Paolo Villaggio...

Volete parlare d'attualita', di sport o di argomenti che non hanno a che fare con i Genesis? Fatelo qui. Educazione e basso profilo sono obbligatori.

Paolo Villaggio...

Postby Salmacis » 03 Jul 2017, 09:36

...non c'è più. Magari alla sua età ci può stare, ma fa sempre male. Ammetto di essermi messa a piangere sul lavoro, era un pezzo di cuore e di infanzia. Ciao Paolo [:.-(]
- Le ho lette le FAQ, tranquilla.
- Quindi il tuo ignorarle bellamente è intenzionale?
User avatar
Salmacis
GLOBAL MODERATOR
GLOBAL MODERATOR
 
Posts: 8616
Joined: 21 Oct 2005, 17:13
Location: Italy

Re: Paolo Villaggio...

Postby highinfidelity » 03 Jul 2017, 13:08

Ciao Nadia, ben ritrovata! Mi ricordavo che ti piacesse, ma forse non avevo capito così tanto...

Anche per me è stato un genio assoluto della comicità italiana: conosco le sue sceneggiature a memoria quasi come le liriche dei Genesis [:D] e sono innumerevoli le situazioni quotidiane in cui mi rendo conto di usare il suo lessico o la sua mimica. Come pochi altri è stato in grado di far entrare il suo linguaggio nel patrimonio comune italiano, cosa non da poco. A questo si aggiunga il fatto che molti dei suoi film toccavano temi di cui sono realmente appassionato: uno su tutti il ciclismo, con esilaranti contatti tra la finzione cinematografica e la realtà agonistica o amatoriale.

Basterà dire che con un amico del liceo ci recavamo alle première dei suoi film in smoking, come se stessimo andando all'opera. [:D]

Devo ammettere d'essere riucito a comprendere molto meno Paolo Villaggio come uomo reale. Dalle sue interviste "serie" usciva spesso la figura di una persona inutilmente scontrosa, sopra le righe, spesso vagamente surreale. Forse snob, chissà. Depresso, magari. Non ricordo sorrisi o allegria nelle sue interviste. Nonostante l'affinità comica, non mi ha mai dato l'impressione d'essere una persona che avrei avuto piacere d'incontrare nella vita reale.

Forse anche per quest'ultima ragione, la notizia della sua morte per una volta tanto non mi coglie impreparato. Da decenni, difatti, persa per strada la verve comica migliore (e di questo non gliene si può fare una colpa: sono pochissimi i comici in grado di tirar fuori "trovate" sempre nuove vita natural durante), sepolto definitivamente il personaggio di Fantozzi dopo la morte di Gigi Reder, impegnato in un declino fisico inarrestabile almeno in parte coltivato volontariamente, da lustri ormai mi attendevo da un momento all'altro la notizia della sua scomparsa, giunta persino tardi rispetto a quanto mi ero figurato in principio.

Grande Paolo. Di pochi comici si può dire che i rispettivi film siano divenuti parte integrante del linguaggio espressivo d'intere generazioni.
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Paolo Villaggio...

Postby 11mo Conte di Mar » 04 Jul 2017, 10:38

Quando ieri mi ho letto la notizia ho pensato ad una presa per il culo... Gia in passato Villaggio aveva scherzato sulla sua data di morte. Poi l'amara scoperta che era tutto vero. Non sapevo nemmeno fosse ricoverato da tempo per complicazioni dovute al diabete.

Come tutti i comici, anche se sembra una banalità, era un uomo molto triste nel privato.
Dalle interviste e leggendo anche un paio di libri di Gassman, suo grande amico, appariva in effetti un tipo scontroso, volutamente solitario, autoritario nella vita, al contrario dei suoi personaggi principali, un uomo libero, controcorrente e molto concentrato su di sè. Non è stato un grande genitore per stessa dichiarazione dei figli.
Come attore è stato molto più grande di quanto spesso si pensa. Leggo di paragoni con Totò su cui non mi avventuro ma certamente Fantozzi non solo gli sopravvive ma toglie luce e ossigeno a tutto il resto, al Paolo Villaggio attore.
I Fantozzi sono ovviamente imprescindibili. Non tutti, in effetti gli imputo la colpa di non essersi venduto troppo bene, Insistendo con il personaggio oltre misura.
Personalmente trovo i primi 2 Fantozzi due capolavori del genere, anche il terzo e il quarto avevano una dignità. Poi salvo Superfantozzi che qualche scena geniale l' aveva... tutti gli altri oggettivamente sono stati velleitari quando non risibili, spesso con gag e battute riciclate dai primi film.
Un altro film culto per comicità è stato Fracchia la belva umana, ma lì il merito va condiviso con Lino banfi....

Anna Mazzamauro (la sig.na Silvani) ha commentato: Fantozzi è stato l'unico uomo ad amarmi veramente.... Frase, a pensarci, di una tristezza assoluta. [:(]

Ciao Paolo, là ritroverai Filini e magari non la nuvoletta di pioggia...
Poco più di un anno dopo Bud Spencer provo lo stesso dolore, un altro pezzo di quella parte più spensierata della mia vista che si stacca, come una lastra di ghiaccio da un iceberg...
User avatar
11mo Conte di Mar
England Seller
England Seller
 
Posts: 848
Joined: 05 Feb 2007, 12:35
Location: Italy

Re: Paolo Villaggio...

Postby highinfidelity » 05 Jul 2017, 07:39

11mo Conte di Mar wrote:Leggo di paragoni con Totò su cui non mi avventuro

A mio parere il paragone non è azzardato: fatti salvi i distinguo tra due generi di comicità diametralmente opposti, il livello di penetrazione negli usi e costumi e nel linguaggio degli italiani a mio parere può dirsi quasi pari. Almeno agli inizi, inoltre, la comicità di Villaggio può dirsi quasi del tutto esente da volgarità e turpiloquio, di pura classe, proprio come quella di Totò.

Purtroppo è innegabile che gli ultimi Fantozzi impallidivano di fronte alle prime 3-4 pellicole, ma Villaggio aveva al suo attivo anche tutta una serie di "pellicole minori" che non venivano quasi mai passate in TV ma che erano davvero notevoli. Trovo ad esempio esilarante Ho vinto la lotteria di capodanno e geniale la trovata del venditore di "kastanjakken" in Quelle strane occasioni. Come non citare poi Com'è dura l'avventura, nuovamente al fianco di Banfi, così come in Pappa e Ciccia (fenomenale l'infermera tedesca desiderosa di un "paljaccio italianen"). Personalmente poi ho un debole per Fracchia contro Dracula, idea assurda e risibile già nel titolo, quasi un duetto Villaggio-Reder, che contiene una serie di scene e battute assolutamente da antologia. A me era piaciuta anche la serie de Le Comiche, con un ritmo lento a cui non siamo forse più abituati, e con alcune trovate fenomanali, su tutte quella dello "Gnomus" che prende per i fondelli il Folletto Worwerk (ma anche il volo in aereo è da antologia). [:D]
<< Conoscete voi spettacolo più ridicolo di venti uomini che s'accaniscono a raddoppiare il miagolìo di un violino? >>
(Luigi Russolo, Intonarumorista. 1913.)
________________________

In dubbio, consultate le FAQ
User avatar
highinfidelity
ADMINISTRATOR
ADMINISTRATOR
 
Posts: 7026
Joined: 02 Jul 2003, 23:54
Location: Torino

Re: Paolo Villaggio...

Postby aorlansky60 » 17 Jul 2017, 15:27

è stato di sicuro uno dei miti della mia vita (insieme a pochi altri soggetti e personaggi); impossibile dimenticarlo, per fortuna rimarranno le sue opere, in vari formati (libri e film), a ricordarne il genio; ricordo ancora quella volta che mi accostai per la prima volta alla lettura della sua prima pubblicazione "Fantozzi" che mi fece anche più ridere del film (che avevo già visto), a momenti morivo per mancanza di ossigeno dal troppo ridere, non riuscivo a fermarmi... il guaio è che non riuscivo nemmeno a leggere, solo qualche frase e poi giù ancora a ridere, tanto era mostruosamente surreale ciò che Egli scriveva...
[:-D]
P.Villaggio rimarrà legato ai personaggi da lui inventati (Fracchia e Fantozzi) ma fuori da questo contesto vorrei ricordare un film degli anni 70, "Il...Belpaese" una satira riuscitissima su un particolare periodo storico Italiano (quello della metà anni 70) che descriveva un Paese in piena crisi economica.

Grande PAOLO,

sei riuscito a farmi ridere e ad allietare la mia vita come pochissimi altri -cosa non facile, anche se ora e da qualche tempo ci riescono anche i Politici di Governo che dovrebbero fare tutt'altro, aihmè- non ti dimenticherò. [:)]
...AMA TUTTI, CREDI A POCHI, NON FAR MALE A NESSUNO...
User avatar
aorlansky60
Lamb
Lamb
 
Posts: 8422
Joined: 30 May 2006, 07:17
Location: Parma, Italy


Return to L'ultima spiaggia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests