Te la do' io l'Italia.

Volete parlare d'attualita', di sport o di argomenti che non hanno a che fare con i Genesis? Fatelo qui. Educazione e basso profilo sono obbligatori.

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 16 Jan 2014, 12:49

Marco,

purtroppo la vera domanda è :

C'E' RIMASTO QUALCOSA IN CUI CREDERE -A LIVELLO POLITICO- IN ITALIA ??? [xx(]

se si, fatemelo sapere... [:(]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 16 Jan 2014, 13:37

Alain, non so che dirti... Forse sono sempre stato eccessivamente realista io, anche in anni in cui soprattutto i giovani dell'eta' che avevo allora sognavano cambiamenti politici epocali e rivoluzioni megagalattiche dalla portata interplanetaria. Sara' il mio sangue da buon istro-piemontese, ma mentre tutti fantasticavano di progressi siderali, io mi limitavo a discernere il "meno peggio", il "e' gia' tanto se le cose restano cosi' come sono senza peggiorare". Chiamami pure pessimista, se vuoi.

Francamente, e ne abbiamo discusso tante volte qui assieme e hai convenuto con me sui risultati delle nostre osservazioni, grafico del debito pubblico italiano alla mano, e' abbastanza facile capire quale sia il "peggio" e quale il "meno peggio". Matematico, direi. Basta sapere (o volere) leggere i numeri.

Cosi' facendo - sara' anche stato un colpo di fortuna, non so - ho anche trovato alcune persone che non mi hanno deluso e delle quali anzi conservo stima. In cui "credo", se vogliamo proprio usare questo termine. Il professor Prodi, per dirne uno. Sergio Chiamparino.

Tutto il resto sono illusioni e sogni. Son quelli di destra a credere nell'uomo dei miracoli che risolve tutto da solo e crea un milione di posti di lavoro.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 27 Mar 2014, 09:25

Oggi una nuova notizia riguardo il preoccupante livello di anti-democraticita' del partito di Grillo: niente meno che un ricatto in piena regola ai propri candidati i quali, se dovessero non essere d'accordo al 100% coi suoi ordini e fossero quindi obbligati ad andarsene dalla solita consultazione informatica populista, dovrebbero pagare una penale di 250000 Euro in base ad un contratto-capestro che dovranno firmare:

http://www.lastampa.it/2014/03/26/itali ... agina.html

Complimenti, tra l'altro, per la fiducia nei propri candidati!!! Si vede proprio che li conosce bene e si fida di loro! [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 30 May 2014, 09:11

Ma vogliamo vedere con chi si sta alleando il M5S in Europa, dopo aver rifiutato in tutti i modi un'alleanza di governo in Italia col moderatissimo (pure troppo) PD?

Siccome l'informazione e' tutta venduta e distorta, lasciamo parlare le immagini. Guardate come se la spassa Fascibeppe Nazigrillo. "A ghe ride anca el cul", come si dice in veneto:

Image

Chi sara' mai quell'altro tizio tutto giulivo che si spacca dalle risate? Facilissimo: e' Nigel Farage, segretario del partito d'ultra-destra, xenofobo, omofobo, razzista ed apertamente antiecologista UKIP inglese.

Vogliamo leggere assieme qualche perla pronunciata da Farage e dai suoi camerati?

http://www.repubblica.it/esteri/2014/05 ... 93472/1/#1

La mia preferita e': << La Gran Bretagna deve dire basta a queste orribili e disgustose pale eoliche, la rivoluzione dell'energia pulita e' un'ossessione >>. Fantastico.

Chi e' che mi diceva che M5S non e' un partito filofascista di ultra-destra? Che era un caso se apriva al dialogo con Forza Nuova e Casapound?
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 11 Jun 2014, 14:22

Sembra che gli amici pentastellati si terranno in toto la diaria di parlamentari europei. Strano fatto: mi sembrava d'aver capito che tutti i politici erano dei ladri che si ricoprivano d'oro, e improvvisamente invece quei soldi bastano a malapena (oh quale nobile sacrificio) per andare a Bruxelles.

Saro' io che avevo capito male. [O:-)]

http://www.lastampa.it/2014/06/11/itali ... agina.html
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 12 Jun 2014, 07:30

"chi e' che mi diceva che M5S non e' un partito filofascista di ultra-destra?"

io mi stò chiedendo se farebbe più danni al ns paese uno come Grillo -se gli fosse dato mandato di governare- oppure uno come Renzi che ha abbracciato completamente i dictat della Merkel, di Weidmann e "dell'uomo in carrozzella" (il ministro dell'Economia tedesco di cui non ricordo mai il nome)...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby windshield74 » 12 Jun 2014, 08:45

Alain, io credo che Grillo non voglia assolutamente comandare ma fare solo il Masaniello (o il Giannini) della politica attuale.
Molto più facile stare all'esterno, sparare a zero, fare delle proposte irrealizzabili (vedi il reddito di cittadinanza) e respingere tutte le proposte che ti vengono fatte dagli altri partiti.
Così non ti sporchi le mani ma di fatto non contribuisci a far si che le cose cambino se stai sempre e solo all'opposizione.
Governare significa anche scendere a compromessi e, tu mi confermerai, Pizzarotti lo sta facendo (vedi inceneritore): è inevitabile, così come lo è il fatto che Grillo e Casaleggio lo vogliano far fuori...
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2958
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 12 Jun 2014, 11:03

Il discorso sull'andamento economico italiano è assai più complesso di quanto non appaiano le scelte che Renzi stà cercando di attuare; parte da lontano, almeno dal 2010 con l'inizio della crisi del debito greco (anche se la responsabilità più grande del ns stato di cose attuale, vale a dire il fardello del ns deb.to pubblico, parte da ancora più lontano) .

Per farla breve, sul debito greco erano impelagate principalmente le banche tedesche (esposte più di tutte le altre; a seguire quelle Francesi e UK), se no, perchè mai -chiedetevelo- l'Europa e la BCE hanno cercato di salvare la Grecia e mantenerla nella moneta unica??? Se quell'entità di debito (350 miliardi di € al 2010) fosse stato posseduto esclusivamente dai greci, sai quanto gliene fregava alla Germania e ai tedeschi -e a francesi e inglesi- del destino della Grecia e dei suoi 10 milioni di abitanti...

Ma data l'asfitica economia della Grecia (che sarebbe riuscita a colmare i propri debiti verso gli investitori esteri solo dopo il "giorno del giudizio" tra alcuni secoli, penso...) e vista la pesante esposizione tedesca, quest'ultima è dovuta forzatamente scendere a compromessi accettando una svalutazione di oltre il 50% sul proprio capitale di partenza; capirete bene che questo ha fatto venire un gran mal di pancia alla Merkel, all' "uomo in carrozzella"(ministro dell'economia tedesco) e a Weidmann(nr 1 della BundesBank) e a tutte le banche e a tutti i risparmiatori tedeschi, che hanno escogitato un modo di spargere le loro perdite per recuperare il loro capitale di partenza; l'italia è stata "costretta" a fare la sua parte : dal 2010 ad oggi, noi italiani abbiamo contribuito per oltre 50 miliardi di € al cosiddetto "piano salva stati" imposto dalla BCE a tutti i paesi legati alla moneta unica, senza che all'italia ne sia arrivato il benchè minimo beneficio.

Di fatto siamo in trappola : questa trappola si chiama Euro ed è gestita da coloro che sono i più forti -i Tedeschi- che decidono tutte le stategie economiche di ogni paese "pericolante" sui propri "numeri" (il loro deb.to pubbl. e il loro PIL) vale a dire grecia, spagna, portogallo, italia e irlanda in primis. Anche tutti gli altri sono sotto osservazione (la stessa Francia non è affatto "messa bene" per quanto riguarda i "numeri magici", cioè debito, PIL e rapporto tra i due).

Renzi non decide nulla di suo senza prima avere interpellato i "grandi fratelli"(e "sorelle" come la Merkel e la Lagarde) credetemi.

Ciò che davvero incute timore -per non dire terrore- ai tedeschi e ai fedeli servitori di Bruxelles e della BCE, è la ventilata possibilità che in un paese come l'italia, che vanta un debito 7 volte superiore a quello della Grecia di cui 1/3 (500 miliardi) detenuto da investitori esteri (posso immaginare principalmente tedeschi, francesi e inglesi), possa essere legittimata a governare una formazione politica avversa alla moneta unica, cioè il M5* di Grillo e Casaleggio :
allora se accadesse, sarei proprio curioso di vedere cosa succederebbe, se veramente Grillo -dopo le sue continue bordate di critiche sia alla ds che alla sn italiana- non passerebbe alla pratica, cioè forzare -come ha sempre dichiarato di voler fare- di disconoscere TUTTO IL DEBITO pubbl. italiano (in stile "argentina 2000", con buona pace di tutti i piccoli risparmiatori nazionali) e di forzare l'uscita dell'italia dalla "zona €".

Ma finchè Renzi è a capo del governo italiano, a Bruxelles e a Francoforte possono dormire sonni tranquilli.

Altra cosa certa, finchè Renzi -o un qualsiasi lacchè italiano di Bruxelles insediato al suo posto- resta a capo di una coalizione di governo fedele ai dictat della BCE e dei Tedeschi, per noi italiani -ma anche per greci, spagnoli e portoghesi- non c'è da prevedere nulla di buono all'orizzonte sotto forma di allentamento della crisi e delle politiche restrittive. Occhio al 2015 gente, l'ho già detto, c'è già dietro l'angolo il "fiscal-compact" ad attenderci...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 13 Jun 2014, 07:06

Win ha scritto :

"io credo che Grillo non voglia assolutamente comandare ma fare solo il Masaniello (o il Giannini) della politica attuale.
Molto più facile stare all'esterno, sparare a zero, fare delle proposte irrealizzabili (vedi il reddito di cittadinanza)
..."



questo è un argomento su cui nemmeno io concordo con Grillo; mi pare di aver letto da qualche parte che egli riterrebbe congruo un reddito di cittadinanza pari a 1000€... [:-I] ...considerando il paese in cui ci troviamo, dove il lavoro dipendente annovera gli stipendi più bassi in assoluto della zona € (tra quelli del G7 almeno, lasciando da parte i paesi minori), va a finire che uno decide di non andare nemmeno più a lavorare anche se gli offrono un impiego, visto che risparmierebbe sul costo auto giornaliero -e magari anche su altri costi- e alla fine gli conviene... Ma poi, cos'è? Vogliamo trasformare tutta l'italia come il sud italia che è stato abituato da 70anni a vivere di sussistenza statale a ufo????? ma per favore!!!! Un pò di serietà!!!
Mi arriva da qualche parte notizia che qualcuno -non Grillo stavolta- auspicherebbe un reddito statale anche per le casalinghe italiane : no dico, ma siete scemi o cosa??? Non ce n'è quasi di che sostenere tutti quelli in CIG -che non sono pochi- ed altri tipi di ammortizzatori sociali in italia, e qualcuno pensa anche a questo??? mah... [:-j] Io a volte mi chiedo come facciano ad essere così scriteriati gli italiani, e tutte le volte mi rispondo che questa è la differenza che passa tra gli italiani e tutti gli altri popoli europei, quelli seri del nord europa, almeno (in realtà, in fatto di "furbizia" non so se siano gli italiani che hanno da imparare dai greci o viceversa...) [:-j]



"Governare significa anche scendere a compromessi e, tu mi confermerai, Pizzarotti lo sta facendo (vedi inceneritore): è inevitabile, così come lo è il fatto che Grillo e Casaleggio lo vogliano far fuori..."

La situazione di Pizzarotti in merito all'inceneritore l'ho già opportunamente spiegata : non si tratta nemmeno di un compromesso; per non perdere la faccia, ha dovuto almeno dimostrare che era fedele ai suoi propositi di partenza intentando causa all'azienda di servizi locale che possiede l'inceneritore (il che è un paradosso visto che il Comune di Parma possiede forte quote azionaria in quell'azienda; da ridere, se non che sono altri costi che si aggiungono in cause legali per un comune che soldi da buttare proprio non ne ha, visto il debito che si è ritrovato in partenza Pizzarotti all'inizio di mandato, un debito che ha ereditato dalla rovinosa giunta di centro-destra FI capeggiata da vignali e dalla sua losca giunta che per scelte inappropriate, insulse e perfino illegali ha prodotto un passivo di quasi 1 miliardo di €) e come ho già detto, al comune di Parma e a Pizzarotti non faranno schifo quei 4 milioni di euro che stanno per piovere a parma come manna dal cielo sotto forma di dividendi Iren a fine Giugno...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 13 Jun 2014, 10:33

windshield74 wrote:Molto più facile stare all'esterno, sparare a zero, fare delle proposte irrealizzabili (vedi il reddito di cittadinanza) e respingere tutte le proposte che ti vengono fatte dagli altri partiti.
Così non ti sporchi le mani ma di fatto non contribuisci a far si che le cose cambino se stai sempre e solo all'opposizione.

un Bertinotti del 2000 [;)]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 13 Jun 2014, 10:34

un errore questa alleanza europea. un grave errore
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 13 Jun 2014, 10:39

Alain, non so chi hai incontrato di recente (sembra tu abbia fatto una ripatriata con qualche vecchio amico) ma le tue tirate contro l'Euro di recente rasentano la follia, IMHO.

Comunque non c'e' piu' ragione alcuna di discutere: come chvfrc ha appena fatto notare (e mi rincuora leggere che non e' d'accordo con quanto deciso e fatto) lo M5S si allea con gli ultranazionalisti nazifascisti xenofobi nuclearisti antieuropeisti di Farage. Il tutto e' stato ratificato col consueto voto online piu' o meno taroccato, e quindi non c'e' piu' dubbio alcuno sulla terrificante piega che ha preso questo "movimento".

A rigore di regolamento, essendo lo M5S diventato un partito apertamente razzista e filofascista, sarebbe compito mio e dei moderatori censurare e/o cancellare qualunque discussione su di loro. Oltre che molto preoccupato, sono anche molto indeciso sul da farsi. [:(]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 13 Jun 2014, 10:44

beh, mi sembra un po esagerato...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 13 Jun 2014, 10:51

A me per niente. Ritengo quest'alleanza di una gravita' senza pari. Per cosa, poi? Perche' se non si va con Farage e' come non contare nulla in Europa? Beh, centomila volte meglio non contare nulla. Ci siamo alleati con Hitler (nome che piace tanto a Grillo, che di recente guardacaso non fa che parlarne) e siamo andati dritti all'inferno per ragioni molto meno futili di queste. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 13 Jun 2014, 13:42

stai volutamente esagerando secondo me.
ma se credi di fare bene, sei libero di decidere di cancellare tutto.
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 13 Jun 2014, 13:56

Secondo me, invece, sei tu che stai volutamente sottovalutando.

E' stato lampante fin dal famoso "noi dialoghiamo con Casapound", e poi pure con Forza Nuova, quale direzione stava prendendo questo movimento "ne' di destra ne' di sinistra". Di ultradestra, infatti.

Ma tu (e anche molti altri, per carita', non e' che ce l'abbia con te in particolare) ogni volta sposti l'asticella piu' in alto. Dialogano con Casapound? Bah, niente di che, si dialoga con tutti. Grillo fa sparate oscene razziste e xenofobe? Colpa della stampa, e poi comunque c'e' dibattito e streaming. Non c'e' piu' lo streaming e nemmeno il dibattito? Bah, problemi tecnici, cosa vuoi che sia. Il dibattito c'e' ma poi Grillo se ne frega e va da Renzi solo per insultarlo? Beh, pero' dai, comunque ci e' andato, fa niente se col risultato della consultazione ci si e' pulito il cu... In UE alleanza fatta con Farage? Oh, via, i soliti esagerati, e poi Farage e' simpatico e non e' vero che e' xenofobo, e comunque la maggioranza era d'accordo.

Non c'e' limite: ogni volta ne combinano una peggiore e ancora piu' lampante della precedente, ma l'asticella viene alzata di un altro po'.

Quando alla fine li vedrai in divisa da SS, cosa dirai, che vanno a un ballo in maschera? Che l'uniforme gli dona? [':-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 13 Jun 2014, 14:20

highinfidelity wrote:Alain, non so chi hai incontrato di recente (sembra tu abbia fatto una ripatriata con qualche vecchio amico) ma le tue tirate contro l'Euro di recente rasentano la follia, IMHO.


[:D] Non ho fatto alcuna "rimpatriata" come alludi, semplicemente ragiono con la mia testa valutando i fatti e le cifre in gioco;

conoscendo bene i dati e facendo "2+2" arrivi alla logica conclusione, non occorre essere un genio : lo ripeto, i tedeschi stanno facendo pagare a tutta la zona euro le skifezze perpetrate dai propri istituti bancari (e con essi quelli francesi e inglesi a seguito) con i crediti "facili" -ed altre diavolerie di operazioni- concessi a greci, spagnoli e irlandesi (come vi spiegate il MOSTRUOSO trend edilizio che Irlanda e Spagna hanno conosciuto prima del 2007, grazie al quale la loro economia era salita alle stelle????)...

Il resto sono chiacchiere in bocca degli ingenui e degli sprovveduti...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 13 Jun 2014, 14:26

"Quando alla fine li vedrai in divisa da SS, cosa dirai, che vanno a un ballo in maschera? Che l'uniforme gli dona??"


naaaa, la divisa si addice poco agli italiani, popolo di bonaccioni e di buongustai... ai tedeschi piuttosto, quelli si che son contenti quando gli metti addosso una divisa... forse sarà meglio non ricordarglielo, vista l'aria che tira... [:-I]

...anche mussolini era d'accordo su questo, invidiando ad hitler la compattezza e la "durezza" del soldato tedesco...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 13 Jun 2014, 14:43

stai travisando, più o meno volutamente.
Non ho mai detto quello che sostieni tu.
dico che cancellare i nostri messaggi in cui parliamo più o meno pacatamente di politica mi sembra quantomeno esagerata. oltre che illiberale. Ma, ripeto, il sito è tuo e fai quello che vuoi.
Qui nessuno ha inneggiato a chissà quali catastrofi. Anzi, le temiamo tutti le catastrofi.
Qui non mi risulta nessuno abbia fatto proclami o lanciato messaggi di quel tipo.
se li trovi toglili
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 13 Jun 2014, 14:55

E' strano che Grillo e il M5* stiano attirando l'attenzione (Marco è più che preoccupato) mentre a me preoccupa maggiormente ciò che è avvenuto al di là delle Alpi verso ovest, alle recenti elezioni Europee : la destra ultranazionalista e xenofoba di Marine LePen che ha stravinto; attenzione che la Francia ha un peso ben diverso dall'italia quando decide di muoversi, perchè riescono a farlo tutti quanti uniti (cosa che noi italiani non conosciamo proprio) e peggio ancora quando sono animati da sentimenti di rivolta (non per caso, la Rivoluzione l'hanno fatta loro due secoli fà...)
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 16 Jun 2014, 12:09

Mi son chiesto anch'io cosa sia successo. La Francia, tradizionalmente, non e' un paese prono agli estremismi. C'e' probabilmente un misto di voti di protesta: contro la sinistra che, nonostante il periodo Sarkozy non fosse stato proprio dei piu' memorabili, non ha saputo dare un'immagine decente di se', unita all'insoddisfazione di una grossa fetta di popolazione riguardo la gestione dell'Euro. Anche la Le Pen, comunque, dal canto suo s'e' spostata su posizioni piu' moderate, tant'e' che ha litigato di brutto col padre.

Sicuramente conosci la Francia meglio di me e magari ti sarai fatto un'idea piu' precisa sul perche' di questo doppia oscillazione destra-sinistra-ancorapiùadestra. [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 07:43

Credo che le ragioni del recente voto europeo espresso dai francesi siano il risultato di una palese insoddisfazione generale di quest'ultimi circa le condizioni economiche in cui si trova il loro paese e che di conseguenza li toccano direttamente sulla propria pelle : nonostante la Francia continui ad essere la seconda economia della zona € dietro la Germania, gli echi che mi arrivano da quelle parti non sono affatto positivi (per lavoro, dato che conosco la lingua, sono spesso a contatto con fornitori francesi) a dimostrare che anche in Francia il regime di ristrettezze cui li ha costretti -come altri stati- l'UE e la BCE comincia a dare segni di insofferenza sempre più difficili da tenere sotto controllo...

E si che con loro la Germania e la BCE sono stati assai più accondiscendenti rispetto che con l'italia : a ques'ultima hanno rigidamente imposto di non sforare il 3% di rapp deficit/PIL, mentre alla Francia stanno permettendo da tempo di navigare allegramente sul 5% ... questa la dice lunga circa la potenza diplomatica che la Francia può ancora vantare nei confronti dei paesi forti dell'€ in particolare verso la Germania, cosa di cui l'italia nemmeno si sogna... ed è questo che deve preoccupare maggiormente secondo me : se segnali anti-europa provengono da paesucoli -con tutto il rispetto- come la Grecia o il Portogallo a Bruxelles non gliene importa più di tanto, ma se invece iniziano a formarsi in un paese come la Francia allora questo ha tutt'altro peso...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 17 Jun 2014, 07:53

aorlansky60 wrote:ma se invece iniziano a formarsi in un paese come la Francia allora questo ha tutt'altro peso...

Speriamo. Io sono sempre un europeista convinto, ma certamente l'UE che si e' formata non e' quella che gli europei sognavano. E' piu' che altro un incubo di burocrazia e sterili trattati, un'accozzaglia di Stati che continuano a pensare per conto loro. Specie in plitica estera e nella gestione degli eserciti s'e' creata una situazione che secondo me e' ridicola (e difatti gli USA non perdono occasione per farcelo presente). Questo anche se l'Italia ha avuto in realta' tutto da guadagnarci: specie sui diritti dei consumatori e sulla concorrenza che da noi erano al medioevo. Ti ricordi, prima, quando il telefono te lo affittava la SIP e rimaneva comunque per sempre di sua proprieta'? Dopo, i telefoni li trovavi in regalo nei fustini di detersivo. E cosi' per tantissime altre cose.

Comunque una bella rivoluzione interna non guasterebbe certo. La UE e' troppo piena di gente vecchia che ragiona in modo vecchio, ottocentesco addirittura.

Riguardo il rapporto deficit/PIL temo che il problema sia in realta' non tanto nel rapporto quanto nelle dimensioni assolute del nostro deficit. Non ho idea di quale deficit vanti la Francia ma ho come il sospetto che sia piu' basso del nostro... [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 08:08

attenzione Marco, parlavo di "deficit" non di debito, sono due concetti diversi; di sicuro, se spostiamo il discorso sul debito anche se non conosco il dato francese di fine 2013 (comunque ci sono sempre le tabelle ufficiali di EUROSTAT consultabili on line) posso sostenere a ragione senza timore di smentita che il nostro lo supera alla grande... purtroppo... [':-|] ed è una delle ragioni per cui non possiamo fare la voce grossa in Europa.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 17 Jun 2014, 09:37

Si' si', avevo capito bene, ma anch'io non ho cifre alla mano.

Riguardo il debito, noi siam messi malissimo ma mi pare di ricordare che la Francia sia messa anche lei se non proprio malissimo comunque molto male, quindi i cugini han poco da fare i gradassi da quel punto di vista... Probabilmente pero' sia come deficit che come PIL son messi meglio, da cui la percentuale che sono riusciti a "spuntare".
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 10:31

dagli ultimi dati ufficiali EUROSTAT (mi piace sempre precisarlo, parlo in termini di numeri e dati ufficiali e non di aria fritta, questo non detto a te Marco che so essere persona seria, ma a certi personaggi italiani...) che avevo scaricato relativi al "Q3" (terzo trim 2013, quindi mese di SET) :

deb. pubbl. Italia = 2.068 miliardi di €
(il dato di Aprile2014 cita 2.146 miliardi di € questo per farvi capire il trend(MOSTRUOSO) [:0] di crescita del ns debito nel giro di 7 mesi(!!!); il ns rapp deb/PIL era al 134% a fine 2013; non essendo cresciuti più di tanto nel frattempo ed essendosi così paurosamente innalzato il livello di deb.pubbl. italiano, vi lascio immaginare dove stia procedendo quel rapporto!!! [&:-S]

deb. pubbl. France = 1.900 miliardi di € (non conosco il loro valore di PIL assoluto ma è da ritenere essere sensibilmente superiore al ns stimato nell'ordine dei 1.550 miliardi di € a fine 2013, quindi il loro rapp. deb/PIL è migliore, ciò non toglie che anche i francesi siano gravati da un bel fardello di debito pubbl. sulle loro spalle!!)

...

so per certo che a fine anno2013 -e l'italia è stata elogiata in sede Europea per questo- il ns rapp DEFICIT/PIL era al 3% con raccomandazione da parte della UE a non schiodarci da lì!! (deficit = rapporto % tra il totale entrate e totale uscite anno corrente esercizio al netto della spesa sugli interessi, cioè tutte le ns obbligazioni statali); cosa fanno le entrate? TUTTE LE ENTRATE TRIBUTARIE destinate allo Stato; cosa fanno le uscite? TUTTE LE SPESE dello Stato e sue amm.ni pubbliche (pensioni e dip.ti pubblici, enti locali, sanità, partecipate, etc etc per un totale di poco più di 800 miliardi di € nel 2012; nel 2013 tale spesa è salita ancora... ecco dove bisogna aggredire LA SPESA, nel settore pubblico... almeno per come la penso io...)

a fine 2013 la Francia "viaggiava" -altro dato certo- al 5% come rapporto DEFICIT/PIL, segno che la spesa delle loro amm.ni pubbl. era decisamente fuori controllo -assai più delle nostre- in rapporto alle loro entrate tributarie.
Pur essendo più grave questo dato rispetto al nostro, ai francesi è stato concesso dalla UE un trattamento di privilegio come quello di sforare abbondantemente il 3%, con la prospettiva di rientrare entro esso in un tempo non ben precisato... questo ha a che fare -come dicevo prima- in un rapporto di forza maggiore verso l'Europa che la Francia può vantare, al contrario dell'italia...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 17 Jun 2014, 11:01

Tu dici: hanno un PIL piu' grande di noi; se il rapporto col deficit e' al 5% significa che anche il deficit ce l'hanno colossale rispetto al nostro. In effetti non sembra fare un piega. [:|]

OK: in Europa non contiamo una beneamata. [xx(]

D'altra parte, a forza di fare cucu' alla Merkel da dietro alle colonne, non e' che poi ci sia da stupirsi tanto se ci considerano dei cretini... [:-j] Speriamo di meglio in futuro! [':-|]

Un articolo di qualche giorno fa descriveva in modo secondo me interessante il punto di vista di Hillary Clinton su questo argomento:

http://www.lastampa.it/2014/06/11/ester ... agina.html
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 11:48

si, l'atteggiamento da giullare di berlusconi al quale credo tu ti riferisca (il cucù alla Merkel in sede di uno dei tanti G8) non ha certo portato pubblicità positiva al ns paese (ricordo ancora anche il suo sbraitare verso Obama in occasione di un G8 organizzato presso sua Maestà Britannica, con la regina Elisabetta che non si capacitava [:0] di un simile comportamento in un occasione così formale...); il comportamento di questo personaggio ha di fatto portato a credere a tutta Europa che egli era il degno rappresentante di cotanto popolo italico, la cui credibilità verso l'estero è stata ampiamente dimostrata dal sorriso ironico tra la Merkel e Sarkozy, ormai storico... [:-j] Pazienza se le cifre ufficiali -sempre i famigerati DEBITO, DEFICIT E PIL- avessero dato ragione al ns paese, gli alti rappresentanti Europei avrebbero accettato con una "alzata di spalle" i puerili atteggiamenti di berlusconi... ma sappiamo amaramente che così non era e così non è tutt'ora, allo stato attuale... [:-|]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 12:58

come volevasi dimostrare :

da recente agenzia finanziaria :

https://it.finance.yahoo.com/notizie/fr ... 30391.html

"PARIGI (Reuters) - Il deficit nei conti pubblici francesi rischia di sforare il target previsto dal governo quest'anno, sollevando dubbi rispetto la capacità di Parigi di riportarlo in linea ai parametri europei il prossimo, come promesso a Bruxelles.

E' l'avvertimento contenuto nel rapporto annuale della Corte dei Conti francese, in cui si sottolinea come, nel piano di risparmi da 50 miliardi di euro previsto dal governo per il biennio 2015-2017, mancano i dettagli per il reperimento di 30 miliardi.

"Il deficit pubblico potrebbe superare il traget del 3,8% ed essere vicino al 4%, o anche appena superiore, se le previsioni di crescita del governo non si materializzeranno", ha detto il capo dell'organismo Didier Migaud nel corso della conferenza stampa di presentazione del rapporto.
"

...

In realtà pensavo fossero messi anche peggio per come avevano chiuso il 2013 (al 5% di deficit) segno che hanno cercato di fare sforzi immani per rientrare disperatamente al livello richiesto loro da Bruxelles (3%) senza però che questo possa essere bastato... stare al 4% di deficit e chiudere l'anno 2014 a quel livello equivale per la Francia una bocciatura incondizionata... ecco che sotto questa ottica (di continua "spremitura" dei cittadini e contribuenti francesi, praticamente quello che viene richiesto anche all'italia...) non c'è da stupirsi se spuntano sempre maggiori segnali inequivocabilmente "anti-euro"...

di più, se oltre ai paesi mediterranei della zona euro a preoccupare per i loro conti asfitici e stagnanti -Spagna, Portogallo, Italia, Grecia- ora subentra anche la Francia, si capisce bene che la zona € ha un grattacapo in più da sbrogliare...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 14:04

High ha scritto :

"...certamente l'UE che si e' formata non e' quella che gli europei sognavano; è piu' che altro un incubo di burocrazia e sterili trattati, un'accozzaglia di Stati che continuano a pensare per conto loro."

e, aggiungo, a legiferare per conto loro : infatti ogni paese membro della UE possiede un proprio parlamento regolarmente legittimato dal voto politico dei corrispettivi cittadini, insediato per provvedere a decisioni in ambito economico e fiscale...

al che mi chiedo : ma quella bellissima arena a Bruxelles (che sembra l'Olimpico di Roma) nella quale si riuniscono centinaia di Euro-deputati, ma a che serve allo stato attuale ?????????

Non mi si risponda con il bellissimo spot che mamma Rai stà trasmettendo da settimane "ce lo chiede l'Europa - di Europa si deve parlare" perchè esso non spiega nulla circa una ovvia sovrapposizione di compiti (e di stipendi da pagare per i cittadini Europei...)

L'Euro-parlamento avrebbe un senso se ogni paese membro decidesse di decadere la propria sovranità politica interna, a vantaggio di un unico organismo centrale legittimato a legiferare regole uniche comuni, valide per tutti i paesi della UE; allo stato attuale -come dicevo- c'è una palese sovrapposizione di burocrati e rappresentanti.

Il ridicolo è che quest'ultimi hanno regolarizzato allo stato dell'arte "come deve essere la forma e la lunghezza di un cetriolo made in EU" ma nient' altro di pratico! [:|]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 17 Jun 2014, 14:40

Ecco un altro problema -visto in ottica di crisi globale e più ristrettamente anche nel ns paese- a cui solitamente poco si pensa... solitamente il popolo e la plebe credono che le banche siano veri e propri ladri istituzionali legittimati -ed in parte questa credenza può essere condivisa- ma non possiamo dimenticare che gli istituti finanziari, specie quelli non dichiaratamente d'affari ma quelli legati al territorio e al rapporto con i clienti privati, rappresentano volenti o nolenti la spina dorsale di ogni sistema economico basato su consumi e prodotti :



...da agenzia finanziaria odierna :

Nuovo record (in negativo) per le sofferenze bancarie che ad aprile, a seguito del perdurare della crisi, hanno raggiunto quota 166,4 miliardi di euro, 1,8 miliardi in più rispetto al precedente mese di marzo e circa 33,2 miliardi in più rispetto a fine aprile 2013 (+25% annuo). E' quanto è emerso dal rapporto mensile dell'Abi(Associazione Bancaria Italiana), che ha sottolineato, tuttavia, come la dinamica sia comunque in decelerazione rispetto al +27,2% di inizio anno.


Quelle che vengono definite "sofferenze bancarie" sono tutti i crediti corrisposti a privati che alla fine non rientrano alla banca perchè nel frattempo il privato non riesce più (complice verosimilmente la crisi economica e perdita di lavoro sia dipendente che autonomo) a far fronte al proprio impegno; questo si traduce non solo in una perdita economica per la banca in questione, ma anche in un deterioramento della fiducia complessiva della banca verso il suo esterno, cioè i clienti stessi, la funzione prima perchè "una banca dovrebbe fare la banca".

In un sistema economico come quello della ns società dei consumi (un sistema da tempo viziato perchè basato sul concetto del debito) la fiducia è tutto ; venendo a mancare quest'ultima cosa succede? che le banche selezionano accuratamente tutti coloro che chiedono prestiti o mutui, accordandoli solo a coloro in grado di fornire opportune garanzie sul prestito. Ed in questo modo l'economia ristagna.

Un saggio economista disse una volta : "il denaro è come il letame : se non lo spargi non serve a nulla."

Ecco che abbiamo rappresentate attualmente in pratica le condizioni economiche di quel detto.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 19 Jun 2014, 14:24

Il gruppo messo su da Grillo con Farage e' ancora piu' atroce del previsto. Praticamente, alla fine, Farage stesso figurera' come una specie di moderato. Pur di raggiungere a qualunque costo il numero di europarlamentari sufficiente sono stati tirati dentro una fascista francese del Fronte Nazionale che ha appena litigato con la Le Pen ed e' fuoriuscita dal partito, piu' due lituani e due svedesi. I due lituani appartengono ad un partito che si chiama "Ordine e giustizia", nome che non viene neppure commentato perche' e' ovvio a quali ideologie del passato si rifa', manca solo la svastica. I due svedesi inveci vengono apertamente descritti come "estremisti, nazionalisti e ultraconservatori". [xx(]

Terrificante. [:|]

http://www.lastampa.it/2014/06/18/itali ... agina.html
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby windshield74 » 19 Jun 2014, 16:21

Mi mancava il "ghuru" di turno!
Ora comunque cercherò di aprire gli occhi nonostante sia costantemente manovrato dal gruppo Bilderberg che, tramite le scie chimiche e i chip sottocutanei, mi costringe a votare sinistra (da sempre)...
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2958
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby 11mo Conte di Mar » 19 Jun 2014, 17:22

highinfidelity wrote: ...

A rigore di regolamento, essendo lo M5S diventato un partito apertamente razzista e filofascista, sarebbe compito mio e dei moderatori censurare e/o cancellare qualunque discussione su di loro. Oltre che molto preoccupato, sono anche tragicamente indeciso sul da farsi. [:(]


Caro High, ti dissi in passato che hai un problema con la democrazia e noto che è tuttora irrisolto.
Sarai moderatore ma di moderato hai ben poco.
Ho bisogno di sapere da te, visto che sei al vertice della struttura, se il fatto che io abbia in passato votato Lega Nord (primi anni ’90 e pensa un po’ con madre siciliana…), che abbia trascorsi berlusconiani (che cmq si era alleato con lega e AN) fino al 2008 e simpatizzato Grillo (due anni fa e per poco)fanno di me uno che non ha le idee molto chiare (come mi vedo io) oppure un fanatico che la sera si addormenta su un cuscino con il profilo di Hitler, il busto del duce e il Mein Kampf sul comodino, il pigiamino con scritto Boia chi Molla e con le note di Wagner in sottofondo. E che gioca a freccette col poster di Balotelli, magari.
Ho bisogno di sapere se per scrivere qui basta essere fan dei Genesis ed esprimere liberamente e con rispetto le proprie opinioni o mi debbo aspettare una sorta di lista di proscrizione qualora travalicassi i tuoi limiti.
Parlando fuori dai denti, la frase quotata sopra mi fa rabbrividire. A parte il fatto che c’è una bella differenza tra affrontare qualsiasi argomento, anche il più greve (il nazismo su tutti), e farne apologia, mi pare che tu stia un po’ perdendo equilibrio, come avevo già notato rilevando il repentino cambiamento di linea sul PD di renzi, che consideravi un berlusconiano fino a pochi mesi fa. Ma cambiare idea è legittimo vivaddio.
Non ho votato 5 stelle a questa tornata e credo che mai lo farò più quindi non ritengo di doverne essere il difensore, ma ti faccio notare che stai etichettando come fascista un quinto (in proiezione)della popolazione di questo paese.
Non solo, questo delirio, mi perdonerai, è anche poco suffragato dalla realtà: il paese in cui vivo, 16 mila anime da sempre oltre il 60% a sinistra ha appena rieletto il sindaco uscente del PD. Il candidato Grillino (e il candidato vice) classificato per secondo, fino 2010 erano entrambi di Rifondazione Comunista... avranno cominciato ad ascoltare Wagner.
Si sa che nelle fila del movimento 5 stelle molti provengono da sx, se poi Grillo e Casaleggio sono sostenitori del Ku Klux clan non lo so ma credo che qualora ci sarà una profonda dicotomia tra leader e movimento qualcosa si scollerà.
Trovo questo delirio di onnipotenza veramente antipatico, e anche un po’ fascista.
Attendo di essere "moderato" ...
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 848
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 20 Jun 2014, 09:46

Chiedi a un moderatore. Io non sono moderatore.

Vedo che anche voi avete spostato l'asticella ancora un po' piu' in alto. Adesso Grillo e' ufficialmente legato, con tanto di carta bollata di valore transnazionale ufficialmente riconosciuta dalla UE, a dei filonazisti. Ma ancora, per voi, "va tutto bene". Anzi, e' fascista chi ve lo fa notare.

Facciamo il contrario, allora: potete gentilmente voi scrivere qui un fatto che, quando sara' compiuto da Grillo, riterrete di una gravita' imperdonabile? Una alleanza, una frase, un'inziativa, una fotografia, qualunque cosa che, se si dovesse avverare, vi convincera' che si tratti di un folle di estrema destra?
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby 11mo Conte di Mar » 20 Jun 2014, 10:38

Voi chi?
Ribadisco che non ho votato pentastellato e, ancora, che nel mio paese - piccolo e tutti si conoscono - buona parte degli aderenti al movimento provengono da sx, quando non estrema.
Se avessi bisogno di un pretesto per rifarmi il setto nasale il modo più veloce per ottenerlo sarebbe andare a dire loro che sono nazi fascisti...
Se Grillo dovesse prendere la deriva che tu temi presumo che ci sarà uno scollamento tra la testa e il corpo del movimento.
Personalmente ho capito di aver buttato via il mio voto di 2 anni fa ben prima che Grillo cominciasse a limonare con Farage.

Ciò non toglie che, pur comprendendo (ma non condividendo) i tuoi timori, mi rimane l'impressione che tu ti faccia prendere la mano.
Imho
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 848
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 20 Jun 2014, 10:52

11mo Conte di Mar wrote:Se Grillo dovesse prendere la deriva che tu temi


Ecco, appunto: che io "temo". "Temo" soltanto, "io" per di piu', perche' secondo te e' solo un mio timore del tutto personale, non la realta', giusto?

E intanto Grillo e' ufficialmente (con tanto di carte firmate e depositate in Parlamento Europeo) associato a dei filonazisti.

Torno a chiedere: puoi dirmi tu un fatto, una alleanza, una frase, un'inziativa, una fotografia, qualunque cosa che, quando sara' compiuta da Grillo, riterrai di una gravita' tale da convincerti che si tratta d'un folle di estrema destra? Almeno fissiamo l'altezza dell'asticella, no?
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby 11mo Conte di Mar » 20 Jun 2014, 11:23

Che ti devo dire High?
Io forse vivo su Urano.
Anche ieri sera ho seguito il tg la7 e mi pare si parlasse della lettera di Renzi di apertura verso i 5 stelle...
Renzi dialoga con i Fascisti? Parlo di ieri non 6 mesi fa.
Se questi timori fossero fondati credo che l' opinione pubblica e i media se ne occuperebbero
in maniera pesante.
Pare che in questo forum parlare di movimento 5 ***** sia apologia del fascismo poi apro il sito del Corriere della sera e questo dibattito non lo vedo. Non vedo allarmismo.
Io segni di derive fasciste nel paese non ne vedo. Ma magari tu ci vedi più lungo.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 848
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 20 Jun 2014, 13:19

Forse vivi su Urano davvero, perche' io con una ricerca che ha impiegato in totale 3 secondi di tempo-macchina, sul sito del Corriere Della Sera ho trovato questo articolo a cui seguono decine e decine di commenti dei lettori che si interrogano, con un dibattito molto vivace, in merito al razzismo di Farage e della svolta a destra di Grillo:

http://www.corriere.it/politica/14_magg ... 4f5a.shtml

Riguardo Renzi, se ha dialogato anche con Berlusconi [xx(] certo non mi stupiro' se dialoghera' anche con Grillo. Se n'e' parlato anche qui in lungo e in largo e ne ho gia' scritto tutto il peggio possibile.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby 11mo Conte di Mar » 20 Jun 2014, 15:26

link di 20 gg fa... su internet trovi qualsiasi cosa. Non sono venuto giù con la piena, dai. [;)]
Non nego che non se ne parli, semplicemente non mi sembra che il rischio di restaurazione fascista ad opera di Grillo sia
percepito come incombente.
Se la tua percezione è diversa sei liberissimo di mettere sacchi di sabbia alle finestre e rifondare
gli Arditi del Popolo ma mi ribello alla censura ideologica. E la tua frase che quotato ieri, a mio avviso lo era.
Ma come dice Chvfrc il sito è tuo (quell' Administrator avrà un significato).
Io la tv ce l'ho, ahimè, e mi ostino a guardare tg che evidentemente continuano ad insabbiare
E' chiaro che anche PD, Mentana e De Bortoli sottovalutano il pericolo.
O vivono con me su Urano.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 848
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 23 Jun 2014, 07:44

Veramente non ho mai scritto che ci sia un rischio incombente di restaurazione fascista da parte di Grillo (e' forse un timore tuo che inconsciamente attribuisci ad altri? [:-I] ). Certamente sarebbe il suo sogno, ma per farlo gli ci vorrebbero un sacco di voti, che non ha mai avuto, anzi di recente ne ha pure persi una quantita' pazzesca prendendo una legnata elettorale di quelle tremende (a proposito: aveva gridato in piazza che se avesse perso se ne sarebbe andato. Ha straperso e non si e' dimesso: anche lui come tutti gli altri "politicanti"? Destra e sinistra tutti uguali? [:-j] ).

Io ho scritto che il movimento 5 stelle e' un partito la cui dirigenza e' chiaramente ed apertamente neofascista, come appunto dimostrano in modo lampante le nuove alleanze oltre che decine di diachiarazioni e fatti precedenti, votato da una base che per via di una serie di equivoci ed ingenuita' e' in buona parte presa in prestito dal centro-sinistra. Onestamente non mi sembra un concetto difficile da afferrare, e tutto questo girarci attorno rivoltando la frittata e mettendo in bocca ad altri parole che non hanno mai scritto mi fa ulteriormente pensare che sia vero.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby 11mo Conte di Mar » 23 Jun 2014, 10:23

Rispetto la tua idea su Grillo e grillini, che non godono nemmeno della mi fiducia anche se parto da posizione diverse dalle tue.
Registro una grossa frenata da parte tua, almeno sulla deriva censoria di qualche gg fa.
Ed è quello che mi interessava.
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 848
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 23 Jun 2014, 10:41

La "deriva censoria" e' piu' che altro nella vostra immaginazione, considerato che e' puramente ipotetica: Beppe Grillo non scrive qui e chi ha scritto dei 5 stelle, anche se simpatizzante, era su posizioni critiche da questo punto di vista. Tra l'altro qui si e' sempre parlato, ovviamente nell'opportuno contesto ed in termini non certo apologetici, anche di vero fascismo e vero nazismo senza che nessuno mai abbia dovuto cancellare alcunche'.

Se pero' ci dovessimo ritrovare a bordo qualche grillino che comincia a tessere le lodi dei vari partiti neofascisti italiani con cui lo M5S e' in contatto o a sostenere che gli amici lituani di "Ordine e Giustizia" sono degli allegri buontemponi, temo purtroppo che la via giusta da prendere sarebbe quella. E (credo) converrai anche tu che trovarsi a dover prendere provvedimenti di questo tipo nei riguardi di un partito italiano e che raggiunge percentuali comunque ragguardevoli - non da prefisso telefonico - ha risvolti molto preoccupanti e anche inquietanti.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby intermediario » 23 Jun 2014, 19:43

Bazzicando un pò il movimento dall'interno, stimerei nel 5% le probabilità che la cosa prenda una deriva fascistoide.
Sì, mi è capitato di riprendere qualche attivista che ce l'aveva coi banchieri "ebrei" (gli ho fatto presente che avevo già visto quel film ed andava a finire malissimo...) ma devo anche dire che gli accordi con i discutibili compagni di viaggio europei hanno fatto incavolare molti, sia nel merito che nel metodo.
Il problema mi sembra chiaro: di fronte ad una UE schierata con le banche e le multinazionali si può reagire cercando di difendere la democrazia oppure lasciandosi andare a nazionalismi alla Orban. Mi sembra che Grillo sia molto ondivago fra questi due estremi opposti, ma che il 90% degli attivisti abbia le idee chiare se scegliere la Costituzione o le demagogie da inizio '900. Questa contraddizione ha già fatto perdere al movimento la metà dei voti in un anno, e se non viene risolta in fretta gli farà perdere anche gli altri.
intermediario
England Seller
England Seller
 
Posts: 781
Joined: 15 Jul 2008, 13:51
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 25 Jun 2014, 08:53

Ecco. E, secondo te, nella dittatura bicefala Grillo-Casaleggio, quanto conta l'opinione degli attivisti? In questa stessa discussione c'e' almeno una mezza dozzina d'esempi da cui emerge in modo lampante che non viene presa in nessunissima considerazione, e che anzi talvolta ce ne si fa apertamente beffe, come nel caso emblematico della "consultazione" con Renzi quand'era neo presidente del consiglio in pectore.

A me (e non solo a me) non sembra affatto che gli attivisti dirigano il movimento. Mi sembra anzi che ne vengano trascinati a rimorchio. Anche verso alleanze politicamente pericolose, oltre che umanamente da vomito, come quelle di cui stiamo discutendo.

Hai appena scritto che il 90% degli attivisti sarebbe contrario a questa deriva di ultradestra (sensazione tua, rispettabilissima), ma invece se la sono votata online e l'hanno approvata (dato di fatto matematico, incontrovertibile).

Dove sta dunque la verita'? [':-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 26 Jun 2014, 10:25

highinfidelity wrote:Veramente non ho mai scritto che ci sia un rischio incombente di restaurazione fascista da parte di Grillo (e' forse un timore tuo che inconsciamente attribuisci ad altri? [:-I] ). .

non vero.
erchè giorni fa hai scritto
"Quando alla fine li vedrai in divisa da SS, cosa dirai, che vanno a un ballo in maschera? Che l'uniforme gli dona?"
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 27 Jun 2014, 07:34

Leggi meglio. Quella e' una domanda a voi, sulla quale peraltro avete glissato, forse perche' e' scomoda. Ve la ripeto: qual e' il limite oltre il quale ammetterete che M5S e' un movimento di estrema destra?
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 27 Jun 2014, 07:41

...se fosse di estrema sinistra sarebbe meglio di com'è adesso ???... darebbe meno preoccupazioni di quelle che dà adesso???...

[:-I]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 27 Jun 2014, 07:46

E lo chiedi a me? [:-I]

Elabora tu questo ipotetico argomento, se hai questo timore. [;)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 27 Jun 2014, 08:52

Era semplicemente per fare chiarezza agli occhi dei distratti o dei superficiali tramite verità STORICA...
quando io sento o leggo di "estrema destra" mi vien sempre da pensare (e da elaborare come dici)... [:-I]


Gli estremismi rimangono tali e nocivi per l'uomo da qualunque ideologia provengano.

Ricordo una mia professoressa delle superiori dirci che "una dittatura di colore rosso, piuttosto che bianco, piuttosto che nero, alla fine rimarrà sempre una dittatura..." ...parole sagge.

A mio avviso è improprio definire arbitrariamente "estremismo" solo quello proveniente da "destra", perchè la storia è in grado di testimoniare che gli estremismi sono pervenuti anche da "sinistra"... G.Gaber in questo momento starà sorridendo sardonico, ci scommetto... [:D]

noi italiani ci siamo trincerati per decenni su un presunto antagonismo "destra-sinistra" privo di senso... a maggior ragione al momento attuale.

noi italiani abbiamo abborrito -giustamente peraltro- la destra estrema per ciò che essa ha perpetrato sulla pelle degli italiani (sai quante bastonate, randellate e rastrellamenti nel ventennio fascista) dimenticandoci di quanto hanno perpetrato fuori dai nostri confini i vari stalin, mao, pol pot, ceausescu ai rispettivi sudditi...

io veramente -nessuno lo saprà mai con esattezza- non sò se hanno fatto più morti i nazisti nei campi di sterminio nel corso di 4anni, oppure la cina maoista, la russia stalinista, e i vari stati satelliti comunisti battenti bandiera rossa "con la falce e il martello" (tutto l'est europeo aderente al patto di Varsavia, nord viet-nam, cambogia, etc etc ) nel corso di 60anni di storia...

...senza dimenticare, per coerenza storica, quegli "angioletti" di franco in spagna e pinochet in cile, e il regime dei colonnelli nella Grecia degli anni 70 come l'argentina della dittatura militare anni 70/80 (tutti questi battenti bandiera "nera" ufficialmente, ma sponsorizzati di fatto... non occorre ricordare da chi... neppure la "democrazia", quella democrazia, è senza peccati...)

Con queste statistiche alla mano, io dico che la potremmo smettere di etichettare come "di destra" o "di sinistra" un ideologia politica potenzialmente pericolosa per un popolo, qualsiasi popolo. Etichettiamola semplicemente come DITTATURA o TOTALITARISMO e basta, quello che è in realtà.


Timori, dicevi?

50anni fà si diceva tutti quanti convinti che l'uomo non avrebbe mai più assistito ad un tramonto come quello che coprì la civiltà attraverso la II guerra mondiale (c'era stata, è vero, la crisi dei missili di Cuba ma è un semplice dettaglio di cronaca, in fondo abbiamo solo rischiato di essere polverizzati nel giro di pochi minuti, ma ciò non avvenne...) ma poi passa il tempo e l'uomo si dimentica... l'uomo è sempre stato così, non ha mai tratto tesori dalle lezioni della storia, nonostante che essa sia stata prodiga nel fornirgliele (Napoleone si mise in testa di invadere e riuscire a vincere la russia dopo che in passato altri due monarchi avevano fallito nella stessa impresa... un semplice esempio).

La II guerra mondiale è stata la conseguenza di un decennio -gli anni 30- assai travagliato dal punto di vista economico e sociale nel mondo intero, particolarmente in quello "occidentale".

Ciò che vedono i miei occhi in questo momento, in europa e nel mondo intero, è un ripetersi di quelle stesse condizioni sociali, forse addirittura anche più inasprite rispetto a quelle di 80anni fà.

La storia ci dice che momenti simili, particolarmente gravosi per milioni di esseri umani, sono destinati a sfociare in un "punto di rottura" quando la sopportazione arriva al suo limite, soprattutto se a sopportare non sono in pochi ma milioni di persone...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby chvfrc » 27 Jun 2014, 09:03

se vuoi che ti dica che il m5s è più a destra di pino rauti, come si diceva una volta, nessun problema. non so cosa serva. forse a permetterti di cancellare questo post. la sostanza è un'altra. come dice il conte, se la testa è più a dx della dx ma la base no, la testa perderà la base e il problema sarà risolto. se invece no...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 15 Oct 2014, 12:20

IL FANGO NELLA TESTA
di Massimo Gramellini (da <<Buongiorno>> de La Stampa, Torino 15 ottobre 2014)

Tu, il rabdomante della rabbia, per anni hai intercettato l’umore dei disperati. Poi succede che Genova, la tua città, venga sommersa dall’alluvione. La notizia ti sorprende a una kermesse romana del tuo movimento. L’istinto fin qui infallibile dovrebbe indurti a fare la cosa giusta: tornare subito a casa per metterti a spalare in silenzio, intestandoti una campagna finalmente positiva. Invece resti al caldo di Roma a grilleggiare contro tutti, senza accorgerti che sei sempre meno efficace. Non esalti né spaventi più. Semplicemente annoi. Al quinto giorno ti degni di farti vedere a Genova. Arrivi in centro con una scorta arrogante, da mandarino della nuova Casta, e ti becchi la contestazione di ragazzi che probabilmente ti hanno pure votato.

Il distacco tra te e loro è emblematico: quelli fanno e tu parli, quelli ricostruiscono e tu continui a distruggere. Perché persino lì, in mezzo al dolore, non trovi di meglio che indicare bersagli contro cui sfogare il rancore. Agli Angeli del Fango che ti danno del pagliaccio come a un Mastella qualunque, additi il solito capro espiatorio, la stampa, accusandola di avere taciuto le vere cause della tragedia. Ma quando fai l’elenco di quelle cause si scopre che sono le stesse che ingombrano le prime pagine dei giornali. Sei fuori forma, incoerente, confuso. Dopo averli umiliati, ti offri ai cronisti per un’intervista in cambio di duemila euro da versare a un tuo fondo per gli alluvionati. Tu, di grazia, quanti ne hai messi? Dici ai ragazzi che non hai problemi a spalare il fango con loro, però poi non lo fai e ti dilegui con la tua scorta. Hai perso il tocco, Beppe Grillo. Che peccato, sei già ieri.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby intermediario » 15 Oct 2014, 14:21

Questa mossa è piaciuta poco anche a me.
Due giorni fa, quando ha dato la notizia, ho pensato "Si va a cacciare in un guaio". Ed infatti.
Sembra che qualcuno per la strada gli abbia detto "non abbiamo bisogno di politici che spalano, ci serve uno Stato che faccia lo Stato, una Regione che faccia la Regione ed un Comune che faccia il Comune". Ineccepibile.

Detto questo, giusto per non perdere il senso delle proporzioni, vorrei invitare tutti a far finta di essere appena arrivati dall'estero e di non sapere cosa siano PD, M5S e tutto il resto. Insomma a guardarsi intorno azzerando i giudizi maturati negli ultimi anni. Credo che tutti ci chiederemmo perchè il 90% dei giornalisti usino tanto astio contro un politico che, in effetti, sta "perdendo il tocco", e trattino solo con una leggera ironia altri politici che invece stanno distruggendo il Paese a mazzate. E ci spiegheremmo il tutto venendo a sapere che i secondi difendono il finanziamento all'editoria e sono proprietari, direttamente o indirettamente, di molte testate.

Difficile soppesare correttamente i giudizi quando la Fiat ti paga uno stipendio e Grillo no.
intermediario
England Seller
England Seller
 
Posts: 781
Joined: 15 Jul 2008, 13:51
Location: Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 15 Oct 2014, 14:27

Risposta ovvia: perche' Grillo li ha coperti di insulti e delle peggiori infamie fin dal primo momento, peraltro con un linguaggio da vomito, che io non avevo mai sentito manco in caserma. E non e' molto importante sapere se avesse ragione o torto, molto semplicemente e' raro che tu copra qualcuno d'insulti e che quello vada in giro a dire ai quattro venti quanto sei bravo e in gamba... [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby aorlansky60 » 16 Oct 2014, 15:40

Vorrei gentilmente ricordare al buon Gramellini (che comunque apprezzo sempre) che può tranquillamente risparmiarsi di notare la pagliuzza nell'occhio del grillo, quando una trave nell'occhio di chi poteva evitare il recente disastro genovese (e non lo ha fatto) è cosa immane e palese, dato che la situazione della Regione Liguria ed in particolare del suo celebre capoluogo è fattore stra-conosciuto :

da decenni la Regione Liguria è governata da una forza politica ben nota, la stessa che governa la Provincia di Genova da decenni, la stessa che capeggia al Comune di Genova da decenni.

Più che a Grillo, occorre urlare a quell'incapace che risponde al nome di burlando (ma come può un politico raccogliere consenso con quel cognome che è tutto un programma??? come i fatti che ha dimostrato di saper fare, anzi che NON HA FATTO proprio!) perchè non è venuto lui a spalare il fango per le strade di Genova, forse perchè temeva una cattiva accoglienza dalla maggiorparte di coloro che l'hanno votato a governatore della regione?????... [:-I]

Genovesi, ma perchè ve la siete presa nell'occasione con uno che non c'entra nulla (Grillo) ignorando le vere responsabilità di chi non ha avuto nemmeno il coraggio di farsi vedere (burlando) il quale non ha trovato di meglio che addossare fittiziamente alla "burocrazia" la responsabilità del nuovo ennesimo disastro occorso alla città (ma come ha fatto notare più di uno, dietro la "burocrazia" non c'è semplicemente un concetto ma gente in carne ed ossa come quel burlesco burlando); almeno Doria, lui la faccia ha avuto il coraggio di metterla nei carruggi.

Genovesi, la prossima volta votate uno meno ridicolo di burlando, vedrete che magari la situazione può cambiare.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Te la do' io l'Italia.

Postby highinfidelity » 31 Oct 2014, 17:49

Per la serie "il ruggito del coniglio"... [:-j]

http://www.repubblica.it/politica/2014/ ... ef=HREC1-8
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Previous

Return to L'ultima spiaggia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest