I brani Prog dal 1981 in poi

L'area principale del Forum, dedicata alla storia e alla musica del famoso complesso di rock progressivo.

I brani Prog dal 1981 in poi

Postby enrico » 24 Apr 2017, 20:16

First and second home by the sea (in verità solo la second, ma la sto considerando un unico pezzo)
Domino
Brazilian
Do the neurotic
Driving the last spike
Fading lights

Poi?

C'è qualche brano prog in calling all stations? (ancora non l'ho ascoltato)

da Abacab proponete voi
User avatar
enrico
Revelator
Revelator
 
Posts: 37
Joined: 08 Oct 2016, 08:54
Location: Palermo

Re: I brani Prog dal 1981 in poi

Postby Thomas Eiselberg » 25 Apr 2017, 18:55

Beh, Abacab versione studio (e soprattutto quella in versione live) si può considerare un pezzo prog, così come Dodo/Lurker
Dreaming While You Sleep e Living Forever (per la coda strumentale) sono assimilabili al prog.

Calling all stations contiene 3-4 pezzi prog (poi possono piacere o meno): Alien Afternoon (l'inizio è troppo radiofonico ma la seconda parte strumentale la trovo ottima), The Dividing Line (come sopra), There Must Be Some Other Way (forse la più pop tra quelle che durano sugli 8 minuti), One Man's Fool (la più prog del disco oltre ad essere il pezzo che dura di più, lo trovo un brano sottovalutato nella discografia dei nostri). Poi ci sarebbe 7/8 che è uno strumentale (una b-side).

Altri pezzi prog al 100% non me ne vengono in mente ma ci sono diversi pezzi che pur non essendo totalmente prog contengono degli sprazzi qua e là:
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: I brani Prog dal 1981 in poi

Postby highinfidelity » 27 Apr 2017, 07:38

Come già accennato da Thomas, Living Forever è uno dei brani Jazz-Prog migliori mai scritti dai nostri, mi è sempre piaciuta tantissimo.

The Dividing Line contiene probabilmente il miglior drumming di Nir Z in tutto Calling All Stations: spettacolo puro.

There Must Be Some Other Way contiene un fantastico intermezzo strumentale con un triplo obbligato-assolo-obbligato di Banks degno dei tempi migliori.

One Man's Fool è senz'altro tra il meglio di Calling All Stations, e la prima parte (bellissima) vanta liriche tra le migliori in assoluto mai uscite dalla penna di Banks (e purtroppo, nonostante i 20 anni trascorsi, ancora di tragica attualità).
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: I brani Prog dal 1981 in poi

Postby Dalex_61 » 27 Apr 2017, 10:38

Avete detto tutto. Sottoscrivo. Una menzione per un brano pop che ricorda tanto il periodo di "Wind & Wuthering": "If That's What You Need", da "Calling All Stations".
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3455
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia

Re: I brani Prog dal 1981 in poi

Postby enrico » 28 Apr 2017, 16:17

Mi avete fatto venire tanta voglia di ascoltare calling all stations [:)]

Dimentichiamo qualche b-side? Naminanu la considerereste?
User avatar
enrico
Revelator
Revelator
 
Posts: 37
Joined: 08 Oct 2016, 08:54
Location: Palermo

Re: I brani Prog dal 1981 in poi

Postby Thomas Eiselberg » 29 Apr 2017, 12:11

Beh, si, Naminanu ci può stare, come pure Submarine.

Sempre restando in tema di b-side trovo che ci sono molti pezzi migliori di quelli contenuti negli album ufficiali: On the Shoreline e Feeding the fire sono due pezzi molto meno commerciali di quelli che sono contenuti in IT e WCD e a tratti presentano pure delle venature prog. Inoltre ho sempre trovato la versione live di It's Gonna Get Better, contenuta in Archive 2 dieci volte superiore a quella da studio (che non mi piace più di tanto) oltre che assimilabile al prog. [:)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: I brani Prog dal 1981 in poi

Postby aorlansky60 » 01 Jun 2017, 13:30

"Dimentichiamo qualche b-side? Naminanu la considerereste?

...

è un brano che mi piace molto, che suona quasi più "Fusion" che "Prog", grazie a quei due pregevoli intermezzi strumentali che occhieggiano così incredibilmente "jazz" (*), strano a dirsi per Banks & Rutherford così legati a tradizioni rock prog [per quanto riguarda la metrica e la tecnica di esecuzione] ma devo dire molto ben riuscito; credo che "Naminamu" per le caratteristiche descritte prima (*) rappresenti un capitolo unico nell'intero catalogo Genesis.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy


Return to Genesis

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron