Topic recuperato: Best of Ant

L'angolo dell'indimenticato chitarrista degli esordi, oggi musicista di nicchia e oggetto di culto presso il suo pubblico, a lui fedelissimo sebbene non si sia mai esibito dal vivo.

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Dalex_61 » 09 Mar 2008, 06:53

Un topic perduto che vale la pena riprendere, soprattutto ad uso di chi conosce poco la discografia di Phillips e intende esplorarla. Proviamo a suggerire una Top Ten? Comincio io:

01. The Geese And The Ghost (1977)
02. Slow Dance (1990)
03. Sides (1979)
04. 1984 (1981)
05. Wise after The Event (1978)
06. Tarka (con H. Williamson) (1988)
07. Private Parts & Pieces II: Back to The Pavilion (1980)
08. Private Parts & Pieces VIII: New England (1992)
09. Private Parts & Pieces IV: A Catch at The Tables (1984)
10. Private Parts & Pieces V: Twelve (1985)
Last edited by Dalex_61 on 09 Mar 2008, 06:54, edited 1 time in total.
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3455
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Hogweed » 09 Mar 2008, 15:03

Conosco solo The Geese and ghost, questo topic mi tornerà utile...
Grazie Dalex[;)][^]
There's an angel standing in the sun, and he's crying with a loud voice!!!!


Non sarebbe male leggere le FAQ
Hogweed
HONORARY MODERATOR
HONORARY MODERATOR
 
Posts: 5223
Joined: 16 Jan 2007, 11:04
Location:

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Thomas Eiselberg » 09 Mar 2008, 15:45

Dunque vediamo se mi ricordo:

1) Slow Dance - voto 9 - (non lo ascolto molto spesso, ma a mio avviso "qualitativamente" il suo album più significativo. Pochissimi punti deboli e alcuni deliziosi spunti strumentali. Non tantissime idee ma sfruttate benissimo. Forse un po' pesante al primo ascolto, ma col tempo si comincia ad apprezzarlo).

2) The geese and the ghost - voto 8,5 - (dopo Slow dance indubbiamente il migliore e sicuramente il più completo degli album della prima fase di carriera. Alcuni punti deboli ci sono: non mi sono mai andate a genio le due canzoni finali, ma nel complesso è un lavoro eccellente. Le due suites spiccato sul resto, assieme alla bellissima Which way the wind blows).

3) Wise after the event - voto 8 - (molto più pop del precedente, ma è un pop davvero ben fatto, e quasi mai stucchevole. Proprio per questa sua natura più "leggera" a volte fallisce l'obiettivo, laddove i testi a volte poeticissimi non sono degnamente accompagnati da una musica ugualmente poetica. I momenti deboli comunque sono ancora pochissimi, e quasi tutti dovuti alla voce non eccelsa del nostro, che rovina quelli che sarebbero potuti essere i due migliori momenti del disco: Regrets e Now what...
Il punto più basso è senza dubbio rappresentato da Pulling faces, mentre i momenti migliori a mio avviso vanno trovati nella dolcezza quesi naif di Greenhouse, in Moonshooter e la title track.

4) Sides - voto 6 -(Sempre più pop, e qui purtroppo sempre meno sopraffino. Alcuni pezzi sono francamente brutti ed è difficile riconoscere l'anima poetica e delicata di Ant in brani come Holy deadlock.
Neanche le voci dalle quali si fa aiutare salvano di molto la baracca: la atrimenti piacevole Magdalen risuona alle mie orecchie inascoltabile proprio a causa della voce. Non a caso la versione strumentale è decisamente superiore.
L'album però non è affatto da buttare, anzi, nel finale si risolleva decisamente. Strane e bellissime Sisters of remindum o Nightmare, che però ha una batteria un po' sottotono e che fa fatica a seguire gli altri strumenti.
Molto bella infine Bleak house, forse il pezzo pop più riuscito).

Il resto è troppo minimalista per i miei gusti, ma chissà, forse un giorno...[:)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Thomas Eiselberg » 10 Mar 2008, 07:43

Certo, certo, me l'ero dimenticata la simpatica Um & Aarg. In effetti non è niente male come pezzo ed anche il testo è provocatorio e ironico al punto giusto.
Purtroppo Ant è molto bravo nel ricreare atmosfere pastorali e delicate (anche nei Genesis), quando si addentra in territori che non sono i suoi spesso (per sua stessa ammissione) toppa. Vedi ad esempio l'inascoltabile Invisible man (conosco solo alcuni brani e non ci tengo ad ascoltare anche gli altri).
Non a caso abbandonerà quasi subito questa strada per tornare a fare ciò che sa fare meglio.
Ti assicuro che il pop non mi è indigesto, anzi (come è noto mi piacciono anche i Genesis anni '80, con qualche eccezione), il problema è che è difficile comporre un brano pop che non sia banale.

A mio avviso Steve è stato decisamente più eclettico, ma come sapete sono di parte.

Comunque in considerazione del brano da te citato alzo il voto. Facciamo 6+
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Topic recuperato: Best of Ant

Postby smiroldo » 10 Mar 2008, 08:48

Il fatto è che Sides è pop, ma fino ad un certo punto [;)] l'ex "seconda facciata" del disco conteneva 4 stupendi pezzi prog, secondo me il vertice della produzione di Ant (limitatamente a quel poco che conosco)...
smiroldo
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 5566
Joined: 25 Oct 2005, 21:37
Location: Italy

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Dalex_61 » 10 Mar 2008, 14:57

Quoto tutto! [:)]

Smiroldo si riferisce innanzi tutto alle magnifiche "Sisters of Remindum" e "Nightmare", brani un po' alla Rick Wakeman ma con molto senso della misura. Concordo: sono i pezzi più classicamente prog di Ant Phillips! [:)]

Data la mia passione per i brani melodici, poi, mi fa piacere che il nostro espertissimo amico abbia inserito nella "quaterna" dei brani degni di nota la romantica e misteriosa "Bleak House", che non posso fare a meno di riascoltare. [^]

Sempre nel gruppo, "Magdalen" spicca per la freschezza della composizione e dell'arrangiamento. Tra l'altro la versione CD ne offre anche la versione strumentale, fatta apposta per apprezzare gli arpeggi.
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3455
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia

Topic recuperato: Best of Ant

Postby theknife » 17 May 2008, 21:55

Il suo best comunque è
Sixty Minutes With Anthony Phillips
una compilation uscita solo in Europa, oggi fuori stampa.
La Track List compilata da Ant ci dà la dimensione dei suoi gusti...
God If I Saw Her Now
Now What
Sleepfall: The Geese Fly West
Geese And The Ghost
Um And Aargh
Tregenna Afternoons
Nightmare
Sally
Women Were Watching
Anthem From Tarka
F Sharp
Autumnal
Silver Song (Demo) (Bonus Track)
White Spider
Last edited by theknife on 17 May 2008, 22:01, edited 1 time in total.
Tell me my life is about to begin, tell me that I am a hero, promise me all of your violent dreams light up your body with anger
theknife
Lamb
Lamb
 
Posts: 2470
Joined: 14 Feb 2008, 11:08
Location: Italy

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Tommy Banks » 18 May 2008, 09:48

Amo tutta la sua produzione....mi sento Rael con Peter Gabriel![:-D]
Oggi sentirò alcuni suoi capolavori e poi ne riparliamo...
Tommy Banks
Lamb
Lamb
 
Posts: 2305
Joined: 16 May 2007, 13:35
Location:

Topic recuperato: Best of Ant

Postby marcoleodori » 18 May 2008, 09:50

quote:
Originally posted by Tommy Banks

Amo tutta la sua produzione....mi sento Rael con Peter Gabriel![:-D]
Oggi sentirò alcuni suoi capolavori e poi ne riparliamo...



...allora siamo in due! [:)][:)][:)][;)]
Last edited by marcoleodori on 18 May 2008, 09:51, edited 1 time in total.
E sarà la prima che incontri per strada,
che tu coprirai d'oro
per un bacio mai dato,
per un amore nuovo...
marcoleodori
Lamb
Lamb
 
Posts: 3902
Joined: 31 May 2007, 05:51
Location: Italy

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Tommy Banks » 20 May 2008, 14:43

Ieri ho riascolatato il vinile di Private Parts & Pieces I,e mi sembrava davvero di stare in mezzo ai ruscelli e agli scoiattoli che squittiscono...
SOlO Phillips riesce a farmi provare quel contatto con la natura...
in un crescendo di suggestioni uniche.
Mi sembra pure di sentire l'odore dei pini....[8:-x]

Non vedo l'ora di comprare a Giugno(quando uscirà 1984) i primi tre cd doppi romasterizzati in blocco dal sito inglese...[:p]
Tommy Banks
Lamb
Lamb
 
Posts: 2305
Joined: 16 May 2007, 13:35
Location:

Topic recuperato: Best of Ant

Postby theknife » 20 May 2008, 16:00

quote:
Originally posted by Tommy Banks

romasterizzati ......[:p]


masterizzati a Roma???[:-D]
Tell me my life is about to begin, tell me that I am a hero, promise me all of your violent dreams light up your body with anger
theknife
Lamb
Lamb
 
Posts: 2470
Joined: 14 Feb 2008, 11:08
Location: Italy

Topic recuperato: Best of Ant

Postby Tommy Banks » 21 May 2008, 10:14

quote:
Originally posted by theknife

quote:
Originally posted by Tommy Banks

romasterizzati ......[:p]


masterizzati a Roma???[:-D]



Si da un amico...[:D]
Tommy Banks
Lamb
Lamb
 
Posts: 2305
Joined: 16 May 2007, 13:35
Location:


Return to Anthony Phillips

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron