Motori

Volete parlare d'attualita', di sport o di argomenti che non hanno a che fare con i Genesis? Fatelo qui. Educazione e basso profilo sono obbligatori.

Motori

Postby Betelgeuse » 27 Mar 2009, 13:48

C'era un periodo in cui andavo letteralmente pazzo per le auto. Ma non da acquistare, quanto proprio come oggetto, come opera d'arte. Sono arrivato a comprare anche 10 riviste diverse di auto ogni mese, e questo per qualche anno. Ora questa " fissazione " si è un pò affievolita, tuttavia il mondo dei motori continua ad affascinarmi, anche se da un paio di anni mi sono adagiato, anzi rassegnato[:D] su una tranquilla berlina turbodiesel da 100 cavalli, perfetta per darmi la pace dei sensi[!:-!][V][:D] e non sento più la necessità di cambiare.
Sarebbe estremamente interessante conoscere il parere del forum intorno a questo mondo.
C'è ormai la corsa spasmodica verso le auto a GPL e a metano, che però suscitano in me non poche perplessità, soprattutto perchè, a fronte di un esborso minore, dato sia dal trascurabile costo di questi combustibili che dello stesso mezzo, contralta un'autonomia che , in alcuni casi rasenta il ridicolo ( 300 chilometri o meno[:0] ) e, soprattutto, un calo drastico delle prestazioni che, si badi bene, non significa velocità, bensì scatto, ripresa, linearità di crociera.
Io credo, invece, che i governi ( e di riflesso, le case ) debbano investire nell'elettrico, nell'idrogeno, o, al limite, nella massima razionalizzazione dei motori ibridi.
Tuttavia, anche in questo caso, scarsa autonomia, scarse prestazioni, sensazione di inadeguatezza, pongono un freno al loro sviluppo. Con un'ulteriore problema, derivante dai prezzi proibitivi di listino.
Per un'altra categoria di carburanti alternativi ( olio di colza, alcol da canna da zucchero, olio di semi alimentare etc.[:0][:0][:0] ), il problema sta, invece, in probabili conseguenze non certamente positive, a cui potrebbero andare incontro le varie componentistiche, in primis, naturalmente, il motore.
Oggi in un'auto si cerca soprattutto la sicurezza ( giustissimo ), la rivendibilità ( evvabbè i soldini fanno comodo a tutti ), e soprattutto il confort, con navigatore satellitare, che ti fa il caffè e ti massaggia le meningi[:D], poi trecento chili di imbottitura nei sedili, climatizzatore superiperautomatico, che deve decidere LUI se uno ha freddo o schiatta dal caldo[!:-!], radio con MP3 e caricatore da 6 CD ( ma uno non esclude l'altro?[:-I] ), ingresso USB ( ai costruttori che lo mettono bisogna fare comunque un monumento...). Quando abbiamo bisogno di ascoltare Musical Box o Firth e non ce la facciamo più, oppure quando vogliamo per l'ennesima volta verificare se Your Own Special Way fa schifo o no ( il mio parere, assolutamente NOOOO[;)] ), è bello avere una fornitura d'urgenza di musica a portata di mano.
Insomma, tanti orpelli, a volte utili, che però lasciano un pò con l'amaro in bocca.
Io sono convinto che le auto di oggi non abbiano tantissima personalità: è vero che ci sono molti casi in cui non si vorrebbe scendere più dall'auto, tanto ci si sta bene, ma in altrettanti molti casi si ha l'impressione di " condurre " una macchina, non di " guidarla ", perchè sono due cose assolutamente diverse.
Forumiste/i: qual'è il vostro rapporto con questa, tra virgolette, " compagna di viaggio "?
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Motori

Postby Lidia » 27 Mar 2009, 13:53

preferisco usare la moto...................[8:-x][;)][:D]
....I call you for I must leave
You're on your own until the end
There was a choice but now is gone
I'll said you wouldn't undesrstand
Take what's yours and be damned........
Lidia
Lamb
Lamb
 
Posts: 1297
Joined: 13 Feb 2008, 13:12
Location:

Motori

Postby Supper s Ready » 27 Mar 2009, 14:30

Preferisco il mio Boxer2 del '78 [8:-x][:p][:D][:)][;)][:0]
...And they're giving me a wonderful potion
'Cos I cannot contain my emotions...
Supper s Ready
Lamb
Lamb
 
Posts: 1778
Joined: 10 Nov 2008, 13:58
Location: Italy

Motori

Postby Parcu » 27 Mar 2009, 14:30

Io ancora non posso usare la macchina...Uso la moto e mi piace tanto! Appena avrò 18 anni però penso che passerò appena possibile alla macchina...La moto è molto più comoda perchè ti permette di saltare code etc ma vogliamo mettere un viaggio medio o lungo in moto o bello comodo sulla macchina con la musica[:p]???
Per quanto riguarda il metano...La mia vecchia macchina andava a metano ma la convenienza c'era fino a qualche anno fa adesso sicuramente sono stati alzati i prezzi...
Mi piacciono tantissimo le macchine anche se non sono un grande esperto di motori!
Per quanto riguarda il GPL la macchina di mia mamma va sia a GPL che a benzina...La differenza di ripresa e scatto devo dire che si sente quando si va con uno piuttosto che con l'altro anche se le prestazioni sono buone anche con il GPL[;)]
Last edited by Parcu on 27 Mar 2009, 14:32, edited 1 time in total.
When the limos return for their final review, it's all thru'
- all they can see is the morning goo.
"There's no-one left alive - must be a draw."
So the Blackcap Barons toss a coin to settle the score!!!
Parcu
Lamb
Lamb
 
Posts: 2106
Joined: 13 Feb 2008, 16:49
Location: Italy

Motori

Postby Phoberomys » 27 Mar 2009, 14:33

Io vado in scùtter.
Altrimenti a GE non ti muovi (e gli dèi mi scampino dagli abominevoli carrozzoni, comesichiamano, i mezzi pubici [xx(]).

Macchina usata pochissimo. E vecchiotta.
Pure il motorone cià i suoi anni. [:-I]
Però è indispensabile per sfrecciare tra le auto incolonnate, urlando alternativamente, a seconda dell'umore, insulti da codice penale, brani dei Genesis allegramente massacrati e le più atroci, fantasiose bestemmie mai udite da orecchio umano.
(Ode allo scùtter part II [:D]).
Last edited by Phoberomys on 27 Mar 2009, 14:33, edited 1 time in total.
"Che cosa accomuna i Genesis ai Black Sabbath? Il fatto che per un certo periodo entrambi i gruppi, come cantante, hanno avuto Dio" - Langres Livarot.
Phoberomys
Lamb
Lamb
 
Posts: 3890
Joined: 22 Feb 2008, 12:26
Location: Italy

Motori

Postby Lidia » 27 Mar 2009, 14:52

GRANDE PHOBEROMYS!!!!!!!!!!!!!![:-D][:-D][:-D][:-D][:-D]
....I call you for I must leave
You're on your own until the end
There was a choice but now is gone
I'll said you wouldn't undesrstand
Take what's yours and be damned........
Lidia
Lamb
Lamb
 
Posts: 1297
Joined: 13 Feb 2008, 13:12
Location:

Motori

Postby Kia » 27 Mar 2009, 15:31

Non vedo l'ora dei miei 18 anni per poter finalmente guidare![;)][:)]
a dir la verità guido anche un pò adesso però solo nel prato dietro casa di mia zia[;)][;)][:D]
I see faces and traces of home..... Back in New York City!
-She should not lock the open door,run away run away run away,Full Moon is on the sky and he's not a man anymore-Sonata Arctica,Full Moon
Kia
England Seller
England Seller
 
Posts: 773
Joined: 26 Oct 2008, 14:55
Location: Italy

Motori

Postby Moonhead » 27 Mar 2009, 15:31

Biziclettina!
La violenza non raggiunge mai la dignita' di ideologia, anche quando cerca giustificazioni in asserite necessita' rivoluzionarie: essa e' sempre e comunque urgenza di potere, esibizione individualista. (cit. Faber)
rockprogressive.it
in floyd we trust

Ma la sai usare, vero?
User avatar
Moonhead
Lamb
Lamb
 
Posts: 3157
Joined: 15 Sep 2008, 17:58

Motori

Postby Dusk » 27 Mar 2009, 18:02

Donne e motori, gioie e dolori! [:-D]
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla
Dusk
Lamb
Lamb
 
Posts: 2156
Joined: 14 Feb 2008, 18:26
Location:

Motori

Postby genesisforever » 27 Mar 2009, 18:03

... da dicembre guido una outback bifuel e devo dire che per quanto riguarda i consumi il risparmio si sente: sono passato da una spesa settimanale di 40 euro (diesel) a 25/28 euro. poi non mi sembra che nel passaggio da gpl a benzina perda molto in prestazione, dipende anche dalla cilindrata. certo con un pieno di gpl percorro non più di 360 km, ma ormai i distributori sono ovunque (a differenza del metano).
è comunque una soluzione poco inquinante, tantè che si può girare anche nei giorni di blocco del traffico. trovo interessanti anche le auto elettriche ibride, ma per il momento in italia hanno costi assurdi.
sarebbe giusto che lo stato desse degli incentivi maggiori a chi sceglie auto poco inquinanti, come nel nord europa...
per tornare al discorso di betelgeuse, io comunque nella scelta dell'auto scelgo la sostanza anzichè gli orpelli, la subaru è piuttosto spartana come interni ma è un'auto inarrestabile, specie in condizioni climatiche avverse
Ciò che non ci uccide ci rende più forti.
genesisforever
Lamb
Lamb
 
Posts: 1719
Joined: 14 Aug 2008, 10:51
Location: Italy

Motori

Postby Duke of Mar » 27 Mar 2009, 18:04

quote:
Originally posted by Dusk

Donne e motori, gioie e dolori! [:-D]



Donne al volante... pericolo costante!!! [:-D][;)]
"Ripples never come back"

"Tutti noi duri, in fondo, siamo sentimentali senza speranza" Raymond Chandler
User avatar
Duke of Mar
Lamb
Lamb
 
Posts: 9951
Joined: 31 Oct 2005, 15:20
Location: Italy

Motori

Postby marbian » 27 Mar 2009, 20:15

Accidenti alla carenza di carro e all'abbondanza di pericolo costante (eelst)[;)][:D]
The past is a foreign country...They do things differently there...
marbian
Lamb
Lamb
 
Posts: 2019
Joined: 19 Dec 2008, 21:36
Location: Italy

Motori

Postby Betelgeuse » 28 Mar 2009, 06:28

In questo decennio ( 2000/2008 ) si sono verificati indubbiamente dei fenomeni che hanno cambiato il panorama del mercato dell'auto:

1) Nei primi anni, diciamo dal 2000 al 2005, c'è stata una crisi che sembrava senza fine delle auto a benzina, e una corrispondente impennata delle diesel. Fenomeno che in verità ha la sua genesi nel decennio precedente, fino a toccare gli ultimissimi anni 80, complice la comparsa sul mercato delle multispazio, ma anche del gradimento sempre maggiore delle station-wagon rispetto alle classiche berline, soprattutto a 3 volumi. Da circa 3 anni sembra che ci sia una ripresa delle immatricolazioni a benzina, ma è una illusione ottica, in quanto le auto benzina-GPL o benzina-metano sono inglobati come se fossero con la sola, classica alimentazione a benzina.

2) La aumentata potenza dei motori che è però controbilanciata da un'aumento generalizzato di massa e peso delle auto.
Ormai la presenza di 4-6 e anche di più airbag è la norma ( ed è lodevole ), così come di ABS, ESP, e altri controlli elettronici, ne hanno inevitabilmente aumentato il peso, però se notiamo, cresce man mano, per versioni successive dello stesso modello, anche la lunghezza e la larghezza, adducendo motivazioni che non sempre convincono. Spesso in nome di un non meglio precisato bisogno di spazio. Senza poi considerare che le macchine crescono, ma le strade e i garages no, e questi limiti si notano soprattutto nelle piccole città.

3)Un fenomeno positivo però va riconosciuto: e cioè la comparsa di molti motori di cilindrata ridotta da 1200 a 1600 cc, sia a benzina che a gasolio, di solito sovralimentati o turbo, a cui corrisponde una potenza pari o, a volte superiore, ai canonici e poco elastici motoroni degli anni scorsi, ad esempio 1900 o 2 litri, soprattutto a gasolio, ma non solo.
Anche a benzina esistono ormai gagliardi 1400 con potenze fino a 150-170 cavalli[:0][:0][:0].
Le prestazioni sono ottime, e si risparmia qualcosina nelle spese di gestione. Anche il popolo della " coppia in basso a tutti i costi " può essere contento, perchè spinta e fluidità non mancano.
Però una domanda sorge spontanea: e la durata? Cubature così basse in quali condizioni possono gestire potenze così alte? Una persona di 1 metro e 60 e una di 1,90, ad esempio, anche se hanno la stessa forza, non credo che alzerebbero con la stessa disinvoltura un peso di 100 kg, se posso fare un paragone...
Non so, pur riconoscendo la validità di questi motori, un piccolo dubbio resta, ma sarà il tempo a dare la migliore risposta. Certo, tecnologicamente sono migliori di quelli di qualche anno fa, non c'è dubbio.

In tutto ciò però c'è un unico denominatore comune: le auto oggi costano veramente troppo, su questo non ci piove![V]
Last edited by Betelgeuse on 28 Mar 2009, 06:59, edited 1 time in total.
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Motori

Postby genesina_94 » 28 Mar 2009, 14:55

e certo che costano...[V]

quindi...
meglio la vespina!!![:D][:D][:D]
(che non ho...[V])
[:D]
"...and I beg, yes I beg, that all who touch this spring may share my fate..."

c'era una volta un ciclope strabico...
genesina_94
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 322
Joined: 15 Jul 2008, 16:27
Location: Italy

Motori

Postby highinfidelity » 30 Mar 2009, 04:25

Posseggo una FIAT Uno Sting del 1988. Non so se e' abbastanza chiaro qual'e' il mio rapporto con l'autoveicolo... [;)]

Anche potendo scegliere / avendo denaro illimitato / avendo un garage dove tenerla / facendo finta di non sapere che stiamo tirando il nostro ambiente e spazio di vita nel cesso, devo comunque dire che l'ultima auto di serie che mi sia VERAMENTE piaciuta e' stata la Lancia Delta. Quella vecchia ovviamente, non quel cesso attuale.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Motori

Postby LordMauryZ » 30 Mar 2009, 12:40

Adoro i motori, forse son fin troppo fissato...

...fin da quando ero bambino mi rinc...ehm a guardare le auto...poi crescendo i videogiochi, le mostre.....poi finalmente la mia auto, l'iscrizione ai club di auto, ecc...

Prima avevo una Honda Civic VTi (160CV VTEC) come questa:
http://farm4.static.flickr.com/3155/294 ... 53eef0.jpg

ora invece ho una Mazda MX5 (116CV) così:
http://www.osakaskylines.com/cars/s200/osaka1135.jpg
http://darthmojo.files.wordpress.com/20 ... r_1991.jpg

...che dire? una passione troppo costosa...[:.-(][:.-(]

Però adoro farmi i giretti in riviera con la capotte giù...un pò di musica e qualcosa di fresco da bere, non ha veramente prezzo![:D]
Last edited by LordMauryZ on 30 Mar 2009, 12:41, edited 1 time in total.
666 is no longer alone...

Foto Gallery Concerti: [url="http://rockprogressive.altervista.org/NTGenova/"]New Trolls[/url] | [url="http://rockprogressive.altervista.org/Delirium-LeOrme/"]Delirium e LeOrme[/url] | [url="http://rockprogressive.altervista.org/PFM-Genova/"]PFM[/url]

Facebook: [url="http://www.facebook.com/MazDino"]MazDino[/url] | [url="http://www.facebook.com/pages/Rock-Progressive-Genova/122946027724310"]La Mia Pagina Rock Progressive[/url]
LordMauryZ
Foxtrotter
Foxtrotter
 
Posts: 428
Joined: 17 Sep 2008, 11:36
Location: Italy

Motori

Postby aorlansky60 » 30 Apr 2009, 11:22

bell'argomento! [:p]

Anche a me come a tutti i maschietti le belle macchine sono sempre piaciute! [;)][:)]


Tra i miei sogni (irrealizzabili) memori della mia infanzia ci sono la Ford GT40 [:p] -quella che vinse la "24ore"
di Le Mans 1969- poi le Porsche "Carrera 6"(quella con le portiere a "gabbiano"), [:p] la 907 e 917 sempre protopipi
dei quali avevo anche i modellini!! Poi naturalmente le Ferrari, sempre classe prototipo, quelle degli anni
'60 soprattutto e la mitica "512" [:p] dei primi anni '70 che ingaggiò duelli furiosi contro la Porsche 917...

Un altro mito (per me) è la Lancia Stratos [:p] anni '70 nelle mani di Munari!!!

A livello di auto per il mercato "civile" mi sono sempre piaciute le Jaguar, specie quella "di Diabolik", non
ricordo la sigla del modello, "E-type" forse...
E sempre di Jaguar c'era una berlina fine anni '50 primi '60 che per me incarnava "la" macchina a livello
puramente estetico, semplicemente meravigliosa!

Tornando con i piedi per terra, ho già intravisto la mia prossima macchina, visto che la mia vetusta Ford
Mondeo 1ma serie stà per compiere ormai 17 anni...

Credo che potrà essere la Honda Insight o la Toyota Prius... perchè scegliendo una di esse fino al 31.12.2009
posso usufruire di incentivi fino a 5.000 euri, poi perchè sono giapponesi quindi una garanzia dal punto di
vista meccanico, la tecnologia che propongono è già collaudata a livello di "ibrido" da almeno 10anni quindi
non dovrebbero esserci "sorprese", poi perchè hanno bassissime emissioni di CO2(poco più di 100gr/km) che di
questi tempi così eco-sensibili non guasta, poi perchè sono risparmiose nei consumi (20km con 1 litro di carburante, anche di più nel ciclo extra-urbano), poi perchè entrambe sono già dotate di cambio automatico che bene si confà alle mie caratteristiche di guida attuale, molto tranquilla... Inoltre entrambe sono già dotatissime di serie, nella migliore tradizione giapponese.
Unico neo, per esserci salito(sulla Insight) visibilità dietro praticamente nulla, data la forma aerodinamica
adottata... la Prius come forma è uguale, dettato dall'adottare un coefficiente CX il più performante possibile...


Sono già andato a vedere la Honda, devo ancora andarci per la Toyota... soprattutto per capire come mai
quest'ultima costa a listino 5000 euri in più della rivale... forse con il prezzo "aggressivo" con il quale
Honda ha esordito recentemente con la Insight sul mercato Europeo farà propendere a ribassi ulteriori per la
Prius... in fondo la concorrenza va a vantaggio dei consumatori.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Motori

Postby Supper s Ready » 30 Apr 2009, 12:51

La mia auto preferita è la Ford Mustang. Mamma ragazzi che belva selvaggia [8:-x]
...And they're giving me a wonderful potion
'Cos I cannot contain my emotions...
Supper s Ready
Lamb
Lamb
 
Posts: 1778
Joined: 10 Nov 2008, 13:58
Location: Italy

Motori

Postby Betelgeuse » 17 May 2009, 11:52

La macchina che ho amato di più, e che ho posseduto, dal 2001 al 2007, è stata la Fiat Bravo, quella vecchio modello, a 3 porte.
Disegno veramente indovinato, forme morbide e sportiveggianti, con una parte posteriore particolarmente indovinata, su cui diversi modelli si sono poi successivamente ispirati. Vi ricordate, infatti, gli enormi fari posteriori, che, visti di notte accesi, sembravano due enormi occhi che ti fissavano?
Una tre porte affascinante, di 4 metri e 3 centimetri, dal peso di poco più di 1000 chili, un'inezia se paragoniamo ai 1300-1400 chili, non si scappa, delle berline odierne del segmento C. I motori montati nella Bravo 3 porte erano abbastanza economi e razionali e, per quanto riguarda i propulsori a benzina, anche dotati di una certa fluidità. La Bravo esce di produzione nel 2002, lasciando una scia, come me, di estimatori.
Questo modello mi è rimasto nel cuore, penso ancora con tristezza al giorno in cui l'ho permutata con un'altro modello [:.-(]: ma dico, si può volere bene a una macchina? Beh, la risposta è sì [^]
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Motori

Postby Betelgeuse » 25 May 2009, 15:31

quote:
Originally posted by Supper s Ready

La mia auto preferita è la Ford Mustang. Mamma ragazzi che belva selvaggia [8:-x]




Grande, fantastico mondo quello delle macchine americane. Mi sono sempre piaciute. Fanno parte dell'immaginario collettivo.
Mi capita di vedere quei film americani in bianco e nero degli anni 40 e 50, con quelle caratteristiche, enormi macchine, e capisco che l'automobilista americano ha un approccio completamente diverso da quello europeo a questo mondo. L'auto è considerata, negli States, un completamento del proprio habitat, del proprio microcosmo, mentre in Europa, bene che vada è vista come un'appendice, spesso necessaria.
Un'altra caratteristica delle auto made in USA è la ricerca del confort in generale e dell'ergonomia per quanto riguarda l'uso dei comandi e delle apparecchiature: tasti e manopole, di solito molto grandi, sono abbastanza usuali, ma anche i display vari lo sono. Inoltre di solito le imbottiture dei sedili sono molto generose, del resto in certe auto si tende a ricreare un pò l'effetto salotto.
Molto importante anche l'aspetto emozionale, con le cromature che hanno la loro importanza e con un occhio anche alla carrozzeria, che in questi ultimi anni tende a forme meno spigolose e più arrotondate.
Le cubatue sono, di solito, notevoli, pur senza arrivare agli incredibili motoroni degli anni 30, addirittura di 12000 e passa c.c.[:0], anche se di solito il rapporto tra numero di cavalli e centimetri cubici è molto alto, in media, diciamo di 1 a 20.
Anche le dimensioni, di solito, non hanno nulla di europeo, con diversi modelli che superano agevolmente i 5 metri di lunghezza.

Oltre alla Ford Mustang, altri modelli americani indimenticabili sono:

Lincoln Town Car
Ford Expedition
Oldsmobile Toronado
Chevrolet Tahoe
Buick Lucerne
....e altri
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Motori

Postby Supper s Ready » 25 May 2009, 16:41

Chevrolet Camaro 1968 [:p][8:-x]


http://www.deggeller.com/r4s/Camaro68-S ... o68-SS.jpg

anche la nuova versione non è malaccio.
...And they're giving me a wonderful potion
'Cos I cannot contain my emotions...
Supper s Ready
Lamb
Lamb
 
Posts: 1778
Joined: 10 Nov 2008, 13:58
Location: Italy

Motori

Postby Senka76 » 25 May 2009, 17:40

per me che sono un giovine sicuramente la massima aspirazione è tra Mini Cooper, Bmw serie 1, Alfa Mito, Ford Focus, ma ovviamente non potendomele permettere devo chiedere in prestito regolarmente una Polo del '99 o una Panda vecchia alle quali sono molto affezionato[:)][8:-x]
Senka76
Lamb
Lamb
 
Posts: 3744
Joined: 07 Nov 2006, 10:52
Location: Italy

Motori

Postby Betelgeuse » 17 Jun 2010, 19:10

Un pò di " amarcord ", per ricordare alcuni impareggiabili e affascinanti modelli usciti di produzione da qualche settimana, e insieme un tentativo di rinvigorire questo topic che sembra non avere un grande successo. Ma davvero non vi piacciono granchè le auto?


MERCEDES McLAREN SLR: Stupefacente sportiva, una delle poche in grado di fare concorrenza alle Ferrari. Realizzata in collaborazione con AMG, è stata prodotta in circa 2000 esemplari, acquistata da un pubblico sicuramente esclusivo ( oltre che danaroso ). Caratterizzata da una linea mozzafiato, era mossa da un potentissimo V8 Kompressor, capace di lanciarla ( su pista, naturalmente ) a 350 Km orari. Indimenticabile.

LANCIA THESIS: E' stata il trionfo del buon gusto tutto italiano, questa berlinona di 5 metri, opulenta, tesa sicuramente all'ostentazione, ma costruita veramente molto bene. Un'auto estremamente signorile, quasi d'altri tempi, con interni oltremodo raffinati e accoglienti. La classica auto in cui è forse più bello viaggiare come passeggero che come conducente. Sembra che sarà sostituita dalla 300C, già nota con il marchio Chrysler, anche se probabilmente rinnovata.

JAGUAR X-TYPE: Altra raffinata 5 porte, dallo stile tipicamente britannico, con materiali raffinati e interni lussuosi, è stato uno dei primi tentativi di far avvicinare un maggior numero di persone a questo grande marchio. L'auto, ha avuto il merito di operare alcune rivoluzioni in casa Jaguar: forse per la prima volta il marchio presenta una simil-compatta di circa 4 metri e mezzo, mentre sicuramente per la prima volta, con la X-type, esce una Jaguar a gasolio, e, ancora, per la prima volta una versione station-wagon. Inutile dire che i puristi più ortodossi sono inorriditi di fronte a queste novità, ma direi che la X-type è stata un'auto indovinata, anche nella linea, pulita, discreta, signorile.

HONDA S-2000: Indimenticabile[:.-(] Una spider dura e pura, come non ne fanno, non ne faranno più, per le emozioni, vere e forti che ha dato. Una sportiva senza compromessi, che ha fatto la storia del settore. Era davvero un piacere vedere il contagiri scattare rabbiosamente a 9000 giri[:0], e avere la sensazione di guidare per davvero una macchina, e non di " condurla ". Un mito.
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Motori

Postby aorlansky60 » 18 Jun 2010, 05:32

sabato e domenica scorsa ho visto (quasi)tutta la 24 ore di LE MANS [:p] (notte a parte) [:D] grazie ad Eurosport...

questa gara conserva ancora tutto il fascino di quando la vidi per la prima volta da bimbo negli anni 60... [:p]

...non come la F1 attuale che mi ha decisamente e forse definitivamente "rotto"... [:(]


Tornando alle auto di serie, come dicevo nel mio post del 2009 qui, ho poi acquistato la Toyota Prius "3" [:)]

dopo 6 mesi sono particolarmente contento - è felice soprattutti il mio portafoglio [:D], mentre il benzinaio da cui mi servo abitualmente mi chiede come mai ultimamente mi faccio vedere così poco... [:D]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Motori

Postby Betelgeuse » 19 Mar 2013, 20:38

A 4 anni dall'apertura, da parte del sottoscritto, di questo topic, vedo che, non solo le cose non sono migliorate granchè, ma anzi sono addirittura peggiorate in maniera esponenziale.
Mi riferisco naturalmente alla crisi che investe il mercato EUROPEO dell'automobile, e che sembra veramente senza fine.
Si dice che in Italia si vendono poche auto, ed è vero: ma gli altri paesi del Continente Europeo non è che se la passino meglio. Le marche generaliste pagano lo scotto di modelli certamente accattivanti e avanzati, ma che sono proposti a prezzi non giustificati dalle difficoltà che incontrano le famiglie europee, a causa della disoccupazione crescente, della contrazione del salario reale, di altri problemi interni, che coinvolgono diversi paesi dell'area.
Resistono solo le marche Premium, che hanno una clientela di solito disinteressata a far quadrare qualsivoglia bilancio familiare, data la notevole disponibilità economica.
Una Classe C, o una Serie 3 da 40000 euro troverà comunque acquirenti, indipendentemente da qualsiasi congiuntura economica, dato che in una situazione di incertezza o di stagnazione economica, di solito i soggetti più abbienti riescono a uscirne meglio, in quanto è proporzionalmente minore la quota del reddito destinata ai bisogni primari o al sostentamento, mentre esattamente il contrario avviene per tutto il resto della popolazione.
Mi chiedo cos'è che vieti a una casa automobilistica europea ( una qualsiasi tra le maggiori ), di proporre FINALMENTE un'utilitaria a 5 porte con climatizzatore, ESP, radio CD e con un buon motore che consumi poco, a 8000 EURO DI LISTINO, ma 8000 euro veri, senza rottamazioni, permute varie, condizioni astruse o percorsi contorti.
LA MACCHINA PER LA FAMIGLIA A 8000 EURO, senza per forza rivolgersi ai mercati orientali.
Costruiscano, TUTTI, auto così, e la crisi dell'auto sarà soltanto un ricordo. Così come un ricordo sarà veder schizzare i prezzi, vedere utilitarie a 15000 euro solo per la presenza dei cerchi in lega o dell'ultimo modello di navigatore satellitare.
E SE IMPARASSIMO A FARNE, DI QUESTI OPTIONAL, A MENO ?
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Motori

Postby highinfidelity » 20 Mar 2013, 08:56

Io insisto nel dire che il problema e' un altro: l'espansione del mercato e' finita, bisogna cancellare dal vocabolario la parola "crescita" e imparare a gestire in modo decente un mercato stazionario. Il drogaggio degli incentivi e della rottamazione e' stata l'ultima, inutile defibrillazione ad un sistema industriale ed economico che ormai non ha piu' senso, e naturalmente non ha fatto altro se non precipitare le cose provocando una crisi molto piu' grave di quella a cui aveva la pretesa di porre rimedio.

Personalmente non conosco nessuno che non abbia un'automobile. Dovrebbero forse comprarne una seconda? E perche' mai? Si', in un'ottica di disponibilita' monetaria infinita, assenza di tasse sugli autoveicoli, assicurazioni gratuite, allora magari... Un'utilitaria per il lavoro e una gran turismo per il finesettimana. Bello, no? Pero' non siamo nel paese delle favole: sui veicoli gravano tasse e spese terrificanti; con gli stipendi da fame attuali e' gia' difficile far quadrare i conti della prima.

C'e' una tale sovrabbondanza di veicoli che non si sa piu' dove metterli ne' cosa farne. Basta chiedere e si trovano in REGALO automobili senza alcun problema. Naturalmente con un po' d'anni sulle spalle, ma in perfetta efficienza. Io stesso ho dovuto rifiutare una FIAT Panda offertami gratis perche' ho gia' una FIAT Uno di cui non so bene cosa fare.

La situazione e' questa, e' un dato oggettivo, bisogna farsene una ragione. Vale per tutti i settori. Come osserva giustamente Mauro Corona, se uno vuole un TV color (il grande sogno degli anni '60 e '70, per cui le famiglie firmavano pile di cambiali) basta guardare nei primi cassonetti a tiro. Non dico subito nel primo, ma gia' al secondo o al terzo ci si potra' portare a casa un TV a colori in perfetta efficienza.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby chvfrc » 20 Mar 2013, 10:21

highinfidelity wrote:Io insisto nel dire che il problema e' un altro: l'espansione del mercato e' finita, bisogna cancellare dal vocabolario la parola "crescita" e imparare a gestire in modo decente un mercato stazionario.

quotone.
aggiungo: per fortuna/purtroppo
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby chvfrc » 20 Mar 2013, 10:22

per aggiungermi al discorso, un po' datato, ma sempre attuale, uso molto la macchina aziendale, per andare al lavoro (60km ogni mattina [V] ) ma il sogno è quello di tornare, come un tempo, ad avere un lavoro da poter raggiungere in bicicletta. [:.-(]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby highinfidelity » 20 Mar 2013, 10:49

chvfrc wrote:aggiungo: per fortuna/purtroppo


Naturalmente, naturalmente.

Per fortuna perche' il modello di sviluppo attuale ha dimostrato, nel volgere di pochi decenni a fronte di un'eta' della Terra stimata in 4,6 miliardi di anni, di essere senza possibilita' di rimedio depauperante e devastante sia dal punto di vista dello sfruttamento delle risorse che della produzione di inquinanti. Insostenibile, in una parola.

Purtroppo perche' un mercato stazionario e' una situazione ignota e mai sperimentata in precedenza, e come tutte le cose ignote fa paura.

In precedenza l'economia mondiale si e' sempre basata su un continuo stato di guerra tra le nazioni. "Grazie" allo sfacelo epocale delle due guerre mondiali, siamo i primi ad aver sperimentato una condizione di pace che dura ormai da 70 anni. Secondo me questo e' un valore, e va gestito bene, in modo intelligente e maturo, piantandola di inseguire "crescite" che tanto non torneranno piu'. Non torneranno piu' perche' grazie allo stato di pace TUTTI abbiamo TUTTO: cibo, vestiti, stoviglie, stufe e termosifoni, persino televisori computer e INUTILI smartphone. C'e' forse qualcosa che effettivamente ci manchi e potrebbe "crescere"? Forse si': come hai accennato tu, le energie pulite, i trasporti pubblici e la mobilita' intelligente, ossia i comparti in cui nessuno vuole investire seriamente. Perche' sono "nuovi" e quindi fan paura. E poi non si sa bene che cosa "producano". Vuoi mettere invece la fabbrichetta che ti sforna la macchinina o il televisorino? Quello si' che e' un "prodotto"!

L'alternativa e' tornare ai soliti meccanismi: far cavalcare alle industrie una bella corsa agli armamenti, da sempre fonte sicura e collaudata di una forte "crescita". Comunque vada, la popolazione avra' bisogno di ricomprarsi tutto perche' tutto e' stato distrutto. A quel punto andranno bene anche utilitarie senza condizionatore, autoradio, e tutto quanto d'altro c'e' di intutile e superfluo. Se e' questa la strada che vogliamo scegliere. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby aorlansky60 » 20 Mar 2013, 13:49

"Io insisto nel dire che il problema e' un altro: l'espansione del mercato e' finita, bisogna cancellare dal vocabolario la parola "crescita" e imparare a gestire in modo decente un mercato stazionario. Il drogaggio degli incentivi e della rottamazione e' stata l'ultima, inutile defibrillazione ad un sistema industriale ed economico che ormai non ha piu' senso, e naturalmente non ha fatto altro se non precipitare le cose provocando una crisi molto piu' grave di quella a cui aveva la pretesa di porre rimedio."

Eppure esistono attualmente economie che crescono ad un ritmo del 7-8% anche in prospettiva futura:
Cina, India, Brasile, Mexico, Turchia... e non parliamo di entità piccole, ma almeno del 50% dell'intera popolazione mondiale...
Ma il fatto è che la storia ci stà proponendo una specie di "turning point" al quale noi occidentali non eravamo forse preparati.
Il problema "crescita" investe da qualche anno solo il vecchio mondo occidentale(l'europa in particolare) che ha improvvisamente scoperto altri competitors aguerriti; uno su tutti la CINA, dopo che essa si è svegliata dal letargo ultra secolare cui l'avevano costretta gli imperialismi occidentali (sempre stati astuti e preveggenti, gli Inglesi...) e che ha letteralmente sovvertito le regole del gioco per quanto riguarda il commercio, portandolo a livelli competitivi quali noi europei non possiamo assolutamente permetterci, per una serie di ragioni molteplici, in particolare quello del costo della manodopera. Ecco il motivo per cui, su un argomento che entrambi conosciamo bene, molti marchi storici di "hi-fi"(ma potrei citare molti altri settori di business) hanno da qualche tempo migrato l'assemblaggio dei propri prodotti in Cina mantenendo solo la logistica -progettazione e marketing- in madrepatria...



"Purtroppo perche' un mercato stazionario e' una situazione ignota e mai sperimentata in precedenza, e come tutte le cose ignote fa paura."

beh, come precedente esiste l'esempio del Giappone e del suo "lost decade"(1990-2000) come chiamato in gergo dalla comunità finanziaria internazionale, solo che questo era stato letto e valutato in condizioni economiche assai diverse da come lo sono quelle attuali: allora l'economia viaggiava con il vento in poppa e l'ottimismo "a mille", ed era difficile credere che un paese iper-tecnologico ed industrialmente avanzato come il Giappone si fosse impatanato in paludi simili, complice il suo debito pubblico già allora elevatissimo, cosa di cui anche noi europei (ed italiani soprattutto) avremmo dovuto fare i conti (letteralmente!) molti anni dopo, quelli attuali... Ma più che "mercato stazionario" io invece lo definirei con un termine anche più grave, perchè tutti gli esperti di economia ormai concordano sul fatto che questo periodo non ha precedenti paragonabili, se non con la grande depressione del '29...



"C'e' forse qualcosa che effettivamente ci manchi e potrebbe "crescere"? Forse si': le energie pulite, i trasporti pubblici e la mobilita' intelligente, ossia i comparti in cui nessuno vuole investire seriamente."

Non facciamoci illusioni : finchè il sistema socio-economico occidentale sarà succubo del petrolio (cioè di chi ne detiene i giacimenti + coloro che hanno tutti gli interessi a proteggere i privilegi dei primi perchè di riflesso sono anche suoi in virtù di accordi stretti da decenni) come materia prima imprescindibile a muovere la sua economia, non assisteremo ad alcun successo di chicchessia "energia pulita" a vantaggio della popolazione mondiale e della sua salute.
Coloro che detengono il potere del petrolio non hanno alcun interesse a vedere sviluppato un benchè minimo ideale di "energia pulita", al costo di mettere in conto (tanto non lo pagano loro...) come "danni collaterali" i decessi per cancro di centinaia di migliaia di esseri umani come conseguenza dell'inquinamento da esso derivante; loro la definiscono "crescita sostenibile"...



"In precedenza l'economia mondiale si e' sempre basata su un continuo stato di guerra tra le nazioni. "Grazie" allo sfacelo epocale delle due guerre mondiali, siamo i primi ad aver sperimentato una condizione di pace che dura ormai da 70 anni. Secondo me questo e' un valore, e va gestito bene, in modo intelligente e maturo, piantandola di inseguire "crescite" che tanto non torneranno piu'. "

E' sicuramente un valore e andrebbe gestito bene; uso il condizionale perchè ultimamente non intravedo giganti di saggezza e lungimiranza a livello internazionale come potere decisionale; è proprio ciò che manca a questi tempi, statisti di levatura adeguata per trattare il problema, anzi, forse con la presenza di personalità simili neppure sarebbe nato... io infatti giro il concetto dicendo che lo stato attuale è soprattutto conseguenza di chi ci ha governato recentemente ed in questo includo necessariamente anche il famigerato potere finanziario : quando in un film sceneggiato sul crack Lehman Bros, sento il Segretario al Tesoro Statunitense che alla domanda rivoltagli da una commissione parlamentare appositamente istituita sull'onda dello sfracelo innescatosi con il meccanismo diabolico dei mutui "subprime" (la genesi della crisi, anno 2007) "...ma perchè non avete programmato ed attuato controlli rivolti alla pericolosità di certe scelte e manovre dei ns istituti bancari??..." rispondere "PERCHE STAVAMO FACENDO TROPPI SOLDI..." ho l'esatta idea di come tutta la faccenda sia stata gestita: procurare soldi in quantità impressionante per pochi a spese di molti. Con gente simile nella stanza dei bottoni, non c'è da stupirsi dove ci abbiano portati. Ora, al di là del film che ho citato, la commissione parlamentare ci fu veramente, ed anche se H.Paulson non lo ammise candidamente come l'ho scritto, il concetto non cambia al di là di quella che fu la sua risposta.

Io non sarei comunque così sicuro circa l'ultima parte del tuo pensiero ("...crescite che non tornerrano più").
Come sappiamo, la storia ci narra che l'evoluzione umana ha avuto "alti" e "bassi", periodi floridi alternati a periodi oscuri; attualmente stiamo semplicemente vivendo uno di questi ultimi, per sfortuna di chi vi è capitato a transitarvi.
Ma non è affatto detto che il futuro, non dico immediato ma almeno prossimo, non possa riservare sorprese in termini positivi; l'unico motivo di preoccupazione per arrivare a questa nuova fase è il prezzo che potremmo essere chiamati a pagare tutti quanti affinchè possa avverarsi; non dimentichiamoci che la storia -sempre lei- ci narra che tutte le controversie economiche più o meno gravi vissute precedentemente tra nazioni sono sempre sfociate in conflitti bellici, e mi sembra che la criticità dell'attuale fase econonica mondiale non possa essere propriamente definita di "lieve entità"...
Spero solo di sbagliarmi, stavolta, e che l'uomo abbia fatto tesoro dell'esperienza di cosa significhi la "guerra" in termini pratici, ma se per adesso non abbiamo ancora visto entrare in scena bombe e cannoni, quello che la potente Germania ha perpetrato alle spese del popolo Greco, e quello che ha cercato di fare recentemente con la parte più povera dell'isola di Cipro (al di là delle pecche di quest'ultima vista nel suo insieme, che a volerle leggere attentamente non sono piccole...) la dice lunga sul fatto che "una guerra" possa oggi essere combattuta anche con mezzi più moderni e sofisticati rispetto ai cannoni di una volta...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Motori

Postby highinfidelity » 20 Mar 2013, 14:57

Alain, apri con un contro-esempio che in realta' conferma quanto io dico. La Cina era un paese fortissimamente sottosviluppato, che ora sta sperimentando una forte crescita perche' la sua popolazione era davvero composta da persone che non avevano mai visto un paio di scarpe da ginnastica, un trattore o un computer. E' quello che e' successo anche da noi negli anni '50-'60, il mitico "BOOM" di cui la DC si attribuiva grandi meriti, ma che era dovuto solo al fatto che prima eravamo dei gran pezzenti. Quando anche l'ultimo contadino cinese sara' emigrato a fare l'operaio in qualche megalopoli, esattamente come successo da noi tra i '70 e gli '80, la loro crescita miracolosa altrettanto miracolosamente si fermera'.

Ci saranno altri paesi che in futuro cresceranno in quel modo: Brasile, praticamente tutta l'Africa. L'Europa no perche' una crescita di quel tipo, molto semplicemente, l'ha gia' vissuta. La si trova descritta su tutti i libri di storia. E' passato.

Si', per carita', puo' darsi che riparta anche in Europa una certa qual crescita grazie ad una gamma di prodotti desiderata da molti. Io pero' ne dubito, perche' l'umanesimo e' quello che e' e la solfa, alla fine della fiera, resta sempre la stessa. D'accordo, abbiamo sostituito agli scribi la macchina da scrivere e adesso il computer. Prima c'erano i carri con buoi e cavalli e adesso trattori e automobili. Prima tam tam, messaggeri e segnali di fumo, poi telefoni e adesso cellulari. Pero' la musica e' sempre quella, le esigenze sono sempre le stesse, l'uomo e' sempre lo stesso. Prima cambiavi il cavallo perche' ti tirava le cuoia, ora la macchina perche' fa ruggine e non ti passa piu' la revisione. Cambiato qualcosa? No. E ora la macchina ce l'hanno veramente TUTTI, non conosco UNA famiglia che sia senza. Nel momento in cui tutti i bisogni sono soddisfatti, le vendite calano, la crescita si arresta. E' matematico. Drogare il mercato con incentivi non fa altro che creare bolle e debiti che, quando scoppiano, fanno un botto ancora piu' forte.

Riguardo alle guerre, credo anch'io che, almeno in ambito europeo, saranno da intendersi in senso di guerre economiche e guerre tecnologiche. Naturalmente l'Italia si sta attrezzando in modo da perdere entrambe nel modo piu' rapido e peggiore possibile, con una serie "geniale" di tagli "mirati" ad universita' ed enti di ricerca.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby aorlansky60 » 20 Mar 2013, 16:07

Marco, [:)]

si, come condizione sociale il parallelo che fai con la Cina attuale e l'Italia di 60anni fà "pre-boom economico" è calzante (anche l'italia possedeva allora una percentuale analfabeta piuttosto elevata in rapporto al totale della popolazione che era ancora fortemente dedita all'agricoltura)

unica differenza la cifra:
noi(allora) 50milioni, i Cinesi(attualmente) 2miliardi... ecco allora che per loro il margine è davvero ampio:
voglio dire, prima di riuscire a colmare le nuove necessità ed esigenze di tutta quella gente (ammesso che tutti siano attirati ad accettare il passaggio della propria condizione rurale-contadina a quella cittadina-industriale) di tempo ne passerà certamente tanto, e con esso di pari passo "crescita economica a go-go"... e poi ci sono gli Indiani da non sottovalutare, anche loro 1miliardo di esseri umani...

Poi comunque anche da noi occorre dare tempo al tempo, perchè se è vero come tu dici che "l'uomo è sempre lo stesso" egli non muta i suoi comportamenti ed il suo modo di pensare per quanto riguarda vanità e futilità: esiste una massa di persone impressionante per numero sensibile all'ultimo tipo di ritrovato informatico (pc, tablet, mobile, etc etc) disposto a qualsiasi sacrificio pur di poter esclamare "ce l'ho!"... ammetterai che anche questo è un bel motore trainante... basta vedere quanta gente, ancora adesso pur con la crisi che morde, si mette in fila la sera prima aspettando la riapertura dei negozi attirata dal nuovo mod. di "I-phone"... ed i settori marketing di Apple e Samsung(per citare i più importanti) conoscono bene le esigenze(per meglio dire le velleità) di tutti questi consumatori, non è un caso che sfornano un nuovo modello con frequenza annuale...
E se appena riparte l'economia, poi, sono certo che rivedremo rispuntare come funghi un numero altrettanto impressionante di persone disposte a cambiare auto ogni 2-3 anni, per il semplice vanto del possesso e dell'ostentazione di un modello superiore al precedente... In fondo hai perfettamente ragione, quando dici che "l'uomo alla fine rimane sempre lo stesso".

Chissà che, invece, l'attuale situazione di crisi che permane da alcuni anni si possa rivelare un momento di riflessione comune per ripensare ad un modello ed un sistema organizzativo di vita diverso dal passato e maggiormente sensibile verso certi valori VERI, a scapito di altri ritenuti normali e scontati (come l'esempio che facevo prima riferito all'I-phone) che a pensarci bene si rivelano solo superflui e futili... ma sarebbe forse sperare troppo.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Motori

Postby highinfidelity » 21 Mar 2013, 09:00

Puo' darsi che tu abbia ragione riguardo la durata del "boom" in Cina, pero' non so. L'Europa, a livello comunitario, e' anche molto grande ma il "boom" e' durato piu' o meno lo stesso per tutti. Oggi Francia e Spagna non e' che siano tanto meno in crisi dell'Italia. Per non parlare di Grecia, Portogallo, eccetera. I paesi dell'ex blocco sovietico avrebbero piu' margine, ma c'e' troppa corruzione.

Sbagli invece, secondo me, riguardo l'India. E' opinione comune, da 40 anni in qua, che fara' il botto, ma intanto il botto non arriva e la Cina gli e' passata davanti, e sta per passargli davanti anche il Brasile. Il perche' secondo me e' ovvio: le nazioni basate su caste non possono conoscere sviluppo e prosperita', non in senso moderno intendo dire. Questo perche', come appena scritto in un altro topic, la genetica e' trasversale alle caste, e proporzionalmente per banali ragioni statistiche nascono piu' "genii" nelle caste piu' popolose, ossia le piu' basse. Probabilmente gli indiani hanno gia' avuto 4 o 5 loro "Einstein", che per ragioni probabilistiche appartenevano tutti alla casta degli intoccabili, e che quindi loro hanno trattato come dei coglioni: non fancendoli studiare e riducendoli a degli straccioni miserabili. Un paese che ragiona cosi' non potra' mai conoscere un vero sviluppo, che infatti e' annunciato da decenni e non arriva mai. Di nuovo: le ragioni sono matematiche prima ancora che sociali o filosofiche.

Il ragionamento sui cellulari modaioli potrebbe andare bene se la DC non avesse fatto fallire senza muovere un dito la Olivetti, la Magnadyne, la Geloso, la Sinudyne, eccetera eccetera eccetera. Quei prodotti non sono mica piu' nostri. Comprandoli al massimo arricchiamo i cinesi, o i taiwanesi o chi per loro. Idem dicasi per le macchine FIAT: quando le compriamo gongolano i polacchi, i brasiliani e chissa' chi altri. In futuro i serbi, a quanto pare. Da noi al massimo si mette in moto un po' d'indotto: qualche azienducola, qualche negoziantello. Bazzecole. Il vero valore aggiunto cade tutto altrove.

E' inutile girarci tanto attorno, Alain: per difendere la ricchezza ed i privilegi di pochi, anzi di pochissimi, l'intera nazione e' stata trascinata nella miseria. Lavorativa prima ancora che economica.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby highinfidelity » 21 Mar 2013, 10:58

<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby Betelgeuse » 09 Apr 2013, 20:58

Tornando un attimo alle auto, non posso fare a meno di commentare FINALMENTE una bella notizia inerente a questo mondo:
STA TORNANDO DI MODA IL COLORE BIANCO DELLA CARROZZERIA [^]

Spendere centinaia di euro per, a volte, orrendi tinte metallizzate, ben sapendo che venivi preso per cretino se non le prendevi, sembra cosa d'altri tempi.
Ad esempio: la vecchia 500 ( quella degli anni 70 ) solo e semplicemente bianca: una vera e propria opera d'arte, un tuffo al cuore, una delle macchine più belle di tutti i tempi.
E anche a tante auto di oggi il bianco dona molto, e poi si risparmiano tanti bei soldini...
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Motori

Postby aorlansky60 » 10 Apr 2013, 07:44

Non solo... per uno come me a cui non ha mai importato molto il lato estetico delle cose, il colore "bianco" della carrozzeria offre un vantaggio indubbio : è il colore che meno attira e concentra su di se i raggi solari...

In estate, quando il sole picchia feroce e tu sei rinchiuso in mezzo alla lamiera sopra l'asfalto cocente, questo particolare assume particolare importanza... [:)]

ps : ho scelto proprio il "bianco" per la mia auto... [:D]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Motori

Postby highinfidelity » 10 Apr 2013, 08:24

Sara' perche' a Torino i taxi sono bianchi, e perche' quasi tutti i furgoni sono bianchi, ma e' proprio l'ultimo dei colori che sceglierei per una macchina.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby chvfrc » 10 Apr 2013, 08:45

devo ammettere che sono d'accordo con Bet, il bianco non mi dispiace. Non concordo sul discorso prezzi. Se vai a ben vedere, sulle auto nuove il bianco a volte costa di più degli altri, proprio perchè più richiesto. Quando cercavo una macchina l'anno scorso me ne sono ben accorto girando per concessionari. Poi mi sono dirottato, come il 99% degli acquirenti di oggi, sull'usato...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby Betelgeuse » 15 Apr 2013, 19:00

Alcune case offrono diverse, diciamo, " gradazioni " di bianco: dal bianco ghiaccio, al bianco perlato, al bianco micalizzato. Tuttavia ho qualche dubbio che possano essere definiti " bianco metallizzato ", forse perchè probabilmente il bianco metallizzato non esiste.
Il bianco, il nero e il blu sono, secondo me, i colori più adatti per un'automobile.
Rosso no, tranne che per le supersportive.
Grigio una volta mi piaceva: adesso non lo prenderei più.
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Motori

Postby kobaia » 16 Apr 2013, 08:40

i colori chiari sono ottimi l'estate.. l'auto di casa è una fiesta nera ed è un forno crematorio già dopo i primi raggi di sole alle 8 la mattina..
i bei colori pastello (giallo, rosso, viola, verde) che andavano 30 anni fa sono ancora i più belli, adesso è tutto un grigiume, che fa molto elegante, ma al tempo stesso indica già a colpo d'occhio la tristezza del traffico.
kobaia
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 91
Joined: 20 Mar 2013, 21:20

Re: Motori

Postby highinfidelity » 16 Apr 2013, 09:09

Betelgeuse wrote:Il bianco, il nero e il blu sono, secondo me, i colori più adatti per un'automobile.

Fantastico: hai fatto l'elenco dei colori che mi piacciono di meno: bianco tassinaro, blu politicante, nero cassamortaro. [:(-(] E' proprio vero che i gusti sono molto vari e ognuno ha i suoi.

Ho visto pero' in questi giorni in giro di peggio del grigiume lamentato da kobaia: numerose auto FIAT in un nuovo colore che forse vorrebbe essere caffelatte ma ricorda piu' qualcosa tipo vomitino-caghetta. Veramente brutto.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby chvfrc » 16 Apr 2013, 09:18

azz... resta il rosa forforescente... [:D]
e comunque, la moda dei cassamortari ormai è l'avorio [:-I] [J-,]
io comunque vado ormai da anni di grigio metallizzato. non perchè bello ma perchè non la lavo [:-I] [:D] [:-D]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby Betelgeuse » 16 Apr 2013, 16:27

[:D]
Vero, High, quel colore, diciamo caffelatte [:D] l'ho notato anch'io, e sono d'accordo che non sia esattamente il massimo...

Il verde mi piaciucchia pure, ma non lo prenderei mai, perchè se la vuoi rivendere un'auto verde non te la compra nessuno ! [:0]
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Motori

Postby kobaia » 16 Apr 2013, 18:06

a periodi alterni ci hanno provato tutti con il giallino ocra oro vomito cacchina..
eppure vendono sempre parecchio
kobaia
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 91
Joined: 20 Mar 2013, 21:20

Re: Motori

Postby aorlansky60 » 17 Apr 2013, 07:39

sono francamente stupito di tutti i vs posts in merito al colore dell'auto... non pensavo che un simile particolare potesse attirare così l'attenzione generale... sarà che sono diverso e ragiono in modo diverso, come spesso mi dice mia moglie... [:-I] ...al colore dell'auto non ho mai dato importanza(salvo poi rendermi conto che un effetto pratico lo possiede: come si diceva prima, soprattutto in estate con il caldo, colori più chiari attirano meno i raggi solari rispetto a colori scuri, per cui sicuramente non sceglierò mai quest'ultimi...), anche perchè l'auto per me non è una specie di "status" ma solo un mezzo al mio servizio; ciò che chiedo veramente ad un auto è di non rompersi mai e di durare il più a lungo possibile, poi può anche essere brutta esteticamente che a me non importa, tanto la vedono gli altri dal di fuori, mica io quando la guido... [:)]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Motori

Postby kobaia » 17 Apr 2013, 07:50

per fortuna che c'è gente che pensa con la testa [:)]
l' auto è una macchina, e come tale dev'essere funzionale. se poi appaga anche l'occhio perchè no?
io per non sbagliarmi ho due moto e nessuna macchina [:D]
kobaia
Trespasser
Trespasser
 
Posts: 91
Joined: 20 Mar 2013, 21:20

Re: Motori

Postby highinfidelity » 17 Apr 2013, 08:11

Si, pero' purtroppo le macchine fanno incidentalmente parte dell'arredo urbano, e purtroppo sono orribili a vedersi, per cui meno schifo fanno e meglio e' per la salute mentale di tutti.

Da questo punto di vista, una macchina "bianco ambulanza" o "nero funerale" o "grigiume di Londra" o "marron pupu'", almeno per quanto mi riguarda, aumenta il clima di depressione che gia' grava sul paese. Brutta per brutta, un bel colore allegro almeno tira su' di morale. O almeno ci prova.

Ma naturalmente, se gia' in musica ci sono gusti differenti, figurarsi coi colori: dal punto di vista elettromagnetico sono tutti uguali, e' solo una questione di lunghezza d'onda, per cui dire quale sia "il piu' bello" e' veramente impossibile, ognuno ha le sue idee e le sue sensazioni.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby chvfrc » 17 Apr 2013, 11:28

si, a ciascuno il suo...
poi, è un argomento talmente frivolo che in sto periodo ogni tanto svagarsi a parole, male non fa...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby Betelgeuse » 10 Mar 2014, 18:46

La prossima auto che acquisterò, budget permettendo, sarà probabilmente un SUV.
Ho cambiato completamente opinione su queste auto, rispetto a qualche anno fa, per alcuni motivi:
1) I prezzi sono scesi, anche se non vertiginosamente, e qualche casa automobilistica offre anche delle promozioni
2) Quei motoroni da 2500 / 3000 cc sono ormai riservati alle marche premium, e sono giocattolini da 50000 euro, mentre invece, restando nella " normalità ", sui propulsori a gasolio, si parte spesso con più gestibili 1500 o 1600 cc, che erogano tranquillamente 120 cavalli o più, ma non è raro che montino motori a benzina di 1200 / 1400 cc
3) Di conseguenza, la possibilità di scendere sotto la soglia psicologica dei 20000 euro, sconti compresi, è reale e tangibile
4) Oggi sono mezzi molto più curati e confortevoli, rispetto a qualche anno fa
5) Le emissioni sono ormai, per i modelli " normali ", paragonabili a quelle di normali berline o utilitarie.
6) L'altezza maggiorata da terra permette una visione migliore della strada, con conseguente miglioramento della sicurezza stradale in generale
7) C'è la possibilità di scegliere tra la trazione su due ruote e quella integrale, a prezzi, prestazioni e consumi paragonabili, a differenza degli anni scorsi, e chi vuole avventurarsi nel fuori-strada ( ma chi lo fa veramente? ) può scegliere le versioni con le marce ridotte
8) Sono auto molto valide anche esteticamente
9) Ce ne sono di taglie ormai diversificate ( anche meno di 4 metri di lunghezza, come anche di 5 metri ), a 5 e 7 posti
Insomma, i SUV non danno più la sensazione di invadenza e di esibizionismo, come eravamo abituati a considerarli.

Chi di voi ha un SUV e come si trova?
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58

Re: Motori

Postby highinfidelity » 11 Mar 2014, 08:18

Betelgeuse wrote:5) Le emissioni sono ormai, per i modelli " normali ", paragonabili a quelle di normali berline o utilitarie.

[:-D]
8) Sono auto molto valide anche esteticamente

[:-D]
i SUV non danno più la sensazione di invadenza e di esibizionismo, come eravamo abituati a considerarli.

[:-D] [:-D] [:-D]

E' incredibile, vero, che cosa non ci si inventa per giustificare un acquisto completamente privo di senso? [;)] A volte lo faccio anch'io, credo faccia parte dell'irrazionalita' umana.

Come tecnico epidemiologo mi spiace doverti confermare che questo tipo di veicolo e' mostruosamente inquinante ed e' una scelta palesemente irresponsabile dal punto di vista ecologico, delle risorse energetiche oltre che dell'ingombro al suolo. Come professionista del settore mi trovo sovente ad auspicare che il governo si decida finalmente a gravare i SUV di tasse pesantissime (provvedimento che gia' piu' volte e' stato ventilato) considerato che deprivano di risorse come i carburanti, l'aria e lo spazio urbano tutti gli altri cittadini piu' responsabili.

Come alpinista posso invece dirti che tecnicamente sono dei carcassoni ridicoli: pesanti e stupidi, qualunque Panda 4x4 (anche quelle di 30 anni fa) su sterrato o neve li sorpassa in curva. Sono queste le macchine scelte dagli appassionati di montagna: Panda 4x4 o al limite Sedici, incluso l'equivalente della joint-venture italo-giapponese che se non ricordo male e' marcato Suzuki.

Venendo invece ad un punto di vista strettamente personale, detesto i SUV, li trovo osceni esteticamente e completamente privi di senso nel contesto urbano di un paese come l'Italia. Provo addirittura pena per il cattivo gusto e l'irresponsabilita' delle persone che ci vedo dentro. Se avevi per caso letto su qualche rivista di settore che <<non danno più la sensazione di invadenza e di esibizionismo, come eravamo abituati a considerarli>> mi sento purtroppo in dovere di farti presente che non e' affatto cosi', anzi e' tutto il contrario. Bastera' vedere il film Il Capitale Umano di Paolo Virzi', dove il SUV assurge addirittura a simbolo assoluto della cafoneria dei peggiori arricchiti brianzoli. [:|]

Va da se' che, se hai deciso di comprarne uno, lo comprerai comunque e non saro' certo io a farti desistere perche', come gia' detto, e' una scelta completamente irrazionale. Tieni pero' presente che le belle favolette che si leggono su Quattroruote sono, per l'appunto, delle belle favole da rivista di settore, sovente scritte sotto dettatura dei produttori. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Motori

Postby chvfrc » 11 Mar 2014, 09:58

sono TOTALMENTE d'accordo con High.
macchina inutile, dannosa, esibizionista, pericolosa. Si, perchè la ventilata maggiore sicurezza per chi la guida si trasforma automaticamente in maggiore pericolo per chi ha un incidente contro un suv. Consumano di più (peso, gomme, cx).
poi, questione di gusti. Io non lo comprerei mai
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby windshield74 » 11 Mar 2014, 10:33

Anch'io sono d'accordo con High e, stranamente, con chvfrc... [:0] [:0] [:)] [:)]
Devo dire però che sin da piccolo ho un debole per la Range Rover: per quella farei uno strappo alla regola, ci sono salito per caso (il meccanico a cui ho portato la mia macchina da riparare mi ha accompagnato a casa su quella, che doveva provare) giusto ieri e, devo dire, è bellissima.
Comunque il problema non si pone.
Costa 70000 euris ed io quella cifra in una macchina non li spenderò mai (tra l'altro manco li ho).
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2961
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: Motori

Postby chvfrc » 11 Mar 2014, 11:02

ma attenzione. per quanto mi riguarda non dico che non deve piacere.
A me piace la ferrari, ma non la comprerei mai, tendenzialmente per gli stessi argomenti.
parlo di motivazioni all'acquisto extra estetiche
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Motori

Postby Betelgeuse » 11 Mar 2014, 14:27

highinfidelity wrote:questo tipo di veicolo e' mostruosamente inquinante ed e' una scelta palesemente irresponsabile dal punto di vista ecologico

Non sempre, High, ci sono le dovute eccezioni
Una Ford Kuga, grosso SUV di 4 metri e mezzo, ha le stesse emissioni di CO2 della berlina di segmento C, e quindi ben più " normalizzata " Ford Focus, e cioè 139 g/km ( mi riferisco al 2.0 TDCI a gasolio )
Una Nissan Qashqai 1500 a gasolio, ha meno CO2 ( 95 appena ) rispetto addirittura alla Nissan Micra !!! [:0]
La stessa Toyota RAV4 non inquina più di alcuni modelli " normali " della stessa Toyota. Lo stesso la Honda CR-V che monta un innocuo ( anche se valido ) 1600.
Diverso il discorso se prendiamo in considerazione le marche premium, naturalmente. In quel caso abbiamo da fare con motori più prestanti e potenti, e questo si paga anche in termini di emissioni.


highinfidelity wrote: qualunque Panda 4x4 (anche quelle di 30 anni fa) su sterrato o neve li sorpassa in curva. Sono queste le macchine scelte dagli appassionati di montagna: Panda 4x4 o al limite Sedici, incluso l'equivalente della joint-venture italo-giapponese che se non ricordo male e' marcato Suzuki.

Qui ti do ragione alla grande. La Panda 4X4 è una magnifica auto che, ne convengo, va dappertutto, anche dove non arrivano mezzi che costano il triplo.
E' possibile affrontare gli sterrati di un certo impegno, sfruttando un sistema basato su due frizioni magnetiche: in pratica trasferisce la coppia alle ruote dietro quando rileva uno slittamento di quelle davanti. Il tutto è agevolato anche dalle ruote piccole, e da gomme adatte, molto " performanti ".
La gemella della Sedici ( buona auto ), è la Suzuki SX4.


windshield74 wrote:ho un debole per la Range Rover

Bellissima e aristocratica. Di dentro poi è fatta con gusto finissimo. Inarrestabile, nell'asfalto e in fuori strada.
Betelgeuse
Lamb
Lamb
 
Posts: 2733
Joined: 24 Feb 2008, 13:58


Return to L'ultima spiaggia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest