Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Un'area dedicata all'esplorazione dell'universo musicale in genere, e degli altri protagonisti del rock progressivo in particolare.

Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby mgozzy » 08 Nov 2014, 11:34

Ciao, qualcuno lo ha gia sentito? Com'è?
Se ne parla come il fratello minore di The Division Bell (disco che a me tutto sommato piace).
User avatar
mgozzy
Lamb
Lamb
 
Posts: 1018
Joined: 18 Sep 2009, 09:32
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 09 Nov 2014, 12:07

Purtroppo da non grandissimo fan dei Pink Floyd non l'ho ascoltato, il fatto che sia quasi tutto strumentale non mi ha invogliato ulteriormente, anche se The division bell conteneva buone cose

E' probabile che un'ascoltatina gliela darò comunque
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Magog » 09 Nov 2014, 15:57

cagata mostruosa!!! [:-!]
User avatar
Magog
Lamb
Lamb
 
Posts: 5251
Joined: 13 Jan 2007, 16:46
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby intermediario » 09 Nov 2014, 16:09

Al primo ascolto ho l'impressione che non sia giusto definirlo un vero e proprio nuovo album dei Pink Floyd.
L'unica traccia "strutturata" come una canzone è quella conclusiva, Louder than words, che del resto è l'unica cantata. Una classica ballata nel loro stile, all'altezza di Division Bell.
Le altre 17 tracce sono frammenti sonori di un minuto-un minuto e mezzo, prove, improvvisazioni, insomma tutte quelle cose che di solito si provano in studio PRIMA di fare un album e poi si buttano nel cestino; o al massimo si tengono da parte per futuri sviluppi, cosa che purtroppo in questo caso sarà improbabile. Ma non si pubblicano.
Le sonorità sono rarefatte ed evocative (stiamo parlando dei Pink Floyd mica di pizza e fichi...) e magari può essere gradevole da tenere in sottofondo, ma ascoltarlo come un album mi sembra improponibile.
intermediario
England Seller
England Seller
 
Posts: 781
Joined: 15 Jul 2008, 13:51
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby maomac » 09 Nov 2014, 18:26

Per dire che è una cagata mostruosa mi piacerebbe sapere che cosa ascolti magari i cori degli alpini mentre sono ubriachi fradici.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby aorlansky60 » 10 Nov 2014, 08:44

Acquistato sabato scorso a scatola chiusa, anche solo per un semplice tributo (probabilmente definitivo) verso una band il cui nome per me dice TUTTO. Appena trovo il tempo per un ascolto ne scriverò un feedback. Sono comunque preparato ad un cosa in tono e carattere "minore", ma spero di essere smentito (le prime sensazioni lette in giro qua e la non sono però molto positive).
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 10 Nov 2014, 13:49

come già detto altrove, ciò che era scarto all'epoca di TDB, non può essere perla oggi...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 10 Nov 2014, 14:14

maomac wrote:Per dire che è una cagata mostruosa mi piacerebbe sapere che cosa ascolti magari i cori degli alpini mentre sono ubriachi fradici.


Beh essendo su un forum dei Genesis direi che di solito ascolta i Genesis, ma non vorrei sbagliarmi [:D]

Vabbè dai, i gusti sono gusti, magari ha usato una frase un po' forte, ma non credo che se a qualcuno non piacciono i Pink Floyd vuol dire che ascolta Cristina D'avena. [;)]

Comuqnue mi avete incuriosito, me lo ascolto pure io [:D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Magog » 10 Nov 2014, 14:40

Thomas Eiselberg wrote:
maomac wrote:Per dire che è una cagata mostruosa mi piacerebbe sapere che cosa ascolti magari i cori degli alpini mentre sono ubriachi fradici.


Beh essendo su un forum dei Genesis direi che di solito ascoltai Genesis, ma non vorrei sbagliarmi [:D]

Vabbè dai, i gusti sono gusti, magari ha usato una frase un po' forte, [:D]


no no sono stato leggero [;^(]
e l'ho anche comprato!! maremma gnuda, però solo il CD, non oso immaginare che ci sarà di più nella versione Blu-ray
comunque se gli mancavano i soldi potevano far uscire l'ennesima ri-ri-rimasterizzazione di The Dark o far fare una pubblicità per la Lavazza !!
poi non ho capito come ha fatto Mason a suonare a tempo dato che è riuscito ad andare fuori tempo con un tamburello in Outside the wall nella sua apparizione in un concerto di Waters.... [:0]
I Pink (e altri compresi soprattutto 5 amici che noi tutti conosciamo) hanno già dato il meglio .... perche insistere ?

p.s. il mio idolo è Pupo [/:-|]
User avatar
Magog
Lamb
Lamb
 
Posts: 5251
Joined: 13 Jan 2007, 16:46
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby paolo.cordella » 10 Nov 2014, 15:15

[:-D]
chvfrc wrote:come già detto altrove, ciò che era scarto all'epoca di TDB, non può essere perla oggi...

secondo me prima di dare giudizi bisogna ascoltare (Magog l'ha fatto e conosciamo cosa ne pensa [:-D] )
quando mi arriverà vi dirò la mia (se interessa), comunque nella discografia Floyd ci sono titoli come Obscured by clouds o More, episodi minori, magari come questo: credo sia un disco da vedere come un omaggio postumo ad un amico, Richard Wright.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 10 Nov 2014, 19:56

Ho dato un'ascoltatina ai pezzi. Che dire... Ricordate quando i Genesis erano restii a pubblicare pezzi come Frustration, Provocation ecc e noi ci chiedevamo perchè non l'avessero mai fatto, salvo poi restare un po' delusi all'atto della timida pubblicazione avvenuta in sordina e all'interno di un Box-set? Ecco è la stessa sensazione che ho avuto ascoltando gran parte dell'"album" in questione, con la differenza che in questo caso il tutto ci è stato spacciato come "nuovo album" un po' dapertutto piuttosto che come semplice raccolta di sprazzi, riff, introduzione di tastiere, intermezzi e cose così...

Ecco come ho detto altre volte, da fan dei Genesis se c'è una cosa secondo me nella quale i Pink Floyd sono stati bravissimi rispetto ai nostri è nel sapersi vendere, nel riuscire ad arrivare a più persone possibili, nel trasformare tutto in un evento, nel rendere cose che per i nostri sono al massimo pubblicate in sordina e quasi con vergogna (quei "brani inediti" a lungo Banks e company hanno detto che erano non certo esaltanti e manco degni di pubblicazione) in cose epocali.

Ho come l'impressione che avessero delle idee per un mini album di 20/25 minuti e abbiano allungato un po' il brodo: Louder Than Words è davvero molto molto piacevole (la cosa migliore di tutto l'album), Surfacing è abbastanza evocativa, Talkin' Hawkin' è molto "classica", It's What We Do è gradevole anche se forse un po' pallosetta...
Però tolti questi brani, e probabilmene un altro paio, il resto sono bozzetti brevissimi, riff ripetuti, introduzioni di un qualcosa che non arriva, bei paesaggi di tastiere, il tutto immerso in arrangiamenti come al solito sontuosi ma che sorreggono "non brani".

Insomma è un modo per chiudere l'epopea di un grande gruppo con un brano inedito molto piacevole e qualche strumentale di classe, però non scherziamo,altro che "discone" o "il miglior disco del 2014", capisco la riverenza e la nostalgia ma se questo è il miglior disco del 2014 allora l'ultimo dei Pendragon o degli Iq (che in teoria dovrebbero essere dei gruppi derivativi che copiano proprio i PF) che sono? [:-I]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 11 Nov 2014, 10:34

Thomas Eiselberg wrote: se c'è una cosa secondo me nella quale XXYY sono stati bravissimi rispetto ai nostri è nel sapersi vendere, nel riuscire ad arrivare a più persone possibili, nel trasformare tutto in un evento, nel rendere cose che per i nostri sono al massimo pubblicate in sordina e quasi con vergogna


sostituire XXYY con il nome di un presidente del consiglio attuale qualunque
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 11 Nov 2014, 10:36

premetto di aver sentito solo il singolo, anche se almeno una quindicina di volte.
Lo trovo noioso e, come detto altrove, se fosse stato pubblicato a nome di un gruppo qualsiasi più o meno famoso sarebbe stato accolto da noi con un certo qual disgusto... Secondo me.
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 11 Nov 2014, 11:49

chvfrc wrote:sostituire XXYY con il nome di un presidente del consiglio attuale qualunque


[:-D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Lomba1993thedrummer » 11 Nov 2014, 22:52

Ascoltato ieri sera e anche stasera! che dire... secondo me è un disco veramente stupendo dedicato poi al grande Rick Wright... Il suono del disco mi piace un sacco così come tutti i lavori dei Pink Floyd. David Gilmour epico come sempre e Nick Mason IMPECCABILE

da batterista posso dire che in questo disco abbiamo un Nick Mason in grande spolvero... migliora con gli anni... ok che non è paragonabile per nulla a Phil e ok anche che le canzoni risalgono al '94 ma sono state rivisitate...

COMMENTO FINALE: Disco da ascoltare assolutamente... per me è veramente stupendo! [:)] [^] [:D] [:D]
User avatar
Lomba1993thedrummer
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 139
Joined: 07 Oct 2010, 17:10
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 12 Nov 2014, 10:57

faccio veramente fatica a definire Mason impeccabile [J-,]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby paolo.cordella » 12 Nov 2014, 11:05

mi è arrivato ieri e non so ancora quando avrò tempo di ascoltarlo con la dovuta attenzione.
mi fa però piacere leggere dell'apprezzamento per Mason da parte di uno che (anche se non lo conosco) suona la batteria: secondo me Mason, assieme a Ringo Starr (chissà perche C. Watts è sempre poco menzionato), è uno dei batteristi più sottovalutati del rock mentre a mio avviso fa parte di quel tipo di musicisti che pur non essendo dotati di tecnica superlativa hanno la grande capacità di eseguire parti magari semplici ma perfettamente aderenti al contesto del brano, tanto che è difficile - se non impossibile - pensare a parti più elaborate che siano altrettanto efficaci.
da non tralasciare il fatto che, volenti o nolenti, fanno parte da protagonisti della storia del rock, visto che suonano nei dischi più importanti mai pubblicati: solo per questo io non li criticherei mai, "scarsi" o meno che siano.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 12 Nov 2014, 11:45

e invece la colpa di Mason è proprio quella. Nonostante una tecnica ridotta (C. Watts non rientra perchè ha una grande tecnica) ha avuto il c... fortuna di suonare in un gruppo che ha scritto la storia.
Chi vede il bicchiere mezzo pieno dice "Ha avuto la capacità di non rendersi ridicolo o coprire gli altri, ma semplicemente di fare il suo"
Chi lo vede mezzo vuoto dice "ha avuto l'occasione di fare qualcosa di ottimo e invece ha fatto il compitino, godendosi la notorietà che gli altri gli hanno regalato".
Io lo vedo mezzo vuoto. Da batterista, lo vedo praticamente bucato...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby paolo.cordella » 12 Nov 2014, 12:35

la grande tecnica di Watts sentendo (quel poco che conosco) gli Stones non riesco a sentirla, colpa mia forse...
evidentemente abbiamo visioni molto diverse della batteria e del modo di suonarla, uniusquoque suum...
lascio a Lomba la confutazione della tua tesi, io sono troppo scarso, anche se ritengo di avere l'orecchio allenato da qualche decennio di ascolto rock e compagnia (musicale) bella.
faccio notare che tutti questi pessimi musicisti suonano in band in cui, anche se non ci sono fenomeni circensi strabilianti dal punto di vista della tecnica agli altri strumenti, sono comunque circondati dai migliori compositori del rock: che questi ultimi li sopportino solo per amicizia? o forse ritengono che le idee - per quanto semplici - esecutive siano di ottima qualità? lo show-biz è spietato e ha visto tradimenti di tutti i tipi dettati da ragioni strettamente musicali (pesco un esempio in Italia: Giorgio Fico Piazza estromesso dalla PFM per far posto a Djivas).
ciao
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 12 Nov 2014, 12:48

è brutto a vedersi, lui e il suo modo di suonare, ma di certo è più "batteristico" di mason

http://youtu.be/QBGnXMX1ejc?t=7m25s

http://youtu.be/L2OylafY6PY?t=3m22s
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby paolo.cordella » 12 Nov 2014, 14:30

no, il jazz no!!!! aaaarghhh!!!
[:-D] [:-D] [:-D]
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Magog » 12 Nov 2014, 15:58

Secondo me Mason non è mai stato un gran batterista, funzionale alla band si, il migliore, ma oramai .... è stato, come Philco è stato, Tonino è stato, Panz Gabriel, Plant, Page, eccc ... Steve no , lui è !

ho riascoltato per la 104esima volta il CD .. niente, nisba, niet , none è una disperazione sentirli finire così, leggo che qualcuno riesce a trovare degli spunti qua e la , io manco quelli... sicuramente sarà colpa mia [;^(]

l'ultimo brano dei pink rimarrà sempre quello spettacolare solo di slide in High hopes anche se mancava la follia di Waters in quest'ultimo c'è solo la follia di averlo fatto passare come il loro ultimo lavoro!
User avatar
Magog
Lamb
Lamb
 
Posts: 5251
Joined: 13 Jan 2007, 16:46
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 12 Nov 2014, 16:08

Magog wrote:l'ultimo brano dei pink rimarrà sempre quello spettacolare solo di slide in High hopes

c'è solo la follia di averlo fatto passare come il loro ultimo lavoro!

concordo!!
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby 11mo Conte di Mar » 13 Nov 2014, 11:24

Dopo 30 anni di ascolti floydiani e dopo aver letto con gusto il libro Inside Out del buon Nick sono arrivato alla conclusione che il nostro è sicuramente più dotato per la tastiera (del pc) che per le pelli.
E, bisogna riconoscerglielo, lo ammette anche lui.
Se il segreto del successo è essere nel posto giusto al momento giusto Nick Mason ne è la prova provata.
Un miracolato, un terno al lotto, come si dice o, più propriamente – trattandosi di Pink Floyd – un jackpot al Powerball USA…

Venendo al disco.
Almeno Waters sfruttando i PF ha messo su un progetto sontuoso e s’è fatto un mazzo tanto girando il globo terracqueo per tre anni.
Gilmour, da sempre vittima della sua pigrizia, pesca gli scarti di 20 anni prima – scarti, sottolineo scarti. E, come giustamente dice Chvfrc, non diventano perle a stare lì – allunga il brodo nel tentativo non propriamente riuscito di dargli un minimo di attualità ed ecco un sapido piatto che però fa già parlare di sé.
Già perché se io invito amici a cena e schiaffo loro riso in bianco, petto di pollo e lattuga, questi mi tolgono il saluto.
Se a servire quanto sopra però è Carlo Cracco (quello che te li sfrange con la qualità del cibo poi fa la pubblicità alle chips… Crozza cit.) il tutto si trasforma in riso minimalista, tagliata nobile di pollo lievemente aromatizzata adagiata in un letto di lattuga… Tutto un altro andare.
Nel dubbio lo dedico al compianto amico Richard Wright perché, cacchio, un motivo ci deve essere, nostalgia canaglia…
Tanto è Pink Floyd. Se ne parla già da giugno. Il successo arriva comunque.
Ora, pensando ai nostri con R-Kive, questi pseudo Floyd frusti e riciclati, in uscita i Queen con l’82ma raccolta con il duetto tra sepolti con Jacko… ma porca trota, 3 gruppi che sommati hanno venduto 500 milioni di dischi, hanno così bisogno di soldi?
Ci sono modi più eleganti per invecchiare.
Last edited by 11mo Conte di Mar on 04 Dec 2014, 17:13, edited 1 time in total.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby aorlansky60 » 14 Nov 2014, 15:10

Come lui stesso si è definito -Nick Mason- un musicista part-time quasi per caso, che gli ha però dato la possibilità -col tempo e con la fama- di nutrire la sua vera passione, le automobili, specie quelle d'epoca, interesse che gli deve avere trasmesso il padre, ex pilota e collaudatore; per la cronaca, il buon Nick è uno dei pochi fortunati possessori al mondo (ne hanno costruito non più di una trentina di esemplari se non ricordo male) di uno dei modelli più belli mai creati dall'uomo in fatto di automobili (nella fattispecie dalla pregiata firma "pinin" Farina & Scaglietti & Ferrari) vale a dire la FERRARI 250GTO... [:p] [:p] [:p]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Dalex_61 » 15 Nov 2014, 12:18

Ho finalmente ascoltato il disco. Saranno scarti, sarà un modo per arricchirsi ulteriormente, sarà un insieme di materiali spuri, sarà una delle cose peggiori della band... ma resta molto al di sopra della media dei CD che arrivano ai negozi. Se poi il sound è già sentito, almeno lo ripropone chi l'ha inventato e non uno dei centomila gruppi-cloni dei Pink Floyd.
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3455
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby maomac » 15 Nov 2014, 15:17

Finalmente uno che dice una cosa sensata.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 15 Nov 2014, 20:02

Io credo che di cose sensate nel topic ce ne siano parecchie, poi alcune cose sono più condivisibili di altre, sono punti di vista [;)]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby vise60 » 16 Nov 2014, 20:31

Saro' strano ...ma quando sento la chitarra di Gilmour ,al pari di quella di Hackett,mi prende una strana sensazione che mi riesce difficile da spiegare...
Rilassatezza,pacatezza.... seduto in poltrona con la cuffia o no, oppure in auto tra il traffico ,mi sottraggono per minuti alla frenesia della vita quotidiana dandomi qualche minuto di tranquillita'
Non sto a disquisire sull'opportunita' di fare un album nuovo,o vecchio che sia,ma quelle sonorita' non sono alla portata di tutti soprattutto in questi tempi di musica stile MTV o radio commerciali
Per cui ben vengano operazioni di questo tipo volute secondo me ,pensando bene ,a ricordare la memoria del buon Wright
Il vinile suona divinamente ed e' registrato benissimo,l'ho confrontato con alcuni usciti di recente,la copertina e gli inserti sono da tenere e da collezionare ,ho pure risparmiato sull'acquisto e comunque ho speso bene i mie pochi euro a disposizione
Saluti [;)]
User avatar
vise60
Lamb
Lamb
 
Posts: 1093
Joined: 23 Oct 2005, 05:47
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Dalex_61 » 17 Nov 2014, 08:57

Vise60, sono d'accordo con te. La chitarra di Gilmour vale da sola la spesa per il disco. Non sto dicendo che si tratta di un capolavoro: ben altri ne ha registrato la band e ben altra influenza hanno avuto. Però l'ascolto è piacevole e ci sono momenti di emozione genuina, che non si trovano ovunque. La prendo come una testimonianza efficace delle ultime sessions di uno dei gruppi più importanti della storia del rock. Oppure come l'espansione della magnifica "High Hopes", conclusione naturale, quella, della storia dei Pink Floyd.
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3455
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 17 Nov 2014, 11:13

Provo a dire alcune cose.
Che questo disco sia superiore ad altra roba che si sente in tv/radio mi pare lapalissiano.
Che sia migliore di tutto quello che hanno fatto i PF mi sembra impossibile, essendo scarti degli stessi PF.
Che sia un'operazione commerciale riuscitissima, mi sembra evidente.
Che a mio parere sia macchiata dal voler sfruttare il ricordo di Wright, può essere condivisibile o meno.
Che sia superiore a chi prova a fare un genere simile, non è così chiaro.
Che chiunque sia libero di fare la musica che preferisce, anche copiando/citando/lodando gli altri, mi sembra ovvio.

Se queste cose vi sembrano sensate, datemi il vostro assenso per favore. Non vorrei turbare le sensibilità di nessuno
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Dalex_61 » 17 Nov 2014, 12:11

A me sembrano tutte osservazioni sensate. E spero che - in materia di musica - non ci siano particolari sensibilità da offendere. [;)]
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3455
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby paolo.cordella » 17 Nov 2014, 12:16

l'ho finalmente ascoltato seduto in divano davanti all'impianto:
suona benissimo (sarà la definizione del bluray) e pur contenendo riempitivi o episodi decisamente minori (in fin dei conti sono "scarti" delle session di DB) ha anche dei bellissimi momenti; il limite è che è un disco interamente strumentale e quindi di fruibilità più difficile, resta comunque un'opera degna (come pensavo) di essere accostata a dischi precedenti "minori" (obscured by clouds, ad es.), non la vedo come una ciofeca totale, anzi, e il singolo, unico brano cantato, mi piace.
per chiarire: io non sono un floydiano "barrettiano", preferisco i PF da Atom (il mio preferito tra quelli della band) in poi, non quelli puramente psichedelici, e trovo che il loro suono inconfondibile sia l'equilibrio armonico melodico dato dal talento di Gilmour e Wright, che trascende la loro capacità tecnica, superiore soprattutto per gusto musicale e ricerca timbrica.
questo disco è un di più, sicuramente non necessario, ma ci può stare: a noi apprezzarlo o meno
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby aorlansky60 » 17 Nov 2014, 16:16

Ho iniziato l'ascolto dell'album ieri sera, nella mia solita seduta d'ascolto domenicale; normale versione CD (non la de-luxe ed); è avvenuto tuttavia un fatto imprevisto, ho indugiato con i primi due brani a lungo -il secondo in particolare "It's what we do"- senza andare oltre fino ad esaurire il tempo rimasto prima della cena, dato che ho provato un forte emozione a sentire di nuovo "quella chitarra elettrica" inutile specificare di chi, sopra il tappeto sonoro di tastiere (altrettanto inutile specificare di "chi") attraverso brani mai sentiti prima... a primo avviso mi sembra un opera dai sapori particolarmente ATMOSFERICI -se mi passate il termine- ed eterei (quasi dai lontani sentori New-Age, a volte); inutile confermare -come si sarà evinto dalle mie parole- che l'inizio mi è molto piaciuto. Spero che il seguito confermi l'impressione dei primi 2 brani in scaletta, appena troverò di nuovo tempo per proseguire...

Solita ottima impressione per quanto riguarda la registrazione e la resa audio, all'altezza della fama di cui hanno sempre goduto gli albums dei Pink Floyd. (mi stà venendo la voglia di prendere l'ed vinile anche solo per lo splendido disegno di copertina e tenerlo fuori in bella esposizione nella mia stanza d'ascolto, tanto 20€ per un album come questo si possono spendere senza patemi; considerati tutti gli altri miasmi dove vanno a finire inultimente un fracco di soldi in tasse, sovratasse, tasse della tassa, bagianate varie, bollette, sotterfugi e quant'altro, almeno questi sarebbero spesi bene, a confronto...)

Sarà anche una bieca operazione commerciale come molti dicono (perchè, poi? Gilmour Mason e Water non ne hanno molto bisogno, godono ancora delle colossali royalties di TDSOTM -senza neanche considerare gli altri- uno degli album più venduti della storia del rock, sono passati 40anni e non ha mai smesso di vendere in tutto questo tempo, è perfino rientrato nella versione ri-ri-ri-rimasterizzata nelle classifiche uff.li italiane, il che è tutto dire...) però almeno questi hanno tirato fuori qualcosa di nuovo -anche se registrato molti anni fà e tenuto in naftalina nel frattempo- a differenza di altri, senza voler far nomi...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Lomba1993thedrummer » 18 Nov 2014, 19:41

Concordo,è un album veramente ben fatto. [^]
User avatar
Lomba1993thedrummer
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 139
Joined: 07 Oct 2010, 17:10
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 18 Nov 2014, 20:30

aorlansky60 wrote: però almeno questi hanno tirato fuori qualcosa di nuovo -anche se registrato molti anni fà e tenuto in naftalina nel frattempo- a differenza di altri, senza voler far nomi...


Mah, "nuovo", lasciando da parte il fatto che sono scarti ma sembrano (opinione personale) scarti di un qualsiasi album dei RPWL o degli Airbag, cioè una copia dei Pink Floyd. Certo tu mi dirai, meglio gli originali, vero, ma tra il sentire un pezzo fatto e finito di un gruppo che si ispira ai Pink Floyd e 1 minuto di atmosfere rarefatte con una chitarrina alla Gilmour preferisco i primi sinceramente.
Per questo la ritengo per la gran parte un operazione commerciale (Gilmour ha ripescato vecchi estratti di brevissima durata, riff, tappeti di tastiere fini a se stessi e ci ha schiffato come al solito degli arrangiamenti sontuosi, tutto qua): non è un album "vero", se l'avessero voluto fare l'avrebbero fatto.

Un po' come se i nostri avessero preso Resignation, Frustration e quegli altri brani inediti, li avessero rifatti con un suono migliore e avessero aggiunto qualche altro piccolo sprazzo di brano della durata di 1 minuto e ce lo avessero spacciato per "Il grande ritorno dei Genesis con un album inedito" (probabilmente non se lo sarebbe cacato nessuno lo stesso in realtà [:D] ). Magari a noi fan sarebbe piaciuto lo stesso un sacco ma non era comunque un vero "album".

A me il pezzo inedito cantato piace molto, se avessero fatto tutto l'album così (un album fatto di pezzi gradevoli e di ballate alla PF) lo avrei sicuramente apprezzato, così invece sembra un album fatto di una canzone inedita e poi di materiale di scarto, qualcuno pregiato (quelli che ho citato), altri francamente senza molto senso.

Ma ovviamente ognuno può pensarla come meglio crede, ci mancherebbe, non lo ritengo una schifezza o un affronto (ci sono 2/3 brani che se sviluppati davvero...), è (per me) la classica montagna che ha partorito il topolino.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby maomac » 18 Nov 2014, 20:58

Io penso che Gilmour lo abbia lasciato così per far capire che senza Wright non poteva essere aggiunto altro perchè solo con lui poteva esistere il suono dei PF. A quanto pare non tutti lo hanno capito, figuriamoci che non lo aveva capito ancora Waters che lo aveva cacciato per poi partorire The Final Cut il peggior album dei PF proprio perchè non ci sono quelle tastiere che tanto hanno caraterezziato il sound dei PF. Per quanto riguarda The Endless River, io lo ritengo un buon disco certo non tra i migliori ma un bel modo per chiudere un'avventura di nome Pink Floyd che tanto ci ha fatto sognare e che ancora ci regalerà dei bei momenti nell'ascoltarli. Le tracce del disco ci ricordano tanti momenti passati, si va da A Saurceful or Secrets con Autumn 68 fino ovviamente a Division Bell del quale è un figlio minore. Vi invito se ancora non lo avete fatto a cercare il riferimento ai vari albun passati che si possono trovare in ogni traccia, almeno così io l'ho interpretato.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby aorlansky60 » 19 Nov 2014, 08:24

"Vi invito se ancora non lo avete fatto a cercare il riferimento ai vari albun passati che si possono trovare in ogni traccia, almeno così io l'ho interpretato."

beh, il secondo brano della track list -quello dove mi sono fermato, per adesso- per me sapora inequivocabilmente di un periodo, di un album(*) e di un preciso brano della band, forse anzi sicuramente è per questo che mi è piaciuto molto...

(*) : lascio a voi indovinare di quale si tratti... [:D] ...vediamo se la pensiamo uguale... [:)]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 19 Nov 2014, 12:11

https://www.youtube.com/watch?v=eOLmt_un_Uw

Ho vinto quacchecosa? (cit.) [:D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby aorlansky60 » 19 Nov 2014, 14:35

@ Thomas : direi che "hai fatto centro" ! [:D]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby highinfidelity » 20 Nov 2014, 09:54

maomac wrote:Io penso che Gilmour lo abbia lasciato così per far capire che senza Wright non poteva essere aggiunto altro perchè solo con lui poteva esistere il suono dei PF. A quanto pare non tutti lo hanno capito

Beh, a mio modesto parere il lasciare a meta' un lavoro per nobili e filosofiche metafore concettuali non cambia un fatto: che si tratti d'un lavoro lasciato a meta'. [:-I]

Dopo aver letto i vostri commenti sono molto indeciso se acquistare o meno il disco, considerato che si tratta dol solito inutile (ma costoso) doppio che sara' infarcito, come tutti i doppi, di brani assolutamente inutili e che sarebbero dovuti essere impietosamente tagliati. Come rimpiango il limite di 45 minuti dei Long Playing!

C'e' chi mi ha tirato in ballo niente meno che il Sacro Album Obscured By Clouds, e chi invece mi parla di spezzoni appena abbozzati e avanzi di Division Bell, album non certo imprescindibile (anche se magari dovrei riascoltarlo oggi, dopo vent'anni di vacche anoressiche). Mah. La confusione regna sovrana. [:-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby paolo.cordella » 20 Nov 2014, 10:33

la mia citazione di Obscured by clouds è stata fatta per comparare dischi "minori", come diffusione e conoscenza e magari anche artisticamente, ai soliti titoli arcinoti, infatti citavo anche More, sempre per lo stesso motivo; non era quindi un accostamento dal punto di vista musicale o stilistico, come evidenziato da AOR c'è addirittura un brano che sembra una versione alternativa di Shine (stessi timbri e atmosfera).
poi il fatto che tu apprezzi molto Obscured è un'altro discorso, e non vorrei trarti in inganno.
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby highinfidelity » 20 Nov 2014, 11:05

...svanisce cosi' uno dei pochi argomenti che mi facevan propendere per l'acquisto! [J-,]

Grazie comunque per la sincerita' e l'obiettivita'. [:)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby maomac » 20 Nov 2014, 20:54

Secondo me non è un lavoro lasciato a metà, l'errore è stato di sottotitolare le 4 suite (perchè di questo si tratta) in tante piccole tracce. Del resto anche Atom era diviso in piccole tracce come pure Shine On...e così pure Echoes. Tutto sta di avere la pazienza di ascoltarli più volte e con calma, perchè i dischi dei PF con il tempo migliorano.
Certo dopo due giorni dall'uscita del disco dire (come è stato fatto) che è una cagata mi pare che sia molto superficiale e sopratutto non conoscere nulla del mondo Pink Floyd. Per quanto mi riguarda io consiglio di comprare il disco perchè ne vale la pena. Sul discorso dei dischi minori non considero Obscured uno di questi, solo che è uscito a ridosso di TDSOTM e Meddle e quindi non è stato assimilato a dovere, ma mi pare che trovare una traccia scarsa è difficile, provate ad ascoltare per credere. Per More invece e un pò più sotto tono ma solo per Cymbaline e Green is the color ne vale la pena. L'unico disco che non ascolto mai e che considero piatto è The Final Cut questo si che sembra un rimasuglio di The Wall e in questo disco si è sentita la mancanza di Wright e la parte compositiva di Gilmour. Dopo quel disco i PF hanno capito che di Waters si poteva fare a meno ma non di Wright e questo ultimo disco è un tributo a lui e alle sue tastiere senza le quali i Pink Floyd non sarebbero stati gli stessi.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Magog » 20 Nov 2014, 22:04

maomac wrote:Certo dopo due giorni dall'uscita del disco dire (come è stato fatto) che è una cagata mi pare che sia molto superficiale e sopratutto non conoscere nulla del mondo Pink Floyd..


sticazzi!!! meno male ci sei te a che mi illuminerai!!! [/:-|]
di la tua e fregatene di quello che scrivo !! seguo i PF da 30 anni ... e abbi pazienza se non reputo un capolavoro un accozzaglia di pezzettini fatti uscire con la sola intenzione di popparmi altri soldi!!! [;^(]
User avatar
Magog
Lamb
Lamb
 
Posts: 5251
Joined: 13 Jan 2007, 16:46
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby maomac » 20 Nov 2014, 23:13

Non ho mai detto che è un capolavoro ma ben appunto perchè seguo i Pink Floyd da oltre 35 anni sono consapevole che non si può dare un giudizio di un loro disco dopo solo un giorno dalla sua uscita, ameno che uno non si creda al disopra di tutto e di tutti capito artista.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby 11mo Conte di Mar » 21 Nov 2014, 10:32

Vero ma non è una regola.
The lamb lies down on Broadway mi ha richiesto 2/3 anni per comprenderlo e apprezzarlo in tutto il suo valore.
Questo vale anche per The Final Cut che inizialmente etichettai come mattone autocompiacente salvo ritrattare in parte tempo dopo.

Mentre per A momentary lapse of reason il mio giudizio maturato dopo una settimana dall' uscita non è cambiato oggi dopo 27 anni.
Mediocre.

Ora, dopo 3 decenni di ascolti Floydiani non credo di aver necessità di una guida all' approccio ...

Lungi dall' essere un talebano della prima ora (i PF sono finiti con Syd Barret), anzi per me i capolavori iniziano con Atom e finiscono con The Wall
pur reputando TDB un dignitosissimo album, sono d'accordo che il Floyd sound deve molto al compianto Richard ma la cifra stilistica del gruppo non è ascrivibile a questi e a Gilmour.
A parer mio la separazione da Waters qualche strascico qualitativo l' ha lasciato...

Dopodichè lo stile è quello, le atmosfere, i suoni.
Manca la sostanza, la sigla è troppo montagna per il topolino che ha partorito.

Quindi mi scuserai se nel 2014 questi PF decongelati non mi seducono.
Per me i Pink Floyd sono altro.

Ma soprattutto mi ribello al postulato: la firma è quella per cui merita assolutamente considerazione.
Ho ripetutamente affermato, qui in questo forum, che i Genesis hanno prodotto anche vero e proprio letame, figurati se
ho remore per quanto riguarda i Pink Floyd.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 850
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 21 Nov 2014, 12:24

The lamb è un album complesso, diversissimo da quelli precedenti dei Genesis, con tantissime influenze e stili diversi, TER invece è una serie di estratti sonori tipicamente Floydiani, appena uno li ascolta sa già dove vogliono andare a parare, non si tratta di ascoltare 10/20/30 volte per capire meglio alcuni passaggi (tipo Meddle o A saucerful of secrets), in questo caso si parla di atmosfere e cose classicissime. Poi è ovvio che ogni disco con il tempo e i ripetuti ascolti può "crescere" e piacere di più però non mi sembra proprio questo il caso più eclatante.
La maggior parte dei "pezzi" in se non sono complessissimi o di difficile ascolto, sono semplicemente abbozzati, tutto qua.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby mgozzy » 03 Dec 2014, 21:52

Cosa ho provato ieri:

Arrivato [8:-x]

Ascoltato [V]

Ma dai sono i PF vanno ascoltati più volte per metabolizzarli ...

Riascoltato [:(]
Riascoltato [:)]
Riascoltato ... Bellissimo

[:---(] [:---(] [:---(]
User avatar
mgozzy
Lamb
Lamb
 
Posts: 1018
Joined: 18 Sep 2009, 09:32
Location: Italy

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby highinfidelity » 04 Dec 2014, 08:47

Ahia... [':-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby obiwan » 17 Dec 2014, 14:10

Thomas Eiselberg wrote:Vabbè dai, i gusti sono gusti, magari ha usato una frase un po' forte, ma non credo che se a qualcuno non piacciono i Pink Floyd vuol dire che ascolta Cristina D'avena. [;)]


Perchè? Cos'hai contro Cristina D'avena? [;^(] [;^(] [;^(]

[:D] [:D] [:D]
User avatar
obiwan
Revelator
Revelator
 
Posts: 14
Joined: 10 Dec 2014, 14:26

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby obiwan » 17 Dec 2014, 14:13

Comunque secondo i miei gusti il disco non è proprio malaccio...qualcosa di buono c'è; diciamo che a differenza dei precedenti dischi, che non mollavo più finché non li sapevo a memoria, questo l'ho mollato dopo 2/3 ascolti.
User avatar
obiwan
Revelator
Revelator
 
Posts: 14
Joined: 10 Dec 2014, 14:26

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby obiwan » 17 Dec 2014, 14:25

Dalex_61 wrote:Ho finalmente ascoltato il disco. Saranno scarti, sarà un modo per arricchirsi ulteriormente, sarà un insieme di materiali spuri, sarà una delle cose peggiori della band... ma resta molto al di sopra della media dei CD che arrivano ai negozi. Se poi il sound è già sentito, almeno lo ripropone chi l'ha inventato e non uno dei centomila gruppi-cloni dei Pink Floyd.


Beh...è ovvio che paragonare l'ultimo disco dei pink con la "musica" che si ascolta oggi è come confondere la me..a con la cioccolata [:)]
Resta comunque il fatto che volendo rimanere in ambito PF forse questo è il peggiore dei loro dischi??!! Secondo me si
User avatar
obiwan
Revelator
Revelator
 
Posts: 14
Joined: 10 Dec 2014, 14:26

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 17 Dec 2014, 14:35

ascoltato 3 volte.
giudizio: potevano evitarselo, a meno che non abbiano il conto in rosso in banca.
pezzi sparsi senza un filo logico, COPIATI (citazioni? mamifaccialpiacere...) da loro pezzi vecchi.
E l'unico singolo è una lagna di cui avrei fatto volentieri a meno. per fortuna che non c'ho speso una lira
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby obiwan » 17 Dec 2014, 14:36

maomac wrote:Io penso che Gilmour lo abbia lasciato così per far capire che senza Wright non poteva essere aggiunto altro perchè solo con lui poteva esistere il suono dei PF. A quanto pare non tutti lo hanno capito, figuriamoci che non lo aveva capito ancora Waters che lo aveva cacciato per poi partorire The Final Cut il peggior album dei PF proprio perchè non ci sono quelle tastiere che tanto hanno caraterezziato il sound dei PF. Per quanto riguarda The Endless River, io lo ritengo un buon disco certo non tra i migliori ma un bel modo per chiudere un'avventura di nome Pink Floyd che tanto ci ha fatto sognare e che ancora ci regalerà dei bei momenti nell'ascoltarli. Le tracce del disco ci ricordano tanti momenti passati, si va da A Saurceful or Secrets con Autumn 68 fino ovviamente a Division Bell del quale è un figlio minore. Vi invito se ancora non lo avete fatto a cercare il riferimento ai vari albun passati che si possono trovare in ogni traccia, almeno così io l'ho interpretato.


Bella recensione...bravo...mi piace.
Anch'io ho trovato tantissimni richiami a brani del passato...soprattutto TDB [:)]
User avatar
obiwan
Revelator
Revelator
 
Posts: 14
Joined: 10 Dec 2014, 14:26

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby obiwan » 17 Dec 2014, 14:46

chvfrc wrote:E l'unico singolo è una lagna di cui avrei fatto volentieri a meno. per fortuna che non c'ho speso una lira


Proprio il singolo secondo me è uno dei brani più brutti dell'album...proprio banale [:)]
User avatar
obiwan
Revelator
Revelator
 
Posts: 14
Joined: 10 Dec 2014, 14:26

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 18 Dec 2014, 12:09

obiwan wrote:Perchè? Cos'hai contro Cristina D'avena? [;^(] [;^(] [;^(]

[:D] [:D] [:D]


La odio, è stata la Yoko Ono dei Bee Hive [>:-D] [>:-D] [!:-!]

[:D]

obiwan wrote:
Proprio il singolo secondo me è uno dei brani più brutti dell'album...proprio banale [:)]


Degustibus non est disputandum sputazzella [:D]

A me è l'unico che è piaciuto totalmente, se non altro è l'unico brano vero in mezzo a tante improvvisazioni e stumentali scarni e di poco interesse.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby highinfidelity » 18 Dec 2014, 15:34

Si e' sentito molto in radio, e devo dire che anch'io lo considero un pezzo notevole. Molto bello, anche nei dettagli. Gli inserti solistici di Gilmour sono veramente notevoli. Niente male anche come entra l'organo Hammond nei ritornelli (opera ancora di Wright? [:-I] ).
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 18 Dec 2014, 16:39

io sono ASSOLUTAMENTE convinto che se questo pezzo fosse uscito sotto il nome di un qualunque gruppo più o meno famoso, clone dei Pink Floyd, non se lo sarebbe ca*ato NESSUNO!
Il ritornello è una lagna! perfino i cori sono insopportabili. La linea vocale è palesemente "buttata giù". Senza parlare del fatto che è scritto su accordi di una banalità disarmante.
non potrò mai essere d'accordo.
L'impressione è proprio di un prodotto fatto senza ispirazione, farcito di già sentito e di marketing.
Questi sono i casi in cui la partigianeria musicale dà il peggio di se
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby obiwan » 19 Dec 2014, 09:14

Thomas Eiselberg wrote:A me è l'unico che è piaciuto totalmente, se non altro è l'unico brano vero in mezzo a tante improvvisazioni e stumentali scarni e di poco interesse.


Beh...effettivamente per come sono strutturati sia louder than words che anisina (che io preferisco di gran lunga) sono quelli che più danno l'impressione di brani "convenzionali". Però secondo me l'album va ascoltato nella sua interezza e solo in quel momento tutti i pezzi del puzzle vanno al loro posto; questo per dire che a mio modo di vedere non si possono giudicare i singoli brani ma l'insieme. Che poi dia l'impressione di un insieme di jam unite alla meno peggio ci può anche stare, magari forse era proprio la loro intenzione??! Con quest'album la loro missione pare sia stata quella di omaggiare e ricordare il caro Wright (o almeno quello che vogliono farci credere [:-I] ). Io ancora oggi preferisco omaggiarlo con l'ascolto di album quali Meddle, Animals, The Wall, WYWH, TDSOTM, ecc. ecc., lì si che si vede il grande talento che era [:)]
User avatar
obiwan
Revelator
Revelator
 
Posts: 14
Joined: 10 Dec 2014, 14:26

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby highinfidelity » 19 Dec 2014, 10:45

chvfrc wrote:io sono ASSOLUTAMENTE convinto che se questo pezzo fosse uscito sotto il nome di un qualunque gruppo più o meno famoso, clone dei Pink Floyd, non se lo sarebbe ca*ato NESSUNO!

Veramente a me e' piaciuto molto prima di sapere che fosse dei PF, che c'era il nuovo album, che questo era l'inedito nuovo e tutto il resto. L'ho sentito tante volte sui pullman di linea, figurarsi, senza nemmeno poter distinguere la voce di Gilmour, e mi ha colpito positivamente anche in quell'ambiente rumoroso. Aveva proprio una bella melodia, con un che di malinconico molto piacevole. [8:-x]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby chvfrc » 19 Dec 2014, 11:14

Al giorno d'oggi, tra questo e, a caso, l'ultimo di S. Wilson... non so nemmeno come finire la frase
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 19 Dec 2014, 12:09

chvfrc wrote:Al giorno d'oggi, tra questo e, a caso, l'ultimo di S. Wilson... non so nemmeno come finire la frase


Su questo siamo d'accordo, infatti non sono dello stesso parere di chi dice "è un pessimo album dei Pink Floyd ma in confronto alla musica che gira adesso...": bisogna vedere quale musica si intende. Gli One direction? Non si possono nemmeno paragonare essendo musica completamente diversa e per rEgazzini. Il prog attuale? Beh all'interno del prog attuale mi spiace dirlo ma ci sono lavori di gran lunga superiori all'ultimo lavoro sfornato dai PF, anche da gruppi che una volta ne erano quasi clone band.

Detto questo a me Louder than words (il pezzo, non l'album) continua a piacere: niente di eccezionale ma molto gradevole [:)]


obiwan wrote:
Thomas Eiselberg wrote:A me è l'unico che è piaciuto totalmente, se non altro è l'unico brano vero in mezzo a tante improvvisazioni e stumentali scarni e di poco interesse.


Beh...effettivamente per come sono strutturati sia louder than words che anisina (che io preferisco di gran lunga) sono quelli che più danno l'impressione di brani "convenzionali". Però secondo me l'album va ascoltato nella sua interezza e solo in quel momento tutti i pezzi del puzzle vanno al loro posto; questo per dire che a mio modo di vedere non si possono giudicare i singoli brani ma l'insieme. Che poi dia l'impressione di un insieme di jam unite alla meno peggio ci può anche stare, magari forse era proprio la loro intenzione??! Con quest'album la loro missione pare sia stata quella di omaggiare e ricordare il caro Wright (o almeno quello che vogliono farci credere [:-I] ). Io ancora oggi preferisco omaggiarlo con l'ascolto di album quali Meddle, Animals, The Wall, WYWH, TDSOTM, ecc. ecc., lì si che si vede il grande talento che era [:)]


Il tutto come al solito (e meno male) si riduce ad una questione di gusti: l'ho ascoltato varie volte ma proprio non riesce a darmi una sensazione di qualcosa di compiuto, non è (come ho detto in precedenza) perchè è un album da molti ascolti, che si metabolizza a fatica (tipo un A saucerful of secret), anzi per me è un album abbastanza "facile". Le sonorità sono classiche, i riff rimandano a cosa del passato, i tappeti sonori sono quelli consoni, c'è ben poco di indecifrabile o di inascoltabile, semplicemente manca la ciccia, ci sono tanti piccoli pezzi sparsi di un qualcosa che non si capisce cos'è, un omaggio, una scopiazzatura di brani vecchi, un insieme di spunti sonori...

Su una cosa penso che siamo tutti d'accordo su questo topic: i veri album dei PF, quelli che vale la pena risentire e risentire ancora sono altri
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby maomac » 19 Dec 2014, 20:34

E' ovvio che i veri album dei PF sono altri, ma perlomeno loro hanno fatto un'album di inediti e non le solite raccolte che ormai hanno rotto i c............ quelle sì che sono fatte per raccimolare qualche soldo. Se poi si vuole dire che The Endless River sia un'insieme di improvvisazioni allora Ummagumma che cosa era se si tarlascia The Narrow Way (guarda caso di Gilmour)il resto era tutta improvvisazione.
maomac
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 67
Joined: 24 Oct 2013, 22:55

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Thomas Eiselberg » 20 Dec 2014, 12:17

Infatti a me la parte in studio di Ummagumma non fa certo impazzire, anzi. [:D]

Comunque ci sono improvvisazioni e improvvisazioni dai, lì eravamo nel periodo creativo del gruppo che cercava di fare qualcosa di nuovo, di aprire nuovi orizzonti musicali, di risultare a tratti anche fastidioso all'ascolto ma di sfornare una musica particolare, qui si tratta di riff e atmosfere sonore classiche e già sentite, come detto, di cose che sembrano prese da pezzi già composti in passato. Il problema non è che sono improvvisazioni, ma che sono improvvisazioni su cose già sentite e strasentite, che è peggio.
Infatti per questo a me la ballad piace, perchè sarà pure strasentita ma almeno è un pezzo "vero", gli altri sono bozzetti e riff di cose che abbiamo sentito 100 volte.
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Il nuovo Pink Floyd - The endless river

Postby Ender » 17 Feb 2015, 09:47

Certamente non all'altezza di altri lavori, a mio parere.
Se visto come un omaggio a Wright ci può anche stare, viste le atmosfere rarefatte a base di tastiere (ma non è che Gilmour & Mason si siano sprecati, eh!).
Non l'ho ascoltato molto e non posso dire che mi attizzi, salvo che come buon disco da usare in sottofondo; il brano cantato lo trovo davvero banale e i Pink Floyd potevano fare moooolto di meglio. [;^(]
Avrei preferito le varie "sides" accorpate in brani più lunghi, piuttosto che lo spezzatino da brani da un minuto (IMO , of course!).

Gli do un 7+ , ma anch'io sono d'accordo nel dire che se lo stesso disco l'avesse fatto qualcun altro - uguale uguale - non se lo sarebbe filato nessuno. [:D]

ciao
Looking behind me, the water turns icy blue
The light are dimmed, and once again the stage is set for you...
User avatar
Ender
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 117
Joined: 07 Jan 2009, 08:04
Location:


Return to Rock progressivo (e non...)

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron