Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Un'area dedicata all'esplorazione dell'universo musicale in genere, e degli altri protagonisti del rock progressivo in particolare.

Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby highinfidelity » 14 Oct 2016, 07:22

Che ne pensate?

(un po' laconico come post? [:D] )
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby highinfidelity » 14 Oct 2016, 07:51

Il commento (un po' perplesso ma tutto sommato possibilista) di Gramellini su La Stampa:

http://www.lastampa.it/2016/10/14/cultu ... agina.html
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby Ender » 14 Oct 2016, 08:04

Francamente mi pare una sciocchezza (per non dire altro di peggio [xx(] ): anzitutto se scrivere testi è letteratura allora perché Dylan e non - che so, tanto per dire i primi che mi vengono in mente - Suzanne Vega o Mogol, che pure non scherzano in quanto a bravura (in particolare la prima, a mio avviso)?
E poi, in base e quale criterio il testo un cantautore - per quanto quotato - viene considerato letteratura? [:-j]


Mah...
Looking behind me, the water turns icy blue
The light are dimmed, and once again the stage is set for you...
User avatar
Ender
Nursery Crymer
Nursery Crymer
 
Posts: 117
Joined: 07 Jan 2009, 08:04
Location:

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby chvfrc » 14 Oct 2016, 08:49

opinione personalissima.
Premetto che non sono un fan di Dylan, per quanto ne riconosca l'importanza ASSOLUTA.
Non sono nemmeno un estimatore dei testi, quanto piuttosto della musica.
Questo mi sembra più un premio alla carriera che alla qualità in se dei suoi testi.
Preferirei istituissero un Nobel per le arti musicali, piuttosto che dare il nobel per la letteratura ai testi delle canzoni.
D'altra parte sono convinto che i testi di Dylan, De Andrè e quant altri debbano essere insegnati a scuola.
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby Thomas Eiselberg » 14 Oct 2016, 11:54

Dico che ci può stare.

A me francamente Dylan non ha mai detto niente di particolare, lo ammetto, a parte ovviamente qualche pezzo qua e là dal suo vastissimo repertorio: ammetto candidamente (pura eresia) che mi è sempre piaciuta di più la versione di Phil di "The Times They Are A Changin" (sono irrecuperabile lo so) e che "Man in the long black coat" per me funziona molto di più nella versione di Hackett [:0] [:0] [I8)] [I8)]

Detto questo Dylan è sempre stato un cantautore apprezzato più per la forza e per l'impatto di certi suoi testi che per la sua musica o le sue canzoni in se. Molti testi non è che fossero esattamente delle poesie ma hanno influenzato generazioni e generazioni di ascoltatori, avevano una potenza che pochi altri hanno avuto nella cultura degli ultimi 50 anni. A me ad esempio piacciono di più i testi dei nostri o di Fish (quella si vera "poetica urbana"), ma si tratta sempre di testi che assumono un valore aggiunto assieme alla musica, pur essendo validi anche come cosa a se. I testi di Dylan no, ho sempre trovato che la musica facesse da contorno a quello che voleva dire nel testo (per questo apprezzo le "cover" arrangiate meglio dei suoi pezzi, "suonano meglio"), è successo con pochi artisti (quasi tutti cantautori), in parte è successo con De Andrè (ma parliamoci chiaro: vogliamo paragonare l'impatto di De Andrè con quello di Dylan? Lascamo perdere la qualità in se, parlo di portata di certi pezzi composti).

In questo senso io credo che ci possa stare, non credo che Dylan scrivesse testi migliori di molti altri ma culturalmente hanno avuto un'importanza innegabile, allo stesso tempo non mi tange la polemica sul fatto che si premi un musicista, perchè come ho detto (a parte il fatto che per me molti testi di musicisti non hanno nulla da invidiare a certi scrittori) Dylan è sempre stato musicalmente molto "povero", la cosa importante dei suoi pezzi erano i testi, poi per dirla alla Fish "in realtà sono uno scrittore che sa cantare, non uno scrittore che sa anche scrivere", ecco, Dylan non è che canti chissà quanto bene [:D]
Essi vivono noi dormiamo. Obbedisci, compra, non pensare, il denaro è il tuo dio.

E' buona cosa leggere sempre leFAQ
User avatar
Thomas Eiselberg
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 7473
Joined: 21 Oct 2005, 15:51
Location:

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby highinfidelity » 18 Oct 2016, 07:13

A dire la verita', ricordo distintamente d'aver eseguito analisi di testi sia di Dylan che di De Andre' alle scuole medie. Quindi ad inizio anni '80 entrambi erano gia' considerati "letteratura". Specifico che la mia insegnante di lettere dell'epoca, una bravissima signora siciliana alle soglie della pensione (fummo la sua ultima classe), pur avendo eccezionali doti umane e di didatta di cui conservo un eccellente ricordo, era tutt'altro che una modernista o una figlia dei fiori. I testi si trovavano, difatti, sull'antologia standard adottata ufficialmente dalla scuola (di Stato, tengo a specificare).

Anch'io ho osservato (e anche gia' scritto qui in passato) che Dylan e' uno dei rarissimi artisti - forse l'unico - per i quali non valga la regola che la cover e' sempre immancabilmente peggio dell'originale. All Along The Watchtower sia di Jimi Hendrix sia degli U2 direi che sono un esempio emblematico.

Concordo che sarebbe preferibile un Nobel per le arti musicali o le altre arti in genere che non attribuire Nobel tirati per i capelli a Fo o a Dylan, ma mi pare d'aver letto in passato che il testamento di Nobel sia inflessibile da questo punto di vista e che non si possano assolutamente moltiplicare i premi. Analogamente a quanto accaduto con Fo e Dylan, ricordo distintamente in passato d'aver visto assegnare il Nobel per la Fisica a persone che s'erano occupate di tutt'altro. Sta di fatto, comunque, che se il premio dato a Dylan fosse andato, com'e' uso di recente, ad un "signor nessuno", saremmo punto a capo. Scorrendo l'elenco dei Nobel, nel passato si trovano nomi come William Butler Yeats, George Bernard Shaw, Thomas Mann, Luigi Pirandello, Hermann Hesse, Thomas Stearns Eliot, Ernest Hemingway... Non so se mi spiego... [/:-|] Gli ultimi invece sono stati: Mo Yan (chiii?), Alice Munro (chiii?), Patrick Modiano (chiii?), Svjatlana Aleksievič (chiiiiii?). [:-|]

Tornando a Dylan, comunque, mi sento di dire che il premio giunge, se non altro, un po' tardivo. Sono state trasmesse imbarazzanti immagini del presidente Obama che lo decora con qualche medaglia statunitense al merito artistico (non so esattamente quale) e Dylan si e' presentato con un look stile Gheddafi in visita in Italia... Occhiali neri tipo "cieco dalla nascita" e un'aria da pugile al tappeto mentre il giudice arbitro conta fino a dieci... Completamente suonato. "Imbarazzante" e' la parola. Mi ha fatto rivalutare lo smoking stile "rigor mortis" di Banks e Rutherford alla Rock&Roll Hall of Fame. [&:-S]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby chvfrc » 18 Oct 2016, 08:19

highinfidelity wrote:Sta di fatto, comunque, che se il premio dato a Dylan fosse andato, com'e' uso di recente, ad un "signor nessuno", saremmo punto a capo. Scorrendo l'elenco dei Nobel, nel passato si trovano nomi come William Butler Yeats, George Bernard Shaw, Thomas Mann, Luigi Pirandello, Hermann Hesse, Thomas Stearns Eliot, Ernest Hemingway... Non so se mi spiego... [/:-|] Gli ultimi invece sono stati: Mo Yan (chiii?), Alice Munro (chiii?), Patrick Modiano (chiii?), Svjatlana Aleksievič (chiiiiii?). [:-|]

sono d'accordo abb su tutto, ma non capisco questo passaggio. proprio tu che non mi sembri un paladino dell'apparenza.
Non vorrai mica dirmi che solo perchè non si conoscono siano minori? e che yeats e pirandello fossero delle star ai loro tempi? o che il successo di pubblico sia sintomo di qualità? [:D] [;)]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby highinfidelity » 18 Oct 2016, 12:29

Non intendo quello e non avei comunque una cultura cosi' vasta da pretendere di dimostrarlo. Tuttavia, come forte lettore che legge anche riviste di critica e promozione letteraria, ho maturato la fortissima impressione (= appena un gradino al di sotto della certezza...) che in tempi recenti il Nobel per la letteratura non venga piu' assegnato a letterati di valore assoluto, tali da poter dire che l'umanesimo, dopo di loro, non sia piu' stato lo stesso, bensi' come premio d'incoraggiamento a scrittori un po' fuori dalle righe con una produzione letteraria di portata - quando va bene - regionale se non addirittura locale. E, secondo me, questo non e' nello spirito del Premio Nobel, che e' un premio universale.

Puo' darsi benissimo che William Butler Yeats ai suoi tempi fosse un signor nessuno (a me non sembra proprio, ma comunque prendiamola pure buona come ipotesi...) mentre oggi ogni liceale italiano con studi appena piu' che discreti lo conosca. Ebbene, c'e' qualcuno che vuol sostenere la teoria secondo cui tra cento anni Yeats non se lo filera' piu' nessuno mentre Svjatlana Aleksievič avra' preso il suo posto nei programmi ministeriali del mondo intero? Per quanto tutto possa accadere nell'imprevedibile futuro, io non credo proprio che questo accadra'. Da questo punto di vista, e' altamente piu' probabile che da qui a cent'anni restino tracce di quanto scritto da Dylan nella cultura del mondo intero, e almeno in questo senso merita maggiormente il Nobel di tanti altri.

Forse e' proprio il Nobel per la letteratura a prestarsi male come premio universale. Una scoperta sensazionale in fisica o in chimica, tale da cambiare la visione del mondo, ha la stessa portata per il mondo intero, ovunque si vada, perche' le leggi della fisica e della chimica sono le stesse ovunque. Cosa gliene frega invece a uno dello Zimbabwe di una scrittrice sovietica che racconta dei problemi bielorussi? Meno di una mezza pippa: ecco cosa gliene frega.

Forse, piu' in generale ancora, al Nobel come premio in se' viene data un'importanza eccessiva. La ferrea regola di non poter annullare un Premio Nobel, poi, espone questa istituzione al ridicolo, con particolare menzione del Premio Nobel per la Pace, piu' volte assegnato a guerrafondai matricolati e pendagli da forca.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby chvfrc » 18 Oct 2016, 14:57

il nobel per la pace a Obama, secondo me, ha declassato il nobel a grammy...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Bob Dylan premio Nobel per la letteratura.

Postby Dalex_61 » 28 Oct 2016, 07:57

Il Nobel a Dylan non mi pare uno scandalo. Non sono un fan del cantautore americano, ma i suoi testi hanno influenzato non poco la società tra gli anni '60 e gli anni '80. Sul valore stilistico di Dylan non mi pronuncio, ma gran parte delle critiche negative che ho sentito riguardano la sua appartenenza al mondo della musica, il che lo escluderebbe dalla letteratura propriamente detta. In realtà, nella mia ignoranza ho letto che la poesia cantata o scandita da un accompagnamento musicale fa parte della tradizione di molte civiltà letterarie. Se la presenza di un tema musicale implica l'estraneità alla letteratura, conviene cancellare dai manuali Omero, la Chanson de Roland, i canzonieri provenzali, i lirici greci e un bel po' di altra roba...
User avatar
Dalex_61
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 3454
Joined: 21 Jun 2006, 14:48
Location: Pompei - NA - Italia


Return to Rock progressivo (e non...)

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests