Calling all Stations in vinile

L'area principale del Forum, dedicata alla storia e alla musica del famoso complesso di rock progressivo.

Calling all Stations in vinile

Postby vise60 » 18 Apr 2015, 17:52

Sentivo per radio che oggi si celebra la festa dei negozi di dischi ed in particolare del tanto amato vinile [8D]
Mi sono reso conto che l'unico disco in vinile dei Genesis che non posseggo e' il tanto discusso Calling all Stations...l'ho sempre cercato ma non in modo ossessivo, ora dopo alcune ricerche mi risulta sia raro e pure costoso [:0] ...qualcuno ne sa qualcosa ?
User avatar
vise60
Lamb
Lamb
 
Posts: 1092
Joined: 23 Oct 2005, 05:47
Location: Italy

Re: Calling all Stations in vinile

Postby Thomas Eiselberg » 18 Apr 2015, 19:17

Non sapevo che esistesse, non mi stupisce che sia raro e costoso: a momenti manco loro stessi sanno di aver pubblicato quell'album [:D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7471
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Calling all Stations in vinile

Postby highinfidelity » 20 Apr 2015, 12:28

Confermo, esiste: catalogo Virgin GENLP6.

E' raro e costoso (vende sui 100-150 Euro) perche' fu pubblicato in bassissima tiratura in un periodo in cui il CD non era ancora del tutto entrato in crisi e lo sviluppo dell'e-commerce su internet era agli albori. Io stesso non lo acquistai in quanto non riuscii a farmene ordinare una copia. Altroche' Amazon...!

Ora, uno potrebbe dire: ma se per un disco relativamente nuovo la gente e' disposta a spendere 200 cucuzze, bisogna proprio essere scemi di guerra per non metterlo in ristampa... [:-I]

E a quel punto, senza voler insinuare nulla [:---(] , a qualcuno potrebbe venire per puro caso in mente il nome di Tony Smith... Il tanto amato e lungimirante manager... [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Calling all Stations in vinile

Postby vise60 » 02 Nov 2016, 18:39

Aggiornamento...
E' in vendita su Amazon [;)]
User avatar
vise60
Lamb
Lamb
 
Posts: 1092
Joined: 23 Oct 2005, 05:47
Location: Italy

Re: Calling all Stations in vinile

Postby paolo.cordella » 04 Nov 2016, 17:50

sì, ma la versione remix di Nick Davis in vinile, come gli altri.
Questo è raro ( e non ce l'ho [:(] ) perchè la quarta facciata è vuota, o meglio etched (si scrive così?) cioè graffittata e questo lo ha fatto diventare molto ricercato.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 316
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Calling all Stations in vinile

Postby highinfidelity » 07 Nov 2016, 09:19

Si', esatto, fa parte del programma di ristampe pasticciate da Nick Davis. Io queste operazioni proprio non le capisco. Passi ancora remissare un disco vecchio come il cucco: io sono contrarissimo a questo tipo di operazioni, ma una loro razionalita' ce l'hanno perche' s'intende offrire un suono "aggiustato" ai gusti attuali (orrendi, ma non divaghiamo...) sperando che venda meglio. Remissare un disco recentissimo e gia' inciso completamente al 100% in digitale secondo me e' prendere apertamente per i fondelli la gente, SIC ET SIMPLICITER.

Altra cosa sarebbe stata pubblicare una replica filologica dell'edizione originale. Ma chissa' perche', questo no, non si fa mai.

Comunque, se proprio uno vuole avere tutti i dischi dei Genesis dal primo all'ultimo in 33 giri, la notizia e' buona perche' adesso c'e' questa opzione sicuramente piu' facile ed economica che non andarsi a cercare in giro la stampa originale d'epoca, compito tutt'altro che facile. Per inciso, io ho tutti i dischi dei Genesis in 33 giri tranne questo, ma comunque non lo comprero'.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino


Return to Genesis

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot], Yahoo [Bot] and 2 guests

cron