40 anni dall'orrore cileno.

Volete parlare d'attualita', di sport o di argomenti che non hanno a che fare con i Genesis? Fatelo qui. Educazione e basso profilo sono obbligatori.

40 anni dall'orrore cileno.

Postby highinfidelity » 10 Sep 2013, 07:47

Sono trascorsi quasi 40 anni da quando si videro le orrende immagini dei caccia militari cileni bombardare il palazzo del presidente socialista regolarmente eletto Salvador Allende, con tutta la scia di morte e di orrore che ne consegui' direttamente ed indirettamente.

Mi "piace" ricordare in questo anniversario che il sanguinario dittatore Pinochet, il quale stermino' piu' di 3000 oppositori politici, mori' serenamente con i conforti religiosi di un prete cattolico e la banedizione del Vaticano. [!:-!]

Se il mondo oggi fa schifo ed in particolare il sud America e' in condizioni sociali vomitevoli, in gran parte lo si deve a quanto Nixon volle che accadesse 40 anni fa in Cile.

http://www.lastampa.it/2013/09/06/media ... agina.html



Image
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: 40 anni dall'orrore cileno.

Postby windshield74 » 10 Sep 2013, 08:27

Domani sarà il 40esimo anniversario del golpe infame di Pinochet, golpe appoggiato e caldeggiato dagli Stati Uniti che già nei tre anni del governo Allende, come dicevi giustamente, regolarmente eletto dal popolo, aveva appoggiato qualsiasi forma di protesta e sciopero in quel paese.
Tre anni di governo socialista moderato, si cercava una strada diversa, che non sfociasse in una dittatura ma che garantisse più giustizia e diritti.
Gli americani, ovvio, queste "distinzioni poetiche" proprio non le concepivano, dove c'era una bandiera rossa attaccavano e il Cile ne subì le conseguenze.
Due particolari.
Il moderato e tranquillo Allende, a differenza di tanti dittatori che nel momento cruciale cercarono la fuga, rimase fino all'ultimo alla Moneda per difendere il suo popolo e contrastare il golpe militare.
Pinochet era stato nominato capo delle forza armate proprio da Allende e godeva di massima fiducia.
PS. Non smetterò mai di ringraziare mio padre che, quando un anno dopo questa tragica giornata nacqui, mi chiamò proprio Salvador in ricordo di Allende.
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta, e invece è una maiala risaputa...
User avatar
windshield74
Lamb
Lamb
 
Posts: 2961
Joined: 08 May 2007, 12:56
Location: Italy

Re: 40 anni dall'orrore cileno.

Postby chvfrc » 10 Sep 2013, 08:44

grazie per aver ricordato questi avvenimenti!
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: 40 anni dall'orrore cileno.

Postby highinfidelity » 10 Sep 2013, 12:02

windshield74 wrote:PS. Non smetterò mai di ringraziare mio padre che, quando un anno dopo questa tragica giornata nacqui, mi chiamò proprio Salvador in ricordo di Allende.

Ecco il nostro Salvador, sapevo che il topic avrebbe avuto una tua risposta! [:)]

Sottoscrivo appieno tutto quello che dici su Allende.

Nixon per altre ragioni e' gia' sprofondato nel fango e nel marcio, ma per il golpe cileno, da lui fortissimamente voluto e sostenuto, e per almeno un'altra dozzina di ragioni la sua figura meriterebbe di sprofondare in un baratro di m... di gran lunga piu' profondo. [!:-!]

Naturalmente io ero un bambino piccolo e non ho un ricordo diretto dell'assassinio de La Moneda, rammento piu' che altro un clima di tristezza e tensione in famiglia. Il mio ricordo personale e' piuttosto legato agli Inti-Illimani, che al momento del golpe si trovavano casualmente in tournée in Italia e furono costretti a restare ospiti del nostro paese per lunghi anni. In famiglia avevamo comprato i loro primi quattro LP, che mettevo da solo sul giradischi e ascoltavo di continuo. Mia mamma racconta che una sera li andammo ad ascoltare in concerto in una piazza di Torino; mio papa' mi teneva sulle spalle per farmi vedere il palco e io cantai tutte le le loro canzoni - naturalmente con parole di fantasia - tenendo sempre il pugnetto alzato. [O:-)]

VENCEREMOS! [/:-|]

Image
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: 40 anni dall'orrore cileno.

Postby Salmacis » 10 Sep 2013, 12:31

windshield74 wrote:PS. Non smetterò mai di ringraziare mio padre che, quando un anno dopo questa tragica giornata nacqui, mi chiamò proprio Salvador in ricordo di Allende.

[8:-x] [8:-x] [8:-x] [8:-x] [8:-x]
Uno dei miei alunni aveva nel suo libro di antologia un brano che raccontava esattamente quello che successe quel giorno, da un punto di vista interno alle mura. Un racconto straziante e "splendido" nel suo dolore.
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: 40 anni dall'orrore cileno.

Postby aorlansky60 » 24 Sep 2013, 13:28

Ricordo abbastanza bene quei giorni : sebbene 13nne e con tutt'altri interessi al tempo, fu un fatto che non potè passarmi inosservato, anche perchè il ns allora professore di lettere e storia era "di sinistra" ed alcuni giorni dopo l'accaduto -dimenticandosi momentaneamente il programma didattico- ci tenne una lezione sulla democrazia e sui sistemi che allora "reggevano" il mondo, dal suo punto di vista...

Ricordo trasmesso dalla tv un trionfante Almirante dichiarare ai microfoni dei cronisti Rai "una delle peggiori sconfitte del comunismo nella storia..."

In Italia, si era già entrati nella famigerata "stagione di piombo" che avrebbe culminato alla fine di quel decennio.

Sebbene più del Cile lontani dagli States, l'egemonia che quest'ultimi esercitavano anche sul nostro paese la potevamo sentire come il fiato sul collo, anche se, ripeto, come adolescente al tempo non me ne accorgevo più di tanto.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy


Return to L'ultima spiaggia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests