane di One For The Vine, ma sono anche le orecchie dell'ascoltatore medio che devono giudicare in egual misura, quando poi sono proprio costoro che rappresenterebbero il pubblico di riferimento di domani. E in pieno 1977 One For The Vine, forse un pochino anacronistico lo è.
Eleventh Earl Of Mar e Blood On The Rooftops sono due buoni brani, ma in passato il gruppo ci aveva abituato fin troppo bene...
Avvincente anche All in a Mouse's Night, splendido lo strumentale In That Quiet Earth, poi altre buone, anzi buonissime cose: ma il gruppo capisce ben presto che non è questa la ricetta giusta per spiccare definitivamente il volo, ed avere veramente successo negli States.
Ricapitolando, il disco è perfino incantevole in più momenti, ma solo per i fans veri, per l'orecchio smaliziato ed esperto. La dura realtà è, invece, che con Wind and Wuthering i Genesis segnano un pò il passo. Bisogna riconoscerlo.
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 21 Nov 2014, 12:02

Strano, penso quasi le stesse cose ma di ATTWT
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 21 Nov 2014, 12:45

Appoggio in pieno ciò che ha appena detto Thomas.

Per me il vero album interlocutorio -senza verve, senza decisione e direzione- dell'intero catalogo Genesis è ATTWT.

Già il successivo DUKE mostra di avere decisamente le idee più chiare circa la strada da percorrere.

WIND&WUTHERING, a parte alcuni episodi discutibili e/o poco riusciti (all'orecchio del fan standard della band come lo era al tempo della sua pubblicazione) rimane comunque ancorato a livelli più che degni e in perfetta linea con la prestigiosa tradizione della band, almeno per me. [;)] Al di là del fatto che il prog in quel preciso momento storico stava iniziando a mostrare la corda.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby chvfrc » 24 Nov 2014, 10:33

Betelgeuse wrote:Eleventh Earl Of Mar e Blood On The Rooftops sono due buoni brani, ma in passato il gruppo ci aveva abituato fin troppo bene....

potrei, POTREI... essere d'accordo con qualcosa.
Ma poi letto questo, crolla tutto e dico che non sono d'accordo per nulla

2 "buoni" brani????? [:0]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Wind & Wuthering

Postby Betelgeuse » 25 Nov 2014, 18:53

Tre ( gli ultimi ) interventi consecutivi di critica alla mia analisi sul disco, non li ricordo in anni di forum [:D]
Evvabbè dai, in un certo senso ci sono abituato, pochi sono generalmente d'accordo col sottoscritto, soprattutto quando si toccano alcuni album ( Selling, W&W, ATTWT, Duke, WCD, CAS ). Meglio così, vuol dire che la dialettica non manca e, tutto sommato neppure il nostro interesse verso l'amata sigla.

Io non ho scritto che W&W sia scarso.
Ho semplicemente fatto notare che viene dopo anni di capolavori, e che inevitabilmente ne viene schiacciato da essi. E ho altresì evidenziato la tremenda anacronisticità, laddove però con questo termine non voglio dire che non sia piacevole.

Poi, scusate, che c'entra ATTWT? Perchè denigrarlo, considerando che non è oggetto del topic, e che io stesso non l'ho nominato, nè messo a confronto con chicchessia? [:-|]

L'ultimo post di chvfrc magari può dare lo spunto a un ulteriore dibattito, perchè ha citato due brani ben precisi, ma le argomentazioni di Thomas e Aor mi sembrano leggermente più vacue, e non specificano bene i punti deboli della mia analisi: pertanto mi trovo impossibilitato a controbattere in tal senso.

Senza nessuna polemica eh? Soprattutto conoscendo il valore ( seppur telematicamente ) dei forumisti da me citati poco prima. [;)]
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 25 Nov 2014, 19:47

Betelgeuse wrote:Poi, scusate, che c'entra ATTWT? Perchè denigrarlo, considerando che non è oggetto del topic, e che io stesso non l'ho nominato, nè messo a confronto con chicchessia? [:-|]



Ma non era una critica a te o a ATTWT, mi limitavo semplicemente a riflettere sul fatto che la penso esattamente come te però rispetto a ATTWT piuttosto che a Wind, tutto qua. [;)]

Betelgeuse wrote:L'ultimo post di chvfrc magari può dare lo spunto a un ulteriore dibattito, perchè ha citato due brani ben precisi, ma le argomentazioni di Thomas e Aor mi sembrano leggermente più vacue, e non specificano bene i punti deboli della mia analisi: pertanto mi trovo impossibilitato a controbattere in tal senso.



Come sopra, la mia non era una critica o uno spunto polemico, ma una mia riflessione, anche perchè era solo una frase, non ho fatto nessuna critica e nessun confronto. [:D]

Comunque molte delle cose che dici in merito a Wind le condivido (probabilmente un passo indietro rispetto a tutti gli album dal 1971 in poi che lo hanno preceduto, a tratti suona un po' troppo old style, ci sono i primi accenni di pop music...) però secondo me queste caratteristiche si sentono meno rispetto all'album successivo:

- Su ATTWT ci sono più brani pop, mentre su Wind la sola Your own special way e Afterglow che però ha un crescendo e un andamento da ballata prog che ci sta all'interno dell'album
- Anche i pezzi prog di ATTWT sono più semplici, più abbozzati, con parti meno "approfondite (tipo il finale di The lady lies che ogni volta che lo sento mi fa venire l'amaro in bocca) a parte forse Down and out. La stessa Burning Rope (il pezzo più lungo) a parte la sezione centrale è di fatto una ballata.
- I testi sono più semplici e malinconici.
- l'assenza di Steve si sente e molti brani avrebbero giovato di maggiore varietà.

Duke è un album con una direzione più precisa e pezzi più "centrati", il che non significa che ATTWT sia brutto o che contenga solo pezzi pop e ingenui, ma che che risulta un album di transizione, senza un'idea ancora ben precisa, con l'assenza di Steve che (per me) si sente molto, con molti pezzi che "vorrebbero" essere più prog di quanto lo siano in realtà e finiscano per suonare un po' troppo fuori tempo massimo.
In wind tutto questo a tratti si sente, in ATTWT invece ho questo tipo di sensazioni durante l'arco di tutto l'album. Tutto questo IMHO naturalmente [;)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 26 Nov 2014, 10:18

@ Betel :


"E ho altresì evidenziato la tremenda anacronisticità, laddove però con questo termine non voglio dire che non sia piacevole."


Perdonami, caro Betel, [:)] che significa "anacronisticità" ???...


Citando un esempio fortemente rappresentativo, "SELLING ENGLAND BY THE POUND" rimarrebbe ugualmente GRANDE sia se pubblicato nel 75 come nel 77 o nel 79, allo stesso livello del 73, a mio parere. Quando una proposta artistica si rivela GRANDE (per intenti di chi la crea, per contenuti intrinsechi dell'opera, originalità, bellezza e raffinatezza di composizione, livello adeguato di tecnica esecutiva etc ed anche come movimento anticipatorio di una nuova direzione da dare, quest'ultimo è più il caso di THE LAMB, come molta critica gli ha tributato -giustamente- in seguito negli anni) rimane GRANDE nel tempo oltre le mode. Infatti quest'album è giustamente ricordato (insieme ad altri) come uno dei titoli più importanti ed emblematici del suo tempo, OLTRE il proprio tempo. Perchè sulla qualità di una simile opera non si può discutere. Se non la si capisce tanto da apprezzarla, significa che non si possiede un livello di conocenza personale adeguato per comprendere una simile opera, ed allora è (molto) meglio rimanere relegati a livelli medio bassi di proposte musicali magari più amichevoli e commerciali (questo non rivolto ne a te ne a chiunque qui abbia mostrato di apprezzare i Genesis per quello che quest'ultimi sono stati capaci di creare) .

Allo stesso livello "Wind & Wuthering", che per me è l'ultimo GRANDE album della band; dopo ne verrano altri che darànno loro anche maggiori soddisfazioni (specialmente dal punto di vista "incassi") ma rimanendo su un certo piano stilistico come da tradizione intrapresa dai Genesis, è chiaro che questo titolo è l'ultimo affresco di un periodo irripetibile, al di là del fatto che il prog come genere era già stato messo in discussione in madrepatria dal "punk" che un anno prima aveva iniziato quello che doveva fare : tanto rumore per nulla. Dopo 40anni i cultori e le nuove generazioni di ascoltatori si ricordano ancora sia di SELLING ENGLAND che di Wind&Wuthering, ma il punk (con i suoi rappresentanti) è sepolto da tempo sotto un manto pietoso. (tranne poche eccezioni, come quelle più serie e preparate, CLASH primi tra tutti).



"poi, scusate, che c'entra ATTWT? Perchè denigrarlo, considerando che non è oggetto del topic, e che io stesso non l'ho nominato, nè messo a confronto con chicchessia?"


Semplicemente perchè hai parlato di Wind&Wuthering usando parole ed aggettivi che io trovo molto più consoni a ATTWT (lo stesso aveva rilevato prima di me anche Thomas). Leggendo il tuo primo intervento io ho immediatamente associato ATTWT alle tue parole, mi è venuto automaticamente spontaneo, conoscendo bene i due titoli in esame.

Ora tu come altri potresti obiettare che non corre molta differenza di qualità artistica tra W&W e ATTWT; analizzando attentamente i due album nella loro integrità -intenti, composizione, produzione, direzione musicale etc- è obiettivamente facile rendersi conto che la differenza musicale tra i due titoli è ENORME pur essendoci un solo anno di tempo a dividere le due opere.

Se non si riesce ad individuare questa (enorme) differenza qualitativa ovviamente a vantaggio di WIND&WUTHERING, allora è meglio fermarsi subito e non proseguire oltre nei commenti (questo detto a me stesso rivolto a terzi).

Questo non significa affatto che ATTWT non possa piacere, beninteso, ma pure con questo aspetto non può passare inosservato il suo livello di inferiorità se paragonato a Wind&Wuthering dal punto di vista strettamente artistico (tutti quanti sappiamo bene che, dati alla mano, ATTWT ha venduto assai di più rispetto al suo predecessore).


... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...

già che ci sono, tiro in ballo anche chvfrc [:D] che (secondo me giustamente) ha avuto da ridire circa la descrizione che hai dato a "2 "buoni" brani?????" [:D] [;)]

Se BLOOD ON THE ROOFTOPS e ELEVENTH EARL OF MAR sono semplicemente catalogabili come "2 buoni brani" allora ONE FOR THE VINE come la vogliamo definire??? ...peraltro anche ALL IN A MOUSE NIGHT(dal finale epico e glorioso, degno dei "vecchi tempi") e UNQUIET SLUMBER...IN THAT QUIET EARTH non meritano di essere glissate come brani normali o dozzinali, via... [;)]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Betelgeuse » 26 Nov 2014, 19:04

Naturalmente il mio intervento " leggermentissimamente [:D] " polemico, aveva lo scopo di " pepare " ulteriormente la discussione.
Il mio scritto è giustificato dal fatto che conosco, seppur via Internet, tutti e tre, e so le persone argute, intelligenti, che stanno allo scherzo e che amano il contraddittorio, a cui mi rivolgo. [;)]

aorlansky60 wrote:Se BLOOD ON THE ROOFTOPS e ELEVENTH EARL OF MAR sono semplicemente catalogabili come "2 buoni brani" allora ONE FOR THE VINE come la vogliamo definire??? ...peraltro anche ALL IN A MOUSE NIGHT(dal finale epico e glorioso, degno dei "vecchi tempi") e UNQUIET SLUMBER...IN THAT QUIET EARTH non meritano di essere glissate come brani normali o dozzinali, via... [;)]


Ahahahaha l'hai detto, l'hai scritto! [:D]
Tu stesso ammetti che One For The Vine e All In A Mouses Night sono due capolavori: lo si capisce da quello che scrivi.
E ammetti altresì che sono a un livello superiore a quelli " incriminati ".
Quindi " buoni " rappresenta uno status veritiero.
Si vabbè, forse potevo scrivere " ottimi ", lo ammetto: non lo farò più, prometto. [:D]
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Wind & Wuthering

Postby aorlansky60 » 27 Nov 2014, 09:07

diavolo di un Betel ! [:D] [:-D] [;)]

Lasciami dire che è bello parlare e interloquire con Te (e con Voi, nessuno escluso, per l'occasione Thomas e Chvfrc, ma anche tutti gli altri) [;)]

Tornando in tema, in realtà avevo sin da subito notato quel "buono" attribuito quasi con sufficienza a BLOOD ON THE ROOFTOPS... non volevo saltarci su, ma ci ha pensato chvfrc a rendersi conto e darmi l'impulso per evidenziare quanto per me è palese da tempo : questo brano non è "buono" soltanto, è un CAPOLAVORO assoluto. Magia assoluta, un distillato puro di "British imprinting".

Lo metto in cima alle mie preferenze in quest'album (non è una novità, l'ho detto spesso) e a dir la verità valutando l'intera discografia della band, nella mia personale valutazione raggiunge una posizione MOLTO ELEVATA in buona compagnia dei capolavori noti citati per la maggiore. [:)]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Ender » 28 Nov 2014, 08:31

Non ho la minima idea di cosa possa essere un disco "femminile", ma la prendo per buona! [/:-|]
Secondo me è un album "totale" (altra nuova definizione, eh!) nel senso che dentro c'è tutto: atmosfere sognanti ("Unquiet slumbers...") , ballate ("Your own special way"), momenti di grande potenza ("Eleventh Earl" / "In that quiet Earth"), strumentali originali e niente male ("Wot gorilla"), chitarra classica ("Blood on the rooftops")...

E' secondo ma l'album che meglio di altri (in particolare i successivi) mostra che cosa erano [:(] capaci di fare i Genesis, e anche artisticamente uno dei migliori e più articolati (penso solo a "One for the vine").

Irrinunciabile, per me


Ciao
Looking behind me, the water turns icy blue
The light are dimmed, and once again the stage is set for you...
User avatar
Ender
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 117
Joined: 07 Jan 2009, 08:04
Location:

Re: Wind & Wuthering

Postby norman63 » 05 Sep 2016, 15:30

Disco femminile bah. Io proprio non posso parlare amo questo disco. Quando nel 77 scoprii i genesis grazie a ripples alla radio, andai a cercare il disco nel negozio e c'era lui Wind e wuthering. Non sapendo quali scegliere li comprai entrambi.Di Wind le mie preferite sono blood of the rooftops e one for the vine ma in realta mi piacciono tutte le tracce. Wind e wuthering soprattutto è un lavoro dal forte sapore genesiano. Le suite, le chitarre di steve, tutto porta al sound classico e ritrovo facilmente tutti gli archetipi genesiani.
Non me ne voglia mike ma da quando ha preso le chitarre soliste in mano il sound del gruppo e' cambiato.
Fino a duke la struttura tiene ma il sapore è diverso.
User avatar
norman63
Charterhouser
 
Posts: 5
Joined: 02 Sep 2016, 09:18

Re: Wind & Wuthering

Postby Alius » 10 Oct 2016, 10:02

http://www.rockandmetalinmyblood.com/re ... ords/2822/
Una bella recensione di Wind. Da non perdere anche le altre che lo stesso autore ha già pubblicato nello stesso sito, dettagliatissime. Oltre a quelle dei Genesis ci sono tutte quelle degli Yes e dei Marillion [8:-x]
User avatar
Alius
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 355
Joined: 29 Jan 2007, 08:15
Location: Italy

Re: Wind & Wuthering

Postby Thomas Eiselberg » 10 Oct 2016, 11:00

Appero, grazie per la segnalazione Alius [;)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:


Return to Genesis

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron