La Curva di Lesmo.

Un'area dedicata all'esplorazione dell'universo musicale in genere, e degli altri protagonisti del rock progressivo in particolare.

La Curva di Lesmo.

Postby highinfidelity » 02 Dec 2015, 15:50

Generalmente, a causa delle ancora numerose opere che mi mancano del progressive degli anni d'oro, non riesco a seguire molto il neo-progressive o le creazioni attuali di gruppi del progressive classico che si sono recentemente riformati. Tuttavia non mi lascio nemmeno sfuggire un buon suggerimento, quando me ne viene dato uno. [;)]

Il suggerimento e' giunto dall'ennesima trasmissione di "Mox" Cristadoro a Linea Rock su Radio Lombardia: ospiti i La Curva di Lesmo, appena usciti con un disco omonimo, che vede nella formazione il duo Stefano Agnini e Fabio Zuffanti, attorno a cui orbita un gran numero di strumentisti non in formazione fissa, ma con nomi di gran peso. Su tutti la celebre voce di Jenny Sorrenti.

Si tratta di un disco difficile da presentare in radio in quanto composto di soli tre brani: due sul lato A, e una suite unica sul lato B. Gli estratti, pero', carichi di Mellotron, VCS3 e altri synth classici del rock progressivo, oltre che di voci finalmente di prestigio (merce rara nel prog italiano, ce lo siamo detti tante volte!) sembravano far presagire ottime cose. Altro punto interessante sembrava essere la grafica, che si annunciava essere sul tema di Valentina di Guido Crepax, i cui disegni erano stati concessi a La Curva di Lesmo dalla figlia del noto fumettista. (Preciso subito che ogni collegamento con Nuda dei Garybaldi e' puramente grafico: la musica e' distantissima da quel disco, che a me peraltro non e' mai piaciuto se non - appunto - per la prestigiosa confezione grafica ad anta tripla).

Ebbene, le mie aspettative non sono affatto rimaste deluse: e' veramente un gran gran disco, un progressive moderno ma che non delude gli amanti delle glorie passate, ben suonato (forse la batteria avrebbe meritato qualche spunto in piu', ma non sottilizziamo) e ben cantato. Si passa scioltamente dal sinfonismo di matrice classica al cantautorato folk intellettuale, al pop colto stile Battiato, a passi recitati sperimentali, fino a lambire la meccanicita' dei Kraftwerk in alcuni passaggi. Notevolissime anche le liriche, che proprio come nei sogni di Valentina - oserei dire - sembrano chiare e nette, salvo poi puntare verso direzioni inattese o restare criptiche ed indecifrabili pur nella loro evidenza. Non riuscire a capire cio' che sembra detto in modo cosi' chiaro: un effetto curioso.

Davvero splendida la veste grafica. Il disco e' ad anta apribile, con una seconda illustrazione all'interno e una terza sul foglio delle liriche. Di grandissima classe l'edizione in vinile bianco, con Valentina racchiusa nel cerchio dell'etichetta, in nero su bianco sul recto ed in negativo sul verso. Collezionisticamente parlando lo definirei uno dei dischi piu' belli di sempre, un vero instant classic. Credo che gli amici giapponesi - com'e' noto, grandi cultori del progressive italiano - stiano impazzendo dal desiderio di procurarsene una copia. Andranno in visibilio quando sentiranno che il pieno orchestrale finale si spegne lasciando trasparire appena il pizzicato ribattuto di un italianissimo mandolino - una chicca per le orecchie piu' fini ed educate.

La Curva di Lesmo si trova in vendita direttamente sul sito della BTF.

Image

Image

Image

Image
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: La Curva di Lesmo.

Postby Salmacis » 03 Dec 2015, 13:31

La grafica mi piace parecchio, molto bella [/:-|]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: La Curva di Lesmo.

Postby paolo.cordella » 04 Dec 2015, 17:10

l'ho ordinato sulla fiducia, come si dice...
se il contenuto vale almeno la metà della grafica allora siamo a posto!
[:)]
paolo.cordella
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 319
Joined: 31 Mar 2009, 13:25
Location: Italy


Return to Rock progressivo (e non...)

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron