Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Un'area dedicata all'esplorazione dell'universo musicale in genere, e degli altri protagonisti del rock progressivo in particolare.

Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby highinfidelity » 14 May 2015, 09:11

Non so quanti di voi conoscano Forvo, immagino tutti visto che son sempre l'ultimo a scoprire queste cose. [:D] Comunque e' una specie di enciclopedia della pronuncia. Persone di tutto il mondo, volontariamente, registrano digitalmente il modo in cui usualmente pronunciano le parole della loro madrelingua, di modo che possano fare da riferimento alle altre persone. L'idea mi e' piaciuta moltissimo per cui ho aggiunto anch'io qualche parolina in italiano e soprattutto molte parole in lingua piemontese (questa e' per Thomas, vedi al fondo! [:D] )

Ho pensato di andare a cercare alcune parole chiave del progressive sulle quali, grazie ad alcuni "scienziatoni" delle lingue, mi sono stati inoculati dubbi che personalmente non avevo. Ce li togliamo, questi dubbi? [;)] Ale'!

CHARISMA
L'etichetta per la quale incisero i Genesis e molti altri. La mia opinione e' sempre stata che questa parola si debba leggere come in italiano: carìsma. Ma attenzione: negli anni '80 c'erano ancora alcuni fenomeni che sostenevano si dovesse leggere ciarìsma. Forse non ci crederete, ma esistevano anche alcuni fenomeni dei fenomeni, quelli che proprio volevano fare gli intellettuali che ne sapevano piu' di tutti, i quali dicevano ciàrisma. Ecco invece come si dice, sia in inglese che in americano:
http://www.forvo.com/word/charisma/#en

FRAGILE
Uno tra i piu' celebri dischi degli Yes. Francamente qui il caso era più dubbio perche' diverse persone sembravano pronunciarlo in modo differente; non era piu' solo una questione d'essere dei "fenomeni". Forvo ci svela il mistero: gli statunitensi privilegiano una lettura piu' fonetica, quasi alla latina (frègil), mentre i britannici lo leggono alla anglosassone (fregiàil). Davvero notevole lo spostamento d'accento. I canadesi, come spesso capita, pur essendo americani restano piu' legati alla pronuncia britannica di quanto non facciano gli statunitensi:
http://www.forvo.com/word/fragile/#en

IAN ANDERSON
Sul nome del cantante dei Jethro Tull i "fenomeni" di cui sopra sono riusciti a farmi fare addirittura numerose figure di m. considerato con qaunta sicumera insistevano sul fatto che la I andasse letta all'inglese: àian. Ovviamente non avevano ragione: si legge come quasi tutti abbiamo sempre letto: ìan.
http://www.forvo.com/word/ian_anderson/#en

STEVE HOWE
Francamente, sul fatto che si pronunciasse stìv hàu non ho mai avuto dubbio alcuno e mi sembrava ci fosse peraltro un consenso totale. Ma attenzione: per via della "e" conclusiva, di recente qualche fenomeno s'e' messo a leggerlo stìv hòui!!! La lettura del medesimo cognome in numerosi altri casi ci dice inequivocabbilmente che si tratta d'una fesseria:
http://www.forvo.com/word/neil_howe/#en
http://www.forvo.com/word/elias_howe/#en
http://www.forvo.com/word/richard_howe/#en
http://www.forvo.com/word/edgar_w._howe/#en
http://www.forvo.com/word/gordie_howe/#en
Steve Howe difatti non ha ancora l'incisione della propria dizione: ho aperto io una sua pagina specifica pochi minuti fa e credo che entro poche ore qualche madrelingua inglese ci fara' la cortesia di enunciare per noi il suo nome completo:
http://www.forvo.com/word/steve_howe/

DAVID BOWIE
Usciamo dal campo del progressive per due ulteriori dubbi amletici ancestrali. In Italia il Duca Bianco l'ho praticamente sempre sentito chiamare dèvid bàui. Però, siccome "bow" si legge bòu, ho sempre tentato d'insinuare (spesso suscitando scrosci di risa e lazzi nei "fenomeni") che forse sarebbe stato piu' corretto dire bòui. E difatti cosi' e':
http://www.forvo.com/word/david_bowie/#en

STEVE VAI
Qui si rasenta l'assurdo. Noi infatti, pur sapendo benissimo che Vai e' di origini italianissime, in omaggio ad Albione leggiamo vèi. Ma siccome gli americani sanno benissimo che e' italiano, forse per dar sfoggio di cultura leggono correttamente in italiano vài!!! Italia-USA 0-1 e palla al centro. [/:-|]
http://www.forvo.com/word/steve_vai/#en

RONNIE JAMES DIO
Stessa cosa per il mai abbastanza compianto Ronnie. Ho voluto verificare che non ci fossero sorprese (tipo: dàio) ma e' tutto regolare. Italia-USA 0-2. [:(-(]
http://www.forvo.com/word/ronnie_james_dio/#en

TWININGS
Chiudo con una cosa che non c'entra nulla ne' col progressive ne' con la musica: il marchio di uno dei piu' celebri the'. Molti lo leggono tuàinings, ma siccome in inglese "twins" si legge indubitabilmente tuìns, ho sempre avuto il dubbio che si dovesse leggere tuìnings. Invece no: per assurdo che sia si legge proprio tuàinings. Misteri della lingua inglese! [/:-|]
http://www.forvo.com/word/twins/#en
http://www.forvo.com/word/twinings/#en

Se vi vengono in mente altri amletici dubbi progressìvi, aggiungete... In fondo questo thread e' quasi un gioco! [;)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby chvfrc » 14 May 2015, 13:28

più che di dubbio si rtatta di errore trascinato per anni
Kìt (letto kitf) o keit Emerson?
ovviamente "Kitf"

e comunque non mi toglie il dubbio se sia ìan o iàn Anderson... [:D]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby Salmacis » 14 May 2015, 14:27

In inglese ìan, in italiano iàn [:D]
Comunque mi si perdoni il francesismo...CHE FIGATA ASSURDA!!!!! Molto istruttivo [^] Grazie [:D]
---
Oh, beh, per la "regola" di "aprire" il suono (col dittongo) se la parola "prosegue" e "chiuderlo" se la parola viene "troncata" o è seguita da consonante raddoppiata, si hanno queste soluzioni:

twin: tuìn
twine: tuàin
twinnings: tuìnnings
twinings: tuàinings

Comunque sì, misteri della pronuncia inglese. La famosa frase "A rough-coated, dough-faced, thoughtful ploughman strode through the streets of Scarborough; after falling into a slough, he coughed and hiccoughed" ha il suono "gh" pronunciato in modo sempre diverso!
---
Quindi posso caricare la corretta pronuncia delle parole in barese??? [:D] [:-D] [:-D] [:-D]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby highinfidelity » 14 May 2015, 14:37

Giusto...

KEITH EMERSON
http://www.forvo.com/word/keith_emerson/#en
...quindi vince kìth, quasi con lo sputazzo finale... [:D]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby highinfidelity » 14 May 2015, 14:45

Salmacis wrote:Comunque sì, misteri della pronuncia inglese. La famosa frase "A rough-coated, dough-faced, thoughtful ploughman strode through the streets of Scarborough; after falling into a slough, he coughed and hiccoughed" ha il suono "gh" pronunciato in modo sempre diverso!


Che ridere, non l'aveva mai sentito!!! [:D]

Salmacis wrote:Quindi posso caricare la corretta pronuncia delle parole in barese??? [:D] [:-D] [:-D] [:-D]


Non saprei dirti. Il punto e' che il piemontese non e' solo un dialetto distorto dall'italiano, e' una lingua vera e propria (ISO 639-3: "pms"). Altri dialetti forse piu' celebri, come per esempio il nobilissimo napoletano, che vanta una letteratura sconfinata e di almeno altrettanto grande qualita', sono "solo" dialetti e non lingue vere e proprie. Per la puglia, se non ricordo male non si parla nemmeno di dialetto ma di "volgare pugliese". Comunque questa e' tutta teoria: guarda se c'e'; se lo trovi in elenco puoi aggiungere parole! [;)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby highinfidelity » 14 May 2015, 14:49

Correggo: nel frattempo anche al napolitano e' stato riconosciuto lo status di "lingua" (ISO 639-3: "nap").
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby Magog » 14 May 2015, 20:01

urca bellino!! [:p]

son finiti i tempi della mi mamma che gli garbavano i firm con gion vaine e quelli con carri grant [:D]
User avatar
Magog
Lamb
Lamb
 
Posts: 5251
Joined: 13 Jan 2007, 16:46
Location: Italy

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby highinfidelity » 15 May 2015, 09:44

Alla fine c'e' o non c'e' il pugliese? [:-I] Mi ha detto Thomas che vuol sentir pronunciare JUVENTUS anche in pugliese!!! [:D]

Nel frattempo, come potrete verificare dal link piu' sopra, una gentile signora australiana ha pronunciato per noi il nome di Steve Howe, confermando cio' che s'era gia' intuìto: si legge hàu. [;)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Amletici dubbi progressìvi (finalmente risolti!).

Postby Salmacis » 15 May 2015, 10:45

Ahahah ma io scherzavo [:-D]
Comunque no, non c'è. Peccato, perché a ben pensarci abbiamo affascinanti influenze latine, francesi e spagnole sia nei singoli termini che in alcune costruzioni frasali. Può non essere comprensibile da tutti, ma la pagina di Wikipedia mi fa sbellicare [:D] http://it.wikipedia.org/wiki/Dialetto_apulo-barese
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy


Return to Rock progressivo (e non...)

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron