Queensryche

Un'area dedicata all'esplorazione dell'universo musicale in genere, e degli altri protagonisti del rock progressivo in particolare.

Queensryche

Postby Duke59 » 16 Jun 2015, 05:50

Forse la più bella intro di un concept [:D] (scusate ma sono in una fase di innumerevoli ... forse la più bella ...)

https://youtu.be/Dz37uYrjuno
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy

Re: Queensryche

Postby highinfidelity » 16 Jun 2015, 14:01

1988: anno magico e irripetibile per l'heavy metal, almeno per i miei gusti. Dopo il successivo e non meno glorioso biennio 1989-1990, tranne qualche raro sprazzo qua e la' sara' declino inesorabile (sempre IMHO), e purtroppo non solo per l'HM ma per tutto il rock in generale. [:(]

Grandissimo INCIPIT ma la registrazione dal vivo ha un wow da mal di mare, forse per chi non conosce gia' il pezzo e' meglio ascoltare la versione di studio per farsene un'idea un po' piu' precisa. [;)]

Unico neo di quella leggendaria tournée fu, secondo me, il look da metallari truzzoni che i Queensryche adottarono, con l'eccezione dello stranamente sobrio Geoff Tate il quale, col look jeans & "chiodo" d'ordinanza, si sarebbe potuto tranquillamente recare con minime modifiche anche a un raduno di motociclisti o ad un concerto di nostalgici del rockabilly.

Per Operation: Mindcrime, secondo me, sarebbe stato invece assolutamente di rigore un abbigliamento da autarchia totale, rigidamente omogeneo tra tutti i musicisti. Magari addirittura paramilitare. Ma come abbiamo appena discusso in un thread parallelo, il look alla "fai-da-te" dei metallari ha spesso dato adito a risultati scadenti che, specie con l'occhio del poi, sanno d'occasione persa. [':-|]

Tra i picchi assoluti dello stesso album - in realta' tutto stupendo senza nemmeno un minimo scivolone - suggerisco anche Breaking The Silence, che mostra il "tiro", l'ariosita' e la compattezza micidiale del complesso, oltre che lo stato di grazia di Geoff Tate:

https://www.youtube.com/watch?v=ReuWlABb8FQ
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Queensryche

Postby Duke59 » 17 Jun 2015, 00:47

Concordo.

Mindcrime è uno degli album più "coerenti" che abbia mai ascoltato. Non ci trovo una singola nota fuori posto.

Riguardo al look devo dire che quando vidi le prime immagini del gruppo non ne fui entusiasta [:(]
Ma poi mi concentrai sulla musica e presto mi dimenticai di questo particolare (anche se la chitarra di Wilton decorata con i teschi mi infastidisce ancor oggi).

Dopo aver assimilato ogni micro-nota di Mindcrime dovetti procurarmi il DVD dell'esecuzione live dell'album: una libidine totale!!
http://www.amazon.it/Queensryche-Operat ... ref=sr_1_1?
Davvero uno splendido concerto che alterna esplosioni di energia (Anarchy X, Revolution calling, The needle lies) a momenti molto solenni e drammatici ( l'epica Suite Sister Mary su tutte ma anche l'intermezzo in "Spreading the disease").

Non ho sentito tutti gli album del gruppo ma da quel che ho letto i due album migliori dei QR sarebbero Mindcrime ed il successivo Empire, con il gruppo trainato dal duo DeGarmo-Tate.

Nel 1997 DeGarmo abbandonò in maniera (quasi) definitiva la musica per diventare pilota di aereo [:0] . Fece ancora un breve ricomparsa nel 2003 per collaborare alla scrittura di alcuni brani di Tribe, album su cui lavorò anche in studio, e poi si ritirò definitivamente (sino ad oggi) dalla musica per tornare a volare.
Peccato perché il timbro della sua chitarra potente nei riff e crystal clear negli assoli, per non dire della capacità compositiva dimostrata, sarebbero ancora apprezzabilissimi oggi.
Qua c'è un'interessante intervista (in inglese) con DeGarmo e Tate ai tempi di "Empire" https://youtu.be/wJ7sDTW7s1Q

Dopo l'uscita di DeGarmo (sostituito da Kelly Gray, che i fans non accolsero benissimo dato il suo stile assai diverso) i rapporti tra i membri della band divennero più complicati e gli album meno memorabili.

Si giunge così al 2012, data in cui (complice il fatto che la moglie di Tate da alcuni anni era divenuta manager dei QR, creando malcontento tra i musicisti per il suo modo di gestire le attività del gruppo) i rapporti tra Tate e il resto dei QR esplodono. In Brasile, poco prima di uno show si verifica una rissa sul palco che vede Tate da una parte e Wilton/Rockenfield dall'altra.

Il brutto episodio genera accuse reciproche che verranno discusse in tribunale per i due anni successivi.
http://www.rollingstone.com/music/news/ ... l-20120626
Il gruppo licenzia Tate (e la moglie) e ingaggia un nuovo cantante.

Tate da parte sua fonda un nuovo gruppo che battezza ancora Queensryche: così per i due anni successivi abbiamo in circolazione DUE formazioni con lo stesso nome!

Poi nel 2014 i giudici decidono che il nome Queensryche deve restare a Rockenfield, Wilton e soci; a Tate va un copioso risarcimento in denaro.

Al di là di queste ultime vicende non bellissime Mindcrime ed Empire sono e resteranno due album eccezionali, robusti, ben suonati e ben arrangiati.

Chi non li conosce (soprattutto Mindcrime) si affretti a colmare la lacuna.
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy

Re: Queensryche

Postby highinfidelity » 17 Jun 2015, 07:24

In un certo senso capisco e quasi approvo la scelta di De Garmo, che percepito il declino delle qualita' del complesso decide di lasciarsi alle spalle il tutto e rifarsi una carriera in un settore completamente diverso, dove nel bene e nel male non si possano comunque fare spiacevoli paragoni col successo raggiunto in precedenza. Il vero fuoriclasse si ritira da campione e si mette a pilotare aerei, come Niki Lauda. [/:-|]

Per la tua gioia [:D] i teschi sulla chitarra li vidi ancora in tempi recentissimi, a Wilton ormai incanutito, e forse ci sono tuttora. Condivido la tua opinione: il teschio non e' mai un bel simbolo, e a parte la simbologia escatologica quella chitarra e' francamente orrenda: decorata malissimo con adesivi brutti gia' in partenza e che sembrano appiccicati a casaccio da un ragazzino scemo. [xx(] Ribadisco che ogni complesso Heavy Metal con un minimo di pretese avrebbe dovuto avere al seguito uno stilista e un designer, IMHO.

Riguardo la brutta fine che hanno fatto i Queensryche, stendiamo il proverbiale pietoso velo. Sono cose che succedono solo quando il lume del genio e' ormai alle ultime, modeste vampe, e cio' che sembra contare piu' di tutto il resto diviene il vilissimo denaro. Non e' un caso se praticamente tutti i complessi hanno dato il meglio di se' entro i primi 2-3 album, quando si e' giovani, si ha una gran voglia di fare e del denaro ce ne si strafrega.

Duke59 wrote:Non ho sentito tutti gli album del gruppo ma da quel che ho letto i due album migliori dei QR sarebbero Mindcrime ed il successivo Empire, con il gruppo trainato dal duo DeGarmo-Tate.


Naturalmente e' una questione di gusti, ma personalmente al dittico citato preferisco di gran lunga, ma di gran gran lunga proprio, la freschezza del trittico The Warning (1984) - Rage for Order (1986) - Operation: Mindcrime (1988).

Sono preceduti da un disco antecedente (un EP rarissimo in prima tiratura, ma poi ristampato centinaia di volte) che in pratica fu quello che li rivelo' e li mise in luce, e non e' male neppure quello, sebbene un filino acerbo ovviamente. Empire e' un bel disco ma per quel che mi riguarda e' il primo a portare gli inequivocabili segni della decadenza: a pezzi forti come il brano omonimo alterna patacche come Silent Lucidity che non a caso piacque anche a un pubblico generico, scalo' le classifiche e li rese milionari. Bella canzone tutto sommato (magari l'avessi scritta io!!!) ma gia' solo pochissimi anni prima, ai tempi di Operation: Mindcrime, l'ascetismo e l'idealismo del complesso erano tali che li avrebbe fatti vomitare e non si sarebbero manco sognati di piazzarla in mezzo a un loro disco. Non so se le mia sia un'opinione originale o meno, ma personalmente colloco Empire sullo stesso piano di Metallica (black album): un disco ancora indiscutibilmente bello ma da cui si capisce perfettamente che il complesso ha intenzione di deviare dal percorso virtuoso fin li' seguito e tradire il rigore e la purezza del messaggio originale. [':-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Queensryche

Postby Thomas Eiselberg » 19 Jun 2015, 11:26

Concordo con voi su quello che avete detto.

Vero, il 1988 è un anno forse irripetibile per l'heavy metal, se pensiamo che in quello stesso anno escono a distanza di un solo mese due degli album più famosi e seminali per il successivo prog metal, i già citati Seventh son e appunto Operation Mindcrime. Se poi ci mettiamo che sempre nello stesso anno qualche mese dopo uscirà un altro capolavoro celebrato e immortale come Keeper of the Seven Keys - Part II degli Helloween allora il quadro è completo. [:D]

Per quanto riguarda Mindcrime, così come gli altri due album che ho citato, non ha praticamente punti deboli. Certo ci sono pezzi che mi piacciono di più (The Mission, Breaking The Silence, Suite Sister Mary) ma essendo un concept diciamo che tutti i pezzi hanno il loro perchè. Per me è assolutamente il picco dei Queensryche, purtroppo mai più raggiunto.
Non a caso proprio Bruce Dickinson dichiarò:"E il disco che avrei sempre voluto fare con i Maiden" [8D]

Quanto al look, purtroppo è una costante dei gruppi metal (soprattutto di quegli anni) l'essere discutibili in quell'ambito e diciamo pure che c'è chi stava messo molto peggio dei Qyueensryche [:D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Queensryche

Postby highinfidelity » 19 Jun 2015, 14:13

Thomas Eiselberg wrote:Non a caso proprio Bruce Dickinson dichiarò:"E il disco che avrei sempre voluto fare con i Maiden" [8D]

URCA, questa me l'ero persa!!! Grandissimo!!! [/:-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Queensryche

Postby windshield74 » 01 Jul 2015, 08:51

Gran bel disco "Operation mindcrime" e bello anche il successivo "Empire", disco che mi permise di conoscerli nel 1991 visto che su Videomusic passavano in continuazione il video di "Silent lucidity".
"Bellissima canzone!" pensai, anche se poi l'anno successivo ascoltando per la prima volta "Comfortably numb" dei Pink Floyd feci 2+2 e ridimensionai la canzone dei Queensryche.
Tuttavia l'album lo comprai e lo trovai bello ed orecchiabile, tra l'altro li vidi dal vivo al Monsters of Rock e suonarono benissimo (prima dei Metallica e degli headliner AC/DC); essendo poi un avido consumatore di riviste Heavy Metal (le compravo tutte, Hard, di bassa qualità, HM, Metal Hammer e Metal Shock) e in tutte le interviste non si faceva altro che parlare di questo "Operation mindcrime", che finalmente nella loro prima tournee da headliner veniva proposto interamente dal vivo (quando uscì nel 1988 facevano da spalla ai Metallica).
E allora lo comprai e in pratica un paio di anni fa l'ho dovuto ricomprare in cd perché avevo consumato il disco... [:D] [:D] [:D]

Su Bruce Dickinson ricordo le interviste ai tempi del suo secondo album solista "Balls to Picasso" (orrendo), quando spiegava i motivi del suo addio ai Maiden.
In pratica diceva che cominciò a sentire stretti i Maiden da "Somewhere in time" in poi, dicendo in modo molto indelicato che praticamente rimase solo perché aveva fatto un paio di investimenti sbagliati ed era senza soldi.
Venne poi il 1988 con l'idea del concept album, lui era tutto eccitato ma alla fine si accorse che l'album suonava sempre come uno degli Iron Maiden con qualche tastiera in più ed anche i testi parlavano sempre della lotta tra il bene ed il male ecc...
Inoltre in quel periodo uscì "Operation Mindcrime" e, come diceva Thomas, rimase di stucco e capì che lui avrebbe voluto fare un disco del genere.
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2961
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: Queensryche

Postby highinfidelity » 03 Jul 2015, 08:25

windshield74 wrote:tra l'altro li vidi dal vivo al Monsters of Rock e suonarono benissimo (prima dei Metallica e degli headliner AC/DC);

C'ero anch'io! Mi pare di ricordare che gia' in altri topic avevamo notato la coincidenza d'essere stati entrambi a quel concerto. Il quale, in quanto a nomi, non credo abbia piu' avuto pari in seguito!

ai tempi del suo secondo album solista "Balls to Picasso" (orrendo)

Il "concetto" del titolo pero' era GENIALE!!! [:D]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino


Return to Rock progressivo (e non...)

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron