D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Un'area dedicata all'esplorazione dell'universo musicale in genere, e degli altri protagonisti del rock progressivo in particolare.

D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby Duke59 » 04 Mar 2016, 15:57

http://classicrock.teamrock.com/features/2016-03-03/dream-theater-play-pink-floyd-s-wish-you-were-here

Per trovare dove far partire il video occorre scorrere un poco la pagina

PS: con quella barba Petrucci sembra il Collins di Seconds out [:D]
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby chvfrc » 07 Mar 2016, 08:58

ecco, qualche giorno fa ho postato su fb lo stesso video, con il commento "al minuto 1'14 hjordan rudess mi aveva già rotto i cogl...i, e non è accettabile che la brie debba leggere il testo!!!!"
confermo totalmente!!
la domanda è: perchè??? ce n'era bisogno? o è solo una questione di pecunia non maleodorante?
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby Duke59 » 07 Mar 2016, 14:26

Vedo che i DT suscitano sempre forti reazioni. [:D]

A me personalmente (no flame please) questo piccolo omaggio ai PF non dispiace. Anche la coverizzazione dell'intero album "Dark side of the moon" che i Dream Theater avevano fatto live in passato l'avevo trovata una cosa simpatica.

Però .. parlando in generale (e quindi non mi sto rivolgendo in modo specifico a te chvrfc ma ai tanti detrattori di questa piccola cover) vedo dai vari forum in giro che parecchie persone - che probabilmente hanno visto tradite le grandi aspettative avute per questo gruppo negli anni '90 - hanno deciso che i DT vadano sminuiti ad ogni occasione possibile, per cui cose che ad altri vengono perdonate nel loro caso diventano peccati gravissimi.

Parliamo ad esempio del fatto che artisti affermati come Springsteen, Alice Cooper, Peter Gabriel, Ozzy Osbourne e Mick Jagger usano teleprompters o fogli di carta o autocue durante gli show per cantare i PROPRI testi https://www.washingtonpost.com/lifestyle/style/bruce-springsteen-uses-teleprompter-in-performances-does-it-matter/2012/03/30/gIQAQTXGlS_story.html. Nel loro caso non si grida allo scandalo. Invece il fatto che il "povero" Labrie, nel mezzo di uno show con 32 canzoni complesse da ricordare tutte le sere, ricorra agli appunti per cantare una canzone che non fa parte del suo repertorio diventa subito un elemento di accusa ... eh vabbè ... parliamone.

"Troppe note caro Mozart", nel caso di Rudess [:D] . Può darsi, questione di gusti. Io ricordo uno special sui Genesis in videocassetta dove Collins parlava malissimo dei Pink Floyd dicendo che sembravano dei morti viventi sul palco. Ma questo non ha creato scandalo, mentre due note di piano in più, in una dichiarata prova di ammirazione e rispetto per i PF, diventano un caso. Anche qui .. parliamone.
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby chvfrc » 07 Mar 2016, 14:53

appunto. parliamone.
A ME non piace come suona Rudess e imputo al suo stile il peggioramento stilistico dei DT. Non critico lui, splendido musicista, ma il suo stile. infatti, all'inizio la cosa mi piaceva perchè usciva un po' dallo schema precedente. Ma il troppo stroppia. a volte bastano veramente solo 2 note. Ma lui è così in tutti i pezzi, a A ME non piace.
Dall'atra parte, sono sempre stato il primo a difendere a spada tratta la brie, quando gli venivano preferiti i vari cantanti di Queensryche, simphony X, etc...
MA, su un pezzo che perfino mia figlia saprebbe a memoria, non accetto una cosa del genere.
E poi, se proprio vuoi fare un tributo a un gruppo leggendario, per lo meno prendi un pezzo meno conosciuto. allarga gli orizzonti di chi ti ascolta. Adoro il medley che c'è su A change of season, dove pescano qua e là tra pezzi straconosciuti agli "addetti ai lavori" e altri meno. Con Wish u were here hanno fatto secondo me un errore. Poi che il mondo impazzisca per una cover così, mi conferma quello che ho sempre pensato ma che è meglio che non metta per iscritto...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby highinfidelity » 08 Mar 2016, 09:40

Ma dov'e' che legge? A me non sembra che legga... [:-I]

Comunque dalle dichiarazioni finali mi pare evidente che il pezzo sia una scelta del chitarrista. Magari a La Brie fa pure pettare, e se cosi' fosse devo dire che si e' sforzato parecchio per interpretarla: il risultato non e' niente male.

Non mi pronuncio ovviamente su Ruddess in generale, non conosco il repertorio dei DT a sufficienza (mai veramente piaciuti, come forse qualcuno ricordera'). In questo caso comunque il suo lavorio non ci sta male, anche perche' Wish You Were Here e' un brano che tende a venire una vera pizza (difatti, per la stessa ragione, la eseguono anche percepibilmente accelerata). Forse ha rifatto un paio di volte dei grappoli di note un po' troppo uguali tra loro: magari non e' un grande improvvisatore. Comunque ho sentito di peggio; di mio non l'avrei criticato per come ha suonato in questo brano. [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby chvfrc » 08 Mar 2016, 09:59

così, su 2 piedi, se avessi sostenuto l'esatto contrario, ho come l'impressione che avresti fatto lo stesso. ma di certo mi sbaglio

comunque, a 1'55 fino a 2'05 sguardo che punta sempre verso la stessa direzione in basso a destra. e poi in altri momenti a seguire
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby highinfidelity » 08 Mar 2016, 11:03

Con questa frase (molto molto stupida, permettimi di dirtelo, una delle piu' stupide mai lette su questo forum) hai automaticamente dimostrato che Duke59 ha ragione. La tua critica e' aprioristica: non sei nemmeno disposto a prendere in considerazione il fatto che possano esserci idee diverse. Se qualcuno ha un'idea diversa, peraltro molto circostanziata, in realta' non e' un'idea diversa: e' tutta una strategia occulta per darti sempre addosso.

Fatti furbo.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7035
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby Thomas Eiselberg » 08 Mar 2016, 12:18

La mia unica critica è che potevano scegliere qualcosa di più originale, Wish you were here è stata omaggiata 700 volte. [:D]

Quanto all'esecuzione in se non è malaccio e in fondo è gradevole
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7475
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby Duke59 » 08 Mar 2016, 19:26

A me sembra una normale cover "acustica, senza infamia nè lode, non spiacevole. Penso che gli stessi Gilmour e Waters la troverebbero buona. Non mi sembra poi che tutto il mondo impazzisca per questa cover(ina) [:-I] che mi dà anche l'idea di essere stata improvvisata velocemente nel mezzo del tour sotto richiesta della rivista Classic Rock.

Comunque con la mia vecchia band suonavamo una nostra versione di Wish you were here e sia il cantante che la seconda voce (che poi ero io [:D] ) avevamo davanti un leggìo con su un foglio con il testo scritto grosso. Non ci trovo proprio nulla di strano. Ma da quando c'è l'obbligo di imparare i testi a memoria? Già è difficile ricordare i propri testi, figuriamoci quelli degli altri. Che siamo, a scuola?

E a proposito di Gabriel:
http://observationsofamoderndayidiot.blogspot.it/2011/07/peter-gabriel-at-starlight-theatre-in.html
[...]The stage was filled with teleprompters so that Gabriel could read his lyrics from pretty much any direction. [...]

Non ci trovo nulla di strano nel fatto che Gabriel usi i teleprompters per leggere i testi delle canzoni che sta coverizzando (non so se li usasse anche per le proprie canzoni, ma se anche così fosse, chi se ne frega?) Al suo posto li userei pure io. [;)]
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby chvfrc » 10 Mar 2016, 14:00

va beh ma che ragionamento è?
se tu cantavi, presumo che la canzone del sole la sapessi. o quantomeno, se ti avessero detto di cantarla, l'avresti almenoletta una volta e poi non avresti avuto bisogno di leggere.
anche io ho i testi davanti mentre suono e canto. Ma alla seconda volta li tengo li per sicurezza. Ma perfino io non leggo wish you were here!!!!!!!!!!!!!!!!!!

resta di fatto che SECONDO ME, poi ognuno è libero di pensarla come vuole, hanno scelto una canzone sbagliata, e la motivazione per cui hanno scelto o gli hanno imposto questa canzone è puramente commerciale. e i dream theater, soprattutto negli ultimi anni, non ne hanno bisogno. e a me spiace. stop, per quanto mi riguarda
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: D Theater eseguono cover(ina) acustica dei Pink Floyd

Postby Duke59 » 10 Mar 2016, 20:13

[:-I]

CERTO che se dovessi cantare la "Canzone del sole" di fronte ad un pubblico (ancor più se pagante, non parliamo certo della festicciola tra amici ora) mi assicurerei di avere il testo sempre sott'occhio nel caso di momentanei lapsus. Niente mi disturba di più del fatto che un cantante si imbrogli perchè ha dimenticato alcune parole e si trova momentaneamente "nel vuoto". E se quel cantante fossi io sarei conr più infastidito dalla cosa.
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy


Return to Rock progressivo (e non...)

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests