Dalla Toscana con furore.

Volete parlare d'attualita', di sport o di argomenti che non hanno a che fare con i Genesis? Fatelo qui. Educazione e basso profilo sono obbligatori.

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 20 Jun 2014, 07:35

Comincio a pensare che tu abbia ragione in merito alla faccenda, non perchè convinto da propaganda come quella che hai linkato -ultima in ordine di tempo quello di repubblica che magari farebbe bene a guardare anche da altre parti tipo grecia spagna o portogallo per fare confronti e per stabilire veramente [:-j] chi è da "terzo mondo" allo stato attuale- ma perchè ultimamente penso sempre più convinto che in base ai numeri ufficiali publicati da ISTAT circa le condizioni del ns paese e specificatamente quelle che riguardano il centro-sud italia, chi transita da Firenze in giù fino a Trapani dovrebbe trovare eserciti di folle mendicanti ad ogni angolo e crocevia delle strade di ogni città che attraversa, invece nulla di tutto questo, anzi; pare che la gente non se la passi affatto male -al contrario di quanto segnalato periodicamente- segno di un evidentissimo sommerso GIGANTESCO -praticamente ogni attività è in NERO da quelle parti (lo prova che il gettito IRPEF proveniente dal sud italia destinato allo Stato è bassissimo, praticamente nullo se confrontato con quello proveniente dal nord)- e quanto viene ufficialmente dichiarato(...) va poi a finire nei dati ISTAT che ribadisce -un tormentone di decenni ormai- la sistematica povertà e l'arretratezza del mezzogiorno italiano...

se gli inglesi iniziassero ad applicare quel modello italiano che ho appena descritto, ammesso che ne siano capaci nella loro filosofia mentale e ammesso che il loro Stato glielo permetta (sapete, da quelle parti hanno concetti che si chiamano REGOLE che gli italiani poco conoscono perchè ne sono refrattari...), magari troverebbero più di una soluzione ai loro problemi... [:-j]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 20 Jun 2014, 09:02

...da cui la recente iniziativa europea di introdurre la stima del sommerso nei calcoli per le figure economiche di ciascun paese, che ti aveva tanto stupito. [;)]

E in effetti, stupefacente lo e', ma anche perfettamente logico. [':-|]

Quelle di Repubblica sara' anche "propaganda" (non capisco bene a cosa, visto che l'Inghilterra e' un paese come tanti altri) ma il problema sta nel fatto che se scrivi che la Grecia o il Portogallo o la Romania (o l'Italia...) sono come il Burundi, quello e' ovvio, nessuno si stupisce. Sai che novita'. [:-j]

Tutt'altro effetto e' scoprire che nella presunta-civilissima Inghilterra, la sempre perfida Albione [:D] , apparentemente irreprensibile col suo PIL enorme e col suo tasso di disoccupazione da secchiona prima della classe, c'e' una distribuzione della ricchezza simile a quella del Brasile o dell'Arabia Saudita, tanto che deve intervenire la Croce Rossa. Quella si' che e' una notizia! Non trovi? [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 20 Jun 2014, 13:58

beh caro Marco, circa la "distribuzione della ricchezza" nemmeno il ns paese può essere preso d'esempio, dato che il 10% della popolazione possiede il 50% della "torta"... così come non credo che la distribuzione della ricchezza in UK sulla base totale della sua popolazione possa essere paragonata a quella del Brasile, almeno per i dati e i numeri che conosco (da quelle parti davvero ci sono scompensi mostruosi, se uno ci è andato ed è ritornato vivo se entrato in uno dei quartieri "bidon-ville" alias favellas di una delle sue grandi città è in grado di testimoniarlo, credo)...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 20 Jun 2014, 14:26

Ma si', ma e' proprio quello che ho detto: e' ovvio che l'Italia fa pena, quello lo sanno tutti. Se cerchi di pubblicare un articolo del genere non te lo stampa nessuno, da tanto e' ovvio!

La sopresa (e la notizia) e' che la demoplutocratica Albione [:D] , con i suoi numerini tutti belli in regola, sia messa molto ma molto peggio di noi all'atto pratico.

D'altro canto non son certo io il primo a sostenere che PIL e deficit non valgono una pippa come indici del benessere di una nazione. Lo diceva gia' Kennedy (dico: l'americanissimo Kennedy!) in un celeberrimo discorso degli anni '60, e con lui tanti altri non certo meno autorevoli! [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 20 Jun 2014, 14:51

ecco un dato che ci deve veramente far riflettere (e preoccupare) :

http://www.ansa.it/sito/notizie/economi ... 99510.html

"Oltre 1.200 fallimenti al mese: è il bilancio dei primi cinque mesi del 2014 che ha visto crescere in Italia le procedure fallimentari del +18,9% rispetto allo stesso periodo del 2013. Vale a dire che da gennaio a maggio 6.342 imprese sono entrate in fallimento. E' quanto emerge da una elaborazione dell'Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese.
A livello territoriale, si registra una variazione più evidente di nuovi fallimenti in Abruzzo con un aumento del 67,1% rispetto allo scorso anno, seguono la Liguria e l'Umbria dove si registrano rispettivamente +46,2% e +44,4% fallimenti. In termini assoluti l'incidenza è più elevata in Lombardia dove si sono iscritte, tra gennaio e maggio dell'anno in corso, 1.404 procedure fallimentari (+15,9% rispetto al 2013). Seguono Lazio, Veneto e Campania.
"

Se la situazione Britannica -almeno come descritta da Repubblica- può sembrare perfino paradossale se legata ai suoi dati di disoccupazione e PIL tutto sommato rosei , quella italiana è a dir poco tremenda . Il dato che ho linkato non deve sorprendere, visto che le previsioni per il 2014 di molti istituti di settore erano per un aumento della disoccupazione che si stà puntualmente verificando (infatti, chiudono imprese ed aumenta la disoccupazione, matematico...) così come non è un caso che -come avevo già scritto- da due anni moltissimi italiani nella fascia giovane di età stanno lasciando l'italia attirati dalla possibilità di impiego in altri paesi esteri europei, soprattutto Germania e UK.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 24 Jun 2014, 11:21

@ Marco in particolare (lo posto qui dato che avevamo iniziato il discorso, anche se non c'entra molto con il tema del topic)

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca ... 6639c.html

"Irlanda è il Paese 'migliore' del mondo, Italia 20/ma
Esperto su dati Onu e Banca Mondiale. Stati Uniti al 21/mo posto


Qual è il Paese 'migliore' al mondo, che offre un maggiore contributo all'umanità e al pianeta? E' l'Irlanda, secondo il primo 'Good Country Index', creato dall'esperto Simon Anholt, che ha raccolto i dati di Onu, Banca Mondiale e di alcune fra le maggiori organizzazioni internazionali.
L'Italia si piazza al ventesimo posto e batte gli Stati Uniti, al ventunesimo nella classifica di 125 stati valutati in base a una serie di parametri: dalla tecnologia, alla cultura, fino alla vivibilità.
L'Irlanda primeggia su tutti, in particolare per quanto riguarda prosperità ed eguaglianza. Nella classifica generale è seguita da Finlandia, Svizzera, Olanda, Nuova Zelanda, Svezia, Gran Bretagna, Norvegia, Danimarca e Belgio.
Nelle diverse categorie, l'Italia si piazza al diciannovesimo posto per 'salute e benessere', al ventiduesimo per 'cultura', e al trentottesimo per 'scienza e tecnologia'. Scende al centoduesimo, invece, per quanto riguarda il contributo alla pace e alla sicurezza internazionale.
Nel fondo della classifica generale ci sono Iraq, Vietnam e Libia, segnati da conflitti e povertà.
"


..........


interessante notare la posizione dell'Irlanda in rapporto alla sua situazione economica (era entrata a farte dei famigerati "PIGS" come li avevano definiti, dato che i suoi bilanci erano assai traballanti e non è che ora si sia di molto risollevata, almeno nei numeri); notare anche la posizione dell'Inghilterra, di tutto rilievo ed in buona compagnia di paesi sui quali non avevo dubbi.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 25 Jun 2014, 08:59

Chi l'ha stilata questa classifica, Papa Francesco? [:D]

Scherzi a parte, un paese in cui si deve abortire con le mammane come nel medioevo, per me non e' un paese civile. [:|]

Saranno anche simpatici, la musica irlandese con tutti i pifferi e le arpe celtiche e' divertente, la birra e' buona ma hanno un serissimo problema di laicita' dello Stato che palesemente non e' stato preso in considerazione in questa classifica. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 25 Jun 2014, 10:09

mah, sembra invece che la classifica provenga da uno studio di settore di una certa autorevolezza, fuori da dubbi...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 25 Jun 2014, 10:15

Ma non dico mica che, in base ai parametri che hanno scelto, l'abbiano poi pasticciata o fatta male. Hanno scelto dei parametri e hanno usato quelli. Sara' fatta benissimo, non discuto.

Dico solo che se in uno studio del genere non si include il livello di integralismo religioso e la laicita' dello Stato, per me quello studio ha dei limiti talmente macroscopici che non ha nemmeno senso farlo e i risultati sono monnezza. E' come fare uno studio sul cancro e non guardare se i pazienti hanno lavorato con l'amianto o se fumano.

Per la CEI, invece, e' stata la conferma che l'Irlanda e' un paradiso in terra, una landa benedetta da dio.

Questione di punti di vista. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 25 Jun 2014, 11:41

Ho la testimonianza di un mio cugino che ha lavorato in Irlanda -per conto di un impresa italiana- per cinque anni almeno, gli ultimi prima di andare in pensione, quindi tempi recenti anche se ancora pre-crisi (prima del 2007 tanto per capirci) :

per lui l'unica pecca dell'Irlanda è il clima (notoriamente piovoso, "che ti costringe a tenere il riscaldamento acceso 10 mesi all'anno" e si sà, la pioggia [:D] non a tutti piace); per il resto, potendo egli confrontare la sua esperienza in terra irlandese direttamente con l'italia dalla quale proviene, egli me ne ha raccontato come di un paese ideale dove vivere, specie per quanto riguarda l'aspetto sociale, i servizi al cittadino (sotto questo aspetto imparagonabile il nostro a suo dire, ovviamente in peggio [:-j] ), etc etc etc ...

Senza considerare un aspetto che lo ha colpito particolarmente, quello del paesaggio circostante -in 5 anni ha avuto occasione nel tempo libero di girarla in lungo e in largo- a suo dire "semplicemente incantevole specie nelle zone rurali, ma anche le città hanno conservato modelli urbani a misura d'uomo assai più delle ns metropoli italiane sopraffatte da palazzi e cemento in maniera alquanto disordinata" .

però ripeto, queste sue considerazioni provengono da tempi pre-crisi, l'Irlanda è stato uno dei paesi economicamente più colpiti dalla crisi globale scatenatasi 7anni fà (per lo stesso motivo della spagna, due paesi che avevano fatto del settore edilizio la base portante della loro crescita con conseguente afflusso di capitali esteri), nel frattempo la situazione è sicuramente cambiata; ciò non toglie che quello studio -redatto in base a dati ONU e di altri centri di settore da cui quella classifica è stata tratta- sia piuttosto significativo (e veritiero per quanto mi riguarda, non mi stupisce affatto che nelle prime posizioni siano confermati Stati quali Svezia, Norvegia, Finlandia, Olanda, Danimarca, Svizzera e... Inghilterra).
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 30 Jun 2014, 09:22

...allora, oggi 30 giugno 2014 -avendo completato pagto F24 della TARI- sono in grado di stilare la mia personalissima statistica circa quanto ho dovuto pagare di tasse-gabelle-balzelli al primo semestre per quanto richiestoci dallo Stato (senza considerare aumento prelievo verso enti locali dalla mia busta paga a partire da GEN2014... [:-I] ...e considerando anche che non rientro tra i lavoratori dip.ti che beneficieranno dell'aumento "80€" mensili...)

di fatto, rispetto all'anno 2013 ho pagato 125€ in più... e non è finita, perchè manca il saldo TASI di DiC2014... (come noto l'anno passato non ci fecero pagare l'IMU sulla 1ma casa, salvo poi dirottarla a GEN2014 con il saldo che definirono "mini IMU"...) il totale a fine anno sarà di 180€ in più rispetto al 2013.

E come me, nella mia stessa situazione (per quanto riguarda rendita e proprietà) penso si trovi veramente un sacco di gente del ceto medio (ormai ex ceto medio...), in particolare lavoratori dip.ti e pensionati con una sola casa di proprietà...

questo per dire ai vari Renzi, Delrio, Boschi, Bonafè, Serracchiani, Cuperlo, Franceshini insomma a tutti i "pezzi da 90" del pd che annunciarono in fanfara e pompa magna alcuni mesi fà di avere "calato le tasse ai cittadini" con l'introduzione della IUC (la somma delle tasse sulla casa e sui servizi) che non è vero e che quello che annunciarono si stà rivelando [:---(] [:---(] [:---(] una palese menzogna. [:---(] [:---(] [:---(]


nessuna sorpresa : questa è la differenza tra le chiacchiere (vuote) e i numeri (veri), solita vecchia storia... di più : con la revisione degli estimi catastali (e quant'altro a cui non voglio nemmeno pensare...) prevista da qui a poco, lo Stato farà in modo di prelevare somme ancora più ingenti dai cittadini, per andare magari a coprire le spese di quelle 8000 e passa soc. partecipate che un recente documento ufficiale della Corte dei Conti ha stimato nell'ordine dei 26 miliardi € all'anno di spesa, con ritorni assai dubbi per i contribuenti. [:(]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 30 Jun 2014, 12:56

Ma dove hai letto queste dichiarazioni secondo cui sostenevano di averle abbassate? Io non ho letto niente del genere. Al massimo ho letto qualche battibecco sul fatto che sarebbero rimaste all''incirca quelle di prima o aumentate di poco.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 30 Jun 2014, 14:56

andiamo Marco... a parte che nei primi mesi del 2014, sia ancora con Letta che poi con renzi, è stato un coro unanime dei rappresentanti pd chiamati ai vari talk show serali (rai e mediaset) che ci hanno farcito le orecchie al ritmo del loro "abbasseremo le tasse" bla bla bla etc etc etc , me lo ricordo benissimo...

comunque a leggere questo art, uno dei tanti in argomento :

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=ABJOP7CB

è facile rendersi conto della presa per i fondelli (almeno verso una fascia di popolazione nella quale ricado anch'io per reddito)
del "venditore" di fumo toscano e dei suoi lacchè :

«Lo Stato deve restituire qualcosa, per la prima volta abbiamo abbassato le tasse - spiega Renzi in diretta su twitter - abbassare le tasse è giusto e doveroso e noi lo facciamo», aggiunge il premier.

renzi non aveva la copertura necessaria per il "regalo degli 80" che si è rivelato solo una mossa elettorale.

Per quel buco di bilancio che inevitabilmente si creerà nei conti dello Stato grazie a quel suo "regalo", essendo le previsioni di crescita per l'anno in corso assai risicate (+0,2% come recentemente corretto da alcuni osservatori di settore, ed è ancora tutto da vedere che verranno mantenute...), per evitare pericolosi scompensi nei conti italiani tanto cari a EU e BCE, renzi dovrà -e ha già iniziato a farlo- prendere risorse supplettive per coprire quel buco, aumentando la tassazione dove si possono prendere soldi con certezza e subito, vale a dire dai cittadini italiani (in parte, mica dai veri ricchi italiani che non tengono certo i loro averi liquidi in italia) e non si creda al riparo chi, grazie al suo basso reddito, ha beneficiato del "regalo 80" perchè se è anche proprietario di un immobile "prima casa" -ipotesi quanto mai probabile visto che secondo statistiche ufficiali l'80% della cittadinanza italiana è proprietaria della casa dove abita- quello che gli è stato dato da destra gli verrà tolto(con gli interessi) da sinistra.

Ma alla fine delle considerazioni ciò che nuoce di più è sentirsi dire da quel pagliaccio che ha abbassato le tasse quando non è vero. Non per quelli della mia fascia di reddito almeno. Forse che renzi considera come ricco e quindi da tassare maggiormente rispetto al passato uno che percepisce 1500€ netti mensili da lavoro dipendente ???... poi si stupiscono se la gente si ink... [:-j]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 01 Jul 2014, 09:42

Intanto, però, pare che le balle del toscano in oggetto non si fermino a quelle di campagna elettorale, se è vero ciò che ho appena letto da radiocor - notizie finanziarie :


https://it.finance.yahoo.com/notizie/pr ... bastano-più-080000650.html


da cui un estratto :

Il nostro iperattivo pifferaio fiorentino è stato ieri platealmente sbugiardato dal ministro delle finanze tedesco Schauble.

Dopo che per tutto il week-end i media italiani di ogni genere hanno bombardato l’opinione pubblica italiana con i successi di Renzi alla conquista della flessibilità, il braccio destro della Merkel ha dichiarato, papale, papale, di non aver mai sentito, durante il vertice di Bruxelles "il premier italiano e neppure nessun altro chiedere più flessibilità nel Patto europeo di stabilità e di crescita. " ... [:-I]

Chi aveva bisogno di ulteriori spiegazioni sul come i tedeschi intendano venire incontro alle richieste italiane, ora è servito.
[:|]


... ...

considerazioni personali :


Che Renzi abbia candidamente fatto eccessivo affidamento su una previsione di (solida)crescita del PIL italiano che si riteneva quasi certa a fine 2013, ma che i vari istituti di settore stanno demolendo nelle previsioni più passa il tempo ???...

...ultimo in ordine di tempo quello di confindustria che ha abbassato la previsione a un misero +0,2% per il 2014, e che i fatti non fanno altro che confermare : inflazione di giugno scesa più del previsto(sintomo di economia sempre più stagnante) e livello manifattura pmi italiane peggiore delle attese sempre per il mese di giugno (dato fresco fresco di oggi, a questo proposito stanno uscendo i dati di tutti i paesi membri EU, ed è piuttosto significativo che di fronte a UK Francia Spagna che vantano un dato positivo "oltre le attese", il ns sia l'unico negativo "al di sotto delle attese"...)


Per riuscire a sostenere quanto firmato dai ns rappresentanti in sede EU circa il famigerato "Fiscal compact", quel piano di rientro dal debito (dall'attuale 135% ad un meno pensieroso 121%) necessita di una crescita costante del 3% annuo da qui al 2018 per essere portato a termine senza sofferenze (senza manovre "lacrime&sangue" per chi legge...); senza quel livello di crescita, per ottemperare agli impegni presi non ci sarà che una sola altra via, già sentita e risentita: TASSE.
Con la BCE e l'EU che raccomandano al governo italiano di "non aumentare la pressione fiscale perchè già arrivata a livello intollerabile ed insopportabile per i cittadini italiani" questa voglio proprio vedere come se la giocheranno (e come la spiegheranno agli italiani e ai burocrati di Bruxelles) renzi e il suo team...

Intanto, leggo già in giro qualcuno -anche da fonte autorevole- che segnala che "all'italia mancano 25 miliardi di €" nel bilancio 2014 che dovranno puntualmente essere "tirati fuori" in qualche modo nell'autunno-inverno che ci attende... indovinate come...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 02 Jul 2014, 15:12

...La "flessibilità" pare che -finalmente- Renzi l'abbia tirata in ballo quest'oggi in occasione del suo discorso per l'inaugurazione del semestre di presidenza italiana al parlamento europeo... ma pare che immediatamente si sia levata la risposta dei "falchi" :


(da art del sito web LaRepubblica) :

"Ma sul debutto di Renzi, che ha fatto della richiesta di maggiore flessibilità il suo slogan europeo, cala il gelo del premier olandese Mark Rutte che, secondo quanto riporta la stampa locale, ha dichiarato al Parlamento dell'Aja: "All'ultimo vertice Ue Olanda e Germania hanno stoppato il tentativo di Francia e Italia di ammorbidire le regole di bilancio". Rutte rispondendo ai deputati che lo incalzavano preoccupati dalla nuova flessibilità delle regole di cui si parla dopo il vertice, ha spiegato che "non c'è da preoccuparsi, le regole non sono cambiate, e sta alla Commissione vigilare sulla loro applicazione corretta", riporta il Volkskrant. E comunque "l'Olanda è in stretta collaborazione con Germania e Finlandia" che "diranno la loro" sul rispetto delle regole.

Se mai vi fossero ancora dei dubbi circa l'apertuta dell'europa del nord -Olanda Finlandia Germania- verso una maggiore "flessibilità" richiesta dai paesi EU mediterranei... [:-I] ...più che altro vi è da notare che si profila
una dura lotta o quanto meno attriti accesi tra le due parti... in una simile previsione di "divisione" di vedute
non è che ci sia da stare molto tranquilli...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 02 Jul 2014, 19:12

Apprezzo il tuo tornare su questo punto. Difatti dopo aver sentito il discorso di Renzi a Strasburgo, ma soprattutto viste le reazioni del PPE, emerge lampante che Renzi aveva detto il vero. E' la Germania che sta giocando molto, MOLTO sporco, e Weber in particolare e' un cacciaballe di quelli da gara.

Si parla addirittura di un forte rischio che salti l'accordo per l'elezione di Juncker.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 03 Jul 2014, 07:48

Effettivamente, almeno per onestà intellettuale devo tanto di cappello [/:-|] a quello che qualche giorno fà in questo forum avevo definito "pagliaccio" (mestiere onorabilissimo peraltro, l'arte di far ridere è una cosa preziosa specialmente in tempi tetri) : Renzi ieri in sede europea non ha certo usato mezze misure, ne le ha mandate a dire...

Purtroppo però la sostanza non cambia : non basta un uomo, un solo uomo pur volenteroso e deciso per risolvere i problemi di un paese come il nostro che si ritrova un debito troppo elevato in rapporto alla ricchezza che è in grado di produrre. (la ricchezza privata degli italiani è un altra storia, magari ne riparliamo in seguito...)

Questo i tedeschi (e gli altri stati nord della zona euro) lo sanno bene e non vogliono farsi carico dei giganteschi debiti pubblici accumulati nel tempo dagli stati mediterranei del sud europa, troppo abituati e viziati nell'intendere la "faccenda pubblica" come una vacca da mungere per accontentare "folle di amici e parenti e amici degli amici e boiardi e faccendieri e zii nipoti etc etc etc " [:-j] ; questo ai tedeschi fà molto comodo però, perchè consente di "tenere per le palle" un pericoloso concorrente -in fatto di commercio estero ed esportazioni di prodotti manufatti- quale l'italia... a pensarci bene, la fortuna dei tedeschi è iniziata con il calo progressivo dell'italia in fatto di produzione ed esportazione... [:-I] ...vien quasi da chiedersi se questo è avvenuto casualmente...

Certo che anche noi italiani dobbiamo almeno fare un minimo di "mea-culpa" : in fatto di corruzione non ci batte nessuno; con questo non intendo dire che i tedeschi non lo siano, anche loro non sono certo dei santi, ma mentre loro lo fanno magari con discrezione, gli italiani sono spudorati appena intravedono "una torta da spartire"...

Altra considerazione : personalmente vedo molto fosco (per non dire nero) nell'Europa unita. Almeno al momento attuale.

Un regno diviso al suo interno non ha alcun futuro (questo lo disse già molto tempo fà un saggio e definirlo tale è poco...) e con i presupposti come quelli palesemente apertisi ieri, c'è poco da star tranquilli... al momento l'unione europea rimane un utopia; è facile rendersi conto di quanto siamo ancora lontani dal poterci definire "Stati Uniti d'Europa" al contrario degli USA che loro uniti lo sono davvero (pur avendo anche loro ancora le loro belle gatte da pelare a livello economico; non lasciatevi fuorviare da ciò che ci raccontano i ns mezzi di informazione nazionali, perchè da quelle parti non possono ancora affermare di averli risolti del tutto) potendo riuscire ad attuare quando lo vogliono mezzi e misure economiche che l'Europa, per statuto proprio, ancora non può fare... e a maggior ragione se ognuno inizia ad alzare il proprio muro per difendere i propri interessi.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 03 Jul 2014, 11:24

non ho seguito la vicenda. cosa sapete dell'immunità per i senatori di cui si parla?
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 03 Jul 2014, 13:00

...poco, e quel poco che ho captato non è nulla di buono, all'insegna della solita "vecchia politica" italiana...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 04 Jul 2014, 06:51

...come volevasi dimostrare, i principali cani da guardia della Merkel (Schauble & Weidmann, ndr) non ci hanno messo poi molto a ringhiare verso Renzi, [:-I] d'altra parte le armi loro le avevano affilate già da un pezzo nei confronti dell'italia e del suo debito...

Resta tutto da vedere cosa succederà da qui ad andare a 3 mesi (non 6) perchè se si avverano le previsioni di Mediobanca secondo la quale mancano "almeno" 10 miliardi di € (secondo altri molti di più, si parla di una cifra doppia) al bilancio italiano 2014 -complice una crescita che si stà rivelando inferiore alle previsioni- non so davvero da quale cappello a cilindro il prode toscano possa tirar fuori nuove risorse... io un consiglio ce l'avrei da dargli : iniziare a tagliare senza pietà (dico azzerare e incenerire proprio!) la maggior parte di quelle dannate società partecipate da stato&enti pubblici che costano ai contribuenti una tombola di quattrini senza che esse diano effettivi ritorni ai cittadini ma solo ai loro maledetti cda! [!:-!] ...che poi non è altro che quello su cui insistono i falchi europei nel caso dell'italia : "tagliare la spesa pubblica senza aumentare la pressione fiscale"(da tempo arrivata a livelli insostenibili).
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 14 Jul 2014, 14:28

Ormai passato l'effetto "droga" da mondiali di calcio, i dati ufficiali ci riportano alla cruda realtà :

stamane Bankitalia ha reso noto il dato del debito pubblico italiano a Maggio 2014 : 2.166 miliardi di €

non è tanto il dato in se a stupire (e a preoccupare, specie per chi vi stà dietro) quanto il trend di crescita rispetto a quello di fine anno 2013 : +96 miliardi di € - in pratica non è trascorso un semestre che il debito è aumentato maggiormente di quanto sia aumentato nell'intero anno 2013 !!!!! [:0] ...e quello che preoccupa ulteriormente in relazione a questo dato, è che Bankitalia comunica che le entrate tributarie sono in aumento (di poco, ma in aumento...)

Allora non ci vuol molto a capire -anche per chi non possiede una laurea in economia- la gravità della situazione; se poi associamo il tutto ad una mancata ripresa dell'economia italiana rispetto alle previsioni di inizio anno, il quadro è completo nella sua precarietà.

Francamente, non so come riusciranno Renzi & Padoan a garantire il "bonus 80" anche ai pensionati, come hanno annunciato di voler fare recentemente; già sarà difficile mantenere la promessa fatta per i lav. dip.ti... ancora un paio di mesi e sapremo come...

Certo che uno non può fare a meno di domandarsi dove vanno a finire tutti questi soldi a fronte di entrate in aumento... e allora come diceva un saggio, alla fine "è la somma che fa il totale"!! E in questo totale di certo contribuisce non poco una spesa pubbl. come la seguente :

https://it.finance.yahoo.com/notizie/ta ... 14083.html

"...1500 dipendenti di Montecitorio il cui stipendio, se decurtato, farebbe una notevole differenza.
Stando ai dati interni, questi 1500 dipendenti costano allo Stato 310 milioni l'anno. Una cifra a cui vanno sommate le pensioni - circa 227 milioni di euro - più altre voci riguardanti la Camera dei Deputati. Una spesa maggiore di quella dei 630 deputati, che hanno un costo minore rispetto ai loro dipendenti: 130 milioni, vitalizi esclusi, la cui somma si aggira intorno ai 139 milioni... Tra le voci, rientrano anche gli stipendi di consulenti, barbieri, ragionieri, autisti e centralinisti, considerati tra i più "poveri" della casta: partono con uno stipendio annuo di 30 mila euro che cresce con l'anzianità in servizio, arrivando anche a 50 mila euro dopo dieci anni e 90 mila dopo venti.
"



cambiando target, stamane ho letto un rapporto dettagliato sulle oltre 8000 società pubbliche partecipate da Stato ed enti locali, dal quale emerge che almeno 2000 di esse avrebbero più amministratori che lavoratori effettivi, e che 1000 di esse non hanno nemmeno un dipendente (ma il proprio cda, quello si, tutte!...) : speriamo che qualcuno dica a Renzi di leggerlo, quel rapporto, caso mai avesse bisogno di consigli per contenere la spesa e non avesse ancora le idee chiare sul da farsi... [:-j]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 21 Jul 2014, 15:22

Leggo da art odierno sul sito IlSole24Ore :


http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=ABDvVjcB



Spending Review "fase due" : avanti adagio, con brio...



"Tra la fine di luglio e (più probabilmente) l'inizio di agosto sarà pronto il dossier Cottarelli sulle pertecipate che dovrebbe decollare con la prossima legge di stabilità. Nel piano, che sarà consegnato a Metteo Renzi al quale spetteranno le decisioni finali sulle misure da adottare, sarà confermato l'obiettivo, fissato dallo stesso premier, di una riduzione a regime delle attuali 10mila e più partecipate a non più di mille."

oiboh, io ero fermo a "poco più di ottomila", ora sono diventate 10.000 e più???? [&:-S] pazzesco... forse non sanno nemmeno loro esattamente quante di queste famigerate "partecipate" figurano sul libro paga dello Stato italiano... [:-j]


"le prime a saltare saranno quelle "no core" che operano sul mercato vendendo prodotti di diverso genere al pubblico per i quali c'è già un'offerta consistente dal settore privato e che rappresentano circa il 40% del totale. Si tratta delle società che, anche attraverso il meccanismo delle "scatole cinesi" operano in settori non proprio in linea con i criteri della pubblica utilità: dalla consulenza al commercio al dettaglio senza disdegnare vino, formaggio, prosciutti, surgelati o fiori."

lo dicevo io : incredibile a dir poco! [:0] [xx(]



"Già alla fine della prossima settimana o al più tardi all'inizio di quella successiva sarà poi varato il decreto attuativo del Dl Irpef con cui il ginepraio di oltre 32mila stazioni appaltanti per gli acquisti di beni e servizi della Pa sarà a ridotto a un sistema articolato su sole 35 centrali di acquisto, con Consip "capofila". "

...32 mila stazioni appaltanti... [xx(]



"Molta attenzione, sarà dedicata, come ha già lasciato intendere Cottarelli nel suo blog, alla questione delle 2.761 società che risultano avere più amministratori che dipendenti. Lo stesso Cottarelli ha fatto notare che 1.213 di queste società addirittura non hanno addetti "

...1213 società senza addetti... [:0] ma 1213 società ognuna con il proprio cda da sfamare (!!!!!) e non dico altro! [xx(]


...


boh, le intenzioni sono buone; resta tutto da vedere il muro che (molto prevedibilmente) [:-j] si ergerà contro Cottarelli & Renzi per difendere privilegi e interessi di un esercito di boiardi che ha fatto baldoria finora -a spese dello Stato e dei contribuenti- e che rischia di vedersi svanire tutto quanto nel giro di breve... dubitare è lecito, perchè la storia della politica italiana ci insegna che... insomma, staremo a vedere... [:-I]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 22 Jul 2014, 08:31

Ragion di piu' per sostenere il buon "tosco". [;)]

L'avere piu' dirigenti che impiegati/addetti e' comunque tipico della PA. Per esempio e' ben noto che la GTT (azienda tramviaria) di Torino ha piu' dirigenti che autisti di pullman, con risultati sul piano dei servizi resi alla cittadinanza che lascio immaginare (per carita', sempre buoni rispetto a tante altre realta', ma con margini di miglioramento ultra-ampi).

Per non parlare poi della sanita', ove qualunque medico (anche il piu' scemo) e' automaticamente inquadrato come "dirigente medico". Tutti dirigenti, nessuno escluso. Non esistono altri ruoli intermedi.

Come gia' detto tante volte, spesso viene richesta come antidoto alla crisi la possibilita' di licenziare in tronco (gli operai, naturalmente), ma le ragioni della crisi non stanno li' ma in una dirigenza vecchia, incapace, autoreferenziale e parassitaria.

--------------------------------

Ma parlando di riforme, io non sono (purtroppo) tanto convinto in merito a quanto si sta facendo col Senato. Da un lato, forse e' vero che una riforma del Senato e' necessaria. Non intendo dire per ragioni di risparmio: per quello basterebbe dimezzare o ridurre ad un quarto il numero dei senatori, l'attuale battaglione di senatori e' a dir poco ridicolo. Intendo dire che il sistema a "bicameralismo perfetto" ormai in Europa, sempre che non abbia sentito raccontare balle, ce l'ha solo piu' l'Italia. Ci sono altre nazioni bicamerali, ma tutte con una camera alta e una camera bassa: proverbiale il caso dell'Ingihilterra. Se cosi' e', una ragione (penso) ci sara' e forse e' giusto che rimediamo anche noi.

Detto questo, pero', io ho tanto (ma tanto tanto tanto) l'impressione che il Senato non elettivo sia una colossale bojata. Non mi e' ancora chiaro - e temo che il polverone sia tirato su' ad arte - da quale àmbito saranno selezionati i futuri senatori, ma mi si prospetta gia' chiarissima l'intenzione di impiegare il Senato per ripescare i gran trombati alle elezioni della Camera, o per fare nomine che hanno alla base spaventose corruttele, con veri e propri acquisti di poltrone, cordate mafiose e via dicendo.

Piu' che "il Senato delle Regioni", l'inutile senato dei trombati e dei paraculi, secondo me.

Qualcuno ha le idee piu' chiare? [:-I]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 22 Jul 2014, 08:40

highinfidelity wrote:Qualcuno ha le idee piu' chiare? [:-I]

purtroppo no, se non pensarla esattamente come te. Sarà un'inc...ta galattica
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 22 Jul 2014, 10:43

Qualche giorno fà, ho letto un articolo sui privilegi del personale impiegato nelle due camere (non senatori o deputati, ma i vari segretari, barbieri, barmen, uscieri, portieri, tastieristi, etc etc etc) : quello che mi ha stupito è di leggere che questa gente annovera 25(venticinque) sindacati diversi a difendere i loro (e i propri, presumo...) "diritti" [:-j] e privilegi [:-j] e questo mi ha dato l'esatta idea del muro (muro? MURAGLIA CINESE!) che si ergerà da qui a breve, appena Renzi -su suggerimenti di Cottarelli -toccherà l'argomento...

sul senato e relativa riforma la penso e la vedo esattamente come chvfrc... che la pensa come Marco... conoscendo questo paese -purtroppo- temo una soluzione che si rivelerà peggiore -per le tasche dei cittadini soprattutto- rispetto alla situazione attuale (sulla quale non serve nemmeno perdere tempo e parole a commentare... [xx(] [xx(] ).


"...mi si prospetta gia' chiarissima l'intenzione di impiegare il Senato per ripescare i gran trombati alle elezioni della Camera..."

pratica peraltro già collaudata e seguitissima in quelle dannate 10.000 e passa soc. partecipate, per dare un "contentino" ai soliti trombati di partito alle elezioni politiche... nulla di nuovo sotto la luce del sole, se non che essendo l'intenzione di Renzi quella di ridurre sensibilmente il numero di quelle partecipate (poi tutto da vedere che ci riesca... [:-j] leggi sopra...) immagino una gara a gomitate vere e proprie tra i vari "candidati" [X-P] dato che il numero di posti a disposizione in teoria dovrebbe diminuire e non di poco (unica vera nota positiva di tutta la faccenda almeno in teoria).
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 23 Jul 2014, 08:13

Pare che lo spostamento dell'ex A.D. delle ferrovie Moretti a Finmeccanica voluto da Renzi stia gia' dando i suoi frutti. Un articolo che credo fara' gongolare il "solito" Alain:

http://www.lastampa.it/2014/07/23/econo ... agina.html
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 23 Jul 2014, 08:32

Grazie Marco [:D] [;)] certe notizie fanno sempre bene, a leggerle [:)]

Tanto di cappello (sinceramente) [/:-|] a Moretti, che in passato io stesso avevo criticato per certe sue prese di posizione...

È incredibile quanto emerge da questo articolo, dirigenti e personale abituati a gozzovigliare nei benefit, e che benefit!
In pratica, la fotografia (l'ennesima, quante volte in questi anni abbiamo visto lo stesso clichè!) di un paese, quale l'italia, nella sua parte più recondita, protetta e privilegiata, che gode a far baldoria con i soldi pubblici, fregandosene allegramente del momento economicamente difficilissimo del paese e di tutti quelli che stanno soffrendo questa crisi. Bello considerare che -almeno sembra- qualcosa si stia muovendo in termini di buon senso e ragionevolezza : sai quanto questo paese ne ha bisogno!!
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 23 Jul 2014, 09:11

Beh, Moretti ha sempre sulla coscienza il disastro delle cisterne di GPL di Viareggio. Non tanto il disastro in se', in merito al quale comunque puo' essergli imputata una mancanza di manutenzione del materiale ferroviario, ma i successivi licenziamenti di chi parlava e collaborava con la giustizia e tutti i tentativi di insabbiamento, di cui fu agente e promotore. Non e' certo una figura positiva.

Anche la sua visione strategica del trasporto ferroviario secondo me e' aspramente criticabile: pochi treni ultraveloci per i pochi che se li possono permettere. Gli altri: che mangino brioches. [:-j] Non esattamente cio' di cui un paese da decenni in recessione e con una tremenda necessita' di trasporto pubblico ha bisogno.

Coma tagliatore di teste, pero', e' senz'altro valido... [&:-S]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 24 Jul 2014, 11:02

Io sinceramente non capisco di cos'abbiano da lamentarsi questi "privilegiati" :


http://www.ansa.it/sito/notizie/politic ... c1b71.html


...se me lo spiegano magari capisco... però me lo devono spiegare bene, perchè io sono uno tendenzialmente lento all'ira, ma quando perde la pazienza divento "very very bad" come lo potrei essere nei confronti di questa gente che si lamenta di una decurtazione di stipendio che definire "da favola" è ancora poco, meglio esagerato proprio! ...mentre c'è (molta)gente in giro per il ns paese che soppravvive con meno di 700€/mese...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 24 Jul 2014, 12:38

E pensa che con molto pudore l'articolo tace in merito all'entita' di questi stipendi... [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 24 Jul 2014, 15:12

Ma attenzione, per la gioia di Alain [:D] Repubblica riporta le cifre. Ebbene il nuovo tetto massimo (e sottolineo: il nuovo tetto, quindi figurarsi quanto prendevano prima... [:-j] ) e' di 240000 Euro annui!

http://www.repubblica.it/politica/2014/ ... -92283608/
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 24 Jul 2014, 15:29

ops...

il famoso adagio "sono tutti finoc... col culo degli altri"
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 25 Jul 2014, 07:11

Il tetto di 240.000 € annui è stato stabilito come massimo compenso per i consiglieri parlamentari; sappiamo bene che alle due camere sono impiegati altre funzioni tra le più disparate, perfino camerieri e barbieri, e anche costoro saranno oggetto delle decurtazioni, il progetto cita infatti "taglio del compenso dei dipendenti" (di tutti i dipendenti)... ho letto -per riportate- cifre da favola quasi incredibili, circa lo stipendio dei barbieri della camera dei deputati, di un livello tale fuori da ogni ragionevolezza, così come posso immaginare quanto sia privilegiata economicamente qualsiasi tipo di mansione adibita in quelle due istituzioni... era giunta ora di darci un taglio, e quasi non ci credo che ci siano arrivati ; poi però visto che io sono uno sospettoso come s.tommaso, specialmente verso certi temi e persone, mi chiedo se lo realizzeranno davvero in pratica, perchè per ora è deciso solo sulla carta... [:-j]

Quello che appare davvero buffonesco, a parte tutto, è un commento della boldrini "E' un atto che vuole rafforzare l'istituzione parlamentare, mettendola sempre più in sintonia con la realtà difficile che sta vivendo il Paese e che a tutti deve essere ben presente"

Perchè, chiedo io, appena la situazione economica del paese lo ripermetterà, voterete di ritornare ai livelli di prima??? [xx(]

Ciò che mi fà davvero inkxxxx [!:-!] della faccenda è che questa gente gode(va) di vivere nel proprio mondo incantato fatto di coccole benefit e privilegi, incuranti di quanto di grave accade(va) al di fuori di esso da anni, fregandosene allegramente delle sofferenze altrui, l'importante è conservare lo stipendio; e che stipendio, vorrei proprio andare a fare le pulci ad ogni cameriere, barbiere, elettricista, usciere, fattorino, portiere, etc etc impiegati nelle due camere sulle relative buste paga, e chiedere loro come mai un pari funzione nella vita reale può aspirare al massimo ad 1/100 di quello che percepiscono loro... non gli chiederei nemmeno se lo considerano giusto, perchè so bene che mi manderebbero al diavolo, proprio per questo io non sarei affatto tenero con questa gente, al contrario di come si sono dimostrati a parole boldrini ed altri politici intervenuti sulla faccenda in oggetto). [:|]


.............


Ecco un illuminante articolo sull'argomento, a firma della copia RIZZO&STELLA (garanzia di verità), di inizio anno 2012 :

http://www.corriere.it/politica/12_genn ... 9677.shtml

"Come può reggere un sistema in cui uno stenografo arriva a guadagnare quanto il re di Spagna? Sembra impossibile, ma è così. Senza il taglio del 10% imposto per tre anni da Giulio Tremonti per i redditi oltre i 150 mila euro, uno stenografo al massimo livello retributivo arriverebbe a sfiorare uno stipendio lordo di 290 mila euro. Solo 2mila meno di quanto lo Stato spagnolo dà a Juan Carlos di Borbone, 50 mila più di quanto, sempre al lordo, guadagna Giorgio Napolitano come presidente della Repubblica: 239.181 euro."

"Al lordo delle tasse, un commesso o un barbiere possono arrivare a 160 mila euro, un coadiutore a 192 mila, un segretario a 256 mila, un consigliere a 417mila. E non basta: allo stipendio possono aggiungere anche le indennità. Alla Camera un capo commesso ha diritto a un supplemento mensile di 652 euro lordi che salgono a 718 al Senato. Un consigliere capo servizio di Montecitorio a una integrazione di 2.101, contro i 1.762 euro del collega di palazzo Madama. Funziona più o meno così anche per i gradi inferiori. A 53 anni un commesso è in grado di ritirarsi dal lavoro con un assegno previdenziale di 113 mila euro l'anno che, se resta fino al 60º compleanno, può superare i 140 mila. "

"Sono cifre che la dicono lunga su dove si annidino i privilegi di un sistema impazzito sul quale sarebbe stato doveroso intervenire «prima» (prima!) di toccare le buste paga dei pensionati Inps. I bilanci di Camera e Senato del resto parlano chiaro. Nel 2010 la retribuzione media dei 1.737 dipendenti di Montecitorio, dall'ultimo dei commessi al segretario generale, era di 131.585 euro: 3,6 volte la paga media di uno statale (36.135 euro) e 3,4 volte quella di un collega (38.952 euro) della britannica House of Commons. E parliamo, sia chiaro, di retribuzione: non di costo del lavoro. Se consideriamo anche i contributi, il costo medio di ogni dipendente della Camera schizza a 163.307 euro. Quello dei 962 dipendenti del Senato a 169.550 euro. E non basta ancora. Perché nel bilancio del Senato c'è anche una voce relativa al personale «non dipendente», che comprende consulenti delle commissioni e collaboratori vari, ma soprattutto gli addetti a non meglio precisate «segreterie particolari». Con una spesa che anche nel 2011, a dispetto dei tagli annunciati, è salita da 13 milioni 520 mila a 14 milioni 990 mila euro. Con un aumento, mentre il Pil pro capite affondava, del 10,87%: oltre il triplo dell'inflazione."

...poi ditemi voi se a leggere cifre del genere, uno (normale) non si deve inkxxxx... [!:-!]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 25 Jul 2014, 09:15

sono nella fase "non leggo sennò mi aumenta l'ulcera..." [:.-(]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 28 Jul 2014, 08:32

Leggi pure le cifre: ormai e' stato dimostrato che l'ulcera e' provocata dallo HELICOBACTER PYLORI e non dallo stress. [:D]

E che cifre, caro Alain!!! [:D]

Sarebbe ancora niente se quei posti di lavoro fossero accessibili: uno potrebbe semplicemente dirsi "che picio sono stato a laurearmi in fisica! Dovevo fare lo stenografo o il barbiere!". Il problema e' che lo sappiamo tutti con quale trasparentissima procedura e con quali concorsi assolutamente aperti a tutti saranno stati assunti questi simpatici dipendenti di Montecitorio... [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 28 Jul 2014, 09:34

il batterio elicotterista la provoca. Tg e Gr la aumentano... [:(]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 28 Jul 2014, 14:51

Altro sale sulle ferite aperte??... se siete fragili di salute o facilmente adombrabili di spirito non leggete ed andate oltre...

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AB7TBteB


"Montecitorio costerà oltre un miliardo anche quest'anno
Il fatto inequivocabile è che anche quest'anno, nonostante la spending review, Montecitorio continuerà a costare caro. Il bilancio 2014 prevede infatti una spesa a quota 1,037 miliardi. Rispetto al bilancio preventivo del 2013 il risparmio sarà di pochi milioni appena l'1,68% in meno. Ma il consuntivo 2013 si è chiuso con una spesa effettiva di 1,032 miliardi. Insomma tagli non se ne vedono affatto. Ma non è finita qui. Dai bilanci 2014-2016 emerge che Montecitorio continuerà a spendere oltre un miliardo l'anno fino a tutto il 2016. [:-|]

Del resto non è affatto facile intervenire sul corpaccione ricco e e stratificato di privilegi che da sempre è Montecitorio. Di quel miliardo di costi annui ben l'80% è "intoccabile". Solo gli stipendi del personale si porteranno via quest'anno 285 milioni di euro. I dipendenti in pensione costano altri 234 milioni. E siamo oltre il mezzo miliardo. Poi tra stipendi degli onorevoli e pensioni degli ex onorevoli, più contributi ai gruppi parlamentari si cumulano 303 milioni. Siamo a quota 800 milioni su un bilancio di un miliardo. E non si può certo dire che le retribuzioni dei dipendenti siano sofferenti. I dipendenti della Camera sono poco più di 1.400, protetti da ben 11 sigle sindacali, (ognuna rappresenta poco più di 100 persone) e si spartiscono una torta retributiva che nel 2013 è stata di 270 milioni. Ciascuno di loro dal commesso al barbiere, al documentarista, fino al segretario generale di Montecitorio costa ai contribuenti 181mila euro l'anno.
"

...

io mi metto nei panni -come sono, peraltro- di milioni di cittadini "normali" (per entrata mensile procapite, frutto di onesto lavoro ancora per chi ce l'ha...) a leggere cifre e dati simili, e poi chiedo a lor signori della politica e dei privilegi :

ma come fate a stupirvi, se la gente vi disprezza e perde la fiducia nella istituzioni ???
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 28 Jul 2014, 14:55

vero...
ma resto dell'idea che più la gente si allontana dalle istituzioni e dalla politica, più quei pochi che restano decidono a loro piacimento (vd Usa)
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 29 Jul 2014, 09:16

ci sarebbe da gioire, se non facesse incazzare...
http://www.fotografidigitali.it/news/decreto-cultura-foto-libere-nei-musei-con-smartphone-tablet-e-fotocamere-digitali_52450.html

mi spiego.
stamattina per radio ho sentito questa notizia.
La cosa che mi ha fatto saltare sul sedile della macchina è il "perchè" non si potessero fare le foto!
Non il flash che danneggia le opere d'arte, ancora vietato, ma perchè (hanno detto per radio e non ho veramente voglia di cercare conferma, facendo allargare ulteriormente l'ulcera) fino ad oggi c'era (c'è) un diritto d'immagine sulle opere d'arte (alcune? tutte?) detenuto da parte di un'azienda che si occupa di cartoline/libri etc... di proprietà di Gianni Letta...

Cercate voi conferme, perchè io non ce la faccio... [:(-(]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 29 Jul 2014, 09:53

Mi sembra un po' strano. Io piu' che altro ho sempre visto che erano i musei stessi a vietare le fotografie con loro regolamenti interni, in quanto interessati a vendere cartoline, riproduzioni, poster, e cataloghi nei loro bookshop.

Piuttosto puo' essere che Letta avesse una sua ditta che si occupava mafiosamente della realizzazione di questi gadget per molti dei musei italiani.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 29 Jul 2014, 10:43

@ chvfrc :

"...non ho veramente voglia di cercare conferma, facendo allargare ulteriormente l'ulcera..."

mi sa che l'unica terapia in grado di farti migliorare da quella dannata ulcera [:D] sia quella di cambiare aria... personalmente io ci penso da un pò di tempo (non per Te [:D] ma per me e per la mia salute), salvo poi considerare che la cosa non è facilmente realizzabile, praticamente impossibile, vuoi per il momento (ormai più che di momento si può quasi parlare di lustro temporale, "five years" come cantava il buon David Bowie in una sua bella song) di congiuntura economica, che magari in certi altri stati europei morde un pochino meno che da noi, vuoi per la mia età troppo matura per poter essere reintegrato ipoteticamente nel mondo del lavoro di uno stato a noi vicino... certo che penso sempre con rammarico quanto mi farebbe bene per lo spirito non aver più a che fare con certe boiate di certi boiardi italiani, quotidianamente parlando, a leggerle di continuo attraverso quegli organi di informazione nazionali che ci raccontano meno della metà di quelle boiate rispetto alla quantità reale... [:(] [xx(]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 29 Jul 2014, 10:50

anche io nutro più di un dubbio, e il fatto che l'abbiano detto su radio Capital può essere sia una conferma, data la rilevanza del mezzo, che un ulteriore dubbio data la faziosità della radio...
di certo non hanno messo questa cosa nel decreto cultura solo perchè la gente ha più cellulari in mano, perchè di turisti con cellulari e macchine fotografiche digitali se ne vedono da almeno 15 anni
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 29 Jul 2014, 11:00

Credo l'abbiano messo perche' tutto fa brodo. Se il sogno di tutta la vita di un giapponese e' spararsi un selfie davanti all'Ultima Cena di Leonardo Da Vinci, non sara' certo il massimo dell'eleganza e della finezza, ma proibirglielo e' auto-lesionista oltre che inutile e senza ragione. Che il danaroso turista giapponese venga pure a soggiornare in Italia per farsi il suo selfie... [O:-)]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 29 Jul 2014, 11:03

mmm... [J-,]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 29 Jul 2014, 11:33

Più che preoccuparsi di problemi che alla fine dei conti si rivelano essere quisquiglie o dettagli, spero che Renzi butti un occhio circa quanto riferito quest'oggi da Sangalli (pres. ConfCommercio) e sui dati che egli ha elencato :



L'Italia fa registrare un nuovo record mondiale, ma è un primato di cui c'è poco da vantarsi. Si tratta, infatti, del record delle tasse. Nel 2013 al netto del sommerso (pari al 17,3% del Pil) il nostro Paese ha toccato quota 53,2% come imposizione fiscale.

Il calcolo è stato fatto dall’Ufficio studi della Confcommercio. La pressione fiscale apparente è invece a quota 44,1%. Alla luce di questi dati Confcommercio lancia un grido d'allarme: le tasse uccidono la crescita. La pressione fiscale è cresciuta del 5% dal 2000 al 2013, con un Pil procapite che, invece, è sceso del 7%. Interessante fare un veloce confronto con le altre economie europee: in Germania nello stesso periodo la pressione fiscale è diminuita del 6% mentre il Pil reale procapite è aumentato del 15%. In Svezia, paese fuori dall’Ue ad esempio, la pressione fiscale nello stesso periodo è scesa del 14% e il Pil reale procapite è aumentato del 21%.

"Per favore - ha detto il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli - abbandoniamo l’idea di nuove tasse e di ulteriori eventuali prelievi: le tasse sono oggi la mortificazione della crescita. Le performance del 2014 sono compromesse, non distruggiamo le basi per la ripresa del 2015. L’Italia è ferma".

Un altro dato evidenzia quanto sia grave la crisi della nostra economia: dal 2008 al 2013 l’Italia ha perso in termini di Pil reale pro capite l’11,6%. Peggio di noi ha fatto solo la Grecia con un -23,2%. La Germania nello stesso periodo ha visto crescere il Pil reale procapite di 4,4 punti percentuali. La Francia ha perso 2,3 punti.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 29 Jul 2014, 13:21

E dire che e' facilissimo. Sarebbe una legge di una sola riga che farebbe piazza pulita di tutto il porcile fiscal-giurisprudenziale attuale:

ART. 1: QUALUNQUE SPESA DOCUMENTATA E' DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI.

SIC ET SIMPLICITER. E non e' neppure una novita', perche' negli USA e' cosi' da sempre.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 29 Jul 2014, 13:27

standing ovatioN!!!
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 29 Jul 2014, 13:56

STANDING OVATION nr 2 per Marco !!! [/:-|] [;)] [:)]

Tornando con i piedi per terra, però, il perchè non lo vogliano fare (se ne parla da un sacco di tempo, di attuare questa possibilità...) è fin troppo evidente : cioè che al sistema italiano sta bene che le cose, a livello fiscale, rimangano così come sono...

Io poi ho maturato nel tempo una mia personalissima idea (negativa) : se lo Stato italiano introducesse questa possibilità, temo che la ragioneria dello Stato verrebbe sepolta da milioni di scontrini fiscali appositamente tarroccati, stampati di frodo per richiedere la detraibilità... [:-j] ...non dimentichiamoci del tipo di paese col quale abbiamo a che fare...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 29 Jul 2014, 14:11

Gli scontrini ormai sono elettronici in tutto il mondo tranne che da noi. Persino in Croazia (quindi non sto parlando di Germania o Inghilterra...), dov'ero in vacanza l'anno scorso, ho assistito "in diretta" alla rottamazione di tutti i vecchi registratori di cassa con modelli nuovi collegati direttamente col ministero delle entrate. Ce li avevano pure ai mercatini ambulanti, e non sto scherzando.

In Inghilterra addirittura da dieci anni si paga al volo con bancomat senza PIN: una sfregata e via (un po' tipo fastpay). Tutto elettronico ed informatizzato fin nel buco del sedere.

Negli USA da almeno quarant'anni puoi addirittura chiedere contanti (cash!) alle casse pagando con carta di credito una cifra superiore al totale della tua spesa. A loro fa comodo perche' svuotano le casse dal contante ed evitano rapine, a te pure perche' cosi' non devi passare in banca o al bancomat, qui da noi invece e' fantascienza. Tutte le volte che ho provato a spiegarlo a qualcuno, quello non capiva nemmeno.

Comunque, lasciando stare UK e USA, se ce l'hanno fatta in Croazia (in Croazia, ragazzi...) credo proprio si possa fare anche da noi senza nessunissimo problema.

Se poi il problema e' che non lo vogliono fare perche' cosi' e' piu' facile comprarsi le mutande verdi o farsi pagare affitti vista colosseo da sconosciuti, questo e' un altro paio di maniche.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 29 Jul 2014, 14:22

beh, per come la conosco io la Croazia è la "Sfizera" dell'ex Jugoslavia... [;)]
ma poi, come farebbero le aziende a fare nero? uuuuuhhhh il neeeeroooooo!!!!! [J-,]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 30 Jul 2014, 07:15

Senz'altro lo e', ma ha una popolazione totale pari a quella del Piemonte da solo, e in compenso un PIL che e' meno della meta' di quello del Piemonte! Una simpatica repubblichina da operetta. Com'e' che e' cosi' tanto piu' avanti di noi, ultra-statone del G7? [:-I]

Il nero (non lo dico a te perche' so che lo sai benissimo) e' proprio cio' che non possiamo piu' assolutamente permetterci. Fatto passare da una classe politica e imprenditoriale ladra, corrotta e criminale come una specie di ammortizzatore sociale implicito, e' stato la rovina della nazione.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 30 Jul 2014, 07:42

Letti attentamente i tuoi ultimi due interventi, caro Marco, in particolare il feedback che riporti dalla Croazia e la descrizione di come avviene in UK e USA in fatto di pos e carte di cred, sono ulteriormente confortato nell'idea che in italia non lo vogliono proprio fare; infatti, come poi aggiunge chvfrc "come riuscirebbero poi a fare del nero" con lo strumento direttamente collegato alla AG d.Entrate??? [:0] (vai a parlare di una proposta del genere ad un commerciante italiano, [&:-S] gli viene come minimo un infarto al solo pensiero...)
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 30 Jul 2014, 08:27

Il commerciante italiano abituato a fare nero, per conto mio, puo' anche andare a spalare carbone. Dei suoi infarti non me ne frega proprio niente.

Comunque e' ovvio che sono d'accordo con te: non lo vogliono fare, altrimenti sarebbe fattibilissimo e difatti all'estero lo fanno. [:|]

Suppongo che alla fine, quando comunque sara' troppo tardi, ci costringera' a farlo come al solito l'Unione Europea con una direttiva. Sulla quale noi pagheremo anni di sanzioni per il ritardo nell'applicazione della direttiva medesima.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 30 Jul 2014, 09:50

non lo vogliono fare perchè così qualcuno (pochi) può arricchirsi, a danno di altri (molti), ma tanto non gliene frega "un granchè"
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 30 Jul 2014, 10:59

highinfidelity wrote:Il commerciante italiano abituato a fare nero, per conto mio, puo' anche andare a spalare carbone. Dei suoi infarti non me ne frega proprio niente.


Ovviamente nemmeno a me, infatti sono d'accordo con Te su tutta la linea in merito alla faccenda (ne avevamo parlato a più riprese già da anni, ricordi? [;)] ) ma era semplicemente per far meglio comprendere che per difendere i privilegi di "certe" categorie, che alla fine sono pur sempre anche elettori(di un certo peso...), i politici succedutisi nei cadreghini di Camera e Senato in 50anni(almeno) si sono ben guardati dal fare uno sgarro e creare un dispiacere a certi loro amici... non dobbiamo dimenticare mai che ci troviamo in italia, ed allora certi fatti che appaiono inspiegabili ed incredibili all'estero (nemmeno poi tanto lontano dai ns confini) diventano perfettamente normali qua da noi... [:-j]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 30 Jul 2014, 11:05

Certo che mi ricordo [;)] era solo una frase secca tanto per far capire secondo me quali sono le priorita' del paese. Risanamento totale e ghigliottina (magari anche solo fiscale, ma magari anche no... [:D] )per gli evasori.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 30 Jul 2014, 11:36

Hai ragione in quello che dici, Marco; l'evasione fiscale (bovinamente definita "nero" o "sommerso") è una delle cause dei ns cronici problemi di bilancio statale... ma in un paese come il nostro che ha scelto -per merito di una precisa parte politica- di depenalizzare il falso in bilancio si capisce bene poi quale sia l'orientamento per trattare problematiche in oggetto anche minori (come può essere il NON emettere uno scontrino fiscale all'atto di un acquisto, pratica purtroppo seguitissima)... negli USA se uno - a qualsiasi livello di cifra - viene beccato ad evadere il fisco locale viene preso e messo in prigione; qui da noi invece per la stessa azione gli danno pure un titolo di merito onorifico... [xx(] ...conoscendo il basso livello di rischio, uno in italia è ulteriormente incorraggiato a "fare il furbo"... [:-j]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 30 Jul 2014, 12:57

Guarda, basta vedere gli ultra-liberali Stati Uniti che fine han fatto fare al loro amico Madoff per il suo falso in bilancio. 150 (leggansi centocinquanta) anni di carcere, gli han dato. Qui da noi, che non siam manco ultra-liberisti ma solo dei populisti schifosi, non sarebbe manco stato penale. [!:-!]

Tutti discorsi gia' fatti assieme, ormai sembriamo due vecchi che si ripetono di continuo.

Ma d'altra parte la verita' e' e resta sempre quella, e se serve va ripetuta AD NAUSEAM... [/:-|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 31 Jul 2014, 09:53

premetto, non ne so nulla...
Ma data la fonte, un po' mi fido...
chiedo se qualcuno qui ne sa di più

http://www.greenpeace.org/italy/non-fossilizziamoci/?utm_source=EN&utm_medium=mail&utm_campaign=Renzi_D
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 31 Jul 2014, 10:14

Veramente dei nuovi progetti di trivellazioni in mare aperto si parla da almeno 5-6 anni. Renzi non c'entra proprio niente.

Sinceramente, le trivellazioni petrolifere non sono mai una bella cosa e, anche nella migliore delle ipotesi, producono comunque danno e inquinamento. Se possibile sarebbero certamente da evitare.

Pero', considerata la situazione attuale (guerra civile in Libia; crisi senza fine in Iran-Iraq potenzialmente peggiorabile per via dei nuovi scontri isreaelo-palestinesi; Egitto destabilizzato; attacco della Russia all'Ucraina nell'area di Crimea, con relative sanzioni e ripercussioni commerciali e diplomatiche) credo che sarebbe proprio il caso di renderci leggermente piu' indipendenti dal punto di vista dell'approvvigionamento energetico, almeno per quanto ci e' possibile.

Mi piacerebbe ad esempio sapere se chi ha firmato quella petizione sarebbe disposto a portare in discarica la sua bella automobile domani mattina, o a passare il prossimo inverno al freddo con quattro cappotti uno sull'altro. Meta' della gente che ha firmato sicuramente gira in SUV. E un'altra meta' sicuramente non ha mai preso un mezzo pubblico in vita sua.

A riempirsi la bocca di belle parole come "fonti rinnovabili" sono capaci tutti. A cambiare radicalmente le proprie abitudini, da quel che ho visto finora, molti ma molti meno.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 31 Jul 2014, 10:18

vedi, il mio discorso non è tanto su Renzi o quelli che firmano, quanto sulle trivellazioni. Dove? quando? quanto?
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 31 Jul 2014, 10:21

highinfidelity wrote:A riempirsi la bocca di belle parole come "fonti rinnovabili" sono capaci tutti. A cambiare radicalmente le proprie abitudini, da quel che ho visto finora, molti ma molti meno.



...triste verità. [/:-|]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 31 Jul 2014, 10:27

chvfrc wrote:vedi, il mio discorso non è tanto su Renzi o quelli che firmano, quanto sulle trivellazioni. Dove? quando? quanto?


quando si arriva all'argomento "trivellazioni", io immediatamente penso con non poca preoccupazione al fenomeno del cosiddetto SHALE-GAS - di gran moda in USA visto che sono stati i primi a scoprirlo sul proprio territorio anni fà, iniziando a montare l'ennesima bolla commerciale... [:(] ...e la cui particolarità di estrazione nasconde rischi GRAVISSIMI per l'ambiente, già ampiamente noti e divulgati, che hanno fatto propendere uno Stato come la Francia (il cui sottosuolo pare assai ricco di "gas da argilla") ad abbandonare qualsiasi idea in merito ad un possibile tentativo di estrazione, cosa che invece agli USA non importa per niente (se non creare ed aumentare profitti economici anche a rischio per gli individui... [:-!] ) anche grazie alla loro vastità di territorio che abbassa il rischio rispetto ad aree maggiormente sovra popolate come la Francia o... l'italia (ma per mettere tranquilli tutti, qui, pare che da rilievi preliminari il ns paese ne sia assai povero).
Last edited by aorlansky60 on 31 Jul 2014, 10:30, edited 1 time in total.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 31 Jul 2014, 10:28

sarà anche triste verità, ma mi ricorda un po il discorso fatto da qualcuno quando promuoveva le centrali nucleari...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 31 Jul 2014, 10:48

http://www.quotidianodipuglia.it/region ... 8456.shtml
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05 ... co/992153/

Il discorso petrolio-nucelare l'abbiamo affrontato gia' piu' volte. Alla fin fine e' sempre un discorso di bilanciamento dei rischi. Un centrale nucleare che esplode, nel giro di mezza giornata e' potenzialmente in grado di far sprofondare in un abisso infernale l'intera Europa. E' gia' successo (piu' volte) e l'abbiamo gia' visto, quindi non stiamo parlando in ipotesi. Fortunatamente i danni sono sempre stati (piu' o meno...) limitati e circoscritti, con un numero di morti contenuto, ma cio' e' accaduto piu' per il sacrificio di alcuni e per numerosi colpi di culo che altro.

Il petrolio fa anch'esso danno in modo diffuso, ma su scale temporali piu' lunghe, in modi che non hanno i risvolti improvvisi e sconvolgenti di un cataclisma continentale se non addirittura planetario, per cui appare meno rischioso e piu' socialmente accettabile (e probabilmente e' davvero entrambe le cose).

Naturalmente concordo con te che entrambe le soluzioni non siano il massimo della vita, ma per ora altre soluzioni rapide a bassi costi non ci sono, per cui bisogna conviverci. E' ovvio che il futuro, in tendenza, deve essere basato su fonti principalmente rinnovabili (solari sopra tutto), ma le tecnologie sono pronte sono in parte e, comunque, si tratta di cambiamenti epocali che richiedono un certo tempo di assuefazione ed un elevato grado di intelligenza.

E' sufficiente affacciarsi alla finestra e constatare quanti irresponsabili, mentre scriviamo, stanno circolando in strada con giganteschi SUV (io la chiamo anche: sindrome del pene piccolo) per capire che la strada e' mooolto ma mooooooolto lunga e che ci vorra' del tempo.

E vorrei anche poter vedere le abitudini domestiche e di trasporto di quelle anime pie le quali, visto che tanto non costava fatica, han firmato quella petizione tanto per fare gli spacconi a costo zero.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 31 Jul 2014, 15:35

Conto alla rovescia già partito (tempo 2 mesi e mezzo) ???... [:-I]


https://it.finance.yahoo.com/notizie/ma ... 06539.html


"Legge di Stabilità, una manovra che prevede un taglio dei conti di circa 16 miliardi di euro. Data di scadenza della manovra: 15 ottobre 2014. Tempi troppo stretti per una non facile correzione di conti. Non è una passeggiata, perché bisogna coprire il famoso bonus di 80 euro (per un totale di 10 miliardi di euro l'anno), ridurre il deficit pubblico entro il 2015, vanno finanziate le missioni militari e i fondi di cassa integrazione per chi non lavora più. Tagli di spesa ereditati dalla finanziaria del Governo Letta a cui si aggiungono altri 14 miliardi da trovare nel 2016.

Come si reperiranno tutti questi soldi? Dove si andrà a tagliare, e quanto? Non ha dubbi Ferruccio De Bortoli, direttore del Corriere della Sera: prelievo forzoso. In un paese in cui l'economia non si riprende, dove non si fanno riforme concrete per la crescita, in cui la pressione fiscale ha raggiunto il 53,2% del Pil e la disoccupazione sale – l'Istat ha dichiarato che è diminuita del 12,3% a giugno ma spaventa il dato giovanile, a quota 43,7% - una manovra correttiva sembra essere sempre più necessaria. Una manovra che sia Jp Morgan che Mediobanca che molti analisti stimano a 20 miliardi di euro. Una cifra enorme, che lascia pensare ad una soluzione drastica, come quella di un prelievo sugli assegni pensionistici oltre i 3 mila euro (solo sui trattamenti pensionistici, oppure esteso anche ai c/c indipendentemente dalla categoria di proprietario, ndr??? dubbio più che lecito, a questo punto...). [:-I]

Ne è convinto il numero uno del Corriere della Sera, che prevede inoltre, dopo il prelievo forzoso di fine anno, l'arrivo della Troika nel 2015.
Di manovra correttiva parla anche Carlo Sangalli, presidente Confcommercio: “E' meglio una scomoda verità subito che un lento stillicidio di confuse illazioni che deprimono le aspettative di famiglia e imprese”."

...

Di fatto, se davvero si avvera questa previsione ed arriva la TROIKA in pianta stabile in italia nel 2015, pazienza perdere la ns sovranità economica - che di fatto è belle che andata -e al diavolo anche la sovranità politica(tanto, per la classe politica che ci ritroviamo...) ma almeno sarebbe l'ultima speranza per vedere DAVVERO iniziare un piano di riduzione serio della spesa pubblica, al contrario di come i nostri pagliacci di politici (emblematica la figura che mostrano di se in questi giorni al senato...) non sono e non saranno mai riusciti ad attuare... con buona pace dei consiglieri della regione sicilia a cui è ancora concesso andare in pensione col minimo sindacale di 240.000 € / anno... per tacere di tutti gli altri innumerevoli casi mascherati di normale privilegio che celano forma di autentico furto legalizzato ai danni dei contribuenti, di cui questo paese è maestro ed ha fatto lo stato dell'arte nel corso del tempo. [:|]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 06 Aug 2014, 14:50

Immagino che da questa mattina al pifferaio fiorentino sia venuto un certo mal di pancia... [:-I] ...era si preparato -avendo egli canali informativi preferenziali data la sua posizione- ad un dato negativo o comunque non roseo, ma quanto pubblicato ufficialmente alle 11:00 di oggi da ISTAT va ben oltre : -0,2% di PIL al IIdo trimestre (l'attesa era per un -0,1% nella peggiore delle ipotesi) che vanno ad aggiungersi al -0,1% del primo, per un totale di -0,3% di PIL su base annua relativa al 1mo semestre 2014, con i dati provenienti dal turismo (altro bacino non indifferente di Pil per il ns paese nei mesi estivi) che non fanno presagire nulla di buono sulla base previsionale del IIIzo trimestre a causa dell'estate che non si è vista e conseguente forte calo di occupazione stagionale del settore e di tutto il suo indotto.

Sono in attesa del 14 Agosto quando Bankitalia pubblicherà il dato di deb. pubbl uff.le di fine Giugno 2014 ed il quadro sarà completo, mentre l'Ag d.Entrate ha appena ufficializzato anche un -0,8% delle entrate fiscali nel secondo trimestre...

E con un quadro complessivo del genere, il ns paese con i suoi cittadini -il sottoscritto si, almeno- assistono attoniti e impotenti alla squallida rappresentazione teatrale messa in atto dai propri rappresentanti politici, alle prese con le "riforme" alla Camera e al Senato (sono 30anni che sono alle prese con le "riforme", sulla carta, passandosi la palla, non solo da quest'anno... tanto a quelli lì, chi è che gli tocca stipendio mensile e benefit ???) la cui situazione è metaforicamente paragonabile non al Titanic, ma all'atomica di Hiroshima della quale oggi si festeggia l'anniversario.

Siamo tutti quanti seduti -noi italiani- sopra una gigantesca polveriera senza che ce ne rendiamo conto... [:-|] ...quelli che dovrebbero rendersene conto più di tutti litigano fra loro da alcuni mesi sulla riforma del senato piuttosto che sulla riforma della giustizia, passando per la riforma elettorale che di tanto in tanto viene nominata : r-i-d-i-c-o-l-i . [:|]

Nessuno di loro riesce ad immaginare che basta solo che i grandi investitori e relativi capitali che hanno dato fiducia all'italia da fine 2013 in previsione di una "ripresa" del 2014 (che non si stà avverando) abbandonino in massa "sin city" delusi dalle aspettative, e potremmo di nuovo assitere ad una spettacolare escalation dello spread modello "estate 2011" da qui a breve, con tutte le conseguenze immaginabili, altro che ripresa... con il nostro pifferaio magico ancora occupato da un solo problema, quello di chiedersi se riuscirà ad allargare la pletora dei beneficiari degli "80 denari" anche a pensionati e P.I.... mah... sarà meglio che si ridesti -o che qualcuno lo faccia per lui- dal suo sogno incantato prima che si trasformi in un incubo reale, non solo per lui ma per tutto il paese... ma d'altra parte, da uno che ha recentemente dichiarato "..il pil allo 0,2 piuttosto che allo 0,4 o allo 0,8% non cambia la vita reale del normale cittadino... [:0] cosa puoi aspettarti???...

Nel mese di agosto, si sa, le brutte notizie vengono sempre lasciate a casa, mentre sotto l'ombrellone in spiaggia tutto il paese è assopito nel tepore estivo... ma quello che si prospetta all'orizzonte è un autunno per nulla sereno (senza neppure tirare in ballo l'inverno).

Qualche giorno fà, leggevo un intervista ad un autorevole personaggio italiano che prima della pubblicazione di questi dati prospettava come "non improbabile" l'entrata in scena della TROIKA nel nostro paese per il 2015, se il quadro generale non migliora...

Beh, il quadro è questo.

Se almeno arrivasse davvero la TROIKA in italia con tutta la sua potenza, perdere sovranità decisionale a livello politico-economico sarebbe nulla, di fronte al fatto che sarebbe davvero la volta buona per vedere realizzate quelle riforme che gli italiani non sono (mai stati) in grado di attuare, con mano alla scure pesante su tutto il settore pubblico a fare incetta di imboscati, boiardi e raccomandati vari. E magari anche una pesante riduzione dei cosiddetti "diritti acquisiti".

Se non arriva quella, temo che per far quadrare i conti pubbl. 2014 in rapporto ad un Pil previsto (+0,8%) che non c'è, gli statalisti accentratori tipici di sinistra quali Renzi Delrio & C. ci somministreranno una cura da cavallo a base di nuove imposte, alla faccia di quanto stanno ripetendo da tempo [:---(] ("una manovra correttiva non è in previsione per il 2014...") [:---(]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 20 Aug 2014, 13:24

...come dicevo ero in attesa e alla fine è arrivato : 2168 mld € di debito pubbl italia alla fine del 1mo sem 2014 [:0]

il dato in se dice poco; quello che è allarmante è che in 6 mesi, rispetto al dato di chiusura del 2013, il ns deb pubbl
è cresciuto di 99 mld € (!!!!!!) tanto quanto non eravamo mai riusciti a fare in un anno intero in passato !!!!! [&:-S]
(il dato peggiore risale al 2009, anno nero della ns economia e non solo, allorchè il debito salì in un anno di 97 mld €)

C'è da chiedersi dove vadano a finire tutti questi soldi (oltre quelli che naturalmente paghiamo di interesse per sostenere il debito stesso) e se la voragine della P.A. non ha ancora calmierato il proprio inesauribile appetito, poi ti viene in aiuto la stessa Bankitalia la quale specifica che a questo aumento corrisponde un aumento della liquidità che Bankitalia stessa stà ammassando nelle proprie casse... ed allora sorge spontaneo chiedersi : perchè ??? [:-I]

perchè Bankitalia stà consapelvomente aumentando il livello di debito pubbl per aumentare la propria liquidità ???
cosa si nasconde dietro questa decisione ???

forse perchè il momento è favorevole per farlo (tassi bassissimi, decennale al 2,6% di interesse) in vista di possibili imminenti peggioramenti previsti dai ns esperti economici???... da molte parti finanziarie estere stanno recentemente sollevando il dubbio che l'italia è in una posizione sempre più critica, che non riuscirà a far risalire il proprio pil e la conseguente sopraggiunta deflazione non farà altro che peggiorare la situazione, il tutto da leggersi in un clima di diminuita fiducia via via progressiva da parte degli investitori verso il ns paese...

non so a voi, ma a me i conti non tornano : il decennale statunitense acquistato in questo momento paga il 2,4% di interesse, mentre il ns decennale paga il 2,6% di interesse... troppa poca differenza, considerati i due paesi in esame, gli USA possono garantire una fiducia sul proprio debito verso gli investitori che l'italia allo stato attuale non è in grado di fare...

Detto questo, è sicuro che già da fine Agosto, prima ancora di passare all'autunno, si prefigura un periodo alquanto "caldo" per il ns paese, con Renzi che continua a ribadire che da parte del governo "non è previsto per il 2014 un aumento della pressione fiscale"; dicesse almeno apertamente dove intende trovare i soldi per le varie coperture (perchè di certo c'è che di soldi, di molti soldi nell'ordine di 20 mld € occorrrono per fronteggiare la situazione a breve) ma per ora si limita solo a lanciare messaggi esplorativi come quello del suo min Poletti che per l'ennesima volta (come vari suoi predecessori) è tornato a ribadire la possibilità di un taglio delle pensioni "oltre un certo tetto", ipotesi che per l'ennesima volta si è vista innalzare un secco muro di "no" dalle varie parti in gioco direttamente coinvolte...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 01 Sep 2014, 07:02

"... negli ultimi mesi non si faceva altro che parlare di politica e di calcio e anche in quei casi avevano ragione sempre gli stessi..."



Questo è uno stralcio di commento lasciato da un forumista in un altro topic lontano da questo...


Per precisare : per quanto riguarda l'argomento "politico",
non è che avessero ragione sempre gli stessi; è che scrivevano sempre gli stessi (pochi),
il che è un pò differente come concetto.

Magari se l'argomento politico e sociale venisse trattato allo stesso livello di partecipazione e con lo stesso fervore con cui viene trattato l'argomento musicale (non solo in questo forum, unitamente ad altri argomenti futili ed effimeri che imperversano per la rete, ormai praticamente ovunque) forse questo paese -nella sua opinione pubblica soprattutto- sarebbe leggermente diverso...




"Libertà è partecipazione"


...quanto aveva ragione!
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 01 Sep 2014, 10:44

@Marco :


ricordi il ns confronto avvenuto non molto tempo fà sull'argomento "Inghilterra" e relativa posizione economica/sociale ???


ebbene, da ulteriori dati, segnalazioni e feedback(*) che mi sono arrivati ultimamente, credo di doverti dare ragione :


la situazione UK che pare in apparenza brillante nei numeri, sembra non essere nella realtà tutto oro per quello che luccica...


Quello che ha di fatto alzato notevolmente il pil britannico pare essere stato ultimamente (da almeno tre anni almeno) il notevole "appeal" che la sola città di Londra è riuscita ad esibire agli occhi degli investitori, facendo di essa la realtà più florida a livello mondiale attualmente, il vero "ombelico del mondo" assai più anche di New York : a Londra è un continuo fiorire di nuovi cantieri residenziali (in prevalenza di alto livello rivolti verso elevate fasce di reddito) (*) in ogni parte della città, fattore che ha innalzato progressivamente la domanda e gli investimenti e di conseguenza ha creato lavoro e ricchezza per tutto l'indotto dell'edilizia locale, ma... se ti sposti fuori città in qualunque direzione ti muovi, scopri una realtà assai differente nelle altre regioni inglesi...

(*) ricevo il feedback di un paio di colleghi che per lavoro sono stati recentemente a Londra per una settimana :
mi riportano che durante il tempo libero trascorso fuori lavoro in città, hanno visto un continuo via vai di nuovi super ricchi (russi e arabi soprattutto) sfilare in centro città in Ferrari, Lamborghini, Aston Martin, Bentley ed altri gingilli simili(a sentire loro, vedere simili auto da 300.000€ era cosa così frequente e normale come nelle ns grandi città italiane vedere passare auto di media cilindrata...) sempre accompagnati da vistose signore (per meglio dire avvenenti giovani starlette) tirate a lucido corredate di borsette Vuitton e scarpe di alta moda...

Un altro particolare di cui non avevo tenuto conto, soprattutto se paragonato agli altri cittadini area euro, è che gli Inglesi sono i più indebitati a livello europeo per quanto riguarda la propria situazione privata... il dubbio è fino a quando questa situazione critica potrà essere mascherata e sostenuta dai numeri che ultimamente l'Inghilterra vanta con rilievo verso gli osservatori economici - disoccupazione non superiore al 6% e crescita di pil 2014 ad un livello costante che conferma previsione a fine anno un +3% complessivo.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 01 Sep 2014, 13:48

Alain, di nuovo chapeau a chi sa tornare sulle proprie posizioni se non e' piu' tanto convinto di quanto affermava. E' una dote veramente di pochi. [/:-|]

Temo purtroppo che le notizie riportate dai tuoi amici corrispondano al vero. Era probabilmente una tendenza gia' in atto, ma alla quale l'attuale governo conservatore ha dato un via libera a semaforo verde fisso. Incluse una serie di farneticazioni anti-Euro il cui contesto dovrebbe, alla luce di quanto da te scritto, risultarti piu' chiaro nei suoi scopi e finalita' ultime.

Il debito privato e' stata la bomba che ha fatto saltare in aria l'economia statunitense (e quindi mondiale) qualche anno fa. Non so se il Regno Unito potrebbe fare la stessa fine altrettanto facilmente, ma una cosa e' certa: dovrebbe farci molta attenzione, mentre l'attuale governo conservatore non sta facendo attenzione alcuna, anzi!

Se dovesse accadere, non credo che questa volta le conseguenze saranno planetarie (la Sterlina non e' l'Euro, ne' e' il Dollaro) ma sono pronto a scommettere che comunque l'Italia, con la sua economia asfittica e sempre sull'orlo del burrone, ne paghera' qualche conseguenza.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 01 Sep 2014, 15:26

Si, Marco,

la filosofia di una società economicamente basata sul "debito" come quella occidentale non può non far pensare fino al punto cui sarà tirato tale limite, prima che un irrazionale panico collettivo si renda conto della "bomba" che si è costruita a poco a poco...

Quando leggo di tutte le operazioni messe in atto dalle principali banche centrali mondiali (USA, UK, UE e Giappone) per ridare linfa all'economia dopo il crak Lehman del 2008 (500 miliardi di US $ andati in fumo in un solo colpo!) inienttando un livello pazzesco di liquidità in teoria da mettere a disposizione tramite le banche a imprese e famiglie, ma in realtà andati soprattutto a foraggiare investitori, traders professionisti, speculatori e hedge funds di ogni genere, allora si inizia a capire qualcosa circa la pericolosa follia con la quale si è voluto drogare il sistema.
Ma quando si fanno troppi soldi, come in questo momento che annovera i massimi storici mai raggiunti da Wall Street,
dove stà il problema?

...leggete questo articolo e potrete capire la gravità del potenziale pronto a deflagrare :



(AGI) - Roma, 1 set. - (di Geminello Alvi)

Mentre il Dow Jones e lo S&P 500 hanno raggiunto ormai i loro massimi di sempre, anche i livelli di debito su acquisti al
margine che i traders usano per comprare azioni a Wall Street, hanno raggiunto il loro apice secondo gli ultimi dati del New York Stock exchange. I traders statunitensi hanno preso a prestito circa 460 miliardi di dollari dalle banche e dalle istituzioni finanziarie, per un ammontare al quale corrispondeva un margine netto di debito di 182 miliardi di dollari a luglio. Una cifra che di fatto renderebbe i traders piu' esposti a un calo della borsa ora che al massimo della bolla della net-economy del 2000 o prima della crisi finanziaria del 2007.

A chi abbia poi qualche conoscenza di storia economica non puo' del resto non tornare alla mente la parte che gli acquisti al margine ebbero nel boom degli Anni 20. Allora gli investitori prendevano a prestito addirittura tra l'80% e il 90% del costo dei loro investimenti, ottenendone profitti inauditi, persuasi che il gioco al rialzo non avesse mai fine e soprattutto certissimi di poter uscire dal gioco a loro piacimento. L'esito fu il crollo dell'ottobre 1929. E va ricordato che l'inizio d'autunno non e' stagione storicamente propizia. I crolli azionari sono avvenuti tra settembre e ottobre sia nel 1929, sia nel 1987, sia nel 2001, e sia nell'ultima crisi.

(AGI)
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 02 Sep 2014, 15:20

A mio modesto (ed ignorante, beninteso) parere la borsa valori, dogma centrale del capitalismo, e' difatti una presa per i fondelli. Non chiedetemi modelli alternativi migliori perche' non ne ho, ma sicuramente un'idea sulla borsa e sui suoi meccanismi me la sono fatta.

Ricordo d'aver letto molti anni fa un articolo piuttosto critico scritto da un universitario (quindi certamente non uno sprovveduto come me) il quale aveva analizzato le salite e i crolli della borsa americana dalla sua esistenza in qua e, tenuti in conto numerosi altri parametri, ne aveva concluso che in pratica tra lente (lentissime) salite e successivi crolli epocali, sostanzialmente non aveva generato nessuna ricchezza. Come se non esistesse.

Naturalmente e' impossibile ricercare quell'articolo a distanza di cosi' tanto tempo. Ho pero' trovato qualcosa che mi sembra abbastanza simile qui:

http://observationsandnotes.blogspot.it ... eturn.html

Potrei aver capito male le cose (in tal caso me ne scuso in anticipo), ma a me sembra di poter affermare che un ritorno medio del 9% al decennio equivale a meno di meta' di un tasso d'inflazione annuo al 2%, ritenuto oggigiorno piu' o meno "normale" per un'economia vivace. Ognuno tragga le sue conclusioni... [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 03 Sep 2014, 10:11

concordo in pieno.
L'unica differenza è che se a livello generale non ha creato ricchezza, a livello particolare ne ha creata tantissima in alcuni casi e in difetto in aaltri. La somma fa zero, ma sulla pelle dei singoli no. Per questo la ritengo una truffa. E il perfetto esempio di cosa avviene nella società d'oggi. Alcuni sempre più ricchi...ssimi. Altri molti sempre più poveri...ssimi
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 03 Sep 2014, 14:48

"...tra lente (lentissime) salite e successivi crolli epocali..."



Al di là della criticità etico/morale rappresentato dal sistema capitalistico che vede nelle borse la sua punta di diamante, va detto che le (ri)salite delle borse sono repentine come i loro crolli; faccio l'esempio della ns borsa valori di milano, peraltro una di quelle dalla ricchezza più misera a livello europeo (nulla di comparabile ai colossi di NYC, Tokyo e Londra) che ha visto nel luglio 2012 il punto più basso toccato dal proprio listino dopo una discesa iniziata dal 2008; ebbene, a partire da agosto 2012 certi titoli in un solo anno non solo hanno raddoppiato il proprio valore ma addirittura tripplicato, quadrupplicato etc

per fare esempi pratici :

INTESA ordinaria quotava a fine luglio 2012 0,91 € ad azione; oggi è a quota 2,32 € (ma nel corso del 2014 ha sfondato quota 2,60€ per poi ridiscendere...)

un esempio ancora più rilevante : IREN ordinaria che a fine luglio 2012 quotava 0,25€ ad azione; oggi è a quota 1,08 (ma nel corso dell'anno ha superato anche 1,30€ ad azione...)

...potrei andare avanti ancora a lungo con gli esempi, da cui è facile comprendere che se uno riesce a centrare il momento giusto di livello "minimo" o comunque non andandoci troppo lontano (e tutto sommato uno di questi periodi si è presentato a fagiolo proprio in questi anni, sia nel 2009 che nel 2012, dove praticamente non potevi sbagliarti, chi ha investito nell'azionario in quel periodo avendone le possibilità, scegliendo qualsiasi azione del listino anche a occhi chiusi ha poi realizzato un grosso profitto rivendendo nel giro di un solo anno), investendoci copiosamente (no, non come la nonnina di DelRio ed i suoi 100.000€ sottoscritti in Bot, ma in volumi che solo certi grossi hedge funds possono mettere in campo) può avere un ritorno a dir poco pazzesco nel giro di breve tempo...

...senza contare casi di speculazione vera e propria accaduti nel breve medio termine -1 mese e anche meno- negli ultimi 2 anni almeno, dove ho visto dei casi a dir poco pazzeschi che hanno raddoppiato o triplicato e anche quadrupplicato il proprio valore, senza spiegazione apparente correlata al reale valore di quella data società... un mistero, se non appunto solo spiegato da mera speculazione e basta su quel dato titolo.

Ma questo è ancora niente per rendere l'idea : avete presente la quotazione pazzesca di Facebook a Wall Street???... ha un senso, per una società di fatto basata sulla "fuffa"???... eppure molti, praticamente tutti, ci vanno dietro dandole fiducia comprandola, alzando di conseguenza la sua quotazione e di fatto dando ognuno il proprio contributo per ingigantire "la bolla"...


Quando hai chiaro il concetto su cui si basa la borsa valori, poi ti spieghi perchè -come ho scritto in un altro post- nelle principali città del mondo vedi sempre più gente girare in Ferrari o in Aston Martin con vistose signore a seguito :

in questo preciso momento storico di particolare tribolazione sociale che stiamo vivendo, grazie al fatto che le principali banche centrali hanno inondato di liquidità il sistema per ridare linfa ad una economia mondiale agonizzante, di fatto questa liquidità non è confluita ad imprese e famiglie come poteva sembrare logico pensare, ma a speculatori, traders professionisti e hedge funds che ne hanno saputo fare buon uso : il risultato di queste misure è che i ricchi grazie alla finanza stanno diventando sempre più ricchi, mentre ciò che viene a mancare è il concetto di lavoro, dato che per un imprenditore attualmente è assai più facile far soldi e profitti con la finanza che non con una propria attività privata e di conseguenza a soffrirne è poi tutto quel mondo che vive grazie al lavoro, cioè la manodopera e la grande massa di lavoratori in generale che una volta licenziati non riescono più a trovare occupazione.

Un altro dato certo è che le principali borse mondiali -in particolare NYC- hanno raggiunto attualmente i massimi mai toccati nella loro storia, livelli a cui non si accompagna una correlazione di fondamentali provenienti dall'economia reale, e questo non può che lasciare presagire che prima o poi assisteremo di nuovo ad un altro scoppio della "bolla", che potrebbe questa volta fare anche più male -inevitabilmente i destini delle borse ricadono poi sempre sulla vita reale delle persone, anche quelle più povere- rispetto alle altre che l'hanno preceduta...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 03 Sep 2014, 14:55

SIGH. [:(] Per una volta tanto speravo mi dessi torto... [:(-(]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 03 Sep 2014, 15:20

Marco,

ciò che stiamo vivendo attualmente da alcuni anni è un paradosso gigantesco nella filosofia di intendere la vita in comune; per un attento osservatore è facile arrivare a questa conclusione; stiamo assistendo alla sistematica distruzione di diritti e valori faticosamente ottenuti con decenni di lotte sociali, a vantaggio di un controllo mostruoso : Orwell non ci aveva poi visto lontano; la democrazia stà lasciando il terreno alla finanza mondiale che di fatto controlla tutto e tutti e detta legge attraverso quei pochi centri di potere in grado di muovere tutto : se un mattino decidono di vendere una cifra iperbolica di una data società nel loro portafoglio, sono in grado di farla crollare ed incenerirla in breve tempo; stesso discorso per le obbligazioni statali, se decidono di vendere -come fece la BundesBank nel 2011 nella famosa estate di fuoco, l'ultima di berlusconi- un alto livello di debito pubbl di un determinato paese immentendone simultaneamente nel mercato secondario un elevato numero di titoli, il paese preso di mira può colare a picco nel giro di breve : ricordi la conseguenza di questo, rapportato al ns paese, quando lo spread schizzò nel giro di pochi mesi da 160 qual'era a giugno 2011, ad oltre 500 nel mese di novembre dello stesso anno??...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 04 Sep 2014, 09:51

Temo sia la triste verita'. E il fatto ancora piu' grave e' che i cittadini non sono in piazza a sfasciare tutto e a montare ghigliottine, ma a casa a chattare sui loro smerdophones o a guardare la partita di pallone col loro abbonamento al satellitare. [:|]

aorlansky60 wrote:stiamo assistendo alla sistematica distruzione di diritti e valori faticosamente ottenuti con decenni di lotte sociali

In luce di questa tua frase, come mi commenti la frase di ieri pronunciata da un fascioberlusconide riguardo al fatto che l'abolizione dell'articolo 18 "non e' certo pensata per licenziare, ma per assumere di piu'"? [!:-!]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 04 Sep 2014, 12:53

guarda, caro Marco,

a leggere quello che viene affermato e pubblicato in giro, ormai non mi stupisco più di nulla ;
il manicomio è ormai pieno saturo di saccenti che pretendono di avere la risposta ai problemi.

quella frase che hai riportato copre palesemente interessi di parte, tanto è sbilanciata verso di essi.

Poi "assumere di più" dove?? come?? quando??...

...quando la domanda è ferma, perchè i consumatori non hanno propensione alla spesa -i dati correnti parlano chiaro- facendo così rallentare la produzione, con la conseguenza che quest'ultima non investe e non assume nemmeno perchè molte chiudono...

ma di cosa vogliamo star qui a parlare??? (non lo dico a te, Marco, [;)] ma a quel campione di stupidità cosmica [:-j] che ha affermato quell'idiozia che hai segnalato...)
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby Duke59 » 21 Sep 2014, 22:28

A proposito di lavoro al giorno d'oggi.

http://youtu.be/LmoetKjHUgs?list=UUEeir ... o5yNTk4b_w
Duke59
Lamb
Lamb
 
Posts: 1097
Joined: 28 Oct 2005, 16:26
Location: Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 30 Sep 2014, 08:12

IL TRASFORMISMO È DIVENTATO UN ESIGENZA

...cantava (e direbbe ancora oggi) il buon I.Fossati nel caso di cui stò per trattare :


siluro all'art.18 - prossima fine e sepoltura dello statuto dei lavoratori


Ieri sera, 29SET2014, è andata in scena presso la sede del PD la prima puntata dello sceneggiato che potrebbe rivoluzionare la regolamentazione del mondo del lavoro in italia.

È a dir poco paradossale che l'idea proviene dall'attuale segretario del partito politico italiano che eriditò la tradizione di pensiero del Partito Comunista Italiano di E.Berlinguer ed altri prima di lui, il "partito dei lavoratori" come lo chiamava affettuosamente mio padre; ma mio padre è vissuto in altri tempi, così come diversi erano gli uomini che caratterizzarono quei tempi.

È altrettanto paradossale assistere al fatto che i più soddisfatti per questa presa di posizione di Renzi (quelli che gli daranno maggiore appoggio in sede di D.legge attuativo) non siano quelli all'interno della sua parte politica ma quelli di F.I. che stanno all'opposizione, proprio quelli che cercarono di radere al suolo l'art.18 negli ultimi 18anni di storia italiana senza mai riuscirci, per ovvie opposizioni proprio di quella parte politica che ora vuole abolire l'art.18.

Che fantastico paese è l'italia. Pieno di problemi e di contraddizioni ma pur sempre sorprendente e affascinante; non puoi certo affermare che vivervi sia scontato. Duro e difficile si, ma noioso mai.

Anche Squinzi e Confindustria non nascondono la loro soddisfazione, così come la gran parte dei salotti buoni della finanza italiana, quelli che guardacaso hanno dato il maggiore appoggio a Renzi per insediarlo nel ruolo che occupa. A questo punto, si può ben dire che la metamorfosi sia da ritenersi conclusa con successo : da partito politico a tutela della classe più debole e indifesa, quella dei lavoratori, la sinistra italiana è ormai solo un ricordo perchè essa da ora ha iniziato a pensare e ad agire da destra.

La cosa buona -perchè anche in ogni caso che sembra offrire solo aspetti negativi qualche positività c'è pur sempre a volerla cercare- è che finalmente la smetteremo e potremo sotterrare una volta per tutte le diciture "sinistra-destra" che hanno disorientato intere generazioni e milioni di italiani in inutili dibattiti e faziose discussioni che lasciano il tempo che trovano; fiato e tempo sprecati inutilmente. Ora non più. Finalmente.

Ma non è difficile, per un attento lettore della situazione italiana attuale, individuare le vere motivazioni che spingono Renzi in questa direzione : anche prima della sua investitura 7 mesi fà (quella che fece impallinare E.Letta da parte di tutta la direzione PD eleggendo così a premier italiano un altro che non è stato votato per consenso elettorale...) egli aveva promesso molto ma allo stato attuale, a parte la propaganda "80"(euro) ed avere innalzato la tassazione al 26% sulle rendite finanziarie, ha realizzato poco; egli prima di ogni altro sa fin troppo bene che i tempi stringono : tra 15giorni dovrà chiudere il programma economico da varare (il famigerato "fiscal-compact" che incombe con la caccia ad almeno 20 miliardi €) e da presentare il 15 Ottobre ai burocrati di Bruxelles che si attendono qualcosa di più concreto oltre le chiacchiere e i proclami da parte del governo italiano, in cambio di "più gentili attenzioni" da concedere alla politica economica italiana.

Lo ritorno a ripetere, spezzando così anche una lancia verso Renzi e i "compagni" della sinistra del suo team :

chi crede che le decisioni politiche intraprese in italia siano frutto del ns attuale governo è uno sprovveduto;
Renzi non fa altro che seguire direttive che provengono molto più in alto di lui e fuori dai nostri confini nazionali.

Un peccato comunque. Ma l'italia è anche questa; soprattutto questa.

Si, perchè certe "riforme" in italia andavano attuate 30anni fà quando i tempi floridi avrebbero concesso decisioni impopolari ma più facilmente digeribili e più ragionevolmente pensate, anzichè barattare poltrone con voti politici, come per es la concessione ai dipendenti del pubbl impiego di potersi ritirare dal lavoro con 20anni di contributi maturando una pensione (e regalando a tutti loro la possibilità di un secondo lavoro in nero...)
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 30 Sep 2014, 12:16

Una cosa e' certa: nonostante non si sappia ancora nulla di preciso su questo famigerato job act, una cosa la si sa gia' per certa: sara' un disastro totale, una macelleria sociale senza ritorno. Come tutte le "riforme del lavoro" [:-j] effettuate negli ultimi 30 anni, d'altronde: con i "lavoratori" (quelli che ricordava tuo padre) che dormono sonni profondissimi e i sindacati che minacciano epocali scioperi generali di cui ormai non frega piu' niente a nessuno (anzi: pure meglio, cosi' la produzione resta ferma un giorno e si alleggeriscono le giacenze di magazzino, e poi vuoi mettere il risparmio sugli stipendi?).

Non sarebbe ancora niente se le cosiddette "tutele crescenti" (che ovviamente in realta' saranno decrescenti per tutti) fossero fatte precedere da una grandiosa, ultranecessaria, iperattesa riforma (= ESTENSIONE) degli ammortizzatori sociali. Ma ovviamente cosi' non sara': si introdurranno immediatamente le tutele decrescenti, promettendo un pronto arrivo degli ammortizzatori sociali i quali, come sempre, invece non arriveranno mai.

Stessa cosa se le tutele decrescenti sostituissero le diecimila forme di precariato attualmente previste. Ma anche qui, come al solito, saranno introdotte le tutele decrescenti subito, con solenni promesse e giuramenti di eliminare le altre forme di precariato poi, le quali invece resteranno in eterno esattamente dove sono. Con un unico risultato: di aver reso precari per legge anche quei pochi che ancora avrebbero avuto il colpo di fortuna di accedere ad un contratto a tempo indeterminato.

Il fatto che il criminale affidato ai servizi sociali berlusconi e niente meno che Brunetta "il grande" stiano gongolando e non perdano occasione per sottolineare quanto siano d'accordo con la riforma e come la appoggeranno in lungo e in largo in parlamento dovrebbe far capire a persone anche molto meno sveglie di Renzi di essere su una pista completamente sbagliata. Ma sembra che il nostro vernacoliere fiorentino non abbia piu' orecchie per sentire.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 10 Oct 2014, 09:37

il fatto che non si dica nulla sulla bagarre in Parlamento sul "Jobs act" (che già non usare un nome italiano mi manda in bestia) è per pudore o schifo?
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 10 Oct 2014, 11:45

Fa parte di una strategia già programmata :

proporlo e venderlo come "job-act" incute meno timore rispetto a "la metto in quel posto ai lavoratori"

grazie Renzi.
grazie Pd.
grazie FI
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 10 Oct 2014, 12:46

C'è da riferire di un altra porcata che si profila minacciosa all'orizzonte, gentilmente presentata su un vassoio d'argento dal raccontastorie fiorentino :


il TFR in busta paga.

Da quando se ne parla (cioè da quando Renzi l'ha messa in giro) mi sono discretamente documentato ma non riesco a trovare risposte ai miei dubbi, che partono dal fatto che essendo attualmente lo Stato italiano disperatamente alla ricerca di fondi, vorrà procedere in modo da raggirare il lavoratore dipendente, o almeno questo è quello che temo, e cioè :


1)- che quando decisa, la misura sarà varata "automaticamente" per ogni lavoratore dipendente, anzichè chiedere a quest'ultimo la sua volontà a volerlo o meno. Saranno esenti solo i dipendenti pubbl. e i lavoratori dip.ti del settore privato che hanno già aderito in passato a qualche forma di previdenza privata, decidendo di mettere la quota maturata del proprio TFR annuale in uno dei tanti fondi pensione [:-j] presenti sul territorio.


2)- che il TFR venga tassato alla stessa stregua delle normali aliquote IRPEF in busta paga, anzichè essere tassato tra il 22 e 25% come attualmente prevede la regolamentazione del trattamento di fine rapporto. Si tratterebbe di un vero affarone per la ragioneria dello stato e di una perenne colossale fregatura per il lavoratore dip.te.


3)- che il reddito in più (per un lavoratore che gode di un netto di 1200€ mensili si prospetta un TFR analogo da devolvere in un unica soluzione o frazionati in 12 mensilità; per uno che gode di 1500€ mensili la somma accantonata in un anno è di 1500€, e cosi via) vada poi a influire sugli scaglioni di tassazione tanto da farlo passare a quello successivo (con tanti saluti anche alle detrazioni ISEE di cui avrebbe diritto) con il risultato di vedere la propria busta paga ancora più tassata.

Spero vivamente di essere smentito non in parte ma in ognuno di questi 3 punti (anche se l'aria che tira, francamente, mi fa temere il peggio) [:-|]

Che poi questa misura serva a fare ripartire domanda e consumi, anche questo è tutto da vedere.
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 10 Oct 2014, 12:52

sul tfr credo/temo tu abbia perfettamente ragione [V]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 10 Oct 2014, 14:24

@chvfrc :

lo ripeto, sulla faccenda TFR spero vivamente di essere smentito e che i miei timori non trovino confutazione reale.

Perchè se il governo attuale si spinge in una simile carognata mettendo in pratica il peggio che ho descritto a discapito dei lavoratori, anche se ho 54anni vado anch'io decisamente (DECISAMENTE!) in piazza a protestare e forse non mi fermo alla sola protesta simbolica. [!:-!]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 13 Oct 2014, 12:24

Sul "job's act" mi sono gia' espresso in forma preventiva e per ora non ci sono novita' su quanto di (totalmente) negativo avevo gia' scritto. Per cui ritengo per ora inutile ripetermi.

aorlansky60 wrote:Saranno esenti solo i dipendenti pubbl.

In realta' non e' che saranno esenti, e' che il TFR per i dipendenti pubblici non esiste in quanto non c'e' il TFR bensi' il TFS. Il TFS e' calcolato non contributivamente ma retributivamente in base all'ultimo stipendio percepito e un calcolo tabellare. Per cui in pratica, mentre per un dipendente si sa quanto sta accantonando di TFR, di un dipendente pubblico non si sa perche' bisognerebbe avere la sfera di cristallo e sapere quale livello ricoprira' a fine carriera e quanto sara' pagato detto livello da qui a 20-30 anni o quello che e'. [:-I]

Ragione per cui di questa vaccata del TFR in busta paga ne aveva gia' straparlato a destra e a manca Tremonti, finche' i ragionieri di Stato gli avevano fatto capire (non senza soverchi sforzi) che era una stupidaggine e che non si poteva proprio fare. [:-j]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 14 Oct 2014, 11:27

highinfidelity wrote: Il TFS e' calcolato non contributivamente ma retributivamente in base all'ultimo stipendio percepito e un calcolo tabellare. Per cui in pratica, mentre per un dipendente si sa quanto sta accantonando di TFR, di un dipendente pubblico non si sa perche' bisognerebbe avere la sfera di cristallo e sapere quale livello ricoprira' a fine carriera e quanto sara' pagato detto livello da qui a 20-30 anni o quello che e'. [:-I]

scusa l'ignoranza, quindi un dip pub prende il "tfr/s" calcolato solo a fine contratto, sulla base dell'ultimo stipendio mentre i privati il calcolo avviene ogni hanno sulla base della contribuzione in quel momento?? Se ho capito bene, è una truffa... ma probabilmente non ho capito bene [:-|]
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 14 Oct 2014, 11:55

Perche' "truffa"? E' una regola chiarissima e ben precisa, sancita da una legge e da un contratto. Tra parentesi fino a ieri mattina TUTTE le pensioni di TUTTI erano calcolate in base all'ultimo stipendio percepito, e non in base ai contributi versati. Cioe' la situazione NORMALE di TUTTI era quella.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 14 Oct 2014, 12:41

appunto. non ho capito.
il tfr è, detto in termini più stupidi possibili, 1 stipendio all'anno?
il tfs è 1 stipendio all'anno, calcolato solo sull'ultimo stipendio percepito prima della fine rapporto?
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 14 Oct 2014, 13:19

<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 14 Oct 2014, 13:57

quindi, se lavoro dal 1995 al 2015, prenderò 20 volte lo stipendio del 2015 *0.8 all'incirca...
ok.
il tfr è invece stipendio 1995+stipendio1996+...stipendio 2015
??
detto sempre in termini generalisssssimi
mi sembra un po un calcolo... "sproporzionato"? [:-I]
poi, io non ci capisco niente...
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 14 Oct 2014, 14:40

Dipende da come valuti le condizioni circostanti. Per esempio se consideri che chi ha lavorato per lo stato pagando tasse allo stato rinunciando a carriere folgoranti meriti una compensazione rispetto a chi ha pagato si' le tasse allo Stato ma lavorando per un privato ed arricchendo un privato (che no, normalmente le tasse non le ha pagate).

Altrettanto se consideri che c'e' una disparita' di stipendio che ormai non solo e' palese ma pone i dipendenti dallo Stato italiano tra gli ultimissimi posti in Europa. Io ho amici operai turnisti senza laurea e senza niente che guadagnano MOOOOOOOLTO piu' di quanto guadagno io.

Soprattutto, un tempo la retributivita' era la norma per tutti. Ora gran parte dei diritti dei lavoratori sono stati annientati e quasi tutto e' stato livellato in basso su criteri contributivi. Bisognerebbe prendersela non con le poche cose rimaste ancora com'erano, ma con chi non e' sceso in piazza a spaccare tutto quand'era il momento di farlo. Opinione mia, naturalmente.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby chvfrc » 14 Oct 2014, 14:48

tu però fai una valutazione sulla situazione attuale.
Io sul principio che ha portato alla norma
User avatar
chvfrc
Lamb
Lamb
 
Posts: 1940
Joined: 09 Sep 2010, 06:42
Location: Fossano (CN)

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 14 Oct 2014, 14:57

Casomai e' il contrario. Io ti sto facendo presente che quella retributiva era la norma per tutti. Considerata la tua eta' suppongo tu abbia un padre che ha lavorato e che come il mio si e' ritirato e percepisce la pensione. Bene: la sua pensione e' stata calcolata retributivamente, ossia sugli ultimi stipendi percepiti esattamente come il TFS (in tutto o in parte, dipende dall'anno esatto in cui e' andato in pensione ma non stiamo li' a sottilizzare). Tu normalmente quando vedi tuo padre lo insulti dicendogli che e' un truffatore?
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 16 Oct 2014, 15:14

Nessuna sorpresa in merito alla faccenda TFR in busta paga, esattamente conforme nel DEF appena varato a quanto già sospettavo (vedasi miei post giorni precedenti) ;

da una delle tante note da me lette oggi come questa dell' Ag Ansa :

Nessuna riduzione fiscale per il Tfr che verrà liquidato in busta paga. Il ''tfr in busta paga'' (art.6 della bozza) potrà essere liquidato mensilmente dal primo gennaio e la richiesta, se fatta, sarà irrevocabile fino al 2018. L'importo sarà assoggettato a tassazione ordinaria.

l'unica nota positiva per i lav. dip.ti è che potranno esprimere la propria volontà ad aderire o meno (per accettare o evitare questa colossale fregatura perpetrata nei loro confronti).

Troppo buoni nei ns confronti; grazie, governo piddino&forzitalino. [:|]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 17 Oct 2014, 11:41

Sai che ti dico, Alain? Che io, se solo potessi, prenderei tutto quello che posso e porterei a casa, tasse o non tasse. Perche' tanto e' ovvio che il TFR primo o poi sparira' e che quelli della mia eta' non lo vedranno mai: come un contratto decente, come le ferie pagate, come le pensioni, come la sanita' gratis, come tutto il resto. Mi ci butterei sopra a corpo morto, se solo la cosa riguardasse anche la mia categoria... [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby aorlansky60 » 17 Oct 2014, 13:11

caro Marco, [:)]

non lo facciamo sapere troppo in giro e speriamo che pochi lo leggano passando di qui, ma purtroppo quello che hai appena scritto temo corrisponda a precisa previsione futura che ci attende, col conto da pagare per tutti quanti noi.

Se la formula avanzata dal governo avesse previsto la tassazione del TFR da erogare in busta paga nella misura privilegiata dalla attuale normativa, non ci avrei pensato un attimo, avrei aderito al tuo consiglio "meglio prendere adesso" per la serie "pochi maledetti ma subito"...

certo che così come ce la vogliono vendere non mi va proprio; oltretutto, come ha già ricordato qualcuno sono soldi già nostri, così come previsti dai contratti di lavoro sottoscritti dalle parti il cui trattamento era già stato ampiamente regolarizzato. Il sapere invece di questo cambio di regole per far contento soprattutto lo Stato (i cui benefici nella faccenda sono evidenti senza doverli ricordare...) mi fa girare alquanto i pianeti... [:-!]

Certo però anche che, come stai facendo notare, certe garanzie che credevamo incrollabili si stanno sfaldando con una velocità impressionante...
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy

Re: Dalla Toscana con furore.

Postby highinfidelity » 17 Oct 2014, 13:48

Dammi retta: arraffa tutto quello che riesci ad arraffare. Difficilmente avrai a pentirtene in un "paese" come questo. [:|]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7034
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

PreviousNext

Return to L'ultima spiaggia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest