Il Vaticano influenza la politica italiana.

Volete parlare d'attualita', di sport o di argomenti che non hanno a che fare con i Genesis? Fatelo qui. Educazione e basso profilo sono obbligatori.

Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby highinfidelity » 05 Sep 2013, 13:14

Il titolo di questo topic potrebbe far sorridere per la sua ingenuita', tanto dice l'ovvio. Lo sanno tutti che il Vaticano s'impiccia da sempre, e pesantemente anche, negli affari politici dell'Italia, contribuendo grandemente a renderla una nazione retrograda e sottosviluppata.

Pero', finora, in questo clima di "si sospetta ma non si puo' dimostrare", c'era sempre qualche anima pia cattolica che ti veniva a dire che no, non era vero, che le fonti vaticane smentivano tutto, eccetera eccetera eccetera.

Bene, da oggi non sara' piu' possibile simulare questa candida ingenuita'. Da quando le c.d. "note riservate" sequestrate dall'archivio di Gotti Tedeschi stanno diventando di dominio pubblico, stanno saltando fuori intrallazzi e pressioni praticamente in ogni settore della vita pubblica italiana. Qualche particolare fresco di oggi:

http://www.repubblica.it/politica/2013/ ... -65921570/
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby chvfrc » 06 Sep 2013, 09:52

highinfidelity wrote:Lo sanno tutti che il Vaticano s'impiccia da sempre

c'era sempre qualche anima pia cattolica che ti veniva a dire che no, non era vero,


s'impiccia è tanto ingenuo quanto fantastico come termine! [:D]

le anime pie, A MIO GIUDIZIO, o professano un atto di fede e di obbedienza, come da contratto, o sono in MALAfede (o vivono nel mondo delle fate, per essere gentili) [X-P]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby highinfidelity » 06 Sep 2013, 10:36

Credo anch'io che per aderire acriticamente ad una fede, e quella cattolica in particolare, ci si debba munire di una abbondantissima scorta di ipocrisia. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby intermediario » 06 Sep 2013, 16:29

E per di più le trattative non vengono condotte con qualche autorità religiosa (il Papa o qualcuno che abbia un'esperienza specifica di problematiche etiche): vengono condotte con un funzionario di banca. Tanto per capire come vanno le cose.
intermediario
England Seller
England Seller
 
Posts: 781
Joined: 15 Jul 2008, 13:51
Location: Italy

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby aorlansky60 » 24 Sep 2013, 15:53

è certo che, pur con tutte le buone intenzioni dimostrate da Papa Francesco (specie quando ammonisce che "Pietro non possedeva un conto bancario"), questa si scontra con l'immensa ambiguità rappresentata dallo IOR e tutto quello (e non è poco!) che si nasconde all'interno di esso... [:-j]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby chvfrc » 24 Sep 2013, 16:29

io lo trovo un ottimo esempio di... marketing
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby windshield74 » 25 Sep 2013, 08:18

Un amico di mio fratello sostiene da sempre che il miglior modo per risolvere la questione sarebbe l'invasione di Città del Vaticano (si immagina sempre i carrarmati in Piazza S.Pieto).
Lo dice scherzando ma io sono d'accordo con lui... [:D] [:D] [:D]

PS. Non so come la pensiate voi ma io non mi fido di Papa Francesco.
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2958
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby chvfrc » 25 Sep 2013, 08:59

anche io lo dico sempre, scher....sch... scherz...
no non ce la faccio
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby highinfidelity » 26 Sep 2013, 09:44

windshield74 wrote:(si immagina sempre i carrarmati in Piazza S.Pietro).

Temo purtroppo che questo amico di tuo fratello sia fornito di una fervida immaginazione... Ahime' MOLTO fervida... [':-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby aorlansky60 » 26 Sep 2013, 15:23

windshield74 wrote:Un amico di mio fratello sostiene da sempre che il miglior modo per risolvere la questione sarebbe l'invasione di Città del Vaticano (si immagina sempre i carrarmati in Piazza S.Pietro).
[:D] [:D] [:D]



perbacco, questa si che sarebbe un immagine degna a rappresentare Armageddon : i carri armati in p.za S.Pietro!! [:D] [:-D]


windshield74 wrote:PS. Non so come la pensiate voi ma io non mi fido di Papa Francesco.


Nella mia umile opinione, penso che si tratti di un uomo semplice e buono, animato da sincera fede cristiana e bontà verso il prossimo, che una volta arrivato al vertice del Vaticano si trova a barcamenarsi attraverso una ambiguità colossale come quella rappresentata dal tremendo POTERE economico e teologico (aggiungerei anche "politico") di questo stato sovrano (stato sovrano, non dimentichiamolo!) .

Francesco ha vissuto a lungo a contatto con la miseria e la sofferenza della gente (quella più povera) in Argentina... glielo si legge in viso.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby highinfidelity » 27 Sep 2013, 07:18

Anche a me Francesco piace come persona. La sua vita prima dell'ascesa al soglio pontificio parla chiaro: esempio e non parole, vicinanza fisica e non spirituale ai poveri, eccetera. Anche su temi sui quali l'arretratezza della chiesa e' ormai biblica ed ingiustificabile (celibato dei sacerdoti, omosessualita', divorzio, ecc.) ha fatto delle aperture che, per quanto modeste, sono comunque senza precedenti e vanno nella direzione del buon senso e della presa d'atto di quella che e' da ormai molti decenni la societa' civile.

Quello che mi chiedo e' cosa potra' fare in concreto contro duemila anni di potere politico e finanziario (la religione ovviamente non c'entra nulla: e' sempre stata solo usata come scusa). Anzi a dirla tutta mi chiedo come sia finito li'. Forse i manager dello I.O.R. hanno suggerito ai C.E.O. del conclave che fosse una buona strategia di marketing... [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby aorlansky60 » 27 Sep 2013, 08:40

"la religione ovviamente non c'entra nulla: e' sempre stata solo usata come scusa"

Apparentemente questa affermazione dice il vero; solamente, non dobbiamo dimenticarci -è qui che faremmo un errore, imho- il tremendo potere che si cela dietro la parola e concetto di RELIGIONE e l'enorme presa che essa possiede ancora verso molte popolazioni, comprese quelle apparentementi più moderne e progredite del pianeta.

Io penso che "La Religione" serbi in se il potere politico e finanziario come naturale conseguenza se usata arbitrariamente come solo l'uomo riesce a fare, soprattutto quando manipolata verso finalità che con i 10 COMANDAMENTI non c'entrano assolutamente più nulla...

Una veste da sola non riesce a fare un uomo giusto, ed un apparato vasto ed articolato come lo può essere lo stato del Vaticano può di certo indurre a tentazioni che sviano completamente dalla missione originaria : non sarebbe certo la prima volta che un uomo si volta attirato dall'oro e dal denaro (e di questo lo IOR ne deve trattare davvero tanto!) dimenticandosi ciò che ha deciso di abbracciare in precedenza come scelta di vita : la missione pastorale.

Avendo accurata conoscenza e prestando attenzione(per ciò che immaginiamo, perchè i numeri dello IOR sono ovviamente off-limit...), è assai facile rendersi conto di quanto la Chiesa Cattolica sia posta da secoli su un pericoloso baratro di ambiguità che essa stessa fatica a giustificare.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby windshield74 » 27 Sep 2013, 09:50

highinfidelity wrote: Anzi a dirla tutta mi chiedo come sia finito li'. Forse i manager dello I.O.R. hanno suggerito ai C.E.O. del conclave che fosse una buona strategia di marketing... [:-I]


Secondo me la scelta non è stata casuale.
Così come nel 1978 venne eletto un Papa polacco (casualmente?), ecco che nel 2013, con la Chiesa al centro di numerosi scandali finanziari e non, con i fedeli che abbandonavano sempre di più la Chiesa...ecco che viene eletto Papa una persona semplice, umile, vicina al popolo e dalla mentalità aperta.
Morale della favola: ho degli amici che vivono vicino al Vaticano e mi hanno detto che da quando Bergoglio è stato eletto S.Pietro è sempre piena.
Un cambio di direzione impressionante, e tutto grazie ad una persona.
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2958
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby chvfrc » 27 Sep 2013, 10:00

aorlansky60 wrote:"la religione ovviamente non c'entra nulla: e' sempre stata solo usata come scusa"

Apparentemente questa affermazione dice il vero; solamente, non dobbiamo dimenticarci -è qui che faremmo un errore, imho- il tremendo potere che si cela dietro la parola e concetto di RELIGIONE e l'enorme presa che essa possiede ancora verso molte popolazioni, comprese quelle apparentementi più moderne e progredite del pianeta.
.

però così dicendo confermi che la religione (in quanto spiritualità) non c'entra nulla
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1937
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Il Vaticano influenza la politica italiana.

Postby aorlansky60 » 27 Sep 2013, 12:46

Veramente, [:-I] intendevo sottolineare il contrario :

la religione, o meglio, LE religioni hanno fatto presa nei secoli e breccia tra gli uomini, trovando terreno fertile nella moltitudine di genti.

Le guerre a sfondo religioso e le contese derivanti da esse non si contano nella storia dell'uomo.

l'enorme ambiguità con cui si è dibattuta la Chiesa Cattolica nei secoli è evidente :

mentre il messaggio di CRISTO verte sulla Parola : "se colpito, porgi anche l'altra guancia" e "beati sarete voi, quando sarete perseguitati a causa del mio nome"

la Chiesa Cattolica, con l'obiettivo di portare la "buona parola" ai pagani (penso soprattutto al nuovo mondo delle Americhe)
lo faceva esponendo il crocifisso del missionario, ma dietro di esso aveva i cannoni, gli archibugi e le spade dei conquistadores!!... [:-j]

A quel tempo, il Papa e la Chiesa detenevano già un ENORME potere temporale, basti dire che appena dopo la scoperta dell'America, grazie ad un editto formulato appositamente, il Papa divise il mondo in due(da ridere a pensarci, soprattutto trovandosi nei panni di un Giapponese o di un Indios del tempo), concedendo ai Portoghesi metà del globo da esplorare(e conquistare) e agli Spagnoli l'altra metà... [:-j] (da eretici come erano visti e considerati al tempo per essere già protestanti, ad Inglesi ed Olandesi il Papa non concesse nulla da assogettare...)

Non parliamo poi del conflitto religioso più antico, quello in atto da tempo tra Giudaismo e Islam, i cui effetti pratici sono chiari ed evidenti fino ai giorni nostri...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy


Return to L'ultima spiaggia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest