L'AMREF ringrazia il Dusk Day 2007.

Ultimo cantante dei Genesis, ha dato prova di se in un unico album che purtroppo sembra destinato a rimanere un episodio isolato. Ponete qui i messaggi riguardanti la sua carriera solista.

L'AMREF ringrazia il Dusk Day 2007.

Postby highinfidelity » 21 Feb 2008, 10:26

Il nostro amico Mino Profumo mi ha fatto pervenire un messaggio di ringraziamento dell'AMREF Italia relativo agli eventi benefici a suo favore portati avanti nel corso dell'edizione 2007 del Dusk Day.

Non sapendo di preciso in che categoria inserire il messaggio, lo pongo nella sezione dedicata a Ray Wilson in quanto contiene un riferimento ad un gesto particolarmente generoso che gli fa davvero onore.

La lettera di Mino conteneva anche qualche riga che riapre uno spiraglio riguardo all'organizzazione del Dusk Day 2008, inizialmente dato per non fattibile... Non voglio generare aspettative che potrebbero poi rivelarsi illusorie, ma, se qualche grande sponsor accettasse di essere della partita... Chissa'... [:-I]

Un ringraziamento a Mino per averci inoltrato il messaggio dell'AMREF, e buona lettura a tutti voi.



Il Genesis Club umbro "Rex House" ci ha accolto con la semplicità della
solidarietà vissuta con la stessa passione ed entusiasmo con la quale da
anni pubblicano Dusk, e da appassionata io stessa di musica posso dire che
l'ambiente era davvero entusiasmante.
Il tema dell'edizione di Venti Ascensionali che ospitava il Dusk Day era
quest'anno l'identità, ed il progetto Flyng Doctors di AMREF rappresenta
la sua vera identità nel tempo, in quanto 50 anni fa è nata proprio con
questo ambizioso progetto: portare l'assistenza sanitaria di base nelle
zone rurali dell'immenso territorio keniota, ed oggi in ormai diverse
regioni dell'Africa orientale ed in Sudafrica, attraverso un ponte radio
che organizza i viaggi che i medici AMREF compiono con aerei Cessna,
raggiungendo comunità che altrimenti sarebbero escluse dall'assistenza
sanitaria.
L'impegno degli organizzatori dell'edizione 2007 del Dusk Day è stato
premiato da una grande partecipazione di pubblico che ha contribuito a
raccogliere fondi durante l'asta dei dischi autografati dai Genesis, e chi
c'era non si è davvero risparmiato.
Fans di tutte le età, che da tutta l'Italia partecipano ad una giornata in
cui uniscono la loro passione musicale ad un progetto di solidarietà.
A nome di AMREF e di Matteo Scarabotti, responsabile eventi AMREF Italia,
ringrazio Mario Giammetti, Massimo Achilli, l'Assessore ai Beni Culturali
del Comune di Orvieto Giuseppe Della Fina, ma un ringraziamento
specialissimo va a Silvio Amenduni e Riccardo Regi che tanto cuore e anima
hanno messo in campo per la riuscita di questo progetto, e che mi hanno
supportata in questa incredibile giornata.
Ringraziamo per primi tutti gli appassionati e collezionisti che hanno
donato un pezzo della loro collezione privata per consentire a tante
persone di essere curate nel paese dove sono nate, tutti i visitatori, i
volontari, gli addetti ai lavori che ci hanno permesso di lavorare senza
intoppi, godendoci anche uno splendido spettacolo.

E' doveroso inoltre ringraziare Ray Wilson, che ha ceduto i diritti
sull'uso della sua immagine per la produzione del video della giornata,
condividendo pienamente insieme a noi lo spirito dell'iniziativa, oltre
che naturalmente i Genesis e la Mondadori.
Grazie a tutti.

Marisa Deledda
Volontaria AMREF Italia
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

L'AMREF ringrazia il Dusk Day 2007.

Postby Flower » 21 Feb 2008, 12:25

Grazie,e' un bellissimo messaggio[:)]

Personalmente ritengo bellissimo il fatto di unire la passione musicale (o altre passioni),alla solidarieta';un modo di rivolgere l'attenzione non soltanto a qualcosa che soddisfa il nostro io personale,la passione per i Genesis appunto, ma volgere il nostro sguardo interiore,i nostri sentimenti e le nostre emozioni anche per chi ha bisogno.

Il gesto di Ray Wilson e' davvero un esempio di generosita' e bonta',dimostrando che si puo' essere vicini a chi e' piu' debole portando un po di se stessi a noi appassionati regalandoci il bel concerto che ci ha emozionato,ma nello stesso tempo rimanendo vicino anche ai piu' bisognosi.

E' tutto cosi bello,grazie![:)]
...to the Land where the Rainbow ends
Can You sense the change?
Flower
Lamb
Lamb
 
Posts: 2148
Joined: 29 Mar 2007, 11:48
Location: Italy


Return to Ray Wilson

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron